lunedì 23 gennaio 2023

La mia pausa dal blogging: addio o arrivederci?

Nelle ultime due settimane ho ricevuto diverse mail o messaggi da parte di lettori/amici preoccupati dal fatto che non stessi più aggiornando il blog, considerando che avevo annunciato un rallentamento delle pubblicazioni a causa dei troppo impegni lavorativi, e non un arresto.
Mi pare doveroso, quindi, dare qualche spiegazione a chi mi segue con affetto, e persino a chi passa da qui solo per curiosità.

La verità è che, ultimamente, ho più tempo libero, avendo rimodulato i miei turni lavorativi, nonché le mansioni.
Quindi, potrei tornare a scrivere un'oretta al giorno, come ho sempre fatto fino a qualche mese fa.
Però, non ne ho alcuna voglia.

Fino a Natale, non ho avuto fisicamente la possibilità di aggiornare il blog, e questo mi ha permesso di riflettere e di capire se e quanto la cosa mi dispiacesse.
Mi sono resa conto che, ultimamente, il mio bloggare era diventato quasi un dovere.
Se sapevo che per qualche giorno non avrei potuto accendere il PC, mi preoccupavo di scrivere e programmare in anticipo, per non lasciare il sito senza aggiornamenti.
Allo stesso modo, ogni sera, facevo un giro tra i blog dei miei amici più stretti, per leggere i loro post e commentarli.

Premetto, però, che, nonostante la mia attiva presenza in questo mondo, a differenza di altri colleghi blogger, ho sempre precisato che per me "Chi scrive non muore mai" non è mai stata una priorità, ma un piacevole passatempo a cui mi dedicavo dopo aver assolto ai miei compiti di moglie, madre, figlia, lavoratrice, amica, donna.
Potevo farlo, però, perché di tempo libero me ne avanzava sempre parecchio. Nel momento in cui, invece, questo si è ridotto all'osso, ho scelto di dedicarlo alla lettura di un buon libro, all'ascolto della mia stazione radio preferita, ad un film o ad una semplice passeggiata in solitaria. A qualcosa che, in quel momento di forte stress fisico e mentale, mi aiutasse a staccare ed a rigenerarmi.
La verità è che, devo ammettere, mi sono presto resa conto che il blogging non mi mancava affatto, e mi sono abituata a desiderare tutt'altro per colmare i miei spazi esclusivi.

Così, ho smesso completamente di scrivere, e non solo qui.
Ho sospeso persino l'invio di racconti alla rivista "Confidenze", perché non ho ispirazione, e forzare la mano non mi è mai piaciuto.

Tornerò a collaborare col giornale e/o ad aggiornare il blog?
Probabilmente sì. Ma se così non fosse, spero di non deludere le aspettative di nessuno.
Quello che oggi mi rende felice e appagata è diverso da ciò che mi emozionava qualche mese o anno fa.
Credo che sia la naturale evoluzione delle cose. Se tutti fossimo ancorati ad un presente eterno, e non modificassimo mai le nostre passioni, non finiremmo per sopravvivere, anziché vivere? Non ci annoieremmo inevitabilmente?
Non so voi, ma io sono convinta che la vita sia troppo breve per sprecare del tempo in qualcosa che non ci entusiasma (più).

Quindi, arrivederci amici miei.
No, non voglio dirvi addio. Perché proprio considerando che la libertà assoluta è la mia prerogativa di vita, non accetto mai diktat da parte degli altri, e tantomeno di me stessa.
Perciò, se vi dicessi che chiudo il blog, mi precluderei la possibilità di tornare qui fra un mese o una settimana. Allo stesso modo, se dichiarassi che lo aggiornerò ancora con cadenza mensile, magari mi peserebbe l'idea di non avere ispirazione per febbraio, o così via.
Voglio e posso farvi solo una promessa.
In qualsiasi parte del mondo virtuale e reale io sarò, mi impegnerò ogni giorno per essere un po' felice.
E quando questa serenità farà rima con la scrittura, non perderò occasione per riprendere la penna in mano, o far scorrere veloci i polpastrelli sulla tastiera del mio notebook.

Sappiate, però, che vi voglio bene, (non a tutti, eh? Ah, ah, ah).
Quindi continuerò ad essere presente sui vostri blog, via mail o al telefono, ogni volta che potrò.
Un abbraccio.
A presto.

50 commenti:

  1. A me dispiacerebbe molto se tu abbandonassi il blog.Dai,dai che ce la fai!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Olga!
      Ma sì, non ho nessuna intenzione di abbandonare del tutto. È solo un periodo. 😘

      Elimina
  2. Peccato, mi piaceva la tua costanza. Ma tanto ti trovo altrove XD
    E ogni volta che avrai voglia di commentare qualcosa (Sanremo no, ti prego) in questo salotto, saremo contenti di ritrovarti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tesoro mio, scansavo Sanremo quando bloggavo ogni giorno, figuriamoci adesso che scriverò saltuariamente. Io odioooo Sanremo. 😂😂😂😂

      Elimina
  3. Io ti capisco ! Anche per me , il blog non deve essere una forzatura ma un piacevole passatempo. Torna quando ti senti e hai voglia di scrivere. Ciao, io ti aspetto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, Mirtillo.
      Nell'attesa continuerò a guardare le meravigliose foto dei tuoi viaggi e delle tue mostre. 😘

      Elimina
  4. Scelta comprensibile, e non sei la prima persona che, in seguito a cambi di stili di vita e impegni, alla fine "sacrifica" il web. Anzi almeno tu stai comunicando la cosa in trasparenza.
    Un po' mi spiace perché sei una persona autentica e senza maschere, sai scrivere molto bene, e il tuo blog è stato per qualche anno il mio primo approdo sul web. Ma da (spero) amico accetto la tua scelta e... chissà un domani? 🤗

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puoi tranquillamente togliere la speranza tra parentesi.
      Mi è dispiaciuto non aver esplicitato prima le mie intenzioni, ma ho atteso di esserne certa, pensando che, magari, avendo più tempo libero a disposizione mi sarebbe tornata la voglia di impiegarlo nel blogging, e invece così non è stato.

      Ti ringrazio per i tuoi apprezzamenti e proprio perche ti considero un amico, non sparirei mai. Hai mille altri modi per trovarmi. 😘

      Elimina
  5. Capisco perfettamente il tuo stato d'animo perché è anche il mio. Ho aperto il mio blog nel 2006 e ricordo che i primi tempi era un'attività entusiasmante a cui dedicavo abbondanti tempo ed energie; a volte scrivevo anche due o tre post al giorno, preoccupandomi addirittura di programmarne per non lasciare neppure un giorno senza aggiornamento. Poi, con l'andare degli anni, le cose sono cambiate. Mi piace sempre questa attività, intendiamoci, ma non è più centrale come agli inizi, prima vengono i libri, la musica e altro. Oggi scrivo esclusivamente quando ho voglia e se ho voglia, e se sento di avere qualcosa da dire. Come dici tu, la vita è troppo breve per sprecare tempo in qualcosa che non entusiasma più come prima.
    Sono comunque contento che tu non lo chiuda, vedi mai...

    Ciao :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, no. Non lo chiudo.
      Magari fra dieci giorni mi rimetto a scrivere e penserete che sono matta. Chissà. 😂😂😉

      Elimina
  6. Claudia tu sai che io seguo te e Lorenzo in un altro posto, leggo cosa combina ogni giorno, cosa ti accade ogni giorno. Cose divertenti, altre meno ma almeno io non ti avevo perso
    Forse sono l'unica stupida a dirti che il blog era un altra cosa io qui ti commentavo in sordina, non alla vista di tanti, e magari c'era anche quella confidenza... che è inutile sui social non riesco a scrivere. Quindi sono l'unica a dirti che a me dispiace, anche se non fosse stato un post ogni giorno...beh mi dispiace...prendi oggi se fosse stato attraverso due blog chissà cosa mi avresti scritto come commento, come mamma.... su il social certo che l'apprezzo e ringrazio ma è più freddo in un giorno così.
    E proprio oggi che con la nascita di lei nasceva lui il mio blog16 anni.....
    E poi come faccio a trasmetterti il mio affetto quello costruito in tutti questi anni, commenti lunghi, poi risposte e poi ancora parole. Cavoli mi mancherai tanto.... La famiglia so che è nel tuo cuore, so che hai tanti impegni, sei una donna attiva ed è anche giusto che ti ricavi dei momenti per te, ma a me questo blog, te e i tuoi consigli, le dolci parole che sui social non possiamo scriverci mi mancherai.... se deciderai di scrivere lo vedrò dalla mia bacheca. ciao un bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tesoro, ma non è vero che non possiamo scriverci altrove.
      So che su Facebook magari ti imbarazzi, ma puoi scrivermi in privato tutte le volte che vuoi.
      Oggi ho fatto gli auguri a Miki e ho visto sul blog la carrellata di foto che hai pubblicato, ma non mi è sembrato opportuno farli anche lì.
      Io continuerò ad esserti vicina, in un modo o nell'altro.
      Un abbraccio

      Elimina
  7. Ciao Claudia, non ti nascondo che sapere di questo arrivederci mi rattrista perché il tuo è uno dei blog che seguo con più piacere. Sei sempre stata un po' un punto fermo per me sul web. Però ti comprendo e rispetto la tua scelta (ci mancherebbe!). Tra l'altro anche io qualche tempo fa ho vissuto la stessa cosa anche se con Instagram. Ho smesso di postare per un periodo e poi mi sono resa conto che stavo meglio così. A quel punto anche io ho lasciato perdere. Mi è dispiaciuto un po' perché era qualcosa a cui avevo dedicato tempo ed energie ma non potevo farci nulla se l'entusiasmo era scemato. Poi chissà, magari un giorno tornerò a postare anche lì, ma per ora va benissimo così ❤️. A presto (ovviamente continuerò a seguirti su Facebook) e grazie per tutti i bei posti che ci hai regalato ❤️

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Su Facebook continuerò a regalarti un sacco di risate, perché mi piace scrivere post sintetici e leggeri delle scene comiche che mi accadono ogni giorno.
      Poi, ripeto, tornerò anche qui. Non so quando, ma sicuramente lo farò. 😘

      Elimina
  8. Fai semplicemente ciò che reputi giusto. Anche per me stava diventando un obbligo ma poi, tra lavoro e problemi vari, mi sono reso conto che scrivere sul blog deve essere una cosa rilassante e non una costrizione o uno stress. Negli ultimi 6 mesi ho rallentato molto i miei ritmi ma ho capito che per portare avanti le mie passioni e il mio lavoro dovevo innanzitutto darmi un equilibrio. Come potrai notare, questo è il primo commnento che lascio su un blog a distanza di mesi ma non sono preoccupato: conoscendoti un po', penso che prima o poi ripasserai da queste parti. Del resto lo dice proprio il tuo blog: chi scrive non muore mai, in tutti i sensi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah
      E no, io non muoio mai. 😉

      Sì, ho notato che anche tu hai rallentato, ed è giusto così. Per trovare l'equilibrio a cui fai riferimento è inevitabile darsi delle priorità e seguirle.
      Dici bene, certo che ripasso. 😘

      Elimina
  9. Rispetto la tua ponderata decisione..mah.. ok dai no a cadenza giornaliera, ma voluta (2 post in un giorno..7 senza)cose così..poi non mollare la scrittura..magari fai pausa..e ritorna più arguta di prima.
    Mi piacevano tanto j tuoi post ..che più che post li ritenevo articoli giornalistici..sempre molto obiettivi..
    Il blog deve essere un piacere..visto che guadagno non c'è..ma solo..non solo ..scambio con altri blogger ..dunque deve dar piacere/ soddisfazione..
    Io l'ho aperto anni fa..primi anni facevo postTUTTI i giorni..mi piaceva tanto a era un grande impegno..poi ho mollato un po ..adesso metto vignetta co le mie scempiaggini..a volte serie ..spesso meno..molto meno ..ma visto che ho imparato la programmazione mi prendo un paio di ore alle settimana..e le scempiaggini son li..pubblicate..
    Dai ti aspettiamo quando vorrai..se lo vorrai ...però no non lasciar i racconti..
    Abbraccio💖💖

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le tue scempiaggini mi fanno così ridere che continuo a leggerle ogni giorno, anche se spesso non commento.
      Te lo giuro sulle banconote da 500€ che nel tuo portafoglio non mancano mai. 😂😂😂😜

      Elimina
  10. Rimango orfana del tuo blog , mi spiace e mi mancherai molto .
    Prenditi la tua pausa , è giusto , ma poi tornaaaaaaaaaaaa
    Abbraccione . Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tesoro, ma tu orfana non lo sarai mai, visto che ti scrivo e ti scriverò sempre. Perché sei sicuramente la mia lettrice più affezionata e amica.
      Prima c'erano il blog, le mail, le cartoline e qualche telefonata. Ora magari il primo verrà meno per un po', ma tutto il resto chi lo tocca. 😉😘❤️

      Elimina
    2. La tua risposta mi ha emozionata , grazie .

      Elimina
    3. Non ho detto nulla che non sapessi già. Ti voglio bene. ❤️

      Elimina
  11. Anch'io mi stavo chiedendo come mai non aggiornassi, ho pensato che fossi ammalata o troppo occupata. Certamente la vita è un continuo cambiamento e fossilizzarsi non fa mai bene, quindi se ora hai altre priorità è perfettamente comprensibile. Mettere in stand-by il blog va bene perchè ti lasci uno spiraglio aperto se hai voglia di tornare a scrivere e non crei aspettative. Sono convinta però che questo sia solo un arrivederci. Quindi buona vita a te!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah eri convinta che fossi ammalata e non mi hai nemmeno mandato una mail?!?! Brutta stronzona che non sei altro! Ahahahhahahaha
      Scherzo, ovviamente.
      Ci sono state pure le malattie, eh? Ho iniziato alla vigilia di Natale con l'Australiana che si è trasformata in gastrite a Capodanno, per poi lasciare spazio ad una terribile cervicalgia con cui ho combattuto fino a un paio di giorni fa. Ti basta? 😂😂😂
      Anzi, a dirla tutta stasera mi sento un po' raffreddata. Ricomincerò tutto da capo? 😭😭😭😭

      Elimina
  12. Hai ragione, non c'è niente di peggio che scrivere svogliati o perché "bisogna" farlo, nemmeno ci puntassero una pistola alla tempia. Ti auguro di ritrovare presto il piacere di scrivere, nel frattempo goditi la vita, perché direi che cose belle e interessanti da fare ne hai parecchie :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sì. Ho un sacco di cose da fare. Che poi siano belle o doverose, è un altro discorso. 😂😂😉

      Elimina
  13. A me succede ciclicamente di volere fare altro e proprio perché non ho mai considerato il blog come un interesse primario rispetto ad altri, lo faccio ruotare a seconda dei momenti, mettendolo in pausa quando non ho voglia di scrivere (sono stata assente, negli ultimi tempi e ora sono tornata). Certo, sto notando che la lenta moria dei blog è come un'epidemia, negli ultimi tempi, una sorta di covid della rete :D, che miete vittime. Comunque fai bene a non abbandonare del tutto l'idea di tornare a pubblicare nel blog: prenditi il tuo tempo; chi ama scrivere torna sempre al suo antico amore. La voglia ti tornerà e noi saremo qui ad aspettarti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho provato mille volte nella vita a deporre la penna, ma ho resistito pochissimo, perché scrivere fa proprio parte del mio DNA. 😅
      Quindi non mi sento contagiata dal Covid della blogosfera, ma desidero soltanto dedicarmi ad altro per un po'. 😘

      Elimina
  14. Ogni tanto passo a vedere il mio.... Pensavo di scrivere qualcosa, ma poi? Mollare di nuovo? Ti capisco, tu sei impegnata, io sono annoiata, sempre meno voglia, e poche persone lo hanno ancora. Pensaci, mi manchi già. 😘 Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La verità è che, fondamentalmente, sono annoiata anch'io. Dalla blogosfera e dalla scrittura, intendo.
      Infatti ho cominciato a dedicarmi ad altro, sperando che presto mi torni la voglia di scrivere.
      Magari accadrà anche a te. 😘❤️

      Elimina
  15. Ciao cara, ti capisco benissimo, il tempo ci cambia ed altri interessi si affacciano nelle nostre giornate...ti auguro ogni bene, un abbraccione!

    RispondiElimina
  16. Comprendo la tua decisione. Io stesso non potrei permettere al blog di sottrarmi anche spazio alle altre emozioni della vita, al contempo per me vale anche il "viceversa" ossia mi mancherebbe non poter far sentire le mie emozioni e la mia voce per dire il mio pensiero e quindi io devo e per ora riesco a "dividermi" tra vita nel blog (che poi per quello che sono e faccio per me è anche vita vera perchè scrivo di realtà drammatiche che mi colpiscono vedendole nella vita di ogni giorno) e quella al di fuori di esso. Ma comprendo che possa colpire questo senso di stanchezza o di obbligo oppressivo e lo rispetto. Mi mancherà leggerti ma tutti noi possiamo sempre sperare che magari invece il tuo sia solo un arrivederci. D'altronde se io mi illudo che l'umanità possa cambiare in meglio, credere che tu possa ritornare sul tuo blog è una possibilità molto più concreta dell'altra. Buona vita ed in bocca al lupo per qualunque cosa tu faccia

    Daniele

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Molto, molto più concreta. 😅
      Poi, noi ci seguiamo anche su Facebook, quindi sicuramente non ci perderemo di vista.
      Posto che qui ci torno eccome. 😘

      Elimina
  17. Non mi ero posto la domanda, anche perché so che qualunque cosa accada resteremo sempre in contatto ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravissimo.
      Sei tra i pochi amici e blogger a conoscere non solo il mio numero di telefono, ma persino il mio indirizzo! 😉😘

      Elimina
  18. Ti capisco benissimo, perché anch'io, da tempo, scrivo solo quando ne ho l'ispirazione, la voglia e il tempo. Scrivere per forza, per mantenere un ritmo costante, diventa praticamente un lavoro e, soprattutto noi donne, di lavori ne abbiamo già tanto. Mi capita di stare giorni senza vedere un blog, poi trovo un po' di tempo e faccio un giro su tutti, che non sono tanti. Fai anche tu così. Se te ne verrà la voglia e l'ispirazione verrai sui blog, diversamente farai altro. Hai un bimbo che cresce e che ha sempre più bisogno delle tue cure e attenzioni, un marito bisognoso del tuo affetto e un lavoro che ti impegna. Tutto il resto deve essere piacere. In ogni caso, ti ho chiesto l'amicizia su Facebook. ( il mio nome è sempre lo stesso, ma scritto in Italiano) Se avrai voglia di darmela, potremo trovarci anche là dove, comunque, scrivo solo ogni tanto. Un abbraccio grande e buona vita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho visto la tua richiesta di amicizia prima di questo commento, e l'ho accettata con immensa felicità, perché ti ho riconosciuta subito.
      Vedrai che ti divertirai un sacco a leggere i miei post, perché a differenza del blog, mi piace pubblicare brevissimi ironici spaccati di vita. 😘

      Elimina
  19. Eh sì, certe volte bisogna proprio staccare, ti capisco benissimo... Anch'io ad esempio da alcune settimane non ho molta voglia di disegnare i miei personaggi, men che meno postare loro avventure sul web... Già, il web...secondo me gli abbiamo dato un po' troppa importanza negli anni, anche per via delle tante "relazioni" che si sono venute a creare, ma occorrerebbe essere "vivi" là dove davvero conta...
    (e penso comunque che tu lo sia... Ciao🙋🏼‍♂️❤️)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente non bisogna trascurare la vita sociale reale, e curarla più di quella virtuale.
      Non fa bene chiudersi in se stessi e dietro un PC. Anche se non è mai stato il mio caso. 😘

      Elimina
  20. Che dire, mi rattrista leggere questo perché ho sempre amato molto il tuo blog. Però sarei un'egoista a volerti qua piantonata a scrivere solo perché mi tieni compagnia. Sarebbe assurdo.
    Quindi posso dire che ti capisco, perché nulla resta uguale ed immutabile nel tempo. Cambiano gli spazi, i tempi, le passioni, gli entusiasmi, i desideri. Cambiamo noi. Forse pubblicavi un po' troppo, un tempo, e questo deve averti risucchiato più energie di quanto ti facesse piacere ammettere.
    In ogni caso, io sono e sarò qui qualora vorrai tornare. Se così non fosse, ti ringrazio comunque per la piacevolissima compagnia che mi hai tenuto finora. Lo sai, io non sono tipo che scrive messaggi, che intrattiene rapporti epistolari, che manda mail.
    Un abbraccio forte a te, a Lorenzo e al suo papà.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so che non sei il tipo, anche se in un modo o nell'altro farò in modo di sentirti ancora. E "spesso".

      Quanto alle energie, no. È cambiato soltanto che, quando ho aperto il blog, avevo tutta la mattinata libera e mi piaceva stare un po' al pc. Adesso, invece, il tempo è molto meno e preferisco non accenderlo perché, quando lo faccio, mi manca la concentrazione che porta all'ispirazione.
      Ma sicuramente farò in modo di ritrovarle entrambe, perché non posso accantonare anche il giornale, che per me rappresenta la rinascita, dopo un lungo letargo.
      Mi sto solo godendo una pausa relax che potrà essere più lunga di quanto mi aspettassi, e non volevo che vi preoccupaste a vuoto.
      Ma torno. Vedrai come torno. 😘❤️

      Elimina
    2. Ok, questo mi rincuora :)
      Goditi la pausa allora e cerca di trarne il meglio. A volte è assolutamente necessario. Un abbraccio.

      Elimina
  21. Le pause ogni tanto sono necessarie, per ricaricarsi e trovare nuovi equilibri tra le novità della vita. E anche per capire cosa fare sul web!
    Goditi la pausa, dunque. Breve, lunga, non importa...

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Al momento sto leggendo molto, e mi piace avere il tempo per farlo.
      Fra due settimane, magari, vorrò tornare a scrivere. Chissà. 😉

      Elimina
  22. Carissima, prendi tutto il tempo che vuoi. Le pause sono anche un modo per caricare le batterie, per avere nuovi stimoli. Goditi il riposo. Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara. Avevo tanto bisogno di una pausa rigenerante. 😘

      Elimina
  23. E' proprio vero, è necessario fare ciò che più ci rende felici e sereni. Le priorità nel tempo possono cambiare e lo trovo assolutamente normale.
    Un abbraccio, se tornerai a scrivere noi saremo ancora tutti qua per continuare a leggerti. Buon tutto!

    RispondiElimina

Per colpa di chi ne ha abusato, minando l'atmosfera familiare che si respira su questo blog, sono vietati i commenti anonimi, così come quelli polemici e offensivi.
Se non prendi la vita con filosofia e ami mettere zizzania, sei nel posto sbagliato.