sabato 26 novembre 2022

Jukebox: 'Let it be' dei Beatles

 
Buon sabato amici.
Torna l'appuntamento col jukebox di Chi scrive non muore mai.
Oggi tocca alla richiesta di Laura Andrighetto che ha scelto una canzone simbolo degli anni Settanta, "Let it be" dei Beatles.

Composta da Paul McCartney (sebbene venga attribuita al duo Lennon-McCartney), fu pubblicata nel 1970.
A differenza di quanto possa sembrare, non si tratta di un brano a sfondo religioso, e la "Mother Mary" citata in apertura non è la Vergine Maria, bensì la madre di Paul, scomparsa prematuramente a causa del cancro, quando il compositore aveva solo 14 anni.
Nel testo, la genitrice consiglia a suo figlio di prendere la vita con leggerezza, cercando di lasciarne correre le brutture, senza annichilirsi.

Secondo gli esperti, a John Lennon la canzone non piacque, proprio per quest'ambiguità sul tema della religione. Probabilmente, però, questo fu solo un banale pretesto per screditarla, in quanto all'epoca vi erano già fortissime tensioni nella band, tanto che "Let it be" fu l'ultimo singolo pubblicato prima dello scioglimento.

Il successo del brano fu così grande che a distanza di più di trent'anni dalla sua uscita, nel 2004, raggiunse il ventesimo posto nella classifica delle "500 canzoni migliori di tutti i tempi", pubblicata dalla rivista Rolling Stone.
Credo che non esista una sola persona al mondo che non l'abbia mai ascoltato e apprezzato, infatti.
Insomma, ringrazio Laura per aver portato in questa rubrica una canzone così bella e preziosa, per la storia della musica internazionale.
Ricordo, invece, a voi che il jukebox è sempre aperto.
Aspetto nuove richieste.
Bacioni.

30 commenti:

  1. Bellissima ..veramente!
    Prendete la vita con leggerezza, che leggerezza non è superficialità, ma planare sulle cose dall'alto, non avere macigni sul cuore.” Italo Calvino. Lo diceva anche lui...e lo dico anch'io spesso (e vengo presa per i fondelli) 😉

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adoro questa citazione, tanto che le dedicai anche un post. 😉

      Elimina
  2. Canzone stupenda.
    Il curioso fatto che venga attribuita a Lennon - McCartney è dovuto all'accordo che venne siglato fra i due secondo il quale anche le canzoni composte dal singolo musicista dovevano essere comunque firmate da entrambi. Lasciando fuori ovviamente gli altri due Beatles.
    E dato che più o meno da Revolver in poi infatti ognuno dei due componeva per conto proprio, se ci si fa caso, si possono riconoscere abbastanza facilmente le canzoni da attribuire ad uno e all'altro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Francamente non sono un'intenditrice di musica, né conosco i Beatles al punto da poter riconoscere lo stile di Lennon rispetto a quello di McCartney.
      Quindi, è buio per me. 😅

      Elimina
  3. Bellissima canzone.Buon fine settimana.

    RispondiElimina
  4. Brano memorabile, tuttavia dei Beatles preferisco canzoni dalle melodie un po' più... spensierate, tipo "Help", "Penny Lane"...

    RispondiElimina
  5. Riconosco il video innanzitutto, nei filmati della miniserie vista pochissimo tempo fa, ma sulla canzone niente da dire, bellissima, tra le più belle secondo me.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tra le più belle in assoluto, o dei Beatles?

      Elimina
    2. Dei Beatles innanzitutto, e tra le 100 migliori di sempre probabilmente.

      Elimina
  6. Grazie per averla pubblicata . Per me è la più bella canzone dei Beatles .
    Mi ricorda tanto il mio soggiorno a Londra quando il fenomeno Beatles
    esplose e dovunque andassi li sentivo cantare .
    Per quel che mi riguarda , poche volte ho preso la vita con leggerezza .
    Forse questione di carattere o avversità ripetute .
    Abbraccione one one . Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma che peccato.
      Io, invece, mi sforzo di farlo ogni giorno, nonostante la vita mi presenti spesso conti salati.
      Un bacio

      Elimina
  7. Bella canzone 🙂...Tempo fa, su un forum che frequento, si fece un torneo sulla migliore canzone dei Beatles, per cui in quella occasione ebbi modo di ascoltarne parecchie...(non ricordo chi vinse...)... comunque la storia del gruppo è piena di situazioni in cui John o qualcun altro non grafica qualcosa....😅
    Buona domenica 🙋🏼‍♂️🙂

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Immagino che sia molto difficile stabilire quale sia la canzone più bella e, quanto alle tensioni tra i membri del gruppo, mi pare caratterizzino tutte le band della storia.
      Scrissi un post in merito qualche anno fa. La storia ci insegna che le band non hanno mai vita troppo lunga.. 😅

      Elimina
  8. Brano evergreen, di grande successo.
    Buona domenica.

    RispondiElimina
  9. Questa è una bellissima canzone, che si ascolta sempre volentieri !! Buona settimana.

    RispondiElimina
  10. Brano famosissimo che non sono in grado di apprezzare, è un mio limite. Riconosco la grandiosità storica e musicale dei Beatles ma non mi hanno mai affascinato. Baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caspita! Chissà se pensi la stessa cosa di "Imagine" che, per me, è meravigliosa.

      Elimina
  11. Bellissimo brano, i Beatles sono sempre i Beatles, non conta quanti anni passino❤️.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti.
      Saranno sempre i Beatles anche per i figli dei nostri figli. E così via.

      Elimina
  12. Questa canzone divenne famosa quando io ero alle medie. Ricordo le nostre prime festicciole da imbranati e i primi lenti con i ragazzini. Quante volte l'avevamo ascoltata! Mi procura sempre una certa emozione ripensare a quei tempi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello tornare agli anni dell'adolescenza, e all'emozione di quei balli. 😍😍

      Elimina
  13. Beh questo gruppo era del mio periodo e mi sono sempre piaciuti. Poi se di uno o l'altro non saprei distinguere la bellezza della canzone, delle canzoni rimane intatta. Buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo. La bellezza delle loro canzoni prescinde dal fatto che siano state scritte da un membro o dall'altro.

      Elimina

Per colpa di chi ne ha abusato, minando l'atmosfera familiare che si respira su questo blog, sono vietati i commenti anonimi, così come quelli polemici e offensivi.
Se non prendi la vita con filosofia e ami mettere zizzania, sei nel posto sbagliato.