domenica 28 febbraio 2021

Il compleanno di Dino Zoff

 
Oggi l'ex portiere Dino Zoff compie 79 anni.
Ho scelto, quindi, di cercare una citazione famosa che gli appartenesse, per omaggiarlo in questo mio spazio dedicato all'almanacco della domenica.
Ne ho trovata una che mi sento di condividere con voi, seppur analizzandola metaforicamente.

"Ho sempre desiderato essere portiere,
forse perché in campo
il portiere è un uomo solo
e a me piacciono gli sport individuali".

Premetto che non ho mai amato lo sport, in tutte le sue forme.
Quindi vorrei traslare il concetto nella vita quotidiana, e anche nel lavoro.

Pur essendo molto socievole, infatti, sono sempre stata parecchio individualista.
Non amo lavorare in team, ad esempio, poiché non tollero l'idea di dover pagare per gli errori degli altri.
Perché sì, anch'io sbaglio, sebbene accada raramente, perché sono severissima con me stessa, ma ho l'abitudine di pagare le mie colpe e di non volermi addossare quelle degli altri.

Quindi, se mai avessi dovuto praticare uno sport, di sicuro ne avrei preferito uno individuale.
In questo modo, infatti, se perdi o se vinci, non puoi che attribuire meriti e colpe esclusivamente a te stesso.

Che ne pensate? Amate, al mio contrario, il gioco di squadra?
Un altro problema che ho è che, essendo molto perfezionista, tendo a superare le prestazioni dei colleghi, e questo può ingenerare tensioni non indifferenti.
Pertanto, preferisco evitare, sebbene abbia spesso lavorato in gruppo, senza grossi problemi.

Insomma, per me Zoff aveva ragione.
Intanto, buon compleanno a lui e buona domenica a tutti voi.

34 commenti:

  1. Buongiorno e buona domenica Claudia
    festeggio Theni il grande sciatore
    Con pierino Gros erano la valanga azzurra
    Aururi anche al grande Zof si intende

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non conosco questi sciatori.
      Buona domenica anche a te. :*

      Elimina
  2. Ooooh grandissimo posto oggi!
    Dino Zoff per me è un grandissimo, anche se non ha mai vestito la maglia del Milan. Grandissimo portiere, grandissimo uomo.
    Anche io amo il ruolo del portiere.
    Perché dà quel tocco di colore in più con le sue divise. Perché la parata è uno dei gesti più spettacolari del gioco del calcio.
    Ma io amo il gioco di squadra.
    Il miglior gioco di squadra è il collettivo che esalta anche le caratteristiche individuali.
    Guarda il caso: oggi siamo usciti con due post che comunque sono in connessione :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E sì. Tu hai dedicato uno splendido post ad una ormai ex collega, io invece ho parlato di gioco di squadra sul lavoro.
      Ripeto, ho avuto la fortuna di incontrare colleghi eccezionali nel mio percorso di vita, MA mi trovo più a mio agio a lavorare da sola.
      Buona domenica. :*

      Elimina
  3. Auguri a questo grande mio conterraneo!Buona domenica.

    RispondiElimina
  4. Dall'attuale esperienza che sto facendo come docente, il lavoro di squadra non fa proprio per me: siccome nel mio campo ambisco all'eccellenza, non trovo giusto dividere meriti e colpe con altri, specie se questi vedono il "mio" corso come uno dei tanti che hanno sottomano e non come "IL" corso che stanno tenendo...
    Riconosco tuttavia che molti risultati sono raggiungibili soltanto facendo squadra. Ma dev'essere una squadra affiatata e che ci si supporti a vicenda. Come due pattinatori sul ghiaccio.

    Dino Zoff grande sportivo, auguri a lui!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, avrei potuto scrivere le tue stesse parole.
      In qualsiasi settore io abbia lavorato negli ultimi vent'anni, ho sempre mirato all'eccellenza.
      Molti colleghi, invece, miravano solo a portare lo stipendio a casa e, quindi, facevano lo stretto indispensabile.

      Elimina
    2. Il paragone coi pattinatori è ispirato al film Casomai, che nel ruolo del prete ha Gennaro Nunziante, autore di Toti e Tata.

      Elimina
  5. Un campione dei miei tempi !!! Già 79 anni, non pensavo !!! Auguri a Dino Zoff. In quanto alla frase, a me piaceva lavorare in gruppo perchè ci si potevano scambiare le idee, l'idea che non veniva a me, magari veniva all'altra e , insieme, si poteva migliorare il lavoro. Certo,come dice Gas, con i compagni ci deve essere affiatamento e ci si deve supportare a vicenda, altrimenti è inutile. Buona domenica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho mai visto il ruolo dell'insegnante come un lavoro di squadra, sai?
      In fondo ciascuno di voi insegna la propria materia e non credevo che i punti di contatto col resto del corpo docente fossero chissà quanti. Se non per lamentarsi dei casi patologici. :))

      Elimina
  6. Anche se non seguo il calcio , Dino Zoff mi è sempre piaciuto .
    Lo penso come un uomo schivo , di poche parole ma di tanti fatti .
    Tantissimi Auguri a lui e una buona vita .
    Io non ho mai lavorato in squadra e quindi non saprei risponderti .
    Felice Domenica . Bacioni oni oni . Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se avessi lavorato in squadra saresti stata la preferita dei maschietti, per il tuo fascino e la tua simpatia, ma per gli stessi motivi, le donne ti avrebbero invidiata e, probabilmente, messo i bastoni tra le ruote.
      Quindi meglio girare il mondo da sola e lavorare in autonomia. ;)
      Bacione one one

      Elimina
  7. Brava Claudia. Buon compleanno a una delle più grandi leggende del calcio mondiale! Uno che ha vinto tanto ma avrebbe meritato ancora di più. Grande Dino Zoff, vero maestro di stile e sportività

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho speso grandi parole per lui, perché comunque io e il calcio restiamo due mondi diametralmente opposti. :)

      Elimina
  8. Ma che strano ...non saprei risponderti .
    Penso che quello di cui parli te sia soprattutto riferito al lavoro autonomo.
    Essere imprenditore di te stessa e magari avere una squadra da dirigere per arrivare a un risultato comune che soddisfi te in primis .
    Perché ad esempio io lavoro per me il mio so farlo però so che se non ci fossero altre figure ( gioco di squadra) sarebbe vano.
    Negli sport ho sempre preferito il nuoto quindi uno sport individuale ma non disdegno quelli di squadra , se posso scegliere evito il calcio perché non son proprio bravo.
    Ma se devo buttarmi mi butto ( peccato per chi mi ha in squadra 🤣)
    Auguri a Zoff
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà ho sempre lavorato come dipendente.
      Prendi, ad esempio, la reception di un hotel.
      Se io sono precisissima in tutto, poi arriva la collega del turno pomeridiano e confonde le date delle prenotazioni, o sbaglia le fatture, perché devo beccarmi un rimprovero dal direttore che cura il settore reception e non chiede chi ha commesso il singolo errore?
      Allora non ci sto. Preferisco lavorare da sola e pagare soltanto le mie colpe.
      Capisci ora?
      Mi son sempre beccata un sacco di cazziatoni per colpa della disattenzione dei miei colleghi.

      P.S. Ho appena finito di preparare il post del jukebox con la tua canzone che, però, sarà online il 5 giugno.
      Caspita che storia! Sono sconvolta.

      Elimina
  9. Auguri!!!
    Io vado da sola..mi piace mettermi alla prova..ma se devo farlo in squadra non ho problemi..mi piace stare con altri
    Anni fa lavoravo in squadra ..vero c'e chi non faceva una mazza..poi si beccava encomio
    ...e anche premio produzione..o viceversa ti prendevi sfuriata x cose che non avevi fatto..ma mi piaceva..poi ho dovuto cambiare..stare sola ..e li rispondevo direttamente ..se sbagliavo colpa mia ..se fatto bene merito mio ..e mi piaceva ..dunque non saprei che dire in merito..
    Serena domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho già detto tutto.
      Sono molto socievole e sto benissimo in compagnia.
      Porto sempre l'allegria nel gruppo. Ma al lavoro meglio lasciarmi sola. ;)
      Bacio.

      Elimina
  10. Buona domenica, Claudia e buon compleanno a Dino Zoff, portiere dei tempi in cui il calcio non mi era così indifferente come oggi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eppure immagino che a casa tua se ne parli molto, con tre uomini in famiglia... 😅

      Elimina
  11. Innanzitutto Auguri al mitico Zoff e buona domenica a te e a tutti, che sport avrei voluto praticare? Calcio, quindi capisci bene ;)

    RispondiElimina

  12. Condivido la sua citazione anch'io da ragazzo, quando giocavo con gli amici amavo o fare l'attaccante, ovviamente, o moltissimo il portiere. È un ruolo oggi cambiato in parte ma resta il fascino nonché quel senso di solitudine e di responsabilità tutta sulle proprie spalle che è la stessa che ti accende una fiamma dentro quando fai un intervento decisivo che ti chiami Zoff, Donnarumma, Perin, Neuer o sia tu che esci in presa bassa su un tuo amico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quindi hai avuto un passato da calciatore anche tu.
      Wow.
      Io immagino che sarei stata allergica allo sport anche se fossi nata maschio. 😅

      Elimina
    2. No non da calciatore vero in una squadra vera ma tra amici :-))) Fatta questa doverosa precisazione, è vero che in porta ero davvero bravino e soprattutto coraggioso ossia per es. non avevo paura ad uscire sui piedi degli avversari.

      Elimina
    3. Avevo immaginato si trattasse di calcio amatoriale tra amici.
      Resta comunque un bel talento.

      Elimina
  13. Anche io non amo gli sport di squadra e amo poco pure lavorare in team.
    E del resto individualista lo sono sempre stata, fin dalla più tenera età.
    E' una questione caratteriale.
    Baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu, però, sei anche molto schiva e solitaria.
      Io, invece, adoro circondarmi di gente, ma sul lavoro meglio di no. 😅

      Elimina
  14. Fino a quando non ho cominciato a lavorare, pensavo di amare il gioco di squadra. Poi ho scoperto come lavorano certe persone... e diciamo che ormai ho cambiato opinione.
    Grande Dino Zoff... che ha anche difeso i pali del mio Napoli. E va ricordato anche come allenatore: con lui siamo arrivato a una decina di secondi dalla vittoria di un Europeo. Quanto ci rimasi male...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco...
      Immagino chw anche tu ti sarai beccato non pochi rimproveri a causa di altri. E che rabbia fa!

      Elimina

Per colpa di chi ne ha abusato, minando l'atmosfera familiare che si respira su questo blog, sono vietati i commenti anonimi, così come quelli polemici e offensivi.
Se non prendi la vita con filosofia e ami mettere zizzania, sei nel posto sbagliato.