domenica 7 febbraio 2021

Buon compleanno Pinocchio (Disney)!

 
81 anni fa la Disney lanciava uno dei suoi film più amati di sempre, Pinocchio.
Sebbene il burattino di legno inventato da Carlo Collodi avesse origini antichissime 1883, infatti, Walt Disney decise di portarlo al cinema il 7 febbraio del 1940.
Si tratta del suo secondo lungometraggio, dopo il successo di "Biancaneve e i sette nani", uscito due anni prima.

Va detto che sono molto legata a "Le avventure di pinocchio".
In seconda elementare, infatti, la maestra Adriana ce lo propose per la sezione narrativa, e conservo ancora proprio quel libro, con tutti i disegnini e le annotazioni a margine.
Mi piacque così tanto, che l'ho riletto spesso negli anni, e non ho perso occasione per leggerlo anche a mio figlio.

Della versione Disney, però, francamente, ho un ricordo molto labile.
L'ho visto pochi anni dopo aver letto il libro e credo che non mi sia più capitato di guardarlo da allora.

In occasione di questo compleanno, però, ho scelto di dedicarvi una citazione presa dall'opera di Collodi.
“Non ti fidare, ragazzo mio,
di quelli che promettono di farti ricco
dalla mattina alla sera.
Per il solito, o sono matti o imbroglioni!”

Quante volte vi sarà capitato di ricevere false promesse dagli impresari di turno?
Siete riusciti a star lontani dai sogni di gloria senza fatica, o vi siete lasciati coinvolgere?

Personalmente, non ho mai accettato compromessi nella mia vita professionale e sentimentale.
Difatti, non potrei ringraziare nessuno per le mie varie esperienze, né allo stesso modo rimproverare terzi.
Inoltre, tutto quello che ho l'ho guadagnato lavorando duramente, senza mai accettare regali, nemmeno dagli affetti più cari, e ne vado orgogliosa.

Sarà in minima parte anche degli insegnamenti di Collodi se tendo a non fidarmi mai di nessuno, e a ragionare molto prima di compiere qualsiasi azione? Chissà.

Comunque, buon compleanno Pinocchio, e grazie a Walt Disney per aver animato questo dolcissimo burattino, permettendogli di entrare nelle case e nei cuori di tutto il mondo.

40 commenti:

  1. Buon giorno di pioggia e auguri ad un mio conterraneo, 34km e sono a Collodi.
    Credo proprio vero che quello che ci ha colpito in tenera età sia sia cresciuto in noi e diventato energia morale. Penso a che esempi stanno dando tanti genitori a i loro figli attualmente e che uomini saranno un domani.
    Collodi e villa Mansi col suo giardino delle farfalle e la grande vbalena come il grillo e la casa fatta di bottiglie quelle della fatina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un esempio pessimo.
      Proprio ieri sono stata aggredita verbalmente da un branco di dodicenni.
      Bambini (perché a quell'età di bambini si tratta) che sicuramente non hanno una guida educativa e non potranno diventare uomini di valore.

      Elimina
  2. Pinocchio, visto in più versioni, a cominciare dallo sceneggiato di Comencini, quindi il film Disney qui citato, le due serie animate, il film con Benigni... Mi manca il fumetto edito dalla Bianconi.
    Da qualche parte ho anche il libro, regalatomi da mia zia e letto una sola volta.

    Una storia ricca di spunti e insegnamenti, oggi forse dimenticati, dato che dubito le nuove generazioni si siano mai approcciate ad almeno una delle versioni di Pinocchio che ho elencato. Più comodo sfidarsi alla Playstation o pubblicare stupidaggini su qualche social. 😕

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente le nuove generazioni avrebbero da imparare da un classico come Pinocchio, ma dubito anch'io che abbiano mai letto il libro o, almeno, visto un film o cartone in merito.

      Elimina
  3. Penso che Pinocchio faccia parte dell'immaginario di tutti. È il bambino vero, nudo e crudo, con gli occhi della meraviglia. E contemporaneamente vive in un mondo vero, PIE i di trappole e insidie. E penso che la vita sia muoversi tra queste due realtà: la voglia di sincerità e bellezza da una parte e il mondo reale dall'altro. Difficile, ma non impossibile. Buona giornata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente non impossibile, ma troppo spesso non ci si prova neppure.
      Purtroppo.

      Elimina
  4. Ottimo, io l'ho programmato per questo pomeriggio proprio pochi minuti fa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fantastico! Finalmente avrò qualcosa da dire, perché purtroppo faccio molta fatica a trovare un argomento che conosco sul tuo blog. 😔

      Elimina
    2. diciamo che la colpa è anche mia visto che mi sto dedicando troppo ai fumetti in questo periodo. Di solito faccio anche altro ma è anche un periodo movimentato visto che si sta muovendo qualcosa a livello di colloqui di lavoro (ma non di lavoro, sti pezzenti!)

      Elimina
    3. Tranquillo. Tu fai bene a scrivere di quelle che sono le tue passioni. Se poi con coincidono con le mie o con quelle di altri lettori, pazienza.
      Aspetteremo "tempi migliori".
      Quanto ai colloqui, invece, speriamo bene, anche se, come tu dici, purtroppo raramente si trasformano in vere occasioni di lavoro.

      Elimina
  5. A scuola leggevamo Pinocchio,i bambini erano entusiasti.Buon pomeriggio.

    RispondiElimina
  6. Nessuno ti regala niente a questo mondo, soprattutto il denaro. Comunque Auguri a Pinocchio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eppure esistono ancora molti creduloni che si lasciano incantare dal ciarlatano di turno.

      Elimina
  7. Non ricordo se ho visto il film di Pinocchio ma, ricordo benissimo di
    averlo letto da bambina . Tenero Pinocchio , così dolce , così innocente ,
    come faceva conoscere la malizia e l'inganno ?
    Già da allora ; Collodi conosceva la disonestà .
    Buona Domenica . Bacione*** Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo temo che la disonestà sia senza tempo, e dunque non mi stupisco che Collodi l'abbia inserita nel suo capolavoro.
      Buona domenica a te.
      Bacione one one

      Elimina
  8. Buon Compleanno Pinocchio !! Ricordo poco niente del cartone Di Disney, ricordo meglio la versione di Benigni (che non mi è piaciuta tanto) o quella con Manfredi come burattinaio e la fata turchina , la Lollo, mi pare . Certo Pinocchio ci ricorda che è megli non fidarsi tanto e stare attenti !! Buona domenica piovosa !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Insomma, la diffidenza non è sempre un sentimento negativo, ma spesso rappresenta uno scudo, una difesa dalle angherie del mondo.
      Buona domenica a te.

      Elimina
  9. Uno dei primi libri che mi hanno regalato è stato Pinocchio. FIlm d'animazione da rivedere. Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dovrei rivederlo anch'io, visto che non lo ricordo più.
      Chissà se piacerà a mio figlio.
      Buona domenica.

      Elimina
  10. Naso di legno cuore di stagno quando diventerai..bimbo come noi ecc..
    Vatti ad ascoltare la sigla che merita, è forse la mia preferita del periodo cartoon giapponesi.
    Eran le avventure di Pinocchio o le nuove avventure di...non ricordo.
    Sai che il film Disney non credo di averlo mai visto!
    Il Pinocchio di Benigni invece sì, il primo e me lo ricordo come na cagata pazzesca😂
    Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ho letta cantando.
      La conosco benissimo e la adoro.
      È tra le mie preferite in assoluto. 😍😍

      Elimina
  11. Un classico intramontabile.
    Buona serata.

    RispondiElimina
  12. Non è tra i miei disneyani preferiti; quanto alla frase: verissima, se la proposta è quella, c'è sempre qualcosa dietro.

    Moz-

    RispondiElimina
  13. Bellissimo Pinocchio, avevo il vhs.
    E l'amore per i gatti può essermi nato proprio grazie a Figaro, chissà ;) lo guardavo e pensavo: come vorrei un gattino come lui.
    Baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che non ricordo proprio per niente la presenza di questo gatto?
      Devo assolutamente rivedere il cartone e anche rileggere il libro, che non apro da circa tre anni e di cui, come al solito, ho dimenticato i dettagli.

      Elimina
  14. Cara Claudia, è incredibile che dopo tanti e tanti anni la favola del bravo pinocchio affascini sempre.
    Ciao e buona serata con un forte abbraccio.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non me ne stupisco, vista la bellezza dell'opera.
      Buonanotte. 😘

      Elimina
  15. Pinocchio non é il mio classico Disney preferito e il libro non l'ho mai letto, dovrei recuperarlo! 🙂 Comunque Auguri! 🎉

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei troppo giovane.
      Se avessi almeno trent'anni lo avresti letto a scuola, come me. 😉

      Elimina
  16. Ho visto il cartone a suo tempo insieme a mio figlio. Veramente molto carino! Anche Bennato cantò la storia del gatto e della volpe paragonandoli agli impresari che ingannano gli artisti con false promesse. In effetti, oggi ancor più di allora, bisogna fare una grande attenzione agli imbroglioni e diffidare di chi offre facili guadagni e aiuto in cambio di denaro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bella la canzone di Bennato. Impossibile non conoscerla e non cantarla se capita di ascoltarla in radio.
      Purtroppo di false promesse il mondo degli artisti ne è pieno, e non solo quello.
      Meglio stare attenti.

      Elimina
  17. la magia dei cartoni Disney che una volta attendevamo come una festa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per non parlare delle VHS tanto desiderate e custodite come dei trofei.
      A casa di mia madre ve n'è ancora una sfilza.

      Elimina
  18. Sono sempre stato con i piedi per terra. Difficile quindi per qualsiasi gatto e la volpe riuscire a fregarmi :)
    (Oddio una persona nella vita reale molto gattonesca-volpesca la conosco :P)

    RispondiElimina
  19. (Non sono i miei datori di lavoro, anzi, loro quello che promettono lo mantengono sempre)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho dubitato di loro. Ho pensato piuttosto al cappellino.

      Elimina

Per colpa di chi ne ha abusato, minando l'atmosfera familiare che si respira su questo blog, sono vietati i commenti anonimi, così come quelli polemici e offensivi.
Se non prendi la vita con filosofia e ami mettere zizzania, sei nel posto sbagliato.