venerdì 12 novembre 2021

Addio a Giampiero Galeazzi

 
BREAKING NEWS- E' morto Giampiero Galeazzi, all'età di 75 anni.
Il cronista televisivo era malato di diabete da molti anni.
Prima di intraprendere la carriera televisiva da cronista sportivo e conduttore negli anni '90 del celebre programma "Novantesimo Minuto", era stato campione di canottaggio.

Tantissimi i messaggi di cordoglio sui social network da parte di colleghi ed amici.
Ciao Bisteccone!

16 commenti:

  1. Un pensiero per un giornalista sportivo bravo, poi prestato alla televione e allo spettacolo, una preghiera. Ciao Claudia buon fine settimana, un abbraccio Angelo.

    RispondiElimina
  2. Ricordo con piacere le sue appassionate telecronache di tennis (spesso in coppia con Adriano Panatta) e di canottaggio alle olimpiadi, dove sfoderava un tifo trascinante senza eguali per i canottieri azzurri, ma era anche nella squadra di "90° minuto".
    R.I.P. Bisteccone. 🖤

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho pochissimi ricordi legati a lui. Più che altro ricordo la sua voce che riecheggiava per casa mentre papà guardava "Novantesimo minuto".

      Elimina
  3. Ho saputo e me ne dispiace molto, di lui rimarranno epocali le telecronache sugli Abbagnale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Proprio ieri parlavamo di morti premature.
      Giampiero non era esattamente un ragazzo, ma comunque è mancato presto. :(

      Elimina
  4. Un'altra grande "voce" che se ne va, RIP

    RispondiElimina
  5. Ha fatto parte della mia infanzia, ricordo che lavorava a Domenica In.
    E, sempre di domenica, in casa mia non ci si perdeva mai 90° Minuto, che conduceva lui.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il suo legame con Mara Venier è sempre stato fortissimo, infatti.
      Una bella amicizia fino all'ultimo giorno.

      Elimina

Per colpa di chi ne ha abusato, minando l'atmosfera familiare che si respira su questo blog, sono vietati i commenti anonimi, così come quelli polemici e offensivi.
Se non prendi la vita con filosofia e ami mettere zizzania, sei nel posto sbagliato.