giovedì 14 ottobre 2021

Malata terminale riceve in ospedale i suoi animali per l'ultimo saluto

 
La storia che vi racconto oggi arriva dall'Inghilterra e mi ha molto commossa.
Molti di noi hanno uno o più amici a quattro zampe da cui non vorrebbero mai separarsi. La signora Jan Holman, 68enne inglese, si prende cura di un bellissimo cavallo (Bob) e due cagnolini (Monty e Rowley), che fanno letteralmente parte della sua famiglia.
Da un mese, però, la donna è ricoverata all'Hospice of the Good Shephard di Chester, e purtroppo non ce la farà.

Quando ha scoperto di essere in fase terminale, Jan ha espresso un ultimo desiderio che, ai più, potrebbe sembrare un'utopia: salutare per l'ultima volta i suoi amici animali.
Di sicuro, trasportare i due King Charles Spaniel non era un grosso problema, a patto che l'ospedale ne consentisse l'ingresso.
Per Bob, invece, le cose diventavano un tantino complicate.

Eppure, con la complicità del personale della struttura, il marito della signora è riuscito ad organizzare un incontro speciale, per esaudire l'ultimo desiderio della sua sposa.
Jan è stata felicissima per questa sorpresa ed è impossibile immaginare il contrario.

Purtroppo la sua malattia non le lascerà scampo, ma il fatto che lei possa affrontare il suo ultimo viaggio con la pace nel cuore di aver detto addio ai suoi figli pelosi è meraviglioso.
Ciao Jan, ovunque andrai sono certa che i tuoi amici animali non ti dimenticheranno.
E complimenti alla sensibilità dello staff dell'ospedale per aver organizzato questa sorpresa da sogno!

24 commenti:

  1. Risposte
    1. Peccato che non possa avere il lieto fine, però. 😔

      Elimina
  2. durante il periodo di riabilitazione ho ricevuto nella clinica dove ero la visita del mio pelosone ..bellissimo !!! un input per tornare velocemente a casa
    quando mi ha visto mi è corso incontro e tentato di saltarmi addosso .
    ...ho visto le stelle ..ma ero felicissima
    cara Jan fai buon volo ..i tuoi amori pelosi ti ameranno sempre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dunque episodi del genere accadono anche in Italia.
      Che meraviglia. Non credevo che gli animali potessero far visita ai degenti, quando invece è giustissimo che sia così.

      Elimina
  3. Spero che questi animali ricevano le stesse cure e amore che ha avuto Jan per loro. 🙏

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di sicuro continueranno a far parte della famiglia di Jan.

      Elimina
  4. È una cosa davvero troppo commovente! ;_;

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chi meglio di te può comprendere il desiderio di Jan, visto quanto ami gli animali.

      Elimina
  5. Una bella storia , peccato che non abbia una lieta fine per Jan .
    I suoi pelosi ne sentiranno sicuramente la mancanza e anche Bob .
    Tanto amore non va dimenticato .
    Buon viaggio Jan .
    Buona giornata a te . Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noi uomini ci abituiamo a convivere con la mancanza di chi amiamo, e suppongo che accada lo stesso per gli animali, per quanto il dolore sia eterno per entrambi.
      Buona giornata.
      Bacione.

      Elimina
  6. Una storia bellissima, gli animali sono un affetto e una compagnia. Spero che ora questi animali siano accuditi , come meritano . Mi spiace che questa dolce signora non ce l'abbia fatta !! Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Immagino che il marito di Jan non si separerà dai tre membri della famiglia e continuerà ad amarli fino all'ultimo dei suoi giorni.

      Elimina
  7. E' una storia molto commovente, da lacrimuccia.
    Gli animali sono parte integrante della famiglia di molte persone, niente di meno rispetto agli esseri umani.
    Baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È giusto che a coloro che vengono ricoverati per molto tempo sia data la possibilità di riceverli in visita.

      Elimina
  8. Una storia commovente ed emozionante.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
  9. Ciao Claudia...ci siamo perse di vista per un po' ma ora eccomi qua a lasciarti un sorriso e un abbraccio di cuore. Buona serata.

    RispondiElimina
  10. Ciao Claudia, dolce ma contemporaneamente molto triste storia...
    Un caro saluto da una neo-nonna!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Woooooow.
      Sei diventata nonna?!?! Per la prima volta?? Augurissimi. ❤️

      Elimina
  11. Un gesto encomiabile, e di sicura giustificazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un esempio di grande sensibilità da parte di medici e infermieri.
      Purtroppo vicende del genere non sono così diffuse.

      Elimina
  12. Complimenti davvero allo staff che ha saputo mostrare flessibilità. Non mi meraviglio che il caso si sia verificato nel Regno Unito, dove c'è una grande consapevolezza del valore degli animali da compagnia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come testimoniava Tissi nel suo commento, però, anche a lei diedero la possibilità di vedere i suoi cani durante un lungo ricovero salvavita.
      Insomma, questi episodi accadono sicuramente anche in Italia, ma non hanno la giusta risonanza.

      Elimina

Per colpa di chi ne ha abusato, minando l'atmosfera familiare che si respira su questo blog, sono vietati i commenti anonimi, così come quelli polemici e offensivi.
Se non prendi la vita con filosofia e ami mettere zizzania, sei nel posto sbagliato.