lunedì 17 agosto 2020

Al Covid-19 piace ballare... al buio!

È delle ultime ore l'ordinanza ministeriale che ha disposto la chiusura di tutte le discoteche (al chiuso e all'aperto) sul territorio italiano.
Premetto che non vado a ballare da almeno dieci anni, nonostante il mio migliore amico sia uno dei dj più apprezzati della mia regione, e mi inviti spesso agli eventi che organizza.
La confusione, però, non fa proprio per me. Da sempre.

Ma veniamo ai fatti.
Innanzitutto è alquanto ridicolo che si chiudano le discoteche quando ormai l'estate volge al termine. Una vignetta che ieri girava su Facebook recita: "Chiudere le discoteche dopo Ferragosto è come mettere il profilattico dopo aver scopato".
Difatti, ritengo che tutti i luoghi in cui non fosse possibile mantenere il distanziamento sociale sarebbero dovuti restare chiusi per quest'anno. Altrimenti, che senso ha avuto chiudere cinema,  teatri, annullare concerti, feste di paese e quant'altro?

Va detto, però, che questo virus è stranissimo. 
Di sicuro odia la scuola, considerando che è stata la prima istituzione a chiudere per colpa sua e sicuramente sarà l'ultima a riaprire.
Di giorno dorme, come i vampiri, per agire di sera.
Altrimenti come vi spiegate l'obbligo di indossare la mascherina dalle 18 alle 6, anche all'aperto?
Mica al mercato, a mezzogiorno, ci si può contagiare? E al mare? Non scherziamo. Non lo sapete che il nuovo coronavirus è allergico al sale e non oserebbe mai affacciarsi in spiaggia?
Se no dovremmo preoccuparci delle migliaia di persone strette come sardine sui nostri litorali, senza alcuna precauzione.

Allora, ricapitoliamo.
Il virus si muove quando tramonta il sol, ama la musica e la cultura.
Dunque, per stare al sicuro, vi basterà uscire di giorno, con la mascherina appesa al gomito, per massima precauzione, e spiegare ai vostri figli che li attendono probabilmente altri mesi di rimbambimento davanti allo schermo di un PC, reclusi in casa, per colpa dei tanti che se la sono spassata durante la bella stagione.
O di un governo inetto che corre ai ripari in modo sempre più goffo
Cosa accadrà nelle prossime settimane?
Lo scopriremo solo vivendo.
Intanto, come suggeriscono in molti, fate scorta di lievito, perché un secondo lockdown potrebbe essere necessario, ma al pane e alla pizza gli Italiani non rinunciano manco per scherzo!

37 commenti:

  1. Io non ballo,quindi non è un problema per me.Non dovevano aprire le discoteche secondo me.Buona settimana post ferragosto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo. Non dovevano aprire affatto.
      Buona settimana a te.

      Elimina
  2. Non sono d'accordo con diversi passaggi del tuo comunque ironico e gradevole post :).
    Sull'obbligo temporale della mascherina mi hai già spiegato le tue perplessità: dalle tue parti si creano assembramenti anche giornalieri. A Rimini (che poi io non abito a Rimini) gli assembramenti sono soprattutto nelle ore serali.
    Comunque.
    Credo che il governo non sia tanto tacciabile di inettitudine, ma quanto di cercare di dare sempre un colpo alla botte e uno al cerchio. Ha fatto riaprire certi locali (ricordiamo che le discoteche canoniche sono chiuse) e poi passato ferragosto, tac, ha deciso di seguire il parere del CTS.
    Peraltro adesso sono curioso di vedere quale sarà il prossimo capro espiatorio dopo le discoteche (comunque non critico la decisione di chiuderle, anzi, è giusto in tempi di pandemia chiudere il non indispensabile. Ma anche questo è discutibile, perché chi lavora nel settore porta il pane a casa).
    Io comunque resto dell'idea che la crescita dei contagi sia dovuta esclusivamente alle tante vacanze all'estero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche concedere la possibilità di viaggiare all'estero è stata una decisione di natura economica e non sana.
      Ricordiamoci che si era detto che avremmo incentivato il turismo degli Italiani in Italia, e invece ne abbiamo viste di tutti i colori.

      P.S. Non ci credo che a Rimini non vi siano assembramenti mattutini sulle spiagge, ai mercati rionali, ai parchi e simili.
      Forse dovresti uscire un po' di più e frequentare le città.
      A Novafeltria siete quanti? 8mila? Per forza non esistono assembramenti. 🤣🤣🤣🤣😜

      Elimina
    2. Infatti la decisione che doveva essere presa a giugno era quella..
      stop ai viaggi all'estero.
      E anche più rigore per gli ingressi in Italia..

      Elimina
  3. Trovo anch'io molto incongruenti certe decisioni del governo. Io onestamente stsbilirei di poter fare tutto , teatro, cinema e stadio compresi, ma avendo in tali casi e quando non si ha distanziamento sociale sempre la mascherina.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti.
      Basterebbe pochissimo, ma i controlli scarseggiano e la responsabilità individuale pure!

      Elimina
    2. Non credo sia possibile garantire distanziamento sociale in particolari eventi... Se ci siamo imbestialiti e non sappiamo rispettare le regole, gli eventi non ce li meritiamo.

      Elimina
  4. La situazione sta degenerando... Finché poteri forti decideranno cosa sì e cosa no...
    Si dovevano chiudere allevamenti intensivi e mercati di animali selvatici, ma i sostenitori di questa tesi sono rimasti inascoltati, e allora andiamo verso il prossimo lockdown.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un lockdown che servirà solo a dare il colpo di grazie alle famiglie che stanno ancora aspettando i bonus di marzo e aprile...

      Elimina
    2. A vedere la cosiddetta movida serale e i carrelli straripanti nei supermercati, non credo che molte famiglie stiano soffrendo l'economia del momento più del caldo, dato che sento attorno a me condizionatori a palla 24 ore al giorno...
      Sicuramente ci sono anche famiglie in seria difficoltà, ma lo scenario che mi si presenta fuori dalla mia finestra è prevalentemente questo.

      Elimina
    3. Il problema è che soffrono quelli onesti che hanno sempre pagato le tasse.
      Quelli a cui alludi tu, probabilmente vivono di reddito di cittadinanza e pensioni varie.
      Ne conosco molti personalmente, che facevano i calcoli sulla possibilità di richiedere i famosi 600 euro, pur percependo già altri benefit.
      Sono la feccia dell'Italia e mi fanno schifo.
      Le famiglie per bene, invece, non si possono permettere un nuovo lockdown, perché i conti da pagare continuano ad accumularsi e l'assenza dello stipendio pesa.
      E non venitemi a parlare di smart working, perché al sud praticamente non esiste!

      Elimina
    4. Con il Reddito di Cittadinanza ci paghi giusto l'affitto e gli alimenti... Nessun divertimento perché i soldi in molti casi non sono neppure sufficienti per una sopravvivenza dignitosa.
      Io sono iscritto al Ms5, conosco diverse famiglie che percepisco il sussidio.
      In più chi riceve RdC non ha potuto (giustamente) avere il bonus di 600€.

      L'italia non può reggere un secondo lockdown sarebbe economicamente devastante... Forse addirittura bisognerebbe aver paura della sicurezza pubblica.

      Elimina
    5. Quanti dei percettori di RdC lavorano a nero? Tantissimi. E non solo dalle mie parti.
      Quindi, durante la quarantena hanno potuto vivere solo del bonus, ma almeno non gli è mancata la loro entrata fissa.
      Mio marito ha percepito solo il bonus di marzo.
      Aprile e maggio sono ancora in lavorazione.
      Le bollette, la spesa e tutte le tass4 varie, però, non attendono certo il governo.
      Per fortuna a giugno è tornato al lavoro.

      Elimina
    6. Stessa cosa dei falsi invalidi dove esiste la possibilità di rubare la gente ne approfitta...
      Io non starei per nulla bene con la mia coscienza. Comunque le pene per i furbetti sono parecchio alte: https://www-lavoroediritti-com.cdn.ampproject.org/v/s/www.lavoroediritti.com/abclavoro/reddito-di-cittadinanza-e-lavoro-in-nero/amp?amp_js_v=a2&amp_gsa=1&usqp=mq331AQFKAGwASA%3D#aoh=15976930347993&referrer=https%3A%2F%2Fwww.google.com&amp_tf=Da%20%251%24s&ampshare=https%3A%2F%2Fwww.lavoroediritti.com%2Fabclavoro%2Freddito-di-cittadinanza-e-lavoro-in-nero

      Comunque in altre Nazioni (Stati Uniti e Gran Bretagna in primis) sono stati molto più avventati che da noi.

      Confido nel Comitato tecnico scientifico sperando che la seconda ondata sia il meno grave possibile.

      Elimina
    7. Ma quanti ne beccano su cento impostori? Quattro?
      Per me questo comitato scientifico è solo l'ennesimo sperpero di risorse pubbliche, perché immagino che i membri vengano pagati.
      E no, non serve uno scienziato per capire che l'apertura delle discoteche in piena pandemia può essere molto pericolosa.
      Non trovi?

      Elimina
  5. Ma se il virus ha due-tre settimane di incubazione, chi torna positivo dall'estero si sarà contagiato prima di partire? Per me è impossibile impedire a livello nazionale ai giovini di ammassarsi, neanche mio figlio ragiona più dopo il confinamento, ma consentire concerti, espatri e discoteche è stato da idioti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I giovani sono capaci di creare assembramento ovunque.
      Non si può tenerli chiusi in gabbia come i topi.
      Allora tanto vale costringerli ad indossare la mascherina e a distanziarsi, come sarebbe stato opportuno sin dall'inizio di questa pandemia.
      Chiariamo, però, che anche gli anziani non scherzano in quanto ad assembramenti. Una volta si accalcavano davanti ai cantieri... adesso lo fanno ovunque.

      Elimina
    2. @Livia: il virus ha fino a 14 giorni di incubazione (in alcuni casi pare anche 20), ma in genere, come tutti i virus, si può prendere anche dopo poche ore :).

      Elimina
  6. Il problema è che non c'hanno (il governo, l'Oms, tutti) ancora capito niente di questo virus, navigano a vista in mezzo agli iceberg...
    Comunque la confusione non fa neanche per me, e sbagliato attendere la fine dell'estate, in circostanze straordinarie, misure straordinarie, chiudere tutto, punto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo.
      Questi brancolano nel buio e non fanno che combinare guai.
      Eppure di tempo per studiare le mosse da compiere ne hanno avuto in questi mesi. Ma mi sa che non basteranno diciotto comitati scientifici per aprirgli gli occhi!

      Elimina
  7. Sì, viene da ridere per non piangere. Le cose o si fanno per bene o non servono, quindi la mia preoccupazione è che a settembre si vedranno le conseguenze di ferragosto. In effetti non è una brutta idea fare scorta di lievito...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A settembre le vere vittime di questo disastro saranno i bambini, costretti a restare di nuovo chiusi in casa fino a data da destinarsi.
      Ricordiamoci che non vanno a scuola e non socializzano con i loro compagni da marzo...

      Elimina
  8. Qui da me , cittadina di mare con parecchi eventi estivi , tutti annullati.
    C'è gente con mascherina , per lo più anziana , e altri , specialmente i
    giovani , NO . Al mare , assembramenti a non finire . Si fanno portare la
    pizza in spiaggia dai "rider" e...felice serata . Come sarà a Settembre ?
    Nuovamente chiusi in casa per gli irresponsabili ? Io che esco sempre con
    la mascherina , che colpa ne ho ?
    Sarà meglio fare la scorta di un po' di tutto .
    Abbraccio senza virus . Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu che rispetti tutte le restrizioni pagherai le conseguenze della scelleratezza di tanti che continuano a comportarsi come se nulla fosse.

      Un abbraccio a te. Con e senza mascherina. ;)

      Elimina
  9. Personalmente ritengo che le scelte fatte fino ad oggi abbiano preso in considerazione non solo il fattore economico (non potevamo permetterci di tenere tutto chiuso), ma anche il "senso civico" che è stato molto alto nel periodo del lockdown e alquanto scarso dopo sopratutto da parte dei giovani.
    Che dire?
    Era giusto chiudere le discoteche, se con le buone le cose non le vuoi capire ... bisogna andarci con le cattive e speriamo che questo serva a tutti.
    A tutti quelli che già rispettano le regole e sopratutto a quelli che non le rispettano, sia mai che si prendano un pò di paura di non poter fare più niente, che se andiamo avanti così il prossimo passo è il coprifuoco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, Stefania.
      Gli incoscienti non hanno mai paura, anche perché molti di loro risponderebbero "Non ce n'è Coviddi!!". 😭😭

      Elimina
  10. Io mi chiedo perché le abbiano riaperte, sinceramente.
    Così come mi chiedo per quale ragione siano stati permessi viaggi all'estero per puro diletto.
    Ma io non sono un politico e certe cose, magari, non le so o non le capisco.
    Buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per fortuna non sei un politico, altrimenti non saresti così limpida...

      Elimina
  11. Ciao Claudia. Come va? Tutto bene? Riguardo al caos delle ordinanze di apertura e di chiusura che si susseguono penso sia proprio un casino generale. A me non piace parlare di politica sui blog, ma un commento vorrei farlo lo stesso. Mai visto un governo più sconclusionato di questo. Ti saluto cara e ti lascio un sorriso sincero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io purtroppo ne ho visti di peggiori, invece.
      Quindi pensa un po' da chi siamo stati governati negli ultimi trent'anni... 😅
      Un saluto a te.

      Elimina
  12. Proprio poco fa ho letto su Instagram un meme che diceva che in quella fascia oraria i ragazzi si trovano più ammassati. Ma non mi pare che al mattino alle 11 in spiaggia non ci sia nessuno, o in qualche bar o semplicemente per strada. Come diceva Riccardo credo che fra viaggi e spostamenti era inevitabile che ci fossero più casi così come qualunque governo (non solo il nostro) voglia fare un colpo al cerchio e uno alla botte

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sto morendo dal ridere per i meme che riguardano la fascia oraria della mascherina.
      Ne sfornano uno al minuto.
      E che dobbiamo farci... Ridiamoci su, che è meglio...

      Elimina
  13. Cara Claudia, sai ridere fa bene e dicono che allunga la vita.
    Dunque avanti sempre naturalmente con il casco!!!
    Ciao e buona serata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo sai che ridere sempre è la mia prerogativa di vita.
      Un bacio.

      Elimina
  14. Bellissimo ballare attività ginnico sportiva inclinata al sesso al divertimento e alla conquista Medical care ragazze

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per il governo, però, meglio farlo nelle piazze o per strada che in discoteca. 😅

      Elimina

Per colpa di chi ne ha abusato, minando l'atmosfera familiare che si respira su questo blog, sono vietati i commenti anonimi, così come quelli polemici e offensivi.
Se non prendi la vita con filosofia e ami mettere zizzania, sei nel posto sbagliato.