lunedì 31 agosto 2020

Come gestite le scadenze dei vostri pagamenti?

Nel mese di settembre mi tocca pagare il bollo auto e, ogni due anni, far revisionare la mia Smart.
Per chi non lo sapesse, entrambe le cose possono essere pagate, senza problemi, fino al 30. Molti di voi, quindi, probabilmente, rimanderebbero i pagamenti al 29 o, peggio, all'ultimo del mese.
Indovinate, invece, quando pago il bollo?
Il primo settembre di ogni anno.

Sarà che ho il terrore di dimenticarmene, poiché l'anno in cui persi papà non lo pagai, e sebbene la mora fosse abbastanza irrisoria l'anno seguente, mi sentii fortemente in difetto.
In verità, però, faccio così con qualsiasi scadenza.
Le bollette ormai sono tutte domiciliate sul conto corrente, quindi non posso più gestirle, ma quando ancora le pagavamo "a mano", ci recavamo all'ufficio postale il giorno seguente rispetto alla ricezione della fattura, a prescindere che mancassero due settimane alla scadenza della stessa, o tre giorni.
Uso il plurale perché, va detto, mio marito è identico a me sotto questo aspetto.
Non credo sia una forma d'ansia, poiché entrambi non ne soffriamo, ma si tratta di semplice organizzazione.
Perché ridurci sempre all'ultimo, se poi magari, per un motivo ics, si rischia di non poter adempiere fisicamente al pagamento e di sfociare in uno sconveniente ritardo?

Di solito, la prima settimana di settembre faccio anche la revisione, quindi.
Quest'anno, però, il mio meccanico si è messo in ferie e rientrerà il 14. Resisterò, oppure ne cercherò un altro?
Scherzo, ovviamente.
Attenderò che torni, ma ho tappezzato il calendario di note e post-it, per non farmi dimenticare di questa incombenza.
Usando poco l'automobile, mi capita di non guardarla per due settimane, dunque è facile che mi sfugga quel che concerne la sua manutenzione.

A pensarci bene, però, la cosa non riguarda solo i pagamenti, poiché detesto in generale lasciare le cose in sospeso e avere dei pesi "sulle spalle".
Quando andavo a scuola, ad esempio, svolgevo i compiti delle vacanze al secondo giorno di pausa, per poi godermi tutto il periodo di ferie senza pensieri.
Preferisco vivere con la mente sgombra, insomma.

Qualcuno la pensa come me?

41 commenti:

  1. La tassa annuale per l'iscrizione all'ordine dei giornalisti la pago in rigorosissimo anticipo.
    Bollette tutte domiciliate sul conto corrente :), odiavo fare le code alle poste anche prima del coronavirus :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Idem. La gente in coda puzza, soprattutto d'estate (e purtroppo non solo), quindi ho sempre cercato di evitarla. 😂😂
      Ma le tasse dell'auto le paghi il primo giorno utile come me, o te la prendi più comoda? 😅

      Elimina
    2. Sempre il primo giorno o quasi..

      Elimina
    3. Ecco... Domani chiedimi se avrò pagato il mio. Ho in programma di farlo verso le 11. 🤣🤣

      Elimina
  2. Chi ha tempo non aspetti tempo. Anch'io non aspetto l'ultimo momento per pagare le bollette o qualunque altra scadenza lo preferisco, cosa fatta capo ha.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti.
      Preferisco vivere con un pensiero in meno, che ridurmi all'ultimo per guadagnare dei giorni che, sicuramente, non cambieranno le mie finanze.

      Elimina
  3. io bollo auto ...ma lo pago verso fine mese ;))
    altre scadenze ho lavagna in cucina con varie scadenze ..ogni tanto controllo ..qualche volta mi scappa ..ma di 1 giorno massimo 2 ..
    ;))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che quasi tutti lo paghino verso fine mese...
      Ma io non ho mai negato di essere strana. 😅

      Elimina
  4. Ciao Claudia io raramente dimentico i pagamenti, per i pochi non accreditati poi, li pago con app poste online, molto comodo. Ciao e buon inizio settimana, un abbraccio Angelo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo stesso anch'io, ma quella volta avevo ben altri pensieri e la mia macchina non esisteva quasi.
      Buona settimana a te.

      Elimina
  5. Anch'io preferisco togliermi il pensiero, per così dire. Non amo fare le cose all'ultimo momento, a meno che non ci siano cause di forza maggiore, perchè un imprevisto può sempre capitare. Per fortuna da alcuni mesi riesco a pagare anche i bollettini postali con l'app della banca e non devo più recarmi all'ufficio postale, cosa che durante il lockdown si è rivelata provvidenziale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Durante il lockdown, ma non solo.
      Come dicevo a Riccardo, detesto le code maleodoranti alla posta o in banca... 😅

      Elimina
  6. Mi dimentico il bollo dell’auto!
    Un anno l’ho proprio saltato mi è arrivata la mora dopo due anni.
    Bella sostanziosa.
    Adesso sono con quello sono a posto.
    Ho la tassa del collegio professionale ancora da pagare ...ma perché da quest’anno bisogna scaricare il modulo tramite PEC e la casella di posta la devo ancora attivate...quanto si andava meglio con i bollettini postali!
    Son un disastro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io per fortuna mi accorsi di non aver pagato il bollo l'anno seguente, quando mi recai al tabacchino per pagare quello corrente.
      L'impiegata mi chiese quale dei due volessi pagare, visto che il primo risultava inevaso, e lo versai subito con una sovrattassa di soli sette euro.

      Comunque ti capisco. La PEC ci complica solo la vita. I bollettini erano molto più immediati.

      Elimina
  7. Io non mi devo preoccupare di bollette , pensa a tutto mio marito .
    Invece , per le mie cose personali , per ricordarmi , scrivo tutto
    sul calendario che controllo giorno per giorno .Compleanni compresi .
    Per il resto sono come te "Chi ha tempo , non aspetti tempo"è il mio motto.
    Un baso alla veneta . Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah
      Un baso anche a te.

      Anche qui dei pagamenti se ne occupa prevalentemente Leo, ma le mie cose toccano a me, e l'auto rientra tra queste. 😉

      Elimina
  8. Io mi sono iscritta al Portale dell'Automobilista, e da lì ricevo notifiche sulle scadenze di patente, bolli e revisioni, inoltre lì posso monitorare quanti punti ho sulla patente (un anno fa ne ho persi 10...). Molto utile. Inoltre un anno tocca alla macchina e uno al motorino, sempre a luglio, quindi mi è abbastanza facile ricordare. Col bollo però mi sbaglio sempre, cercando di pagarlo il mese che scade e non il successivo.
    Bollette e affitto tutte domiciliate. L'ultima multa ricevuta mi sono scordata di pagarla in misura ridotta entro 5 gg dalla notifica, e ho sganciato l'importo ordinario... pazienza. Invece procrastino alla grande gli adempimenti sanitari, sia per la farraginosità delle prenotazioni, sia perché le mascherine mi ostacolano la comunicazione in presenza. Le rate della scuola di mio figlio e del campeggio in genere mi ricordo di pagarle, con l'app di home banking dal telefono ci metto un attimo. Alla posta ormai ci vado due-tre volte all'anno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che non sapevo che il portale dell'automobilista ti informa delle scadenze.
      Mi ci iscriverò.
      Io lo uso solo per verificare che abbiano inserito i chilometri esatti quando faccio la revisione.
      Una volta avevo solo 13mila km e un imbecille ne scrisse 77mila.
      Ho rischiato di ucciderlo.

      Elimina
  9. Ho ereditato l'atteggiamento dei miei genitori a riguardo: se tanto una cosa va pagata, meglio "togliersela davanti" appena possibile.
    Rimandare per quale motivo? Perché quella somma potrebbe servire per un imprevisto più personale del pagare un ente o una tassa, sostiene qualcuno, ma non ha senso, dato che l'imprevisto si aggiunge alla spesa fissa, non la sostituisce... Mica se mi invitano a un matrimonio nel mese che ho la revisione dell'auto, vado al matrimonio e salto la revisione!
    Poi c'è chi va a tutti i matrimoni cui è invitato e poi fa la spesa a credito, ma lasciamo perdere...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho un matrimonio fra dieci giorni e spero che sia l'ultimo dei prossimi cinque anni almeno, altro che! 😂😂😂

      Elimina
  10. Sono un po' imbranato in questo senso, dimentico spesso il bollo, almeno un paio di volte mi sono arrivati gli avvisi di mora.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caspita.
      So che le more dei bolli crescono vertiginosamente. Quindi stacci attento.

      Elimina
    2. Attenzione perché se si salta il bollo per tre anni di seguito, l'auto è rottamata d'ufficio, con ritiro della targa dal P.R.A. e il veicolo è dichiarato non più circolante! Quindi al primo controllo effettuato da una pattuglia, il veicolo è sequestrato perché la targa risulta inesistente. Approfondimento qui.

      Elimina
    3. Addirittura. Caspita!
      Non ne avevo la più pallida idea.
      Per fortuna a me è accaduto una sola volta in dieci anni di automobili.

      Elimina
  11. Ciao Claudia, io ogni tanto ho ritardato un pochino le tasse condominiali per pura dimenticanza, ma in generale cerco di fare il più possibile come te: chi ha tempo non aspetti tempo! Sono cose già fatte...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le tasse condominiali di solito le paghiamo a trimestre, quando si accumulano un po', altrimenti spendiamo più di bonifici che di canone. 😂😂

      Elimina
  12. Io tengo tutte le bollette da pagare, in bella vista, su un mobile del salotto. Quando le ho pagate, le ritiro ognuna nella sua cartelletta. Ma non aspetto che arrivi la scadenza per pagarle, quando ne ho più di una , vado e pago perchè , se aspettassi l'ulimo giorno, magari ci potrebbe essere qualche cosa che mi impedisce di pagarle. Così faccio per la revisione, con largo anticipo (l'anno scorso con tanto anticipo che mi hanno detto di tornare un mese dopo perchè era troppo presto) . In genere cerco sempre di fare in anticipo ciò che devo fare, così poi, non ci penso più. Saluti cari.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me una volta mi impedirono di pagare il bollo, sostenendo che prima doveva necessariamente scadere.
      Ci ero andata a fine agosto, senza sapere ancora come funzionasse, visto che sul tagliandino c'era scritto agosto 2011. ;)
      Buona giornata.

      Elimina
  13. Se posso pagare l'ultimo giorno del mese non vedo perché devo farlo il primo. La domiciliazione serve anche a questo e on l'home banking si possono postdatare i bonifici all'ultimo giorno utili. Inserisco la disposizione e poi posso anche dimenticarmene.
    L'unica volta che ho fatto un errore l'ho fatto grosso. Non mi ricordavo di dover rinnovare la patente e sono andato in giro per un anno con la patente scaduta. Ma lì è giustificabile: quella è una ricorrenza che capita una volta ogni 10 anni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caspita. Un anno con la patente scaduta è un bel casino.
      Quanto al bollo, invece, l'anno scorso volevo pagarlo con la carta di credito, ma ho scoperto che si può pagare solo in contanti.
      Assurdo.

      Elimina
    2. Cambia tabaccaio. Io il bollo lo pago tranquillamente col POS. E comunque è un problema che si risolverà nel 2021 quando il bollo si potrà anche domiciliare

      Elimina
    3. O forse dovrei cambiare città, perché qui girai ben 3 tabacchini e la risposta fu sempre la stessa.

      Elimina
    4. Una mia cliente non si è accorta di avere la patente scaduta, e lo so che era in buonafede, perché lavora sempre e molte ore al giorno. Non ci ha davvero fatto caso.
      Un giorno la fermano i vigili per i controlli e si accorgono che le era scaduta ben 4 anni prima. Pur conoscendola hanno dovuto togliergliela. Ora non so cosa debba fare per riaverla sinceramente, ma ci conviene starci attenti.

      Elimina
  14. Non ho scadenze, quindi oggi passo :D

    RispondiElimina
  15. Ciao Claudia, se non sbaglio anche il bollo auto si può domiciliare. Non vorrei dire una fesseria ma domiciliandoli viene anche applicato uno sconto. Io l'ho fatto per entrambe le macchine.
    Neanche a dirlo io sono di quelle che paga sempre in ritardo...perché come diceva il mio nonno: bisogna lasciare in giro debiti. Così avrai sempre qualcuno che preghi affinché tu stia in salute, per poter avere i soldi indietro!
    Naturalmente scherzo, sui debiti...sul fatto che sono sempre in ritardo, no!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah
      Io che non ho mai avuto un debito allora, morirò giovanissima. 🤣🤣
      Mi informerò sulla storia della domiciliazione, a maggior ragione se comporta davvero uno sconto.
      Grazie.

      Elimina
  16. Pagare le bollette appena arrivano mi sembra un po' una forma ansiosa, di timore. Oppure è semplice disciplina, non saprei.
    Io le pago due o tre giorni prima della scadenza, mai troppo in anticipo.
    Baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora hai buona memoria per ricordarti tutte le scadenze.
      Io pago quel che arriva quando arriva, così non mi sfugge niente. 😅

      Elimina
  17. Ciao Claudia...sembra davvero una coincidenza ma l'anno scorso anche io ho dimenticato di pagare il bollo e quest'anno me ne ritrovo due da pagare. Uno l'ho già pagato ad agosto e l'altro devo pagarlo a fine settembre ( doppio sigh) Chi non ha testa, nel nostro caso, deve avere la tasca, per forza. pazienza! Comunque ora scriverò la scadenza e la terrò ben in vista sul calendario...sempre che non dimentichi di girare pagina a fine mese! 😁😁😁
    Ti lascio un sorriso e un saluto. 😘😘😘

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oggi è primo settembre, quindi la pagina del calendario la giri e te lo ricordo io. 🤣🤣
      Per il resto, che il dio della memoria te la mandi buona. 😂😂

      Elimina

Per colpa di chi ne ha abusato, minando l'atmosfera familiare che si respira su questo blog, sono vietati i commenti anonimi, così come quelli polemici e offensivi.
Se non prendi la vita con filosofia e ami mettere zizzania, sei nel posto sbagliato.