domenica 2 agosto 2020

Il compleanno di Isabel Allende

Oggi la scrittrice Isabel Allende compie 78 anni.
Per omaggiarla ho scelto di condividere con voi una frase che mi sta molto a cuore, in quanto è rivolta a coloro che abbiamo prematuramente perduto.
Va detto che la Allende è sempre stata molto sensibile al tema del lutto, probabilmente a causa della perdita di sua figlia Paula, avvenuta nel 1992.
Secondo lei, dunque,
"Non esiste separazione definitiva
fino a quando c'è il ricordo".

Se ci pensate, questo è esattamente lo scopo che mi ha spinta ad aprire questo blog e a scrivere il racconto "Dicembre, dalla cenere al sole".
Anche il nome del blog la dice lunga... "Chi scrive non muore mai".
Insomma, volevo regalare a mio padre l'immortalità, contribuendo al suo ricordo eterno.
E magari costruire anche la mia.

Inoltre, il mio scrivere di lui e di tutto quello che mi accade, è sempre stato un modo per contrastare la paura di dimenticare.
La memoria è molto labile, si sa, a maggior ragione la mia, dunque ho sempre avuto il terrore dell'oblio, di non ricordare più i dettagli della mia vita e delle persone che contano davvero.

A tal proposito vi regalo un'altra citazione della Allende che apprezzo molto e che è perfettamente calzante col discorso.

"La scrittura per me è un tentativo disperato di preservare la memoria. I ricordi, nel tempo, strappano dentro di noi l'abito della nostra personalità, e rischiamo di rimanere laceri, scoperti. Così scrivere mi consente di rimanere integra e di non perdere pezzi lungo il cammino."

Insomma, per i motivi che vi ho spiegato, sento molto mie entrambe le citazioni e non potevo fare a meno di portarle nella mia casa virtuale.

Buon compleanno Isabel.
E buona domenica a voi.

26 commenti:

  1. È da un po' che non la leggo, ma mi piace molto la Allende e sono d'accordo con lei: la vera morte è quando più nessuno si ricorda di te - cosa che, paradossalmente, può avvenire anche se si è vivi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi vien da pensare che da vivi avvenga molto più spesso di quanto non si creda... 😔

      Elimina
  2. Splendidi pensieri che condivido pienamente.

    RispondiElimina
  3. Se hai letto Paula ..bellissime le ultime pagine..quando riunisce tutta la famiglia. La porta a casa e la lascia andare
    Fatto da una mamma è un enorme atto d d'amore .
    Mi piace molto la allende ..il suo scrivere..però sempre cupo..ecco quello mi piace un po meno..ma fa parte dj lei..q.per lei la vita e la morte sono intrecciate ..poi mi piace che inizia sempre i suoi libri il 7 gennaio ..un po di scaramanzia 🤣🤣🤣🤣🤣

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho letto "Paula" e non credo che riuscirei a farlo, perché sono troppo sensibile a queste tematiche e certo di non "farmi del male" leggendo libri o guardando film che mi porteranno inevitabilmente a soffrire.
      Però, effettivamente, sarebbe una lettura intensa che andrebbe fatta.

      Elimina
  4. Bello..la figliA si ammala e va in coma..e lei l assiste..e le racconta la storia della sua famiglia ..sperando possa sentirla..poi alla fine vede che non si può far più niente e la lascia andare .e li lacrime a go go.😔

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, diciamo che è la mia stessa storia, ma a me c'è il lieto fine. ;)

      Elimina
  5. Hai fatto due citazioni perfette..la seconda poi, è la mission dei miei spazi web.. conservare i ricordi, non fare un semplice diario, ma qualcosa che restituisca singoli tasselli da ricostruire!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E di tasselli ve ne sono così tanti, che è bene non perderne il conto...

      Elimina
  6. Cara Claudia, per non essere deluso io cerco di non leggere certe notizie, che poi riflettendo fanno male.
    Ciao e buona domenica con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso 

    RispondiElimina
  7. Due frasi stupende, ora capisco meglio anche te :)

    RispondiElimina
  8. So' chi è Allende , ho anche nella mia libreria un paio di libri suoi .
    Non li ho mai letti , forse perchè , come dice Tissi , mi hanno sempre
    dato l'idea che siano cupi .
    Buenos aniversario , Isabel .
    Laura
    PS . Quanto caldo fa' da te ? Qui 30 gradi , troppi . Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti lamenti di 30 gradi? Qui ce li abbiamo in primavera. Ahah
      Non so quanti ce ne siano oggi, credo sempre intorno ai 40, ma almeno da ieri sera si è alzato un venticello molto gradevole, quindi si sopportano bene.

      Elimina
  9. Non ho ancora avuto il piacere di leggere un libro della Allende ma mi trovo pienamente d'accordo con il suo pensiero.
    Si continua a vivere nel ricordo degli altri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non a caso, uno dei miei detti preferiti è "nessuno è mai morto davvero finché vive nel cuore di chi resta".

      Elimina
  10. In passato ho letto diversi libri di questa scrittrice, mi piace molto il modo in cui sa comunicare le emozioni e i fatti. Non esagera mai.
    Tanti auguri Isabel :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono felice che il suo stile ti piaccia.
      Buona serata.

      Elimina
  11. Una grande scrittrice ed una frase che coglie nel segno perché il ricordo impedisce l'oblio sia di una persona a noi cara che di un evento che non può essere dimenticato

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una che sa dare il giusto peso alle parole, insomma.

      Elimina
  12. Un tempo mi piaceva di più... gli ultimi non li ho più letti perché mi annoiavano :(

    RispondiElimina

Per colpa di chi ne ha abusato, minando l'atmosfera familiare che si respira su questo blog, sono vietati i commenti anonimi, così come quelli polemici e offensivi.
Se non prendi la vita con filosofia e ami mettere zizzania, sei nel posto sbagliato.