mercoledì 18 dicembre 2019

Babbo Natale esiste e si chiama Guido Pacelli

Mancano ormai pochi giorni al Natale e vorrei condividere con voi una storia di profondo altruismo.
L'anno scorso avevo avuto il piacere di intervistare i responsabili dell'associazione "Salvamamme".
Mi avevano accennato alcune delle loro attività, ma senza citarmi il loro impegno nel raccogliere ogni anno, a partire da novembre, giocattoli usati da donare per Natale ai bambini in difficoltà.

L'aspetto ancora più bello di questa iniziativa è, però, che dal 2011 anche i ninnoli rotti, donati dalle grandi catene di distribuzione, trovano nuova vita grazie al tocco magico di Guido l'aggiusta giocattoli.
Si tratta di un pensionato (ex dipendente di Alitalia) che da anni ripara i giochi difettosi o non funzionanti, invece di lasciarli finire in discarica.
Così, attraverso dei semplici attrezzi da lavoro, le pile e tanta buona volontà, anche quest'anno 20 mila giocattoli regaleranno un sorriso ad altrettanti bambini sfortunati.

Insomma, Babbo Natale esiste, vive a Roma, e si chiama Guido Pacelli.
Onore a quest'uomo e ai suoi aiutanti, oltre che a tutti i soci dell'associazione "Salvamamme".
Perché i bambini (e non solo) meritano di essere felici.
A Natale e ogni giorno. ❤️

30 commenti:

  1. Un brav'uomo lo si riconosce dallo sguardo, dal sorriso genuino... Guido ce li ha. 😊

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto. Uno di quelli che tutti dovremmo incontrare...

      Elimina
  2. Tanto di cappello a Guido , un uomo buono e altruista .
    Ce ne fossero uomini così....
    Devo andare a Genova con la pioggia .
    Buona giornata a te. Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche qui il tempo non promette nulla di buono, ma siamo in linea con il periodo.
      Buona trasferta, allora. Bacione.

      Elimina
  3. anche perchè se un bimbo vede un gioco la prima volta x lui è nuovo !
    dunque bravissimo a dare nuova vita ai giochi !
    ..e poi lui probabilmente , anzi no sicuramente! fà da assistente a Babbo Natale ... aggiusta giochi che magari durante il trasporto si son un pò ammaccati e li fà tornare nuovi ,pronti per arrivare ai bimbi la mattina /notte di Natale .
    serenità

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu dici assistente, io invece gli ho dato direttamente il titolo di Babbo Natale! 😉
      Buona giornata.

      Elimina
  4. Che grande uomo, dal cuore buono!
    Baci Valeria

    RispondiElimina
  5. Veramente una bella persona ma un plauso anche a tutti i soci dell'associazione "Salvamamme" . Davvero una iniziativa lodevole.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho sempre avuto un debole per le associazioni a sfondo benefico, soprattutto quelle che si occupano di donare sorrisi ai bambini più sfortunati.

      Elimina
  6. Cara Claudia, è bello sentire parlare di uomini come Guido, ci vorrebbe fabbricarli come lui.
    Ciao e buona giornata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari si potesse clonarlo.
      Basterebbe un Guido per ogni città e allora sì che vivremmo in un mondo migliore!

      Elimina
  7. Mi associo a quello che han detto tutti fin ora...una brava persona davvero a cui va tutta la mia ammirazione .
    E all’associazione naturalmente..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' davvero inevitabile abbracciarlo virtualmente per il suo impegno!

      Elimina
  8. Le mani che bene prezioso
    La volontà che energia essenziale
    La disponibilità che scelta ricercata
    Il cuore che spinta al bene che nn deve mai mancare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari tutte le mani umane fossero come quelle di Guido......

      Elimina
  9. Ciao Claudia! Che dire, una bella storia prenatalizia :-) Un bell'esempio di sicuro!

    RispondiElimina
  10. L'umanità, la voglia di fare...trasformano l'immondizia in un bellissimo giocattolo.
    Forse è anche una metafora umana: le mani giuste possono trasformare il peggio nel meglio.
    Grande Guido, con la speranza che possano esserci anche altri "aggiusta giocattoli" :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Altri aggiusta giocattoli che seguano il suo esempio :)

      Elimina
    2. Voglio credere che esistano eccome, ma che siano solo meno conosciuti..... ❤

      Elimina
  11. Bravo quest'uomo che mette a disposizione degli altri le sue capacità manuali. Ce ne fossero di persone come lui! Complimenti a Guido per il suo gesto e a te per avercelo fatto conoscere :)
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Abbiamo molto da imparare da lui.
      Almeno a Natale dovrebbero esserci molte più storie così, ma purtroppo sono rare.

      Elimina

Per colpa di chi ne ha abusato, minando l'atmosfera familiare che si respira su questo blog, sono vietati i commenti anonimi, così come quelli polemici e offensivi.
Se non prendi la vita con filosofia e ami mettere zizzania, sei nel posto sbagliato.