venerdì 10 giugno 2022

L'importanza di rispettare il tempo (degli altri)

 
Ho un'amica a cui voglio molto bene.
Ha diversi anni in più di me, e sta attraversando un momento di profonda solitudine. Appena posso, vado a trovarla per un caffè, consapevole del fatto che scambiare due chiacchiere possa farle solo bene.
Ieri sera mi ha telefonato, mentre rincasavo. Non ho risposto. La verità è che quando mi chiama non rispondo quasi mai, e me ne dispiace un sacco, perché una delle mie prerogative di vita è essere sempre disponibili con tutti.

Il problema è che le conversazioni con lei durano almeno un'ora, o anche due. Attenzione che "con lei" è già un eufemismo, perché io praticamente non spiccico mezza parola, ma devo star lì ad ascoltarla.

Adesso non ha un'occupazione, dunque ha moltissimo tempo libero, e forse non si rende conto del fatto che io, al contrario, sia sempre di corsa.
Anche quando lavorava otto ore al giorno, però, amava telefonare a me o a mio marito, al rientro, e raccontare per ore la sua giornata.

Ripeto, le voglio e le vogliamo molto bene, ma è davvero difficile. Perché se anche esordisco con "tesoro, ho giusto dieci minuti liberi, dimmi", lei continuerà a parlare a mitraglietta incurante del tempo che scorre, ed io non riuscirò a liberarmi nemmeno utilizzando le classiche formule magiche, del tipo "ok, allora ne parliamo un'altra volta, dai", oppure "capisco, ma adesso devo andare".

Vi avevo già parlato della mia completa avversione nei confronti dei logorroici. A questa va aggiunto anche l'odio per le telefonate. Sarà che potendo sentire soltanto dall'orecchio destro, quando sono al telefono mi sento fuori dal mondo, perché non posso controllare cosa avviene attorno a me. Dunque, la conversazione monopolizza al cento per cento il mio tempo, e se si protrae troppo a lungo diventa problematico.

Ricordo, però, che già prima che l'incidente stradale mi portasse via l'udito, non amavo stare ore al telefono con le mie amiche, e preferivo piuttosto invitarle per un passeggiata.

Insomma, mi sento tremendamente in colpa per non aver risposto a quella telefonata, ieri. Le ho mandato un messaggio inventando una scusa, ma so che lei detesta WhatsApp e che risponderà dopo molte ore, e con poco entusiasmo. Però mi sembra sempre troppo maleducato ignorarla completamente.

Vi è mai capitato di dover gestire un rapporto così? Come lo avete fatto?
Una volta bloccai il numero di un'anziana zia di mio marito, poiché mi telefonava ogni giorno alle 14 e pretendeva di chiacchierare (solo lei) per due ore. Ero così esasperata che quella fu la soluzione estrema, così quando mi chiamava le risultava che il mio telefono fosse spento e non si faceva troppe domande.
Penserete che io sia (stata) cattiva, ma si tratta di legittima difesa... 😟

28 commenti:

  1. Ciao carissima, no, non sei affatto una persona cattiva. Sicuramente la tua cara amica non si rende conto del "disagio" che ti arreca, quindi mi sembra più che giusto cercare in qualche modo, garbato, come fai tu, di farle capire che tutti hanno i loro "problemi" e che bisogna anche rispettare l' interlocutore, altrimenti non è un dialogo, ma un monologo.Credo tu abbia fatto bene. Non so, io proverei, anche se è difficile, a dirottare il discorso su altre cose... Tipo,io direi.." Ok, ma non parliamo sempre di problemi...piuttosto oggi cosa cucinerai di buono? Oppure su altri argomenti più leggeri ..se proprio non funziona garbatamente inventa una scusa che hai diritto anche tu alla " pace della mente". Oppure io direi "Sii grata per le cose che hai, nonostante tutto, che le lamentele non portano a nulla". Non sentirti in colpa. Ti auguro una buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà possiamo anche cambiare argomento, ma la sua voglia di parlare non cesserà mai.
      Quindi la conversazione va sempre per le lunghe e diventa difficile uscirne.
      Quando vedo il suo numero sul display, giuro che mi viene l'ansia. Io, poi, non mento mai, quindi inventare delle scuse per non ferirla mi comporta molta fatica. 😔
      Buona giornata anche a te.

      Elimina
  2. Sai Claudia io e il telefono non siamo un tutt'uno, già ci sono i clienti che ti telefonano ogni momento e pure di domenica, ma le amiche io voglio vederle in faccia. Probabilmente questa ragazza sta passando un momento di solitudine e di depressione, ma penso che una passeggiata serva molto di più di un ora al telefono. Sai cosa mi capita, scendo in paese quasi di corsa perchè la spesa la faccio dopo aver chiuso il negozio, devo preparare pranzo eppure trovo sempre quella vecchietta o dal macellaio o dal panettiere che si ferma e ti ferma a parlare. Se vuoi è un gesto tenero, poi poverina le porto pure la busta della spesa a casa, e tutto questo gli fa piacere, mi ringrazia, mi dice cose belle, anche lei è sola, ma in pensione e non ha fretta. Noi viviamo di fretta. Le amiche le invito a casa, niente wp o telefonate, ascoltarle mi piace molto, e poi parlare con qualcuno fa bene anche a me, ma non di malattie e divorzi quelli proprio no. Figli si Un abbraccio grande Ps. ora che siamo su amiche anche su fb, certi gesti del tuo figlio mi limiterò a mandarti cuoricini e bacini eheh

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei troppo carina.
      Adesso potrai divertirti leggendo le scenette che accadono a casa mia. 😅

      Quanto alle nonnine in pensione, è bellissimo far loro compagnia, ma molte volte il tempo ci manca e allora come si fa?
      Un bacione

      Elimina
  3. Sono capitate anche a me persone buone ma logorroiche non sono però per fortuna dovuto ricorrere a rimedi così "estremi"😁

    RispondiElimina
  4. A volte purtroppo ci vogliono rimedi estremi per fare capire alle persone che si stanno allargando troppo. Anche io ho avuto un'amica così, ogni telefonata due/tre ore e a volte anche ad orari improbabili (più di una volta mi ha chiamata alle 7,30 del mattino per parlare dei suoi problemi anche se mezz'ora dopo ci saremmo viste). Alla fine ho dovuto mettere un freno perché altrimenti non sarei più riuscita a fare nulla. Lei non aveva nulla da fare perché aveva deciso di prendersi un'anno sabbatico mentre io stavo ancora andando al liceo, il pomeriggio studiavo e la sera era l'unico momento libero che avevo per rilassarmi. Con una Zia anziana invece è successo anche a mio padre. Chiamate ad ogni ora, alla fine ha dovuto dirle chiaramente che lui doveva lavorare e che non aveva tutto il giorno per chiacchierare. Lei è in pensione, mio padre no.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io, per carattere, cerco sempre di non arrivare ad un punto di non ritorno con le persone a cui voglio bene.
      Dunque, non riuscirei a dirle che non posso stare due ore al telefono, perché qualsiasi persona sana di mente dovrebbe rendersi conto da sola del disagio che arreca trattenendo una persona che ha un figlio piccolo, una casa, un lavoro e mille altri impegni. Ma, evidentemente, così non è. 😔

      Elimina
  5. Io sono drastico, rompo con questo genere di persone essenzialmente narcisiste.
    Ho smesso di sentirmi con una cara amica che frequentavo a Bari perché con lei sono sempre telefonate chilometriche e soprattutto devono avvenire quando è libera lei, se provo a chiamarla io senza essermi "prenotato" non risponde quasi mai oppure è al telefono con qualcun altro, ma chi è oggetto delle sue telefonate (che dopo 15 minuti sono "repliche di telefonate precedenti") deve essere sempre disponibile.
    Purtroppo non sempre riesco a trasferire affetti "in presenza" al telefono.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non telefono nemmeno a mia madre, a cui sono legata in maniera viscerale.
      Ho proprio un'avversione nei confronti delle telefonate. Poi, se così lunghe, sono un calvario!

      Elimina
  6. Non resisto un minuto figuriamoci parlare per un'ora, e purtroppo hai fatto bene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Almeno tu hai un alibi perfetto per non rispondere...

      Elimina
  7. Ti comprendo, sarebbe complicato anche per me.
    Ho i minuti contati quasi sempre, se avessi una persona con abitudini di questo genere mi troverei nel terribile impiccio di dover tagliare i ponti. Non volendolo, chiaramente, ma obbligata a farlo perché non capirebbe i miei tempi ed io non saprei comprendere i suoi.
    E' impensabile stare 1 ora al telefono, figuriamoci 2.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me è impensabile anche starci venti minuti, altro che...

      Elimina
  8. Io avevo un'anziana parente di mia madre , che abitava vicino a me (ora è in un ospizio) da una parte mi faceva pena perchè era sola ma , dall'altra, se andavo a trovarla, incominciava a parlare, parlare, parlare... non smetteva più, non riuscivo neanche a dirle che dovevo tornare a casa, mi rispondeva che aveva ancora un sacco di cose da dirmi e riattaccava a parlare, parlare, parlare.....e poi andava a prendere storie del passato, di quando era piccola, di persone che neanche conoscevo, in mezzo a tutto ciò piangeva, si lamentava per i suoi malanni.. la cosa si è risolta quando i suoi parenti l'hanno convinta ad andare alla casa di riposo. Ciaoo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caspita!
      Detta così può sembrare crudele, ma comprendo bene che per te sia stata una liberazione.

      Elimina
  9. Ti capisco perfettamente! Anch'io non ho mai amato il telefono e le volte che mi è capitato di avere a che fare con persone così è stato un supplizio. Le moderne tecnologie se non altro ora mi permettono di vedere chi mi chiama e di agire di conseguenza. Per fortuna non mi è mai capitato che l'interlocutore in questione fosse una cara amica, si trattava di conoscenze, quindi ci si fa meno scrupoli a bloccare il numero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, certamente.
      Ma quando c'è l'affetto di mezzo non è così semplice. 😔

      Elimina
  10. Buon pomeriggio Claudia
    Ti comprendo assai bene e ti spiego che per me spesso interrompere il lavoro per il telefono è una maledizione porto sempre guanti molto pesanti casco antirumore per cui togliermi tutto è già un problema poi spesso ho a che fare con gente che a le cuffiette fa il proprio lavoro e tranquillo e può parlare quanto gli pare cosa che non succede a me per cui dopo un po' dico
    - Abbi pazienza, ma non posso prolungarmi nella conversazione e attacco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devo imparare ad essere più diretta, allora, e ad interromperla mentre sta parlando, per congedarmi.

      Elimina
  11. A quanto pare , il mio commento non è uscito . Dopo inviato , una
    scritta diceva che c'era un problema tecnico . Mah !
    Non so se riceverai questo e sarò breve .
    Dì alle tue care amiche che NON hai tempo per stare ore al tel .
    Gentilmente fai capire che scocciano .
    Vediamo se questo esce . Bacione . L.A.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ultimamente i commenti non funzionano mai bene.
      Fortuna che hai la pazienza di riprovarci. ❤️

      Elimina
  12. Finalmente , dopo la quarta volta ......, c'è .

    RispondiElimina
  13. Se hai dieci minuti liberi ti chiamo 😂😂😂

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahhaha
      Avvio il timer che uso per fare i dolci, però. 😂😂

      Elimina
  14. E raro , se non rarissimo che stia al telefono per più dj 10 minuti...a parte la sera quando con i miei " bambini " ci raccontiamo news..ma visto che loro son in GB io italia ..facciamo 2 o 3 volte settimana ..un sunto degli avvenimenti..
    Dunque loro a parte .mando SMS.. così rispondi quando puoi/vuoi
    Telefonata SOLO se necessario e BREVE..cosi non si rompe palle😉

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravissima!
      Potrei darti il mio numero senza paura, allora. 😂😂

      Elimina

Per colpa di chi ne ha abusato, minando l'atmosfera familiare che si respira su questo blog, sono vietati i commenti anonimi, così come quelli polemici e offensivi.
Se non prendi la vita con filosofia e ami mettere zizzania, sei nel posto sbagliato.