domenica 12 dicembre 2021

Perché vendicarsi è inutile

 
Il 12 dicembre nascevano Fiona May e Frank Sinatra.
Per il mio almanacco della domenica ho scelto, quindi, di ricordare l'amatissimo cantante, nato nel 1915 e scomparso il 14 maggio del 1998.
Tra le sue varie citazioni mi ha colpito una frase che sento particolarmente mia, sul tema della vendetta.
“La miglior vendetta
è un imponente successo.”.

Infatti, non ho mai sentito la necessità di vendicarmi di coloro che mi hanno fatto del male, anche se, in alcuni casi, se lo sarebbero davvero meritato.
Al contrario, ho preferito continuare a badare al mio orticello, rendendolo il più florido possibile, per dimostrargli che i loro attacchi non sono bastati a fermarmi.

Sarà che, per carattere, non covo risentimento verso nessuno, e che preferisco semplicemente chiudere le porte e andare oltre, ma trovo che la vendetta sia controproducente anche per chi la esercita, poiché implica un'acredine ed altri sentimenti negativi che, di sicuro, non rendono sereni.

Nel lavoro, però, mi è capitato spesso di impegnarmi tantissimo in obiettivi importanti, per far sì che l'ex titolare di turno si mangiasse letteralmente le mani all'idea di avermi lasciata andare, e devo dire che tante volte ha funzionato.
Ecco, quindi la penso esattamente come Sinatra, quando sosteneva che per vendicarsi davvero basta curare il proprio successo.

Voi, invece, siete tendenzialmente rancorosi e vendicativi, o lasciate correre per concentrarvi su questioni più allegre?

16 commenti:

  1. io ma so non avevi dubbi, non sono rancorosa, non mi sono mai vendicata, non tendo a parlare male di chi me ne ha fatto. Ma non dimentico. E spesso ne soffro talmete tanto da avere bisogno di aiuto per uscirne. Buona domenica con un bel bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi dispiace che tu non riesca a dimenticare. Anch'io non dimentico mai i torti subiti, ma non mi fanno più male dopo la fase iniziale.
      Che poi, come si possa fare del male ad un angelo come te, proprio non riesco a capirlo.
      Buona domenica. ❤️

      Elimina
  2. Non mi vendico perché certi atti costituiscono reato, ma la ruota gira per tutti...
    Che il mio "successo" disturbi chi mi ha fatto del male ne dubito proprio, peraltro non entro in competizione nel "territorio" dei miei nemici.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, se lavorate in ambiti completamente diversi, è difficile che si instauri una competizione.
      Ma se tu fossi ricchissimo, magari loro lo noterebbero. 😅

      Elimina
  3. Anch'io preferisco concentrarmi sul mio orticello, come dici. Nel mio caso la vendetta consiste nello stare bene, alla faccia di chi vorrebbe che stessi male.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto.
      Perché non c'è peggior delusione per una persona malvagia che vedere non solo di non aver annientato chi ha colpito, ma che questo se la passa alla grande. 😉

      Elimina
  4. Io sono molto rancorosa e vendicativa ma negli ultimi anni ho cercato di applicarmi per far sì che questo motto, che già conoscevo, diventasse mio pertanto sto facendo del mio meglio per mantenere un buon karma (che non si sa mai xD) e lavorare su me stessa e il mio successo ignorando i sentimenti di vendetta e rancore :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei molto rancorosa e vebdicativa?
      Aia.
      Lo sai che sei bellissima, simpaticissima, e che ti voglio molto bene, vero? 😂😂😂😂😂😉

      Elimina
  5. Ci sono persone che con pettegolezzi e altro mi hanno fatto del male .
    Non mi sono vendicata , ma ho sempre chiuso l'amicizia . Penso che non mi meritano . L'amicizia è altra cosa , non calunniare per dimostrare che
    sei migliore di me . IO non l'ho mai fatto .
    Buon pomeriggio e serata . Laura :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo, infatti, che la soluzione migliore sia sempre interrompere i contatti con le persone che ci fanno del male, senza rimuginare e restare ancorati ad un passato doloroso.
      Bacione.

      Elimina
  6. Non sono un tipo vendicativo e non ho mai neanche coltivato il successo per far rosicare qualcun altro, a dire il vero :D
    Entrambi gli approcci non mi appartengono.
    Buona serata. Baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, per far rosicare qualcuno basterebbe che ti guardassero.
      Le donne morirebbero all'idea di non essere come te. Gli uomini al pensiero di non poterti avere. 😉😘

      Elimina
  7. Io mi vendico sempre ..andandomene!!
    Via!!
    E non mi vedi più.
    E visto che la memoria è in forma .me lo ricordo ...anche a distanza di decenni.. e se ti incontro posso anche salutarti ..ma finisce lì..
    Dunque ocio !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io, invece, non ti saluterò mai più. Perché ti cancello completamente.
      A meno che tu non venga a chiedermi scusa in tutte le lingue del mondo.
      In quel caso, ti concederó il buongiorno e la buonasera. 😂😂

      Elimina
  8. Preferisco lasciar correre, ma dipende comunque dal tipo di torto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'importante è non fossilizzarsi sui cattivi pensieri.

      Elimina

Per colpa di chi ne ha abusato, minando l'atmosfera familiare che si respira su questo blog, sono vietati i commenti anonimi, così come quelli polemici e offensivi.
Se non prendi la vita con filosofia e ami mettere zizzania, sei nel posto sbagliato.