giovedì 19 settembre 2019

Diciassette anni fa mi svegliai dal coma

Non avevo in mente di scrivere queste righe, ma sui giornali ho letto che si è ripetuto il miracolo di San Gennaro ed ho sorriso, perché il vero miracolo è che io sia ancora qui, sana e forte.
Vi ho già raccontato praticamente tutto dell'incidente stradale che mi ha quasi tolto la vita, ma oggi mi va di parlarvi del mio risveglio.
L'immagine che ho scelto è un fotogramma della puntata di "Vieni da me" che rappresenta benissimo quello che sono oggi e quello che ero a 15 anni, prima che la mia vita cambiasse.

Una ragazza fresca e spigliata, abbastanza in forma, sempre abbronzatissima d'estate, senza trucco e col sorriso praticamente indelebile.
Forse, a pensarci bene, quella che vedo oggi riflessa nello specchio è quasi la stessa fanciulla di allora.
Certo, ormai sono una donna, madre e moglie e magari quei tanti chili in più che mi porto sul groppone sarebbero arrivati con la gravidanza invece che col coma.
La testa dura, però, è rimasta la stessa.
La voglia di non sottostare alle leggi degli altri, senza farmi mai condizionare, di viaggiare controcorrente ma col vento sempre in poppa.

Diciassette anni fa, il 19 settembre 2002, riaprivo gli occhi per la prima volta, protetta nell'abbraccio costante dei miei genitori che non avrebbero mai smesso di incoraggiarmi a vivere, nonostante le premesse non fossero ottimali.
Lo facevo, probabilmente, con lo stesso sorriso che scelgo di indossare ogni giorno, nonostante gli strascichi seppur trascurabili, la mancanza di mio padre che pesa ogni giorno di più, le beghe di ogni genere che non mancano mai.
E allora cos'è tutto questo se non un miracolo?

Il vero miracolo è che io sia qui a parlarvene, oggi, e che mi voglia bene a prescindere da tutto.
Perché l'aspetto estetico conta poco o nulla per chi sa davvero dare un senso alle cose. Gli handicap, lievi o gravi che siano, anche. Persino le persone che non ce la fanno a starmi dietro e prendono altre strade non mi feriscono più.

Allora, buon anniversario della vita a me e a tutti quelli che scelgono di percorrere un po' di tragitto al mio fianco.
Per chi mi detesta, invece, che volete farci....
Prendetevela con San Gennaro, no? 😜

67 commenti:

  1. Buon anniversario e che tu ne possa festeggiare almeno 100. Per chi ti destesta... sono dei poveretti (non nel portafoglio) ma nel cervello.
    Buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giancarlo.
      Il mondo è pieno di poveretti, purtroppo. Ma ho imparato a non dargli spazio. ;)
      Un abbraccio

      Elimina
  2. È come una seconda nascita, allora,da festeggiare. Auguri!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! E' il mio secondo compleanno.
      Faccio le cose in grande, io.... ;)

      Elimina
  3. Ciao Claudia,
    questa tua seconda nascita è una vera opportunità e tu l'hai colta al volo.
    Buon "secondo compleanno".

    RispondiElimina
  4. Bentornata!😉 esperienza pazzesca...seo forte!😉😉😊

    RispondiElimina
  5. Buon anniversario! Sono contentissimo del tragitto sia pure virtuale che stiamo percorrendo e non voglio certo smettere di proseguirlo. :-)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Daniele.
      Sei molto caro.
      Non ho mai avuto dubbi in merito alla tua sensibilità.

      Elimina
  6. La tua è stata una prova tremenda, leggendo la tua storia mi sono chiesta come avrei reagito se fosse successo a me. Tu sei coraggiosa, la vita ti ha dato una seconda opportunità. Vivila nel migliore dei modi. Saluti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Faccio del mio meglio per non sprecare questa opportunità. 😉😘

      Elimina
  7. Cara Claudia, ho letto la tua storia tutta in un fiato, non potevo respirare, volo sapere subito la fine, poi riflettendo mi sono detto tutto, passiamo immaginare noi, ma solo chi lo ha vissuto sa cosa significhi, quell'ansia quei momenti l'immaginazione non basta.
    Ciao e buona serata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Però eri avvantaggiato.
      La fine la conosci già. Sono qui e ci scriviamo tutti i giorni.
      Cos'altro avrei potuto desiderare?
      Un abbraccio

      Elimina
    2. Sai non ho voluto essere il primo, ho aspettato, tanto per prendere fiato!!!
      Ciao e buona serata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
      Tomaso

      Elimina
    3. Hai fatto bene.
      Sono felice di farti emozionare. ❤

      Elimina
  8. Ama la tua testa dura ☺, ti ha portato ad essere chi SEI e non chi volevano tu fossi. ☺

    Per noi che ti leggiamo sei una gioia infinita. Grazie di esistere 💖🙏💙

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono davvero commossa per questo commento che tocca le corde giuste e viene da qualcuno che non ho il piacere di conoscere ma che, a quanto pare, mi legge con affetto.
      Grazie di essere qui cara Francesca Maria e di avermi regalato questa emozione del tutto inaspettata. ❤

      Elimina
  9. Buon anniversario di nuova rinascita...-:)

    RispondiElimina
  10. Proprio stamattina mi chiedevo: se al ritorno a scuola hai scoperto di non riuscire più a memorizzare quanto studiato, come sei riuscita a prepararti per la maturità? A circa 3 anni dall'incidente avevi già recuperato in tal senso?
    Per quel poco che ti conosco, a me non sembri cambiata, sei tanto carina :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I problemi con la memoria a breve termine sono "svaniti" all'inizio del 2005, quando ho sospeso tutte le terapie.
      Quindi appena in tempo per prepararmi come si deve per la maturità che ho sostenuto l'anno seguente. Durante il secondo, terzo e quarto anno del liceo, invece, miglioravo molto lentamente e riuscivo ad assimilare lo stretto indispensabile per portare a casa una media del sette, certo non paragonabile ai risultati di un tempo, ma nemmeno "vergognosa". Il buio totale c'è stato solo nel primo anno dal coma, ma me la sono cavata grazie all'intervento di un Preside con la maiuscola e di docenti che mi volevano molto bene.

      Elimina
  11. Vedi ? Sono tornata in tempo per farti gli auguri del "secondo compleanno".
    In questo racconto dimostri di essere una "bella tosta" e ciò ti fa'
    superare tutte le avversità della vita . Ti auguro non più pesanti come
    questa . Mamma mi diceva "Aiutati che Dio ti aiuta". Con la forza della
    tua volontà , quanto ti sei aiutataaaaaaaaaa .
    Un forte abbraccio . A presto . Smack . Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La forza di volontà è tutto.
      E tua madre aveva ragione.
      Bentornata a casa cara Laura, anche se Nora ti mancherà un sacco, ma immagino che la rivedrai per Natale.
      Un bacione

      Elimina
    2. Nora è bella tosta come te . Ieri , come tutti i giorni , voleva
      venire a pranzo dai nonni.(Avevamo affittato un bel appartamentino) là dove vive . Mia figlia a farle capire che eravamo partiti per casa
      nostra e che presto sarebbero venute a trovarci . Lei ormai
      distingue tra la sua città e la nostra . Ein Kuss ,a Lorenzo.

      Elimina
    3. Quando inizia la scuola?
      Lorenzo si sta trovando benissimo nel nuovo asilo.
      Speriamo bene. 🤞

      Elimina
    4. In Germania non chiudono le scuole . D'Estate , ogni Regione
      decide 6 settimane di vacanza che cambiano ogni anno . Poi ci
      sono le vacanze autunnali , natalizie , pasquali ecc...
      Nora ha cambiato scuola materna ad Agosto . E' più lontana da
      casa ( mia figlia la porta in bici ) ma è migliore .

      Elimina
    5. Caspita. Non sapevo.
      Quindi mentre noi andiamo al mare per tre mesi, in Germania continuano a "studiare"? Porelli.
      Anche se sicuramente le scuole saranno molto più accoglienti delle nostre e dotate di aria condizionata....
      La nuova scuola che ho scelto per Lorenzo, invece, è a cinquanta metri dall'altra. Quindi cambia pochissimo. Posso sempre raggiungerla a piedi.

      Elimina
  12. Gli incidenti d'auto sono sempre stati il mio terrore, non per me, per i miei cari, quando li so in macchina vivo nell'angoscia.
    Non sapevo del pericolo che hai corso e posso solo dire che sono contenta che tu l'abbia superato, anche perché, altrimenti, non avrei conosciuto e apprezzato i tuoi scritti e la tua verve,
    Praticamente, oggi è un altro compleanno per te, e ti faccio i miei più affettuosi AUGURI.
    Cri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Cri.
      Pensavo avessi già letto la mia storia.
      Quindi posso dire che oggi compio 17 anni. Però....
      Mica male tornare adolescenti in un colpo. 😉😗

      Elimina
  13. forza claudia!
    nemmeno oggi ti trucchi, immagino :-*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente no.
      Ma soltanto perché non ne sono capace, quindi mi autoconvinco che le donne acqua e sapone siano più belle.. 😂😂😂

      Elimina
    2. un po' di trucco non mi dispiace in una donna, però so apprezzare anche le donne senza trucco ;)

      Elimina
    3. Mio marito è così abituato a vedermi senza trucco che quelle rarissime volte in cui mi faccio truccare per qualche ricorrenza, dice che sto meglio senza.
      Allora tanto meglio evitare, no? 😉

      Elimina
    4. senz'altro, mai sconvolgere le "belle" abitudini (*_*)

      Elimina
  14. Buon anniversario carissima Claudia e soprattutto ti auguro una meravigliosa vita futura, svegliarsi dal coma è davvero un miracolo e a te è successo, buona serata

    RispondiElimina
  15. Oggi è proprio un secondo compleanno. 😘

    RispondiElimina
  16. Insegna anche a noi a vestire il sorriso tutto il giorno :).
    Sono sicuro che la ragazza di allora sia ancora la ragazza di oggi, controcorrente, ma sempre con il vento in poppa...bellissima questa immagine.
    Per questo tuo secondo compleanno, ti auguro di far incastrare tutti i tasselli al posto giusto...e di avviare un nuovo importante e lungo capitolo della tua vita.
    Un miracolo non servirà, fortunatamente, in questo caso; ma un pizzico di fortuna sì :)
    Comunque miracolo nel gergo calcistico si associa alle prodezze dei portieri.
    E tu nelle partite della vita sei spesso uscita vincitrice, a volte magari ti sei accontentata di un pareggio o hai dovuto accettare una sconfitta..ma sei sempre uscita dal campo a testa alto.
    Invidio, oltre al sorriso, anche questa forza di sapere sempre uscire dal campo a testa alta :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. *ma sei sempre uscita dal campo a testa alta :)

      Elimina
    2. E pensare che alcuni scambiano quella testa alta per superbia.
      Mi accade spesso di essere fraintesa in questo senso, ma ho imparato a non curarmi troppo neanche di questo.
      Perché son stufa di spiegare al mondo che non mi sento superiore a nessuno nè perfetta, ma che sono soltanto molto esigente con me stessa.
      Quanto alle sconfitte e ai pareggi sono stati moltissimi e tanti ancora ce ne saranno, ma la testa sarà sempre alta come tu dici, perché un vero guerriero non si piega mai.
      Il sorriso non posso insegnarvelo, perché non saprei da dove cominciare.
      Mi limito, quindi, a regalarvene alcuni durante la giornata.
      Grazie delle tue parole sempre meravigliose.
      Ti voglio bene.

      Elimina
  17. Buon Anniversario Claudia in stra-ritardo...e un grosso abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In ritardo di 17 anni, dici? 😂😂
      Grazie dell'abbraccio che ricambio.
      Buona serata. 😘

      Elimina
  18. Che storia, la tua, Claudia! fa venire sempre i brividi!
    Ogni anno che passa sarà un ricordo sempre più lontano. 🌹

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sempre più lontano, dici bene..
      Ma l'emozione sarà sempre più grande, in quanto avrò infinite ragioni in più per essere grata alla vita.... 😗

      Elimina
  19. ieri mi ero persa questo post, che ho letto con piacere.
    Anche io ho avuto una rinascita, non come la tua, ma l'ho sempre considerata una rinascita. I kg in più che ho preso sono dovuti alle medicine e probabilmente anche i tuoi.
    Ho sempre festeggiato la data della mia rinascita perchè è importante.
    Sono felice di averti conosciuta, sono sicura che sei una donna, mamma combattente! Mi piacciono le donne forti.
    guerriera, mi piace immaginarti così e poi io ti trovo bellissima!
    Cosa conta cara Claudia è il riflesso degli occhi.
    te lo dice una che non si ritrova più in questo corpo, ma per andare avanti cerca di convincersi che le persone sono belle quando i loro occhi brillano.
    Non ti turbare per il giudizio delle persone...spesso non sanno che hanno dinanzi una guerriera.
    Anche se con un giorno di ritardo, festeggio la tua rinascita...la mia è il 20 maggio.
    Ciao Valeria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Valeria, sei molto preziosa.
      Ho capito subito che avevamo molti aspetti in comune e sono anch'io felice di averti conosciuta.
      Spero che troverai presto qualcuno a cui raccontare le tue giornate e le tue paure, perché so che ti manca.
      Il vero problema delle guerriere come noi è che non sappiamo fare troppo affidamento sugli altri, e tendiamo a tenerci le cose dentro.
      Ti abbraccio forte.

      Elimina
  20. Hai fatto bene a scriverle, queste righe, perché questi sono anniversari che vanno festeggiati. Quel giorno tu sei tornata a vivere.
    E io non li vedo questi chili di troppo. Vedo una donna bellissima, con due occhi stupendi, un sorriso bello come allora e la determinazione di un tornado.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caspita..
      Da domani vedrò di scrivere soltanto di gossip e frivolezze, altrimenti ogni giorno mi fai commuovere...... ❤
      Grazie per le tue parole.
      I chili di troppo ci sono, ma ci convivo bene. In fondo sono gli unici che, in questi 17 anni, non mi hanno mai abbandonata.
      Ahahah
      Sdrammatizzo ovviamente.
      Ma no, non sono così importanti. Quel che conta è la grinta che non mi manca mai e che mi permette di vivere in pace con me stessa. E con gli altri.

      Elimina
  21. Non avevo mai letto la tua storia e sono rimasta molto colpita dalla tua forza e dal tuo coraggio, Buon Anniversario Claudia! 😘🎉

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!
      Ero convinta che ormai la conosceste tutti, visto che ne ho parlato spesso. O forse non così tanto... ;)

      Elimina
  22. Claudia, visto che nel finale del tuo post hai citato la parola tragitto, posso dedicarti un paio di canzoni dei «Journey» [trad. viaggio, cammino, percorso, tragitto] che tra l'altro è uno dei miei gruppi preferiti.
    La stupenda voce di Steve Perry parlerà per me 😊

    Sono due canzoni secondo me dal messaggio molto positivo e di buon augurio.

    Una parla del presente (in vista del futuro), del cercare di prendersi sempre cura di se stessi, *di volersi bene* e non arrendersi mai di fronte agli ostacoli che la vita a volte ci oppone....ecco insomma, BE GOOD TO YOURSELF!

    L'altra è molto famosa, sicuramente ascoltandola la riconoscerai...dice di non smettere mai di credere ai propri sogni, ai propri desideri anche se ci si trova in situazioni di disagio e magari certi trascorsi spesso non ci permettono di vedere un futuro roseo. Un incoraggiamento... DON'T STOP BELIEVIN'
    !

    Tanti auguri!! 😊😊 Proseguiamo il tragitto insieme! 😄

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Devo deluderti ma no....
      Non ho mai sentito nessuna delle due, ma prima ancora che ne traduca il testo, devo dire che mi sembrano entrambe adatte a me, sebbene la loro musicalità non mi piaccia per niente.
      E chissà se vorrai percorrerlo ancora questo tragitto.
      Ahahaha :P

      Elimina
    2. Beh...ci ho provato! 😁

      Elimina
    3. Sempre meglio del Pelù che tenta di rifilarmi il Moz, dai.... :P

      Elimina
    4. Oltretutto il bello è che da stamattina che ci pensavo ad una canzone da mettere qua per l'occasione....di nuovo: pua pua pua puaaaa!! 😩

      Elimina
    5. Aia. La situazione si fa sempre più seria.
      Non essere troppo duro con te stesso.
      L'anno prossimo andrà meglio. :)))

      Elimina
  23. La storia la sapevo, anche se non conoscevo la data esatta del risveglio. Buon compleanno Claudia....
    purtroppo c'è sempre il rovescio della medaglia, mentre tu nascevi a 17 anni io morivo.... Ti abbraccio forte forte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io di anni ne avevo 15.
      Mi dispiace troppo per la tua storia e lo sai, ma spero che prima o poi troverai la forza di reagire e di essere grata alla vita, nonostante tutto.
      Un po' come faccio io. ❤

      Elimina
  24. Scusa il ritardo di questo mio commento, ma in verità in questo caso non sapevo cosa dire, se non le cose che sai già, che ti voglio bene e che ringraziamo (San Gennaro?) che adesso ci sei ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaha
      Fortuna che lo ringrazi e non lo maledici... ;)

      Elimina

Per colpa di chi ne ha abusato, minando l'atmosfera familiare che si respira su questo blog, sono vietati i commenti anonimi, così come quelli polemici e offensivi.
Se non prendi la vita con filosofia e ami mettere zizzania, sei nel posto sbagliato.