venerdì 28 maggio 2021

Covid-19: non ho mai fatto il tampone

 
Mi chiedevo, dopo più di un anno dall'inizio di questa pandemia, quante volte ciascuno di voi sia stato costretto a fare il tampone per essere entrato in contatto con qualcuno positivo al Covid, o per altri motivi.
Io mai.

A Maggio 2020 ho fatto il test sierologico, per potermi sottoporre ad una ecografia, in quanto dichiarai di aver avuto la febbre per una notte, nelle precedenti 48 ore.
Risultò negativo.
Da allora, fortunatamente, non ho mai avuto bisogno di effettuare tamponi.

Ne parlavo l'altro giorno con mio marito. Certo che siamo stati davvero fortunati. Pur avendo famiglie d'origine molto numerose, nessun nostro parente, né amico, ha contratto il Covid-19.
Allo stesso modo, la scuola di Lorenzo non è mai stata messa in quarantena precauzionale, né i pochi luoghi che, abitualmente, frequentiamo.

Insomma, rispettando tutte le norme, siamo usciti indenni da questi mesi di paura e adesso attendiamo che la campagna di vaccinazione coinvolga la nostra fascia d'età.
Voi, invece?
Siete entrati in contatto diretto col virus oppure conoscete qualcuno che l'ha affrontato o, peggio, che non ha vinto la sua battaglia contro il Covid-19?
Avete già ricevuto il vaccino?

56 commenti:

  1. Tamponi fatti: zero.
    Conoscenti/amici che hanno contratto il virus: forse una ventina.
    Di essi deceduti: uno.

    Paradossalmente sono mancate delle persone in quest'ultimo anno e mezzo per motivi differenti dal Covid.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quindi anche le tue narici sono rimaste immacolate.
      Lavorando in smartworking non sei costretto a sottoporti a tamponi periodici, come invece accade, ad esempio, a mia madre.

      Elimina
  2. Solo mio figlio piccolo ha fatto il tampone, fortunatamente negativo. Molti colleghi e amici, hanno contratto il virus, alcuni anche in forma grave.
    Sereno giorno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dunque sei stato fortunato anche tu a non aver dovuto fare tamponi, nonostante il lavoro e due figli in età scolare.

      Elimina
  3. Ho fatto un tampone per il ricovero per alcuni giorni in ospedale ma, ero negativa. Anche noi siamo sempre stati bene, molti miei amici, vicini di casa e parenti invece no. Nella scuola di Michelle ci sono state molte classi in quarantena, ma non la sua. Aspetto di fare il vaccino la prossima settimana, mentre mio marito l'ha già fatto.. A giorni chiameranno anche Andrea, lui mi preoccupa un po', essendo asmatico e allergico dovrà stare un giorno in ospedale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caspita.
      Speriamo bene per Andrea.
      Io credo che potrò prenotare il vaccino a metà giugno e non penso che me lo faranno prima della fine del mese.
      Ma sempre meglio tardi che mai.

      Elimina
  4. Io non ho mai fatto il tampone , mio marito sì , risultato negativo .
    Marito già vaccinato , io aspetto il secondo vaccino .
    Contatti con persone positive , mai . Conoscenti e amici sì , purtroppo
    un carissimo amico è morto di Covid 19 lasciando Mamma di 100 anni , moglie,
    figlia , nipotino e una situazione economica ingarbugliata . (troppi
    appartamenti e negozi da controllare) . Siamo molto dispiaciuti per queste
    tre donne rimaste sole .
    Un abbraccione . Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono certa che se la sapranno cavare.
      Se le avesse lasciate con tantissimi debiti, sarebbe stato peggio, dai.
      Un abbraccio a te.

      Elimina
  5. Ho fatto 2 tamponi, uno a ottobre per una visita e uno ad aprile per poter visitare mio padre in clinica, entrambi negativi. Nessun amico o parente contagiato, un amico di mio figlio sì ma non glie l'ha attaccato. Un miracolo, visto quanto gli piace uscire. Ai primi di giugno ci vacciniamo, lui come maturando.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah, non avevo capito che stesse per diplomarsi.
      Credevo frequentasse tipo il terzo anno. 😅
      Meglio così.
      E sì, se esce molto è stato molto fortunato a non contrarre il virus.

      Elimina
    2. Beh se avessi insistito con la scuola pubblica starebbe ancora fermo al terzo anno, sì XD A vent'anni sarà pure ora di diplomarsi... Purtroppo non ce la fa a starsene in casa, smania e sbrocca!

      Elimina
  6. Ho amici, parenti e conoscenti che lo hanno avuto.. alcuni senza sintomi, altri con sintomi lievi, altri sono finiti in ospedale (anche senza avere patologie: persone sane e sportive).
    Purtroppo ho perso qualcuno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero che tu, però, non sia stata in contatto con queste persone e, di conseguenza, non abbia mai dovuto fare tamponi.
      Mi dispiace per le tue perdite. 😔

      Elimina
    2. Di tamponi ne ho fatti perché per i miei problemi di salute sono stati necessari. Sono sempre stata negativa.
      Rispettando le direttive che c'erano al momento, non ho avuto contatti con amici e parenti quindi non ho incontrato queste persone.
      Adesso che si può, vedo qualcuno ma sempre rispettando le norme di sicurezza.

      Elimina
    3. Fai bene ad essere cauta, anche se credo e spero che ormai tu sia vaccinata.

      Elimina
    4. Aspetto che mi convochino per il richiamo! ;p

      Elimina
  7. Anch'io finora non ho mai fatto il tampone, anche se l'anno scorso secondo me avrebbero dovuto farlo sia a me che al resto della famiglia quando si ammalò mia suocera, ma era quasi il periodo del massimo casino e quindi niente (il che forse spiega anche perchè ci si è arrivati, al massimo casino... noi alla fine ci siamo auto-quarantenati, ma fossimo stati positivi asintomatici, avremmo potuto andare legittimamente in giro. E qui stendiamo un velo pietoso su come sono state gestite le cose).
    Il vaccino già prenotato: prima e seconda dose. Fra poco più di una settimana la prima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La situazione è stata gestita malissimo.
      Anche la suocera di una mia amica è risultata positiva e lei avrebbe voluto fare il tampone, in quanto avevano pranzato insieme proprio il giorno prima della scoperta della positività, ma all'Asl le hanno risposto di richiamare solo nel caso in cui si fossero presentati dei sintomi inequivocabili.
      Proprio per non restare con lo scrupolo, dopo una settimana ha fatto un tampone a pagamento ed è risultato negativo. Ma se fosse stato positivo? Lei avrebbe potuto tranquillamente uscire e andare a lavorare, per la sanità statale.

      Elimina
  8. Nessun tampone fatto. Mi piace pensare che siamo stati bravi a gestirci con le uscite e le misure di precauzione.
    Purtroppo ci hanno invitati a un matrimonio a fine giugno e dubito che riuscirò a vaccinarmi in tempo quindi mi toccherà fare il primo tampone di questa pandemia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono stata ad un matrimonio a settembre scorso e il tampone non era ancora obbligatorio.
      Per fortuna andò tutto benissimo, ma ricevere un invito di questi tempi non è assolutamente facile.

      Elimina
  9. io non ho fatto il tampone nasale (negativo) per il ricovero e operazione al polso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi pare ci sia un "non" in più.
      Hai fatto il tampone per ricoverarti ed è risultato negativo.
      Meno male.

      Elimina
  10. Nessun tampone, mio fratello sì ma negativo, alcuni conoscenti hanno contratto il virus, due sono morti. Il vaccino? Fermo alla prima dose.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, pee la seconda dose dovrai attendere il tempo opportuno, ma sicuramente te la faranno.

      Elimina
  11. Mai tamponata (ah sì, una volta con la macchina! 😁)
    Io col vaccino passo, grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah
      Spero ti abbiano fatto la macchina nuova!

      Il vaccino non vuoi farlo, quindi? Sai che nemmeno io volevo, pur avendo sempre fatto tutte le vaccinazioni consigliate e obbligatorie?
      Mi dicevo che se non ho preso il virus all'apice di una pandemia mondiale, grazie al mio stile di vita molto moderato, figuriamoci se potrei prenderlo quando i tre quarti della popolazione sono ormai immuni?
      E infatti la penso ancora così.
      Però, proprio perché non mi costa nulla, ho deciso di farlo.
      Poi, io sono una fatalista. Se è scritto che dovrò morire molto presto, così sarà. Ma non sarà certo un'iniezione ad uccidermi. ;)

      Elimina
    2. Anch’io penso di avere un destino scritto, dunque non me lo voglio cercare io inoculandomi una sostanza che non mi tranquillizza in alcun modo. Non mi fido, non mi fido dell’uomo, non mi fido delle sue intenzioni, delle sue opere e soprattutto non mi fido di chi vuole togliermi una sacrosanta libertà.

      Elimina
    3. Il problema è che non vaccinandoti di libertà te ne toglieranno a palate.
      Probabilmente non ti faranno nemmeno tornare nella tua amata piscina...

      Elimina
    4. Lo so, per questo sono incazzata. Nessuno può obbligarmi, nemmeno indirettamente. Farò la Guerra. Soccomberó, perché la dittatura è sempre stata più forte, ma non mi vaccinerò.

      Elimina
  12. Io, soprattutto nella prima fase, sono stata bombardata da conoscenti positivi e colleghi del mio compagno ma in quel periodo mancavano i tamponi per chi stava davvero male... figuriamoci per chi non aveva apparenti sintomi.
    Negli ultimi mesi ne ho fatti 2 a lavoro e uno di mia spontanea volontà sempre negativi ( erano cmq tamponi rapidi lasciano un po il tempo che trovano)
    Tra una decina di giorni si va di prima dose di vaccino , non mi costa nulla e mi permette di vivere un po' più serenamente la socialità con amici e parenti stretti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo sul fatto che i tamponi rapidi non siano troppo attendibili.
      Quando feci il sierologico, idem. Mi sembrava che mi stessero misurando la glicemia, piuttosto che gli anticorpi.

      Comunque sì, come dicevo a Marina, il vaccino non costa nulla, quindo tanto vale farlo, anche se si pensa di non averne bisogno.

      Elimina
  13. Qui da noi l'anno scorso è stata una vera strage, diverse persone non ce l'hanno fatta, tra cui una mia cara amica...per puro miracolo io non ho mai avuto nulla, ho fatto il tampone solo di recente perchè mi dovevo ricoverare per un intervento ed era negativo...ora ho fatto la prima dose di Astrazeneca e sono in attesa della seconda...speriamo in bene per tutti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo davvero di essere vicini alla fine del tunnel.
      In un modo o nell'altro.

      Elimina
  14. Io non ho mai fatto un tampone e mi sono vaccinata. Non sono mai entrata in contatto con persone positive . Io sono una pensionata, in questo anno ho fatto una vita abbastanza ritirata, purtroppo da più di un anno , non frequento mostre, non prendo metropolitane, evito tutti quei luoghi che possono essere considerati a rischio.Ora, però, spero di tornare , pian piano, alla normalità. Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente potrai tornare a goderti le tue gite, ma hai fatto bene a restare lontana da certe dinamiche nell'anno appena trascorso.
      E bene che ti sia vaccinata.

      Elimina
  15. Non credo sia una questione di soldi, ma sapere cosa ci iniettano nell' organismo e per quanto tempo si potrà stare tranquilli. Ho fatto pfizer lunedì, non sto ancora bene...Tamponi nessuno e nessun contatto, ero sempre a casa. Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà non sappiamo cosa ingeriamo nemmeno quando prendiamo la Tachipirina o l'Aspirina.
      A meno che non siamo medici, ci fidiamo della scienza senza farci troppe domande.
      Ecco, lo stesso vale per i vaccini.

      Elimina
  16. Tamponata per la prima volta la scorsa settimana a causa di contatto positivo - io, per fortuna, no!
    L'11 giugno ho appuntamento per vaccino.
    Mia sorella, vaccinata a febbraio perchè volontaria 118, in settimana ha fatto un sierologico per verificare gli anticorpi: ne ha pochissimi! Idem un amico infermiere. Quindi? Che si fa? 3° dose? Di questo nessuno parla!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una mia amica fisioterapista ha fatto entrambe le dosi di Pfizer a febbraio 2021 e mi diceva che tra luglio e agosto dovrà fare la terza, perché gli anticorpi sono ormai pochissimi.
      Quindi mi pare che la sua testimonianza sia analoga a quella di tua sorella.
      La copertura vaccinale dura solo sei mesi scarsi? Temo di sì.

      Elimina
  17. Ho perso la verginità nasale lo scorso anno perché obbligatorio per il rientro in patria... fatto e rifatto più volte per gli stessi motivi.
    Io penso di aver avuto il covid in tempi non ancora sospetti.Era gennaio ed ero appena rientrata dall’Italia, ho avuto una bruttissima tosse, così sono andata dal medico il quale mi ha detto che c'era in giro un'influenza parecchio strana che colpiva i polmoni. E' è rimasto stupefatto quando gli ho detto che, olte alla tosse e un muco spaventosamente verde avevo anche perso l’olfatto e il gusto. Il gusto è tornato, l’olfatto, prima spiccatissimo, non è tornato del tutto.
    Non ho fatto il sierologico perché a quel punto non sarebbe servito a nulla.Contiamo di fare il vaccino appena rientriamo!
    In famiglia tutto bene, mia cognata e una pronipote l'hanno avuto ma si sono riprese entrambe!

    Non ci resta che incrociare le dita aspettando che tutto passi!
    Ciao Claudia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma lo sai che anch'io penso di aver avuto il Covid a gennaio 2020?
      Ebbi un'influenza terrificante che non passava neanche dopo 3 cicli di antibiotico. Feci persino il tampone per lo streptococco, ma risultò negativo.
      All'epoca non si parlava mica così tanto di Covid, ma di sicuro ho avuto l'influenza più brutta della mia vita.
      Implorai il medico di farmi fare il tampone per Covid, ma disse che lo facevano solo in casi gravissimi.
      E calcola che ho avevo la febbre a 39 da più di due settimane.
      Insomma, fu un incubo.

      Nel sierologico di maggio, però, risultò che non avevo anticorpi, e dunque non dovrebbe trattarsi di Covid. Ma davvero questi test sono attendibili dopo quattro o cinque mesi?

      Elimina
    2. Infatti, dopo così tanti mesi non serve a nulla, quando andai dal medico qua in Tunisia non si parlava ancora di covid e non mi sono preoccupata più di tanto, una pessima influenza dal quale avevo la certezza di guarire. Certo, se fosse ora con la paura che serpeggia non sarei così tranquilla!;-)

      Elimina
    3. Allora mi sa che è stata meglio viverla inconsapevolmente. 😅

      Elimina
  18. Fatto un tampone a febbraio per precauzione (anche se doveva essere solo un forte raffreddore). Ho conosciuto due persone morte di Covid e un altro paio che dopo mesi sono ancora ko. Una di esse che macinava chilometri in montagna è corta di fiato; l'altro l'ho visto e - giuro - pareva un vecchio pur avendo diversi anni meno di me; fa fatica a parlare e a muoversi.
    Speriamo che la mia botta di culo continui.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se l'hai scampata finora, dovresti farcela.
      Meglio vaccinarsi, però.

      Elimina
  19. tampone no .conoscenti /amici infettati 5
    deceduti 2
    quà è stato abbastanza duro ..ah nel primo lookdawnmarito non mi lasciava uscire per fare spesa ..non ero richiusa ehh,ma aveva terrore che mi ammalassi ..gia con tutte le mie rogne sarebbe stato un problema grande ..ed allora usciva lui.in casa ero libera qua abitiamo in campagna ,nei campi nessuno ..dunque giravo ,ma non prendevo auto ..è stato allucinante ..beh la prima volta che son uscita andata in un garden..congintato ..beh son uscita subito ..io che ci perdo ore di solito ..c'erano poche persone e la titolare ha starnutito ..io fuorii!!
    il tam tam mediatico aveva colpito ..ah la signora in questione probabilmente come me aveva allergia ..la vedo sempre e sta benissimo;)))
    la paura è irrazionale ..
    ha io e marito fatto vaccino e a breve seconda dose ..
    ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che questi due anni saranno stato terrificanti per chi soffre di allergia.
      Ad ogni starnuto, apritiiiiii cielooooo.
      Non vorrei essere nei loro panni. 😂😂
      Tuo marito ha fatto benissimo a tutelarti, anche se comunque avrebbe potuto contrarre il virus e portartelo a casa.
      Quindi bene come vi è andata!

      Elimina
    2. Infatti, ci pensavo anch'io che più del covid è stata la paura ad essere un nemico tosto. Ora forse stiamo andando verso la normalità anche se già qualche strana "Cassandra" dice che altre pandemie arriveranno...

      Elimina
    3. Eh ni Daniele, speriamo di no!

      Elimina
  20. Ah allergia ..ho allergia alle polveri..tra le tante rogne ..niente di che solo che mi gocciola naso ..e fazzoletto sempre a portata di mano..beh son al super..dicembre pieno ritorno covid..mascherina..naso gocciola.. anzi supergoccjola ..beh mi giro verso scaffali e soffio naso..il tutto alla velocità della luce..pensavo ..una schizzata si avvicina e urla : SE STAI MALE STA A CASA .NON VENIR QUA AD IMPESTARCI !!
    Beh non ho detto niente..tanto ci son rimasta male ..ah e tutti che si scansavano al passaggio. Avevano sentito l urlatrice..
    Si fa presto ad urlare al mostro .troppo presto ..
    Va ben son sopravvissuta😉

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No vabbé, io l'avrei azzannata.
      Ma tu guarda un po'.
      Io ho mio figlio che è allergico ai pollini e in questo periodo starnutisce sempre. Allora se siamo in pubblico dico "è allergia, tranquilli è allergia". 😂
      Almeno non mi scontro con l'ignorante di turno.

      Elimina
  21. L'ho fatto quando mio cognato prese il covid. Peraltro ebbi anche molto fastidio e poi dolore successivo, diversamente dalla maggior parte delle persone che conosco. Dico sempre che cerco di stare attenta a tutto per non doverlo rifare :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io credo che sentirei dolore, perché ho il setto nasale molto stretto.
      L'idea di farmi infilare un cotton fiock non mi entusiasma. Quindi spero di non farlo mai.

      Elimina
  22. Tamponi all'attivo 7.
    Sierologici all'attivo 3.
    Vaccino fatto sabato scorso.
    Prossimo tampone per lavoro tra una settimana.
    Nella mia famiglia, compresa quella allargata non abbiamo contratto Covid (a meno di asintomatici mai scoperti), il fare i tamponi/sierologici anche se sembra possano essere inutili non la vedo come cosa così devastante è pur sempre una lieve prevenzione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caspita! Sei stata più tamponata di un'infermiera, allora.
      Scherzi a parte, nessuno intendeva demonizzare i tamponi, però non farli significa di non averne avuto bisogno, dunque che, in teoria, si è stati bene.
      Non vedo il tampone come una prevenzione, altrimenti dovremmo farlo tutti periodicamente, bensì come un atto di consapevolezza nel momento in cui ci rendiamo conto di essere entrati a contatto stretto con positivi o, peggio, di presentare i sintomi del Covid.

      Elimina

Per colpa di chi ne ha abusato, minando l'atmosfera familiare che si respira su questo blog, sono vietati i commenti anonimi, così come quelli polemici e offensivi.
Se non prendi la vita con filosofia e ami mettere zizzania, sei nel posto sbagliato.