mercoledì 7 luglio 2021

Anch'io ho guardato 'Luca'. E meno male!

 
Vi siete mai sentiti costretti a vivere in un ambito professionale o familiare che non vi permettesse di essere propriamente quello che desiderate? 
Come un pesce fuor d'acqua. 
La metafora non è scelta a caso, in quanto è proprio di pesci che tratta il nuovo film d'animazione "Luca", che ha debuttato il 18 giugno 2021 sulla piattaforma streaming Disney+. 

L'ho visto con mio figlio, su consiglio di un amico che continua a tesserne le lodi, e devo dire che ho fatto bene (per una volta) ad ascoltare il suo suggerimento. 
Alberto e Luca sono due mostri marini col desiderio di scoprire com'è vivere sulla terraferma. 
Emergendo in superficie, si trasformano in bambini e possono, dunque, assaporare la vita umana, battito dopo battito. 
I genitori di Luca, però, ritengono che questo sia molto pericoloso, in quanto gli uomini sono da sempre convinti che i mostri marini siano pericolosi e che, dunque, occorra cacciarli. 
Ma, contro ogni raccomandazione, il giovane anfibio approda sull'isola di Porto Rosso e, assieme al suo compagno di avventure, scopre il valore dell'amicizia, dell'amore, della scuola. 
Riusciranno Alberto e Luca a vivere indisturbati, senza che la loro vera identità venga scoperta? Ogni volta che dell'acqua colpisce il loro corpo, infatti, essi tornano ad assumere le sembianze di mostri marini. 
Perché ho amato questo film e penso che tutti dovrebbero vederlo? 
Perché ci permette di guardare con gli occhi di un bambino il pregiudizio, ma non solo. Di vedere la propria libertà ostacolata dall'eccessiva premura dei genitori, che pur convinti di agire per il bene del figlio, altro non fanno che tarpargli le ali. Perché ci insegna che l'amicizia leale e senza secondi fini, può davvero salvarci la vita, e ne resterò eternamente convinta, nonostante le non poche delusioni subite. 
Insomma, "Luca" permette a grandi e piccini di sognare un po', facendogli capire che nulla è davvero impossibile, se ci si crede con tutti se stessi. 

Spero che mio figlio diventi proprio come quel mostro marino. Che insegua i suoi obiettivi e che li realizzi anche se questo significherà correre lontano da me che, per paura, non saprò sostenerlo a dovere. 
Incurante del pericolo, ma con la gioia nel cuore di vivere pienamente, e non di limitarsi ad esistere. 
Bravo Luca! E bravi tutti coloro che non lesinano sui rischi, pur di tentare di essere felici e realizzati. Per un istante, o per tutta la vita.

16 commenti:

  1. Io non ho Disney plus e quindi non l'ho visto. Da un lato mi incuriosisce anche se ad istinto non mi convince in toto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Neanch'io ce l'ho, ma ho approfittato dell'invito di un'amica a casa sua per vederlo.

      Elimina
  2. Mannaggia io non ho Disney plus, sarebbe bello uscisse al cinema. Buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti è un vero peccato che non sia passato dal cinema.
      Avrebbero potuto guardarlo moltissime persone in più.

      Elimina
  3. Devo aspettare cinema...o tv..
    Penso sia quello che si dovrebbe insegnare ai piccoli ..ma anche ai grandi..💕

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero che non passi molto prima di vederlo in chiaro.
      Sicuramente è un film utilissimo per grandi e piccini.

      Elimina
  4. Ho evitato di leggere, proprio non voglio nessuna contaminazione, ma stai sicura che lo vedrò ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per una volta mi sono anche impegnata per non spoilerare nulla. Mannaggia! :))

      Elimina
  5. tempo fa ho letto un libro proprio su quella sensazione di trovarsi nel posto sbagliato che descrivi nelle prime righe... si intitolava "come una barca nel bosco", che in pratica è un modo alternativo di dire come un pesce fuori dall'acqua...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente la barca nel bosco non deve star comodissima.
      Mi hai incuriosita.
      Vado a cercare la trama del libro.

      Elimina
  6. Interessante la tua recensione , molto educativa .
    Buona giornata . Laura ***

    RispondiElimina
  7. bello davvero bello e non solo perché parla della mia Liguria ma perché manda anche un bellissimo messaggio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quindi l'hai visto? O ti stai basando solo su questa o altre recensioni?

      Elimina

Per colpa di chi ne ha abusato, minando l'atmosfera familiare che si respira su questo blog, sono vietati i commenti anonimi, così come quelli polemici e offensivi.
Se non prendi la vita con filosofia e ami mettere zizzania, sei nel posto sbagliato.