lunedì 14 dicembre 2020

Anna Valle: 'non ho profili social, ma un hacker finge di essere me'

 
Sul finire del 2020 siamo ormai portati a credere che sia praticamente impossibile non avere dei profili social, a maggior ragione se si fa un lavoro d'immagine come l'attore.
Eppure, esiste ancora chi si tiene fuori dal giro, seppur con non poca fatica.
E' il caso di Anna Valle, attrice bellissima ed elegante che ho sempre apprezzato molto per la sua classe e compostezza.
Sposata con lo stesso uomo da sempre (Ulisse Lendaro), da cui ha avuto due figli, Ginevra e Leonardo, non si è mai esposta sui social, né sulle riviste "patinate".

Però, da qualche tempo, su Instagram è presente un profilo fake, in cui un autore ignoto si spaccia per lei, rispondendo ai commenti e inviando messaggi privati.
Persino in occasione dell'anniversario di nozze di Anna e Ulisse, sul profilo in questione è apparsa una foto del loro matrimonio, con un messaggio di auguri.
Peccato, però, che i due non si siano mai sposati in chiesa, e lei non abbia mai indossato l'abito bianco. Dunque, per chi li conosce bene è stato facile capire che si trattasse di un falso.
Migliaia di followers, invece, continuano a seguire il profilo, ignari del fatto che non abbia nulla a che vedere con la propria "paladina".

Ovviamente, l'attrice si è rivolta più volte alla polizia postale ed ai carabinieri, ma senza giungere a nessuna conclusione.
Davvero nel web chiunque può spacciarsi per chiunque, indisturbato?
La nostra identità è così a rischio?

Più volte si è dibattuto, infatti, sulla pericolosità di mettere la propria vita in vetrina, e sui rischi che ciascuno di noi corre pubblicando proprie foto e dati.
Io resto dell'idea che, se non si ha nulla da nascondere, non potrà mai accaderci nulla di terribile.
Come sapete, sono rimasta più volte vittima di hater, ma non ho mai modificato il mio stile di vita (virtuale), né tantomeno, ovviamente, quello reale, e mai lo farò.
Sono incosciente? Giammai!
Voglio semplicemente essere libera di essere me stessa, con i miei limiti e con le mie virtù, ma con la coscienza sempre pulita e lo sguardo fiero ed alto.

Intanto, la dolcissima Anna Valle è stata costretta a diffondere un video-comunicato stampa e a rilasciare un'intervista al Corriere della Sera, in cui dichiara di non avere nulla a che fare con questo profilo e di non essere affetta, per fortuna, da nessuna malattia, a differenza di quanto scritto dall'hacker in oggetto.
Vi invito a guardarlo, apprezzando la semplicità e l'educazione di questa donna che avrebbe tutte le ragioni per essere furente, e invece conserva la calma serafica che la contraddistingue.

39 commenti:

  1. Ecco un personaggio televisivo (e non solo) che mi piace molto! Di quelli che scelgono di essere noti per il loro lavoro e non per i loro fatti personali! Che se fanno beneficenza la fanno e basta, senza doverlo mettere in vetrina, che se fanno un figlio se lo vivono in famiglia e non sotto i riflettori. Peraltro molto molto bella, sembra fuori dal tempo... 😍
    Non sapevo del falso profilo social, ma mi ero imbattuto nel titolo della notizia circa la sua malattia. Meglio come stanno realmente le cose.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo con te.
      Io la adoro.
      Nessuno conosce il volto dei suoi figli, perché non se n'è mai servita per guadagnare copertine.
      E anche la solidità del suo matrimonio è piuttosto inusuale nel suo ambiente.
      Brava Anna!

      Elimina
  2. Oggi sui social ci sono i profili certificati..
    Se domani io aprissi una pagina social spacciandomi, toh, per Caparezza, non potrei avere il loghino azzuro con il simbolo di spunta vicino al nome.
    Purtroppo molti questa cosa non la sanno...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La sanno eccome, ma i follower non ci fanno caso e se vedono foto e video del proprio idolo, sono portati a credere che vengano davvero pubblicati da questo.

      Elimina
  3. infatti Riky ha ragione quindi questo amtipatico giochetto è in parte limitato ma vacdetto che si possono creare profili fake cambiando una virgola o una lettera e magari la gente meno avveduta ci cade. Il problema, rimane di più per noi comuni mortali

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti. A noi la spunta blu non la concede nessuno... 😅

      Elimina
  4. È un problema grave anche perché questo tipo di imbroglio si presta, sicuramente, a truffe concatenate tipo spamming e furto di dati di ignari frequentatori dei falsi profili. Vergognoso che ci si appropri dell'identità altrui, è il segno chiaro che in questa società i diritti della persona son messi in secondo e... anche terzo piano. Son notizie che fanno rabbia. Un caro saluto a te.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fanno molta rabbia soprattutto a chi, come noi, è fruitore del web e non sa mai cosa aspettarsi dai truffatori e odiatori seriali.
      Buona giornata.

      Elimina
  5. E' un'attrice che mi piace molto.Purtroppo quello che è capitato alla Valle è un rischio del web.Meno male che io non sono persona tanto conosciuta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io non sono popolare, eppure qui sul blog mi stressano e non poco. Vai a capire perché!

      Elimina
  6. anche lei lo ha , non fatevi ingannare dalle facce pulite.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo ha cosa? Il profilo Instagram?
      Hai visto il video? Ha smentito categoricamente ed io le credo.

      Elimina
  7. Non provo simpatia per la signora Valle ma questo è un altro discorso, qui si parla della giungla del web e quella è un ambiente pericoloso per tutti.
    So che ogni Pc da cui si lavora o si scrive ha una sua identità elettronica che la polizia postale può cercare e identificare ma non basta. Chi viene colpito da disturbatori spesso ne esce malconcio e non trova affatto solidarietà, sui blog si resta isolati, vittime di equivoci, gelosie, maldicenze etc etc.
    Non se ne esce a parer mio è una lotta contro i mulini a vento. Poi se qualcuno come te e me ama ugualmente risiedere sul web deve gioco forza accettare certi compromessi. Tu impedisci i commenti anonimi, io taglio corto e uso la moderazione.Però la scelta degli interlocutori è fondamentale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da quanto tempo. Bentornato!
      Anch'io credo che sia una battaglia persa, ma se continuo a denunciare chi mi perseguita lo faccio quantomeno per dargli fastidio.
      Magari per miracolo la giustizia fa davvero il suo corso e lo/la beccano? Sai che soddisfazione.
      Ma di sicuro non vivo per questo e non spendo un solo euro per tutelarmi a mezzo legale.

      La moderazione dei commenti non mi serve, perché tanto chi mi stressa mi manda direttamente mail anonime. Pertanto non risolvo nulla.

      Elimina
  8. Mamma mia ! Ma che è , una guerra ? Un Coronavirus del Web ?
    A me piace Anna Valle , mi dà l'idea della vera Signora .
    Ti auguro una buona settimana . Laura ***

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me sembra una vera signora e la paragono a Virna Lisi.
      Buona settimana a te.
      Bacione one one.

      Elimina
  9. Apprezzo il suo voler star fuori, a star fuori di cervello è invece chi si spaccia per lei.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per lei e chissà per quanti altri. Perché questa è gente che ruba l'identità altrui sistematicamente.

      Elimina
  10. Il web è pieno di profili falsi, purtroppo non si riesce ad arginare questo fenomeno.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel nostro piccolo ne vediamo tantissimi ogni giorno.

      Elimina
  11. qualche mese fa ho ricevuto una richiesta di amicizia da parte di Alessia Mancini, lì per lì non ci ho badato troppo anche se non mi convinceva, qualche giorno dopo la vera Alessia sulla sua pagina ha segnalato che si trattava di un fake...
    (qualche giorno fa un virus è entrato nel mio profilo facebook taggando i miei contatti, ci sono stato male una settimana intera...)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questi virus che taggano tutti i contatti capitano spesso su Facebook.
      Sono stata taggata un sacco di volte, ma per fortuna sul mio profilo non è mai accaduto.
      Ma tu la richiesta della Mancini l'avevi accettata o no? ;)

      Elimina
    2. gliel'avevo accettata "con riserva", ma poi ha pubblicato un post dove chiedeva di cliccare un link per guadagnare dei soldi, e allora si è capito... fra l'altro pure il virus che mi è entrato nel profilo era una cosa del genere...

      Elimina
  12. chi sa come si sentirà sola poverella senza profilo. Mal comune mezzo gaudio anch'io non ho voluto e nemmeno ci penso di perdere tempo.
    Meglio la diretta e la vera amicizia ma soprattutto tanto più tempo per me

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente vi sentirete meglio di milioni di social dipendenti...

      Elimina
  13. Ciao Claudia! Purtroppo è un fenomeno che capita stesso... probabilmente i "falsari" della rete sono persone insicure che desiderano un'altra identità, e che cosa può essere meglio di quella di una persona famosa? Speriamo che la polizia postale riesca ad intervenire!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per me sono solo degli imbecilli frustrati.
      Questo è!

      Elimina
  14. Lei mi è sempre piaciuta molto: una grazia innata. Mai fuori le righe, mai volgare. Riservatissima. Un personaggio raro all'interno del mondo dello spettacolo. Mi spiace per quello che le sta succedendo, spero trovino il colpevole. Non è affatto giusto che chiunque possa appropriarsi della nostra identità in questo modo subdolo, senza che nulla possa esser fatto tempestivamente. Mette i brividi a pensarci.
    Baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mette i brividi a pensare che se nemmeno persone ricchissime come la Valle riescono ad individuare e a far punire il colpevole (quantomeno in tempi brevi), figuriamoci cosa potremmo fare noi "comuni mortali".

      Elimina
  15. Ciao sai che con sti anonimi veri o falsi ultimamente mi sto ponendo in maniera diversa...!
    Allora ho sempre pensato che un anonimo in un certo senso abbia meno “diritti” di me che ho un account blogger invece penso di essermi sbagliato.
    Se blogger permette agli anonimi di commentare (poi te come blogger puoi decidere chi vuoi che ti commenta e porre dei filtri) vuol dire che ci considera alla stessa stregua tutti.
    Non è che un account mi salvi da profili falsi o che io stesso sia reale.
    No?
    È questo il brutto del web!
    Non c’è nessuno che garantisca per noi...come posso sapere io se quelli che han commentato finora per assurdo son reali o meno?
    Come mi posso fidare
    Anna Vale a parte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dipende. C'è gente che come me ci mette la faccia, quindi è reale eccome.
      Se mi telefoni ti rispondo, quindi oltre al viso e a tutto il resto, conosci anche la voce.
      Poi ci sono altri che usano nickname, immagini di profilo a cartoni animati e simili.
      Ecco, in quel caso puoi solo fidarti a pelle. Se poi mentono sulla propria identità, tanto peggio per loro. O no?
      Per me gli anonimi valgono meno di zero, per il semplice fatto che gettano solo fango sugli altri e seminano odio.
      Non ne ho mai incontrati di pacifici e profondi. Chissà perché...

      Elimina
  16. Ti faccio un esempio.
    Vai su un blog.
    Commentano i soliti quattro gatti.
    Tre hanno un account nel senso che se ci clicchi sopra ti rimandano al loro profilo blogger.
    Uno non ha niente.
    Solo il suo nome ( Ernesto ad esempio) che appare con un colore diverso rispetto agli altri tre.
    Se ci clicchi sopra quel nome non si attiva niente, non ti porta a niente..che vuol dire?
    È un anonimo ?
    Poi metti che quel tizio è l’unico dei tre che elogia complimenti a gratis ..l’unico che celebra che “pompa” , te non ti viene da pensare che quel profilo sia poco chiaro ?
    Che Ernesto non esista ...può essere?
    Alla fine che cosa di diverso da un anonimo che comunque alla fine del commento si firma?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In questo caso non c'è nessuna differenza.
      Avevo interpretato male il tuo commento.
      Sembrava che tu paragonassi un anonimo qualunque a me, a Tomaso o ad altri.
      Magari Ernesto è un finto profilo creato dall'autore del blog per far sembrare che i suoi post vengono apprezzati. Chissà.

      Elimina
    2. Anna Valle con due L !
      Vabbé è quello che penso pure io e sai quanti blog adottano sto metodo.!!
      Leggere di uno sempre lo stesso , che continua a postare solo complimenti per i tuoi successi ( veri o fasulli pure quelli) ti fa pensare no..?
      Altra cosa brutta del web.

      Elimina
    3. Non ho mai notato nulla del genere nei blog che frequento, ma tu giri molto più di me e hai più esperienza. 😉

      Elimina
  17. Anna ..secondo me la più bella Miss Italia .
    passando all'argomento la domanda è :ma che vita hanno 'sti quà?
    ok non ti piace una cosa ..al limite commenti ..correttamente senza insulti ..e se proprio non condividi stacci lontano ..
    nella vita REALE ..non frequenti persone che non ti interessano o piacciono o con interessi diversi dai tuoi.
    dunque , nel WEB se vedo cose che non mi piacciono /disturbano o non condivido ..passo oltre ..non c'è nessun motivo di star lì a seguirli ..niente che obbliga , e secondo me neanche insultare .perseguitare ..
    su un bel respiro e passate oltre ..
    poi non fumate cose strane che poi vi fanno veder lanterne x lucciole ;))
    ciaooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah
      La chiusa mi ha fatto morire dal ridere, ma temo che in questi casi il fumo c'entri poco o nulla. 😅

      Elimina
  18. Così si dovrebbero comportare tutti i personaggi pubblici, con la semplicità e la purezza della bellissima Anna Valle. un saluto Angelo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Condivido.
      Una semplicità che la rende una delle attrici più belle del panorama italiano. E non solo, secondo me.

      Elimina

Per colpa di chi ne ha abusato, minando l'atmosfera familiare che si respira su questo blog, sono vietati i commenti anonimi, così come quelli polemici e offensivi.
Se non prendi la vita con filosofia e ami mettere zizzania, sei nel posto sbagliato.