giovedì 2 settembre 2021

A Roma l'autolavaggio Pegaso, gestito da ragazzi con autismo

 
Mi sono occupata più volte di disturbo dello spettro autistico, poiché sono molto sensibile al tema, pur non avendo mai conosciuto nessuno con questa caratteristica (associazione Dalla Luna, Roberto l'edicolante, PizzAut).
Dunque, appena ho appreso la storia che vi racconto oggi, ho deciso di raccontarvela.
Siamo nella capitale, dove la cooperativa nazionale Nuova Sair, con il supporto della Asl Roma 2, organizza laboratori e attività riabilitative a favore di 140 adulti con autismo e altre disabilità.

Tra le varie attività ideate, è partito anche un laboratorio che presto diventerà una vera opportunità lavorativa.
Si tratta dell'autolavaggio "Pegaso", in cui, sotto la guida di psicologi e operatori sociosanitari, dodici ragazzi con disturbo dello spettro autistico stanno toccando con mano la loro prima esperienza lavorativa.
Come detto, al momento è solo un laboratorio, ma è stato avviato l'iter burocratico per far sì che l'autolavaggio possa aprire ufficialmente i battenti.

Gli ideatori del progetto si sono ispirati ad un'attività analoga in Florida che, da tempo, impiega per l'80% lavoratori con autismo, con ottimi risultati.
E' risaputo, infatti, che, in molti casi, coloro che presentano questo disturbo preferiscono svolgere delle azioni metodiche e regolari.
Dunque, a ciascuno di questi ragazzi è stato attribuito un compito ben determinato che gli ha permesso di lavorare (seppur sotto forma di gioco) senza alcun timore, non escludendo nemmeno la socializzazione.

Non resta, ora, che attendere che l'autolavaggio venga aperto al pubblico.
Se fossi più vicina, sicuramente permetterei a questi ragazzi di lavare la mia macchina che, guarda caso, è identica a quella immortalata in foto. Quindi non sarebbe neppure la prima volta, per loro.

Intanto, complimenti alla cooperativa Nuova Sair per questa bellissima idea, e coraggio a Riccardo, Karim, Claudia, e gli altri.
Mi raccomando, amici di Roma, preparatevi a consegnare le vostre vetture all'autolavaggio Pegaso.

17 commenti:

  1. Grandi! Tutti abbiamo diritto a un ruolo nel mondo. 💙

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come al solito, però, sono le famiglie e le associazioni a tutelare le categorie deboli, non certamente lo Stato.

      Elimina
    2. Lo Stato è fatto da persone in buona parte incompetenti nel proprio ruolo, elette da cittadini cui l'unica Italia che conta è quella che gioca a calcio; per il resto l'Italia è una entità astratta buona solo a prendergli le tasse e dare cattivi esempi di onestà.
      Se abbiamo questo Stato è perché, come popolo, ce lo meritiamo.

      Elimina
  2. Una bellissima idea!Auguri ai ragazzi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo che la loro attività non conosca mai crisi.

      Elimina
  3. uno dei tanti modi per integrare chi ha qualche problema.anni fà chi aveva problemi veniva messo in disparte fermo lì ..come una cosa .
    finalmente è stato scoperto che TUTTI abbiamo(possiamo aver )un ruolo attivo nella società
    bravi ragazzi !!
    e bravi alle famiglie !!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'inclusione di questi ragazzi è fondamentale in una società giusta.
      Non sono i disabili a dover essere isolati.
      Prendiamocela con assassini e stupratori, al massimo!

      Elimina
  4. Interessante, gli darei volentieri la mia, che ha bisogno di una bella pulita in effetti :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so dove vivi, ma se sei a Roma pensaci seriamente. 😘

      Elimina
  5. Bella iniziativa da parte di associazioni , ma lo Stato che fa ?
    In Olanda , la mia amica mi portò per una passeggiata in un bosco .
    C'erano diversi ragazzi che ci lavoravano tagliando rami , erba, anche lungo
    i tantissimi canali e strade . Tutto era pulito . La mia amica mi disse che erano tutti ragazzi con con qualche disabilità . Lo Stato li assumeva e
    stipendiava così che non gravassero sullo Stato con pensioni o simili .
    Tutti devono avere un lavoro .
    Solo una persona per la strada ci chiese soldi : Era un Italiano .
    Abbraccione . Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, vedi? Era proprio quello che intendevo.
      I disabili non devono essere un peso per lo Stato che si lava la coscienza con una pensione da fame.
      Al contrario vanno valorizzati e resi indipendenti, attraverso un vero lavoro.

      P.S. Oggi sono a Fasano. È il compleanno di mamma. 😍😘

      Elimina
    2. Tanti AUGURI di BUON COMPLEANNO a Mamma . Chissà che bella festicciola!
      Hai fatto un dolce ? Mandami una fettina , please....

      Elimina
    3. Ho fatto una semplice sbriciolata alla marmellata. Mamma non ama molto la classica torta crema e panna.
      Detesta anche i festeggiamenti, in verità.
      Quindi abbiamo semplicemente pranzato tutti insieme a casa sua. E adesso ci coccoliamo un po' fino al pomeriggio. 😉

      Elimina
  6. Ieri è uscito questo video in proposito: https://www.romatoday.it/attualita/video-autolavaggio-pegaso-ragazzi-autistici.html
    Spero abiano successo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho guardato il video. Grazie!
      Spero anch'io che l'iniziativa possa funzionare.
      Per questi ragazzi sarebbe una preziosa opportunità.

      Elimina

Per colpa di chi ne ha abusato, minando l'atmosfera familiare che si respira su questo blog, sono vietati i commenti anonimi, così come quelli polemici e offensivi.
Se non prendi la vita con filosofia e ami mettere zizzania, sei nel posto sbagliato.