mercoledì 11 maggio 2022

Come rispondere agli hater? Col metodo Luca Argentero

 
Chi mi segue con affetto sa che, negli ultimi anni, sono stata fin troppe volte vittima di attacchi ingiustificati da parte di hater senza volto (e non solo). Mi sono interrogata spesso, chiacchierando con amici e parenti, su quale fosse il giusto modo di reagire.
Alcuni di loro sostengono che l'unica soluzione sia ignorare completamente le offese e le minacce, continuando ad andare per la propria strada.

L'ho fatto, e l'hater di turno si è incazzato arrabbiato ancora di più.
Oltretutto, questa metodologia non mi dava alcuna soddisfazione.
Perché io son sempre stata una persona che non le manda a dire e che, col massimo dell'educazione, riesce a difendersi dai soprusi virtuali e reali.
Dunque, preferisco reagire, affrontando il pazzo scellerato che mi tormenta, e sbattendogli in faccia la sua inettitudine. Tanto comunque non mi mollerà facilmente, nonostante l'intervento delle forze dell'ordine.

Dallo showbiz arriva, però, una strategia apparentemente efficace.
A suggerirla è l'amatissimo Luca Argentero, non nuovo ad episodi del genere. L'ultimo risale a qualche giorno fa quando, su Twitter, un utente ha scritto Il giorno che Luca Argentero verrà scoppiato di mazzate sarà comunque troppo tardi”, e l'attore ha prontamente risposto “Come sei maschio, sono tutta un fremito".
La querelle è terminata all'istante, forse perché l'hater si è sentito ferito nell'orgoglio, o perché semplicemente tra uomini non è facile prevaricare l'uno sull'altro?
Già immagino la lista infinita di offese, infatti, se a dare una risposta così provocatoria all'odiatore seriale fossi stata io, o una qualsiasi donna.
Apriti cielo!

Quindi, per quanto il metodo Argentero possa essere simpatico, lo trovo alquanto "pericoloso".
Voi, invece?
Vi è mai capitato di essere vittime di hating online? Come vi siete comportati?

30 commenti:

  1. No, ma so che a te è successo tante volte, so che non bastano i nostri commenti per tirarti su il morale questo è un problema serio e chi lo fa non è solo meschino, ma terribilmente cattivo e offensivo. Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è vero che non bastano, cara Valeria. Anzi!
      I vostri commenti d'affetto non fanno che dimostrare all'hater di turno che è un poveretto, mentre la gente vuole bene alle persone vere ed autentiche come te e me. 😘

      Elimina
    2. sai penso che tra qualche giorno scriverò un post, per un cosa che è successa alla mia famiglia per colpa di una foto non mia su Facebook. Non posso parlare di hater, ma abbiamo avuto tutti dei problemi non da poco un abbraccio

      Elimina
    3. Sono curiosa. Non vedo l'ora di leggerlo.
      Spero, comunque, che qualunque cosa fosse, tu l'abbia superata. 😘

      Elimina
  2. Quello di Argentero (che sinceramente non so chi sia 😅) mi sembra un caso fortunato.
    Più che hater ho avuto un utente di un mio forum con comportamenti diciamo immaturi. Bannato più volte, scoprì che si poteva ancora scrivere nella tagboard (una messaggeria breve che avevo installato) e lì partirono insulti anonimi alla mia persona, sebbene l'IP fosse il suo. Usava due differenti gestori telefonici per aggirare le mie barriere, ma alla fine si fermò quando risposi che stavo per portare il mio computer e alla Polizia Postale affinché risalissero alla sua identità e lo arrestassero con tanto di prove! Il suo ultimo messaggio: "No, ti prego, la smetto... Sono ancora giovane."

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un hater vigliacco, allora.
      Io alla polizia postale ci sono andata eccome, senza neppure minacciare preventivamente di farlo, ma non è bastato a fermare determinati imbecilli.

      P.S. Argentero è un bellissimo attore contemporaneo. Uno per cui diventerei single all'istante. Abahahahah
      Tra i suoi lavori più apprezzati e recenti, vi è la serie DOC su Raiuno, che non ho mai guardato, ma di cui si è parlato praticamente ovunque.

      Elimina
  3. Ogni hater ha il suo tarlo nel cervello quindi non penso ci sia un metodo universale per mandarli al diavolo.. però sono contenta per chi ci riesce! :p

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beato Luca, quindi!
      Anche tu faresti follie per un uomo così, o solo io? Ahahhahaha 😜

      Elimina
    2. Non so... mi è indifferente... ahahaha!

      Elimina
    3. Nooooooooooooooooo.
      Per me è uno degli uomini più belli dell'attuale panorama cinematografico italiano.
      Eppure, odio la barba. Ma per lui farei più di un'eccezione. Ahahah

      Elimina
  4. Concordo con Nyu credo non ci sia un metodo unico salvo forse la denuncia alla polizia postale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ne ho fatte due e mezzo. Il mezzo perché era un seguito di querela, ovvero un'aggiunta alla prima denuncia, ma non ho ancora risolto nulla...

      Elimina
  5. Ovviamente sì, mi è successo. Cosa faccio? Se riguarda me, e ho voglia, rispondo e umilio mettendo alla berlina. Altrimenti cancello (se già non ci pensa il blog a mettere in spam).
    Che altro dire? Preferisco sempre contrattaccare ma soprattutto per far capire all'odiatore quanto sia miserevole. Insomma, a me piace sbattergli in faccia che sia una merda dalla vita insignificante... e attaccandomi mi dà solo importanza :D

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quindi diciamo che approvi la risposta di Luca, perché con sarcasmo si è preso gioco dell'hater.

      Elimina
  6. Grande Luca Argentero! Per fortuna non ho hater sul mio attuale blog - la vedo dura, in effetti, visto che mi leggete in 4 XD - mentre in passato mi sono "scontrata" per vie traverse, nel senso che avevo lasciato dei commenti su blog altrui e mi hanno attaccato perchè si vede che non li avevano graditi (non i proprietari dei blog, altri commentatori). Il mio problema è che ho un senso dell'umorismo abbastanza particolare, spesso le mie battute le capisco solo io, quindi penso che per quanto mi piacerebbe rispondere in maniera ironica, probabilmente farei peggio XD Credo che dipenda anche da ciò che un hater to scrive; a seconda di ciò sceglierei tra ignorarlo o rispondergli, con prevalenza per la prima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, la battuta di Luca è stata piuttosto pesante.
      Conoscendo l'orgoglio maschile, non è il massimo dell'ironia.
      Quindi, difficilmente avresti potuto rischiare di più. Ahahah

      Elimina
    2. Quanto ai quattro lettori, invece, meglio pochi ma buoni. ;)

      Elimina
  7. Come si possa dar contro a quest'uomo non lo so proprio :D è il ritratto della dolcezza. Adorabile.
    Un abbraccio a te.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah
      Fosse solo la dolcezza, il deterrente... 😍😍

      Elimina
  8. Non ho un blog , nè seguo altri social , quindi spero di essere esente da CATTIVERIE di gente che deve avere un cervello da gallina .
    Io li ignorerei , sono così PICCINI che non ne vale la pena .
    Buonissima giornata . Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eppure ti ricordi quella volta che ti hanno preso di mira sul blog della signora che ce l'aveva con me?
      Quindi sei stata anche tu vittima di qualche hater. 😉
      Bacione

      Elimina
    2. Oh Bè , non mi ricordo neanche il perchè .
      Appunto , cervello da gallina.... L. A.

      Elimina
  9. La mente umana a volte è da brividi ..anzi terrore!
    La cosa che non capisco non ti piace quella persona..gira lontano non seguirla..mica ci deve piacere tutto e tutti..ma li si parlerebbe con un cervello funzionante..
    Qualche giorno fa ho visto su fb.una storia..signora mette foto di una camicia che ha fatto..ok bella ..apriti cielo!!ho letto dj quei commenti che non c'entravano nulla con la camicia ..la casa ..il corpo..la pettinatura..
    Mah??leggendoli ti vien da pensare di chiuderti in casa e non uscire più..
    Ma quanti psicopatici ci son in giro??
    Ah buona parte nascosti dietro nickname..perché il coraggio dj metterci la faccia in quello che si afferma no c'e.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, quasi sempre chi spara a zero sugli altri si nasconde dietro un falso nome, pensando di farla franca. Invece, per fortuna, nella maggior parte dei casi la polizia postale riesce ad individuarli.

      Elimina
  10. Dipende dal livello di fastidio, i commenti se voglio elimino, ed ignorare se mi va.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh sì. Finché i commenti arrivano sul tuo blog o sul tuo profilo Facebook puoi eliminarli.
      Ma spesse volte vengono pubblicati altrove.

      Elimina
  11. Oscar Wilde nel Ritratto Di Dorian Gray diceva più o meno Parlate bene o male di me, purché ne parliate. Anche gli haters quindi creano popolarità. Basta non dargli troppo peso, sennò sono loro a diventare più popolari di te 😉

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, considerando che si trincerano dietro all'anonimato, come fanno a diventare famosi? 😉

      Elimina
  12. Ma insomma...adesso... con ''il massimo dell' educazione'' non mi sembra proprio...
    Ricordo delle discussioni al vetriolo dove vi siete scannate...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ricordi male, allora. Perché io non ho mai offeso nessuno senza ragione. Mi sono difesa, nel caso di specie a cui fai riferimento, dalle accuse volgari e scellerate di una persona visibilmente irragionevole e, tornando indietro, lo rifarei.
      Poi, è ovvio che tirando e tirando la corda si spezza, quindi qualche "demenza senile" ci scappa. Ma non è nemmeno un'offesa, come potrebbe essere, al contrario "vecchia rimbambita e demente". E no, non è da me.

      Elimina

Per colpa di chi ne ha abusato, minando l'atmosfera familiare che si respira su questo blog, sono vietati i commenti anonimi, così come quelli polemici e offensivi.
Se non prendi la vita con filosofia e ami mettere zizzania, sei nel posto sbagliato.