giovedì 26 maggio 2022

Ultima challenge estiva: vince chi va a letto con la più grassa

 
Qualche giorno fa, nei commenti ad un post, accennavamo alle challenge, e a quanto possano essere pericolose.
Ormai ne vediamo di tutti i colori che, spesso, conducono addirittura al suicidio.
L'ultima trovata di TikTok riguarda il body shaming, e pare diventerà il tormentone dell'estate. Si chiama #boilersummercup, e consiste nel sedurre ragazze in sovrappeso o obese, per guadagnarsi free drink o sconti sul biglietto d'ingresso nei locali.

Il sostantivo "boiler" (scaldabagno) sarebbe la descrizione delle vittime di questa sfida aberrante.
In sostanza, cosa accade?
Un ragazzo individua una coetanea particolarmente formosa e le chiede di ballare, mentre un complice riprende la scena.
Quindi, laddove ci riesca, la bacia o, addirittura, se la porta a letto.

Il video viene quindi pubblicato su TikTok, a insaputa della vittima, con una sfilza di commenti che elogerebbero l'eroe di turno, meritevole di aver sedotto una ragazza brutta e grassa che, altrimenti, nessuno avrebbe degnato di uno sguardo e, dunque, di averle persino fatto un favore.
Il "concorso" prevede un preciso regolamento, secondo cui all'aumentare del peso della ragazza crescono i punti ricevuti. Stessa logica vale per l'intensità dell'approccio: se un bacio vale, ad esempio, un punto, palpatine e sesso ne valgono almeno dieci e più.

Insomma, si tratta di un vero orrore in cui vengono commessi reati (perché occorre chiamarli col giusto nome, senza minimizzare) che vanno dal bullismo al body shaming, dalla molestia sessuale alla violazione della privacy, e molto altro.

Verrebbe da chiedersi quale mente ottusa e malvagia abbia potuto ideare una gara del genere, e perché i social network non blocchino sul nascere determinati fenomeni, ma le risposte non arriveranno mai.

Non ci resta, quindi, che sperare che la challenge finisca presto nel dimenticatoio, come moltissime altre.

30 commenti:

  1. Buongiorno Claudia
    Nn so dove iniziare a descrivere la stupidità umana e quanti seguono questi imput. Nn mi meraviglio più, solo chiedo scusa alle ragazze con qualche kg in più. Ho amiche xl e sono di una amabilita' contagiante,

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Finché qualche idiota continuerà a considerare il valore di una persona fermandosi sull'aspetto fisico, saremo anni luce indietro rispetto alla civiltà.

      Elimina
  2. Senza parole...
    Meglio così, credimi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E certo.
      Cosa potremmo aggiungere?
      Più che parole, verrebbero fuori parolacce!

      Elimina
  3. Stiamo arrivando a un degrado sociale veramente preoccupante.
    Mi domando se possa stare in piedi una società come la nostra.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai proprio ragione, caro Bruno.
      E la risposta alla tua domanda non può essere positiva...

      Elimina
  4. Credo proprio di non frequentare tali social... Per fortuna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il problema non è che tu non li frequenti, perché sono certa che ne faresti un uso corretto, ma che li frequentano anche emeriti imbecilli!

      Elimina
    2. Gli imbecilli quindi lasciamoli tra di loro.

      Elimina
  5. Ormai non c'è da meravigliarsi più di niente, il degrado morale e la stupidità umana sembrano non avere limiti. Ciao e buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dove andremo a finire, cara Mirtillo?
      Ma il quesito che mi pongo è sempre lo stesso. Questi ragazzi non hanno ricevuto un'educazione dalle proprie famiglie?!

      Elimina
    2. Ragazzi così sono sempre esistiti, solo che adesso son protetti dall'anonimato e le loro canagliate non sono più limitate alla piazza del paesello. E' il progresso: anche il più cretino ha i suoi followers.

      Elimina
    3. Il problema è che prima, magari, facevano gli idioti solo i bulli del paese. Adesso, invece, con queste catene, sembra che sia una moda e tanti si aggregano, senza nemmeno dar peso alla gravità delle proprie azioni.

      Elimina
  6. E' giusto il detto che la Madre degli imbecilli è sempre incinta .
    Educazione dalla famiglia ? Sembra proprio di no , forse anche
    la Madre è una imbecille .
    Ma questi ragazzi non hanno niente di meglio da fare ?
    Un po' di volontariato o altro nel sociale sarebbe più apprezzabile .
    Mah!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un tempo c'era il servizio di leva obbligatorio che addrizzava certe "teste", anche se ne sconvolgeva altre...

      Elimina
    2. Io continuo a credere che un buon genitore non possa restare all'oscuro di una condotta simile da parte del figlio.
      Quando Lorenzo si iscriverà ai social network lo controllerò in tempo reale, altrimenti dovrà farne a meno.
      In ogni caso, seguendo l'esempio mio e di mio marito, difficilmente potrà farsi venire idee tanto spregevoli. 😤

      Elimina
  7. Come avrai visto Claudia io sono ingrassata molto, e non ho mai nascosto che questa cosa mi mette a disagio non poco. Quando sento ragazzine amiche di Miki che si mettono a dieta ferrea mangiando solo insalata o addirittura usando prodotti come LerbaLaive mi viene da piangere. Per queste ragazze essere grasse vuol dire essere brutte. Ma non è così sono intelligenti e simpaticissime....questo dovrebbe guardare un ragazzo. Questa cosa mi scandalizza, non la conoscevo, avendo una figlia di età che comincia a uscire con le amiche da sole pensare che a una di loro potrebbe succedere una cosa così è vergognoso. Mi chiedo dove sono le autorità che dovrebbero bloccare e punire chi fa questi video che vanno puniti con pene non da poco perchè sono delle vere e proprie violenze. Sono scandalizzata. Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io sono sempre stata in sovrappeso, e ho smesso di preoccuparmene da moltissimi anni.
      Sono in perfetta salute, e questa è l'unica cosa che conta. Ma una consapevolezza del genere arriva con la maturità e, quindi, con l'età. Da adolescenti si soffre perché non ci si accetta, ed episodi del genere possono solo annientarti.
      Spero che nessuno incappi in queste gare obbrobriose.
      Un bacio.

      Elimina
  8. Abbiamo toccato il fondo!Non capisco come questo challenge abbia tanti seguaci,mancanza di valori ma solo visibilità.

    RispondiElimina
  9. Ma non si vergognano dico io? Tutto questo è semplicemente aberrante.

    RispondiElimina
  10. Ma non c'è da meravigliarsi: un cretino è un cretino, cento cretini sono un fastidio, un milione di cretini sono i social.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E considerando che la mamma dei cretini è sempre incinta, quanti diventeranno? 😔

      Elimina
  11. Suggerisco 1 challange ..
    Trovare un ragazzo/a che abbia tutti e 3 i neuroni funzionanti!!
    Premio : RISPETTO!!
    Ma sti coglioni ..sorryx parolaccia..
    Ma ci pensano. Se lo facessero a loro questa umiliazione ..come la prenderebbero??
    Ok quando sei ragazzo..sei stupido ..a volte e non ci arrivi a capire che puoi far male ..ferire le persone ...io non ho mai osato picchiare mio figlio ..ma avessi saputo che avesse fatto una cosa del genere 4 sganassoni ben assestati gli arrivavano certamente..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordissimo con te.
      Nemmeno io gli ho mai dato uno schiaffo e sono contrarissima alla violenza, ma in questo caso cambierei sicuramente idea!

      Elimina
  12. A volte mi chiedo fin dove potrà mai arrivare la miseria umana.
    A me sinceramente spaventa la deriva "social" verso cui stanno andando i ragazzini. E mi spaventa soprattutto se penso a cosa potrebbe succedere da qui a 10, 15 anni, quando sarà mio figlio a esserci dentro...
    Io non posso fare altro che ripromettermi di fare di tutto per aiutarlo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tuo figlio non farà mai qualcosa del genere, perché sarà un ragazzo seguito ed educato all'amore e al rispetto, proprio come il mio.
      Scommettiamo? 😉

      Elimina

Per colpa di chi ne ha abusato, minando l'atmosfera familiare che si respira su questo blog, sono vietati i commenti anonimi, così come quelli polemici e offensivi.
Se non prendi la vita con filosofia e ami mettere zizzania, sei nel posto sbagliato.