sabato 12 gennaio 2019

Il bue che dice cornuto all'asino

La settimana scorsa apprendevo grazie al blog di Vincenzo e ai maggiori quotidiani online di una curiosa ordinanza emessa dal sindaco di Luzzara, Andrea Costa, contro la cattiveria sui social, e non solo.
Il provvedimento, infatti, vieta “ogni esibizione di cattiveria, rancore o rabbia, sia essa perpetrata verbalmente nei luoghi pubblici o nelle cosiddette ‘piazze virtuali’ dei social”.
Particolari anche le sanzioni da applicare a coloro che non rispetteranno la norma.
Si va da ore di volontariato presso le associazioni del territorio, all'obbligo di leggere alcuni libri, visionare dei film educativi, o ammirare delle opere d'arte.

Insomma, tutto molto bello se non fosse che, qualche giorno dopo, si è diffusa la notizia che proprio il sindaco Costa fosse un leone da tastiera e avesse insultato pubblicamente il ministro Salvini, definendolo "pagliaccio" e "coglione", e il presidente Conte.
Dunque il buon samaritano predica bene e razzola male?
Stando alle sue dichiarazioni, l'idea dell'ordinanza gli sarebbe venuta proprio per guarire dalla cattiveria, estendendo la "terapia" al resto dei suoi concittadini.

In ogni caso, la vicenda mi ha fatta molto sorridere, perché ho ripensato al vecchio proverbio che ho scelto come titolo per questo breve post: "Il bue che dice cornuto all'asino". Anzi, adesso che lo riscrivo, me ne viene in mente un altro... "Chi è senza peccato scagli la prima pietra".
Ecco. Chi di noi avrebbe davvero la possibilità di scagliare la prima pietra, senza il timore di fare una pessima figura, come in questo caso?

Io sicuramente no. Voi?

32 commenti:

  1. Non è facile, tra l'altro il sindaco si è autopunito. Comunque sul web gira troppa cattiveria gratuita, basti pensare alle varie bufale che alimentano l'ignoranza.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ha fatto bene a punirsi, e spero che la sua ordinanza venga davvero rispettata dai suoi concittadini, e presa da esempio dagli altri.
      Buon sabato.

      Elimina
  2. Di sindaci stronzi e stronziti in questo momento l'Italia ist voll.

    RispondiElimina
  3. Cara Claudia, con questi sindaci, che sembrano che siano in un teatro, che stanno recitando una vera commedia, fanno ridere, ma qualcuno piange!!!
    Ciao e buona domenica con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente sembra tutto un gran teatro..
      Buona serata a te.

      Elimina
  4. Concordo con Cavaliere. Ultimamente leggo cattiveria, maleducazione, parolacce sia sui blog su che sui social. Forse è per questo che mi mancano i blogger di una volta. Tanto per ricollegarmi al mio post che hai commentato. PS rifunziona, meno male. Abbraccio siempre

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse mettere delle vere regole da persone al di sopra di ogni sospetto, non sarebbe sbagliato. Riabbraccio

      Elimina
    2. La cattiveria e la maleducazione che tu dici sono ormai ovunque, sul web e non solo.
      Purtroppo, tante persone sono insoddisfatte della propria vita e pensano che riversando il loro odio sugli altri otterranno delle soddisfazioni.
      E invece non va così. Ma pazienza.
      Io cerco sempre di rispondere con il sorriso, finché non tirano troppo la corda..
      Buona serata.
      Abbraccio a te.

      Elimina
  5. Cara Claudia "Fate quel che dico , non quel che faccio"
    E' sempre attuale .
    Ho messo un commento da Dama Bianca , vale anche x te .
    Passato il raffreddore ? Il mio "e non se ne vuole andare...
    Ho fatto fuori un vaso di miele .
    Buona serata . Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, l'ho letto.
      E vorrei seguire il tuo consiglio, ma il cucchiaino di plastica non si spezza nel miele che è parecchio denso? A maggior ragione in questo periodo in cui fa così freddo.
      Comunque stiamo abbastanza meglio.
      Per lunedì saremo in perfetta forma.
      Tu riguardati. ❤

      Elimina
    2. Sì , ogni tanto un chcchiaino si rompe e lo sostituisco .
      Puoi usarne uno di legno , attingi la quantità che vuoi .
      Se puoi ,cerca di dare a Lorenzo cibo biologico , quello vero.
      Kisses biologici . Laura

      Elimina
    3. Sì, cerco sempre di dargli cibo di qualità, anche se alla mensa scolastica poi mangia un po' di tutto...
      Bisous biologici a te. 😂😂😘

      Elimina
  6. Avevo applaudito all'idea del sindaco, ma poi lui ha fatto veramente una figura di m....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente..
      È rimasto incastrato dal clamore mediatico che lui stesso ha generato.

      Elimina
  7. Ciao Claudia, hai perfettamente ragione....il mondo è pieno di gente che "predica bene e razzola male" ma quel sindaco lì ha fatto proprio una pessima figura!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, effettivamente anche questo proverbio calza a pennello..
      E ben gli sta. Non sopporto i moralisti che poi seminano cattiveria..

      Elimina
  8. Ciao, mi sento di vivere in un periodo in cui il turpiloquio sia di moda, per non parlare della violenza e quantaltro ci tocca vedere e sentire
    Che brutti esempi stiamo dando a chi ci ascolta.
    Buona serata
    Rachele

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dei pessimi esempi, e chissà se riusciremo mai ad invertire la rotta.
      Buon fine settimana cara Rachele.
      Baci

      Elimina
  9. C'è l'indole e questa conta, un carattere acceso per definizione prende facilmente fuoco.
    Basta? Io non credo.
    C'è l'educazione ricevuta a casa, gli esempi e gli atteggiamenti assorbiti da bambini e da ragazzi. Basta? Secondo me no.
    C'è un assoluto bisogno di cultura in senso stretto e lato: è questo l'aspetto che contestualizza il risultato finale. È una questione di sintassi, conoscenza dei termini e del loro significato, conoscenza storica, artistica e sociale ( in Italia più che altrove è indispensabile). L'ideologia è un cilicio ma saputa gestire non è un difetto tour court, se diventa l'unico punto di riferimento interlocutorio si arriva alla situazione odierna, RECINTI PER ESSERI TUTTI UGUALI!
    Prendi tutte queste cose assieme, mettile sul web così com'è e siamo a Luzzara, al suo sindaco e ai pulpiti che predicano bene e razzolano male. Io non vedo soluzioni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vorrei darti torto e dirti che la soluzione è esattamente ad un palmo dal tuo naso e dal mio, ma mentirei. Ed io, purtroppo, non mento mai.
      No, non vedo soluzioni neanch'io.

      Elimina
  10. Io non sopporto il livore, l'astio, l'incapacità di reagire assennatamnte anche a chi, magari in buona fede, dichiara cose ritenute inesatte. Esiste spesso palpabile un'assenza di contraddittorio che spiazza. L'offesa automatica, il "non capisci un caxx" senza alcuna possibilità di revisione di pensiero...a tutti questi consiglio vivamente Word sul proprio personal PC, lontanissimi da ogni connessione internet 😁

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sarai stato troppo generoso nel concedergli l'utilizzo di Word?
      Io direi che Blocco Note é più che sufficiente.. 😉

      Elimina
  11. Queste sono le situazioni che mi fanno amare ed odiare questo paese ahahahah è talmente tanto folle che non posso che ridere amaramente XD

    RispondiElimina
  12. Un proverbio che conosco abbastanza bene, e in questo caso non posso che farmi una risata, seppur amara ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E come mai lo conosci bene?
      Chissà se sei più bue o asino.. :P

      Elimina
    2. Dalle nostre parti si usa comunemente (in dialetto soprattutto) e non per altro :D

      Elimina
  13. A volte chi punisce non è migliore di chi viene è punito. Ha solo la fortuna di trovarsi sul pulpito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eppure continuo a credere che il pulpito dovrebbe essere un posto accessibile solo a pochissimi inappuntabili. Ammesso che esistano..

      Elimina