sabato 11 gennaio 2020

Jukebox: 'Strange world' di Ké

Buon sabato amici.
Torna l'appuntamento col jukebox di Chi scrive non muore mai.
Il primo gettone dell'anno tocca a Riccardo Giannini del blog "Il bazar del calcio".
La sua scelta è caduta sul brano "Strange World" di Ké.
Letto così credevo di non conoscerlo, in quanto il titolo non mi diceva nulla. Appena l'ho cercato su Youtube, invece, mi sono illuminata.
Scommetto che la conoscete bene anche voi, infatti.

Si tratta del primo e più celebre brano del cantante , pubblicato come singolo nel 1995, e inserito  successivamente nell'album di debutto dell'artista "I Am".
La canzone rappresenta un inno alla pace e divenne presto un'icona degli anni Novanta, grazie all'immenso successo ottenuto in Italia e non solo.

Strano mondo, la gente parla e dice solo bugie
Strano mondo, la gente uccide occhio per occhio
Strano mondo, sognare un giorno in cui vedremo la luce
Strano mondo, credere e tutto sarà giusto

Come detto, la canzone fu molto apprezzata in Italia.
Nel 1996, infatti, Ké la portò al Festivalbar, cantandola davanti alle circa 120 mila persone accorse in Piazza Plebiscito, a Napoli.
A trionfare, però, in quell'edizione (la 33esima) condotta da Amadeus, Alessia Marcuzzi e Olga de Souza, fu l'italianissimo Eros Ramazzotti, con uno dei suoi brani di maggior successo, ovvero "Più bella cosa".

Allora, ve la ricordate o no?
Infine, vi ricordo di lasciarmi le vostre richieste nei commenti.
Bacioni.

34 commenti:

  1. Sono di parte: grande canzone, dal testo profondo e spirituale, ed è impossibile non conoscerla se si è vissuti gli anni '90 :D.
    Ricordo ancora l'esibizione fatta a Napoli, per l'occasione indossò una maglia della locale squadra di calcio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wow. Che memoria.
      Io ricordo al massimo le canzoni, e la giacca gialla di Fiorello al Karaoke, ma mai potrei avere memoria della maglietta indossata da un cantante durante il Festivalbar.

      Elimina
    2. beh dai, calcio :D. Comunque ne ho approfittato per rivedere quel live, c'è su youtube.

      Elimina
  2. Anch'io difficilmente ricordo i titoli delle canzoni in inglese . Poi le sento e le ricordo subito. Bellissimo brano, con un testo valido sempre. Buon week end.

    RispondiElimina
  3. Bella, bella. L'ho ascoltata a lungo ai tempi ed è stata anche fonte di ispirazione per un vecchio racconto. Very good! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wow.
      Avresti potuto linkarlo se l'hai pubblicato sul blog.

      Elimina
    2. No, è uno dei racconti che affollano il cassetto. :)

      Elimina
  4. Your blog is very inspirational, I like the decor of the blog! <33
    I follow you and invite you to my place
    https://milentry-blog.blogspot.com/

    RispondiElimina
  5. Cara Claudia, la musica per me! È una cosa che ci invade, quando piace!!!
    Ciao e buon fine settimana con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La musica ci fa sempre compagnia.
      Buon fine settimana a te.

      Elimina
  6. Canzone che si sentiva spesso nella seconda metà degli anni '90, ma anche io a lungo ne ho ignorato l'interprete, anzi a dirla tutta, originariamente credevo fosse dei Cranberries e non mi posi il problema di verificare. 🙄 Del resto il testo ci calzava bene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma lo sai che anch'io pensavo fosse dei Cranberries?
      Ne ero proprio convinta!

      Elimina
  7. Me lo ricordo benissimo, sia il video che la canzone, mi piaceva un sacco, grazie mille e buona serata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piace molto anche a me.
      Buona serata e buon fine settimana.

      Elimina
  8. Più che la canzone mi ricorderò sempre il video che accompagna questa canzone.
    Il cantante dentro il gabinetto che si esibisce sopra un water!
    😀😀😀😀
    Scambiarlo con i Cranberriers c’è ne vuole..però.
    Non mi sembra assomigli vocalmente a Dolores O’ Riordan !
    Però devo dire che pure io ero convinto che Tracy Chapman fosse un maschio ai suoi tempi🤪

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E vabbé dai, perdonaci.
      Sii clemente. 🤣🤣😜

      Elimina
    2. Non tutti abbiamo l'orecchio fino. 😜

      Elimina
  9. Non conoscevo questa canzone , mi è piaciuta molto .
    Ma era proprio indispensabile cantarla in un mini WC ?
    C'è forse un motivo che mi sfugge ?
    Buona Domenica . Smack. Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah
      Non saprei. Magari sperava di lasciare il segno. 🤣🤣
      Buona domenica a te. 😗

      Elimina
  10. Hi, I follow you on gfc # 159 , follow back?

    https://lovefashionyes.blogspot.com/

    RispondiElimina
  11. Eh, se me la ricordo! E mi piaceva molto, anche. A parte che la prima volta che l'ho sentita non riuscivo a decidere se la cantava un uomo o una donna XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahah
      Effettivamente anche ad un secondo e terzo ascolto lascia il dubbio... 😉

      Elimina
  12. Mi suona familiare all'ascolto, ma non me la ricordo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credevo fosse una bandiera di quegli anni.
      Non sarai troppo giovane? ;)

      Elimina
  13. Assolutamente uno dei miei cult, questo brano.
    Lo riascolto spessissimo.
    Prima di scoprire, all'epoca, chi fosse Ké, si pensava tutti fosse una donna XD

    Moz-

    RispondiElimina
  14. Ciao claudia,
    poi sei andata a vedere Tolo Tolo?
    Come ti è sembrato?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi è piaciuto molto.
      Trovi la mia recensione due post prima di questo.

      Elimina
  15. Splendido brano, sia nella musica che per l'intensità del contenuto.
    Perché si, questo è davvero uno strano modo, non si può dissentire.
    Bravo Riky per la scelta!

    RispondiElimina
  16. Me la ricordo benissimo, una delle canzoni più iconiche degli anni '90, tanto che sicuramente ci sarà quando farò la compilation di quel decennio ;)

    RispondiElimina

Per colpa di chi ne ha abusato, minando l'atmosfera familiare che si respira su questo blog, sono vietati i commenti anonimi, così come quelli polemici e offensivi.
Se non prendi la vita con filosofia e ami mettere zizzania, sei nel posto sbagliato.