venerdì 17 aprile 2020

A te che non sei qui (Claudio D'Aleo)

Qualche settimana fa ho ricevuto una mail da Claudio D'Aleo, che avevo avuto modo di conoscere per la sua passione calcistica sul blog di un amico.
Mi chiedeva uno spazio per pubblicare alcune sue poesie.
Gli ho spiegato, quindi, l'esistenza di questa rubrica dedicata ai miei ospiti, e gli ho aperto la porta.
Non mi sono pentita, poiché questi versi parlano da soli, anche se forse sono di parte, perché profondamente sensibile al tema della perdita di chi amiamo.

A te che non sei qui

Ho sognato tanto i tuoi baci
Il tuo calore riverso sui miei sogni
scarmigliati al tramonto
Le parole che anelo sfuggono
al cospetto d’un desiderio mai domo
d'udirle
Amor che non c'è stato
s'infrange al vento
Bramoso d'alchimie tuona tra respiri
che s'incrociano
Amor che non sei qui
e pulsi dentro.
Claudio D'Aleo

22 commenti:

  1. Domani Claudio me lo riprendo anche in forma poeta :).
    Sarà sul mio Abcb una volta a settimana con un pezzo delle sue rubriche (Cinema e dintorni, poetando e Ritratti - calcistici - volume II).
    Delle sue poesie, questa è quella che mi è piaciuta di più!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono fortunata, allora, per il fatto che mi abbia inviato la migliore. ;)

      Elimina
  2. Non so se sia una perdita fisica o semplicemente d'amore... foto e tuo commento propendono per la prima.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente si tratta di una perdita importante, ma preferirei non aggiungere altro.
      Toccherebbe all'autore, ma non penso che interverrá.
      La foto, invece, è semplicemente presa dal web. Non ritrae Claudio.

      Elimina
    2. No, ma ritrae un anziano...

      Moz-

      Elimina
  3. Io penso invece che sia dedicata ad un Amore che se ne è andato ma
    rimane nel cuore dell'autore .
    Ciao Claudia .L.A.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Potrebbe anche essere letta in questi termini.
      Un bacio a te.

      Elimina
  4. Triste e bella poesia.
    Mi sa tanto di un amore non ricambiato ("Amor che non c'è stato") nel quale il poeta credeva fortemente, percependone drammaticamente il vuoto a speranze oramai perdute.

    Spero l'autore intervenga per dirci qualcosa in più, dato lo spazio offerto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da Riccardo non interviene mai, quindi immagino che non lo farà nemmeno qui.
      Resteremo col dubbio.

      Elimina
    2. Buonasera ragazzi. Sono Claudio. Intanto ringrazio Claudia per la gentile ospitalità che mi sta offrendo e tutti Voi per il tempo che mi avete dedicato. E' vero...Non mi piace commentare me stesso ma devo dire che Laura mi ha letto dentro. Un caro saluto a Voi tutti.

      Elimina
    3. Grazie Claudio per essere intervenuto. Mi fa molto piacere.
      Avevo dato per scontato che questa poesia fosse dedicata a tuo figlio, ma effettivamente sembra parlare più di passione tra amanti.

      Elimina
    4. Grande Claudio! Un piacere anche leggerti tra i commenti :)

      Elimina
  5. Amo le poesie, e questa è veramente bella e toccante. Complimenti a Claudio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione.
      Mi è piaciuta moltissimo e Claudio sarà molto felice per il tuo apprezzamento.

      Elimina
  6. Bella Claudia: complimenti al tuo amico.

    RispondiElimina
  7. molto bella, ha un velo triste, ma c'è amore.
    Ciao Valeria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In fondo anche nell'amore più profondo vi è sempre un po' di tristezza...
      Buon fine settimana.

      Elimina
  8. Bella bella, complimenti Claudio.
    Come dicevo anche sul blog di Riccardo sono una grande amante della poesia, soprattutto quella moderna, e mi piace leggerne.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prima o poi, magari, ne pubblicherò anche qualcuna delle mie. 😉

      Elimina
  9. Non vedo l’ora di scoprirti pure nelle vesti inedite ( per me naturalmente) di poetessaaaa!!!😘

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non inedite al cento per cento, dai.
      Avevo già pubblicato la mia poesia preferita, "Uomini senza ombra", dedicata all'Olocausto.
      Ma scrivevo anche liriche più "allegre". ;)

      Elimina

Per colpa di chi ne ha abusato, minando l'atmosfera familiare che si respira su questo blog, sono vietati i commenti anonimi, così come quelli polemici e offensivi.
Se non prendi la vita con filosofia e ami mettere zizzania, sei nel posto sbagliato.