venerdì 7 settembre 2018

Che tristezza la rivalità femminile

L'altro giorno discutevo con mio marito del fatto che i miei amici siano, indicativamente, più grandi di me, soprattutto le donne.
Una delle migliori, ad esempio, si chiama Sabrina ed ha 47 anni.
Parlare con lei è sempre molto rilassante e confortante.

Effettivamente, la mia incapacità di mantenere rapporti d'amicizia con i miei coetanei risale a tempi antichissimi.
Sin dalle elementari, infatti, non sopportavo le gelosie che si instauravano soprattutto tra le femminucce.
Crescendo, poi, la cosa è peggiorata.
"Ti sposi prima di me?", "Perché trovi sempre lavoro ed io no?", "Perché non hai i capelli bianchi?", "E le rughe?".
Uh mamma, che ansia!!!

Personalmente, son sempre stata una da "vivi e lascia vivere".
Non sopporto chi mi sta col fiato sul collo, né tantomeno coloro che mi angosciano con paragoni inutili e fuori luogo.
Ognuno dovrebbe sentirsi libero di vivere la propria vita senza osservare quella degli altri. Però, troppo spesso, questo non avviene.

Dunque, mi circondo di persone più adulte, che abbiano ben superato la fase della mera competizione.
Poi, c'è da dire che il mio vissuto non proprio roseo mi ha resa molto presto più matura rispetto alle mie coetanee, e quando loro piangevano per aver acquistato lo smalto sbagliato, io soffrivo per motivi ahimé molto più seri.

Insomma, mi son sempre circondata di amici maschi, e di amiche con almeno una decina d'anni in più rispetto a me, e devo dire che funziona.
Quantomeno riusciamo a volerci bene senza rotture di balle.

Lasciate perdere l'erba del vicino. E' bella o pessima esattamente quanto la vostra.
Piuttosto, pensate a concimare il vostro orticello, in modo che non diventi troppo arido......... 😉

33 commenti:

  1. L'invidia vive nel cuore di chi, purtroppo, elabora pensieri sbagliati... ma va bene anche questo, perché ognuno di noi può aiutare gli altri, attraverso i propri difetti, a capire ciò che ci circonda.
    Buon fine settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il tuo ragionamento è molto bello.
      Io, però, quando comincio a sentirmi invidiata mi allontano inesorabilmente.
      Non mi va proprio di scadere in queste dimamiche.
      Buon fine settimana a te 😗

      Elimina
  2. Intanto complimenti per il traguardo dei 100 follower :), un grande risultato tenuto conto anche del fatto che il tuo blog è online da poco tempo.

    Ahi, questo è uno dei denti che dolgono :D.

    Comunque prima o poi nella vita tutti noi sbattiamo nei paragoni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma nooooo.
      Dovevi star zitto.
      Mica faccio il post autocelebrativo.
      Punto primo perché ho ancora delle cloneblogger che potrebbero venire meno, facendomi fare una magra figura, e punto secondo per evitare, appunto, inutili invidie anche nella blogosfera.
      Ahahah
      Sei un pettegolo! 😜😜

      Elimina
  3. Cara Claudia, la battuta, mi a un po sconvolto, sai sono da poco ritornato da un funerale proprio per un infarto un amico ci a lasciato a soli 65 anni.
    Ciao e buona serata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mannaggia Tomaso.
      Mi dispiace un sacco. 😓
      Condoglianze a te e a tutti i familiari del tuo amico.
      Ti abbraccio

      Elimina
  4. Mi unisco alle condoglianze a Tommaso.

    Per il resto l’invidia è proprio una brutta bestia..a qualsiasi età.
    Te parli di quella femminile...ma anche tra maschi non è proprio una cosa da poco.
    Forse meno frequente ..non saprei, ma comunque fastidiosa.
    Io invidio per ovvie ragioni solo quelli con tanti capelli o che hanno i capelli ;)
    Buona serata Claudia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora dovrò guardarmi anche da te! Mannaggia..
      Nei prossimi giorni pubblicherò una foto della mia criniera.
      Quasi quasi evito.. 😂😂😂😜

      Elimina
  5. Anzitutto condoglianze a Tomaso, mi dispiace tanto.
    L’invidia è una brutta bestia che può attaccare chiunque, in qualsiasi momento della vita e a qualsiasi età. Speriamo di esserne sempre immuni. Ciao Claudia e complimenti per i followers👏🏻👏🏻👏🏻
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sinforosa.
      È sempre un piacere accogliere "in famiglia" nuovi amici.
      Per l'invidia riesco ancora ad evitarla come la peste, sebbene spesso sia molto nascosta.
      Buona serata

      Elimina
  6. Per fortuna non ne soffro, ma anche se un giorno dovesse capitare di provarla non la farei certo pesare al prossimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti riferisci alla rivalità femminile? 😂😂
      Scherzo.
      Cerchiamo tutti di non lasciarci sopraffare da questo e altri sentimenti negativi.
      Volere è potere!

      Elimina
  7. Personalmente reputo l'invidia una debolezza e mancanza di sicurezza nella persona invidiosa ma anche la constatazione di non poter arrivare a certi traguardi. Un sentimento inutile in tutti i.sensi se non si capisce l'inutilità di questo sentimento. Buon weekend appena posso mi aggiungo sono al cell e non sono brava.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bruttissima storia l'invidia..
      Buon fine settimana a te.
      Baci

      Elimina
  8. Buonasera Claudia ... l'invidia è come un fiume che scava nella roccia, presto o tardi logora tutto quello che incontra ... posso però rassicurarti di una cosa, sai da come ho capito sei più piccola di me, o almeno così credo dai tuoi post, e posso dirti per esperienza ed età due cose:
    1. Non è l'età ma il cervello che va fatto funzionare.
    2. Le teste di minkia ci sono ad ogni età ... 20, 30, 40, 50 ... e così via!
    Invidia o no, l'età è ben poca cosa. Ho conosciuto persone che dovrebbero essere mature e dare il buon esempio, che invece le triteresti di mazzate per quanto sono idiote superficiali e insensibilmente grottesche!
    Bel post :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah
      Giusto per dirlo con delicatezza, no?
      Io comunque ho 31 anni, lo scrivo sempre e non ne ho mai fatto segreto.
      Tu?
      Buona serata

      Elimina
  9. Purtroppo hai ragione: l'invidia è estremamente diffusa e molto, molto cattiva. Io cerco di allontanarmi da persone del genere, ma poi torno sempre, perché fondamentalmente mi fanno pena e penso che debbano soprattutto essere compatite e aiutate. Se tu hai una vita serena non hai tempo e voglia di invidiare gli altri...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io invece sono molto "cattiva" in questo, e non torno mai indietro.
      Buon fine settimana.
      Un bacio

      Elimina
  10. Rapportandoti con me - alla soglia dei miei 60! - stai dando una bella botta alla percentuale dei tuoi amici in età iper adulta.. ahahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah
      Dici? Ma tu sei bislacco, quindi sei l'uomo senza età, come cantava Renga.
      Poi, sei il 60enne più trendy che conosco. 😉

      Elimina
  11. Personalmente non conosco l'invidia, non fa parte di me, ma purtroppo, in giro ce n'è tanta. Credo che l'importante sia starne alla larga.
    Ciao, Stefania
    ps. ti ringrazio per essere passata dal mio blog "seta fina". Anche a me piace molto scrivere. Se ti va, mi trovi al blog:ilmiotempomigliore.blogspot.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Stefania per avermi linkato il tuo blog e per esserti iscritta qui.
      Noterai che qui siamo come una famiglia, e che questo mi rende molto orgogliosa.
      A presto.

      Elimina
  12. Un bel blog, che fa pensare e sa trasmettere emozioni e riflessioni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie. Sei tanto caro.
      Torna a trovarmi tutte le volte che lo riterrai opportuno.
      Un abbraccio

      Elimina
  13. Io sono per la selezione all'ingresso, sempre. Uomini e donne, indistintamente. Si arriva all'amicizia dopo anni, dopo essersi conosciuti e dopo aver scongiurato il pericolo "invidia". Ho tantissime conoscenze ma prima di parlare d'amicizia possono anche passare anni. Non tanto per paura dell'invidia, quanto perché fondamentalmente non penso che siamo fatti per andare d'accordo con tutti.
    I rapporti profondi si instaurano con pochissime persone nel mondo...e va bene così. Baci.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Personalmente, riesco ad avere rapporti profondi solo con uomini, o con donne, come detto, più grandi di me.
      Di recente, ad esempio, mi è capitato di perdere ben due amiche storiche, mie coetanee, per motivi futilissimi.
      Quindi, evidentemente, non erano sincere.
      Avanti il prossimo! 😉

      Elimina
  14. ... e che ne dici di un bel vaffa donato gratuitamente a chi è invidioso e rompe? 😏
    Felice weekend, un abbraccio
    enrico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah
      Hai proprio ragione.
      Anche se ultimamente, a differenza di anni fa, sto seguendo spesso il tuo consiglio.. 😉
      Buon fine settimana a te
      Bacini 😘😘😘

      Elimina
  15. Credo che l'invidia sia un po' per tutti, sia uomini, che forse attaccandosi a meno questioni delle donne, la dimostrano meno, che donne. Però condivido con tela questione di avere amicizie più grandi, perché boh faccio davvero fatica a rapportarmi con i miei coetanei, tanto meglio con quelli più giovani.
    Buon week end!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come al solito trovo i tuoi commenti per miracolo, perché Blogger non mi invia le TUE notifiche. Solo le tue. Mah
      Comunque magari tra uomini esiste la stessa competizione, ma tra sessi opposti non credo.
      Buon fine settimana a te.

      Elimina
  16. L'invidia è una brutta bestia e divora chi la ospita... 😩 Sai, anch'io ho sempre preferito le amiche più grandi, o le amicizie maschili. Le donne, comunque, tendono ad essere troppo invidiose... 😠 Gli uomini sono più sinceri e trasparenti (esistono anche i mascalzoni, chiaramente... 😂). 😘

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai cosa? Al di là della loro sincerità, è difficile credere che un uomo possa sentirsi in competizione con una donna, semplicemente perché si hanno obiettivi diversi..
      Per ovvi motivi, no?
      Poi sì, i mascalzoni ci sono in entrambi i generi.. 😂

      Elimina

Per colpa di chi ne ha abusato, minando l'atmosfera familiare che si respira su questo blog, sono vietati i commenti anonimi, così come quelli polemici e offensivi.
Se non prendi la vita con filosofia e ami mettere zizzania, sei nel posto sbagliato.