venerdì 21 settembre 2018

Chi paga la cena in una coppia? Occhio alla truffa

Adescava donne su un sito di incontri per cuori solitari, le invitava a cena in un ristorante lussuoso, ordinando ogni ben di Dio e, dopo aver ingurgitato di tutto, si alzava con una scusa e spariva nel nulla, lasciando alla sua "ospite" di turno il conto da saldare.
Il 45enne Guadalupe Gonzalez è stato catturato in California. 12 le incaute malcapitate incappate nella sua truffa.

La notizia mi ha fatta un po' sorridere, in verità, perché mai avrei accettato un primo appuntamento in un locale lussuoso.
Facciamo almeno una passeggiata prima, no?

Una volta, circa 15 anni fa, per far colpo su di me, un ragazzo che vedevo da qualche giorno mi invitò a cena in un ristorante "a sorpresa".
Io odio le sorprese.
Infatti, mi portò in un ristorante sul mare di solo pesce. E non mangiavo pesce.
Mentre lui degustò antipasto, primo e secondo, io "mangiai" un'insalata e delle patate al forno.

Fu una cena molto imbarazzante.
Al momento del conto presi il portafoglio, ma lui disse "Lascia, faccio io".
Beh, meno male. Col cavolo che avrei speso 50 euro per aver consumato due contorni imbarazzanti, ed essere uscita dal ristorante più affamata di prima.

In ogni caso, l'esser sempre stata emancipata, psicologicamente ed economicamente, mi ha portata, sin da giovanissima, a pretendere di pagare la metà del conto col mio fidanzato, oppure di occuparci del saldo alternativamente.

Perché, invece, troppe donne pretendono ancora che sia l'uomo ad offrirgli la cena e, al tempo stesso, molti uomini credono che non farlo sarebbe indice di poca virilità?
Per me sembra sfruttamento.
Cosa ne pensate?

36 commenti:

  1. Primo: alle dodici pirla invitate a cena nel ristorante lussuoso sul sito di cuori solitari, ben le sta.
    Secondo: offrire una cena non è da escludere, ma neanche deve diventare una regola... comunque, in argomento, splendida la storia di quel tizio che porta una nuova conquista in gioielleria di venerdì prima della chiusura, fa scegliere un bel bracciale alla fortunata e poi, tranquillamente, chiede di pagare con un assegno. Al che il gioielliere nicchia un attimo: è venerdì, l'assegno come lo controllo.. il gentiluomo lo stoppa subito: tranquillo, le lascio l'assegno e il bracciale, lunedì lo incassa e spedisce il bracciale all'indirizzo della signora, che le lascio. Ok perfetto così, i due escono e la signora è raggiante.
    Il lunedì successivo il negoziante riceve la telefonata del signore: "Guardi, stracci l'assegno e tenga pure il bracciale, tanto la signora me l'ha già data nel weekend..."
    Guadalupe Gonzalez... impara!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah
      Questa storiella non l'ho mai sentita, ma la immagino raccontata da te e mi fa ancora più ridere.
      Effettivamente Guadalupe ha solo da imparare.
      Ma quindi, tu la cena la offri o no? 😜

      Elimina
    2. ahhaah fantastica questa :D

      Elimina
    3. A te non lo chiedo neanche, tanto conosco già la risposta.
      Tu fai le cose in grande..
      Offri direttamente per quattro! 😜

      Elimina
    4. ahahahah vedi, i miei aneddoti te li ricordi XD

      Elimina
    5. Beh sì.
      Certi traumi sono per la vita.. 😂😂

      Elimina
    6. Dipende sempre dalle donne fondamentalmente. L'uomo propone ma sta alla donna accettare o meno.

      Elimina
    7. Esatto.
      Ma tu preferisci pagare alla romana, o fare la principessa? 😜

      Elimina
    8. Alla romana. Perché dal momento che lui paga per te, tu sei condizionata a lui, come se fossi in debito con lui anche se non lo sei. In sostanza in qualche maniera diventi un po' intima e un po' gli appartieni.
      Farsi pagare le cose o aiutare a mio avviso è una cosa seria.

      Io la vedo così.

      Elimina
    9. Bravissima.
      La penso esattamente come te.
      Meglio dividere il conto e non creare rapporti di dipendenza. Economica e mentale.

      Elimina
  2. Io difendo le signore, invece :D. Alla fine è difficile in questi casi capire il truffatore. Un conto è quando copri su un sito una cosa che costa 1500 e lì ti viene a costare 300 e quindi sai bene che c'è il rischio; un conto invece è essere invitata a una cena.

    Poi certo si può discutere su quanto siano affidabili i siti di incontri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. *quando compri

      Elimina
    2. Però un po' ingorde saranno state..
      Io non ci vado a cena un un ristorante di lusso con uno sconosciuto.
      Gli dico "se mi vuoi, portami prima dal kebabbaro!". 😂😂😂😂

      Elimina
    3. Eh ma se si presenta come benestante..magari qualche dubbio se poi la sera dell'appuntamento di dovesse presentare in ciabatte ahaha

      Elimina
    4. Mi ricorda il protagonista di un capitolo del libro di Selvaggia. L'instagrammer..
      Non sarà lo stesso? 😂😂

      Elimina
    5. ahahhaah, no, con quello lasceresti il tavolo subito :D

      Elimina
  3. Cara Claudia, i furbetti esistono sempre, bisogna fare molta attenzione.
    Ciao e buon fine settimana con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  4. Divertenti le storielle , sia la tua che quella di Franco .
    Quando ero giovane , spesso venivo invitata a cena da amici o conoscenti.
    Sempre pagato loro . Qualche volta , se il ragazzo di turno sapevo che
    non aveva grandi possibilità , proponevo il fifty-fifty , no problem.
    Sicuramente non ho mai dovuto pagare una cena x due .
    Buona notte a te e Lorenzo , Kisses . L.A.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho pagato pure quella.
      Errori di gioventù, però.
      Da adulta solo fifty fifty.
      Anche se da 5 anni ormai, paga il marito.
      Almeno la cena e le bollette gliele concedo.. 😅
      Buona serata e notte a te.
      Bacione 😘

      Elimina
  5. Maledettamente machilista, scelgo io il aristorante, scelgo il vino, consiglio il menu...nessuna poi accetta il secondo invito. Forse devo o rinuncio all invito o ...dite voi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahha
      Ma siamo certi che il secondo invito non venga accettato per colpa del tuo maschilismo?
      Non vorrei ci fosse altro sotto.. 😜

      Elimina
  6. concordo con te: si fa a metà fin da subito. PAtti chiari ed amicizia lunga!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravissima!
      Tante guerre per la parità dei sessi e poi ci perdiamo per una cena? 😉

      Elimina
  7. Quest'uomo è mito e merita una medaglia, non l'arresto!

    Riguardo chi paga, per galanteria nei primi appuntamenti per me deve essere sempre l'uomo, anche da bere o un gelato (e alle amiche se ci sono, sempre se non sono zoccole opportuniste di quelle che vanno proprio alla ricerca di "offerte"). Quando diventa una frequenza fissa si fa una volta per uno. Quando si è diventati una coppia a tutti gli effetti, conviventi, paga lei... coi soldi di lui!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha
      Paga lei con i soldi di lui è bellissimo.. 😂😂😂
      E chi porta i pantaloni? 😜

      Elimina
    2. Portiamo entrambi la gonna!

      Elimina
  8. Che piccolezza d'uomo! Purtroppo nel mondo succede anche questo.
    Sereno giorno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È risaputo che tu sia un cavaliere di nome e di fatto. 😚

      Elimina
  9. fan piacere sapere che la signora Claudia aspira a fare il nano minatore e scavare e scavare alla ricerca dei perché nascosti nel dopo pranzo.
    Ho una deliziosa raccolta di farfalle da osservare in mansarda.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, no.. Tranquillo.
      I tuoi perché sono al sicuro. Tanto quanto la collezione. 😜

      Elimina
  10. Hai ragione: perché essere ancora legate all'idea che il conto lo paga l'ometto?!!
    Io ho smesso di pensarci dopo le prime uscite con il mio attuale marito: si faceva alla romana che vuol dire si divide per quanti si è a cena! : ))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Idem, anche se ho sempre messo il resto con tutti, perché bevo solo acqua e ordino la pizza Margherita..
      Quindi la mia parte non supera mai i 5 euro. Ahahhaha 😂😂

      Elimina
  11. A me mi sembra una barzelletta e mi fa ridere, anche se lui è proprio uno str.. :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari fosse solo una barzelletta. Invece è realtà. 😉

      Elimina

Per colpa di chi ne ha abusato, minando l'atmosfera familiare che si respira su questo blog, sono vietati i commenti anonimi, così come quelli polemici e offensivi.
Se non prendi la vita con filosofia e ami mettere zizzania, sei nel posto sbagliato.