martedì 18 giugno 2019

Veterano di guerra ritrova il suo primo amore

"Il primo amore non si scorda mai" recita un noto proverbio.
La storia che sto per raccontarvi sembrerebbe proprio dimostrarlo.
Quelli che vedete in foto sono Kara Troy Robbins, 98 anni, veterano americano della Seconda Guerra Mondiale, e Jeanine Ganaye, 92enne Francese.
Si innamorarono in Francia durante la guerra, nel lontano 1944 e, sebbene dopo soli due mesi furono costretti a perdersi di vista, non erano mai riusciti a dimenticarsi.

Il veterano, infatti, fu richiamato al fronte e partì di notte, senza poter neppure avvisare la sua amata.
Entrambi, quindi, finita la guerra, ricominciarono a vivere separatamente. Lui tornò negli Stati Uniti, dove sposò un'Americana. Lei, invece, sperò a lungo di poterlo rincontrare, ma alla fine convolò a nozze con un soldato francese, che la rese madre di cinque meravigliosi figli.
Oggi, Troy e Jeanine sono vedovi e grazie ad una trasmissione francese hanno potuto riabbracciarsi e baciarsi, giurando di restare in contatto anche senza le telecamere

In occasione del 75esimo anniversario dallo sbarco in Normandia, il canale televisivo "France2" ha deciso di realizzare un documentario dedicato ai soldati che combatterono in Normandia.
Quindi, ha contattato il signor Robbins che ha raccontato ai giornalisti del suo primo amore, conosciuto proprio durante quella guerra, e mai dimenticato, mostrandogli una foto della donna.
Immediatamente, la redazione del programma ha avviato le ricerche per riuscire a risalire a Jeanine e, con enorme felicità, ha appreso che questa era ancora viva e si trovava presso una casa di riposo a Montigny-lès-Metz.
Così ha organizzato il commovente incontro tra i due.

Di sicuro alla coppia non resta molto da vivere, ma vogliamo sperare che possano terminare i propri giorni stretti in quell'abbraccio che non hanno mai smesso di sognare, per più di settantanni.

L'amore eterno esiste.
Buona fortuna Troy e Jeanine. ❤️

41 commenti:

  1. Bella storia. Fosse stato amore vero non si sarebbero sposati con altri però

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Più che altro, lui avrebbe dovuto disertare: senza carne da cannone, di guerre ce ne sarebbero meno. E mentre le teste calde guerrafondaie si preoccupano da sempre di mettere al sicuro le proprie famiglie, gli stessi non badano per niente a quante storie spezzano per assecondare il proprio ego.

      Elimina
    2. Nia, erano altri tempi. Senza social network, telefono e con la guerra addosso migliaia di coppie si perdevano per sempre.
      Quindi mi sento di assolverli.

      Gas, il discorso sulla guerra è molto ampio. Oggi pensiamo all'amore.. che è meglio. 😉😘

      Elimina
  2. Cara Claudia, una storia che è bello sentire, penso che i conflitti abbiano interrotto tante storie di amori interrotto e non più trovati!!!
    Ciao e buona giornata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È bello pensare che con i mezzi moderni alcune di queste coppie possano ricongiungersi.
      Buona giornata a te.

      Elimina
  3. Sarebbe bello se potessero finire insieme, uniti, i loro giorni... :)

    Moz-

    RispondiElimina
  4. Che tenerezzaaaaaaaaaaa!
    Sono storie davvero belle!

    RispondiElimina
  5. Storia di per sé commovente, ma non riesco a tollerare chi prende parte a una guerra, per il solo fatto di ricevere un ordine. Così come chi si sposa per "convenienza" o per questioni di ceto sociale invece di assecondare i propri sentimenti.

    Comunque maledette tutte le guerre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Maledette tutte le guerre, dici bene.
      Ma credo che all'epoca fosse un dovere arruolarsi, non una scelta. Quindi non mi sento di condannare quest'uomo e tutti i suoi colleghi.

      Elimina
    2. A me la questione piace pensarla così. 🌹

      Elimina
    3. Non conoscevo la canzone.
      È molto bella.
      Se il mio amico Germano (Digito Ergo sum) leggerà il tuo commento si emozionerà.

      Elimina
  6. una specie di c'è posta per te francese :-P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahha
      Non dirlo ad alta voce.
      I Francesi potrebbero offendersi. 😉

      Elimina
    2. ci sono abituato, la Francia per me è un po' di famiglia :‑X

      Elimina
    3. Diversi anni fa sono stata in vacanza a Parigi. Mi pare fosse il 2010. Non ci avevano ancora perdonato la vittoria del mondiale e la testata di Zidane a Materazzi. Trovai Francesi molto ostili nei confronti degli Italiani (non solo noi).
      Dici che ormai si son calmati? 😉

      Elimina
    4. Rispondo a te in merito ai francesi . Mia Madre e famiglia vivevano a Nizza .Gli zii sposarono 2 francesi e ho diverse
      cugine in Francia che ho conosciuto nell'arco degli anni .
      Aimeh ! Disprezzavano gli italiani . Non abbiamo contatti .
      L'ultima volta , all'aeroporto di Parigi , non mi è arrivato
      un bagaglio . Nell'ufficio dove si denuncia , nessuno mi
      dava retta , ho dovuto alzare la voce (in Inglese) perchè
      si accorgessero di me . Non amo i francesi in generale e,
      forse per questo , non mi è mai interessato studiarne la
      Lingua . (Anche se la capisco un po').
      Buona giornata . Abbraccio . Laura

      Elimina
    5. Io la capisco perché assomiglia molto al dialetto della mia città, ma non l'ho mai studiata.
      Quindi il calcio non ha nulla a che vedere con la loro ostilità. P.S. Sei fortunata che ti abbiano dato ascolto, nonostante parlassi in inglese.
      Alla reception del mio hotel si rifiutavano di parlarmi in inglese, poiché in Francia si parla solo in francese.
      Segnalai la vicenda su Booking.com, dove avevo prenotato la camera e, tra i dettagli della struttura, come seconda lingua risultava l'inglese e terza l'italiano.
      Che tipi..

      Elimina
  7. Che storia romantica. Ogni tanto un lieto fine :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. no no claudia, anch'io sono molto scettico sul popolo francese, andando in questo pure in "controtendenza" rispetto agli insegnamenti ricevuti...

      Elimina
    2. Non ho capito se uno dei tuoi genitori o nonni è Francese..

      Elimina
    3. attualmente ho i miei nonni paterni e alcuni zii e cugini in Francia... mio padre è nato e cresciuto lì, per cui ha sempre esaltato molto la cultura francese... anche se poi ha sempre preferito rimanere qui invece di tornare nella terra natia...

      Elimina
    4. Come biasimarlo.
      L'Italia è o no il Paese più bello al mondo? 😉😍

      Elimina
    5. non sono esattamente queste le sue parole :-[

      Elimina
    6. Allora digli di tornare pure in Francia, se ci tiene.
      Tu, però, rimani... eh? ;)

      Elimina
  8. Carramba che sorpresa, comunque davvero una bella storia, degna di un film ;)

    RispondiElimina
  9. In questo mondo di brutte notizie, finalmente una bella storia d'amore.
    Sereno pomeriggio.

    RispondiElimina
  10. Ma che bella storia ! Speriamo possano restare assieme fino alla
    fine dei loro giorni . Mi chiedo , non poteva Troy cercarla dopo
    che è rimasto vedovo ? Avrebbero avuto più anni per stare assieme.
    Besos Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari non ne ha avuto i mezzi..
      Non era esattamente un giovanotto.
      O forse non era ancora il momento giusto. 😘

      Elimina
  11. sono rimasti solo in contatto o insieme?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Immagino in contatto.
      Vivono in città diverse e alla loro età non credo che un trasloco sia così agevole..

      Elimina
  12. Ciao, ti ho nominato per un tag. Passa da me per maggiori info.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie caro, ma io non faccio i tag.
      Non più, quantomeno.
      Mannaggia.
      Vengo comunque a leggere le tue risposte.

      Elimina
  13. Ho già sentito una storia simile , mi sembra al Tg.
    Qualche giorno fa’ !
    Adesso non so se stiamo parlando delle stesse persone.
    Comunque una bella storia .
    L’amore che sopravvive al tempo che passa e si fa ritrovare .
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Probabilmente s, considerando che la notizia è di una decina di giorni fa.
      Molto bella.
      Buona serata. :*

      Elimina
  14. Una bellissima storia e sono contenta che loro due, nonostante gli anni trascorsi, abbiano potuto ritrovarsi. Ora non si perderanno più. Saluti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero proprio che, come diceva Miki, possano fare l'ultimo viaggio mano nella mano...
      Buona serata.

      Elimina