venerdì 19 giugno 2020

Il mio corpo ha parlato e, per fortuna, ho saputo ascoltarlo

Scrivo questo post con non poca fatica, ma sperando che possa tornare utile a qualcuno.
Chi mi conosce sa che quando ho un problema (persino di salute) tendo sempre a minimizzare perché i malesseri delle persone che amo sono sicuramente più importanti dei miei.
Però, accade che una sera qualcosa non va per il verso giusto e i campanelli d'allarme diventano non ignorabili.

Tre settimane fa, in piena notte, sono stata trafitta da dolori lancinanti al basso ventre.
Per la prima volta nella mia vita, ho chiesto a mio marito di accompagnarmi al pronto soccorso, perché ho pensato che quel dolore mi avrebbe uccisa.
Da quella sera, ho fatto decine di visite specialistiche ed analisi, senza che i medici riuscissero a capire cosa avesse comportato quel dolore.

La settimana mi sono sottoposta persino ad una TAC, con mezzo di contrasto.
Mi sono sentita sola.
A causa di questo maledetto coronavirus, su quella gelida barella, non avevo nessuno che mi tenesse la mano. Mi è mancata mia madre, e ho giurato a me stessa che avrei cominciato a chiederle più spesso aiuto, invece di fare sempre la superdonna, ma so che non ce la farò.

Dopo tre giorni di agonia, la TAC ha categoricamente escluso il rischio di un tumore.
Le mie ovaie, però, non sono in formissima, e dovrò fare delle cure.
Il ginecologo mi ha spiegato che il mio problema è assolutamente asintomatico, tanto che nella maggior parte dei casi le donne se ne accorgono quando è troppo tardi e sono costrette a subire interventi chirurgici più o meno invasivi.
Senza conoscere la mia storia, ha detto che l'unica spiegazione "logica" è che io abbia un angelo custode che mi abbia costretta a recarmi al pronto soccorso quella notte.
Gli ho risposto che ce l'ho eccome e che, per quanto mi conosce, sapeva che doveva farla grossa per convincermi che il mio malessere non fosse normale o passeggero.

Insomma, care amiche, siate più scrupolose di me. Sottoponetevi ai controlli di routine che tutte noi dovremmo fare. Il Pap-test ogni 3 anni, non è abbastanza. Una visita annuale ginecologica con ecografia è sempre opportuna, infatti.
E poi, non nascondete il vostro malessere a chi vi circonda per paura di farli preoccupare.
Persino il mio migliore amico era all'oscuro di tutto. Mi ero ripromessa di chiamarlo solo con i risultati della TAC in mano, per dargli delle risposte certe e positive.
Lui, però, mi ha anticipata di poco e mi ha sgridata a dovere.
Ma che volete farci? Sono nata strana.
Mi preoccupo di tutti e meno di me. Eppure mi voglio bene, lo giuro. E non sono nemmeno un'irresponsabile. Un po' tonta, forse, ma non superficiale.

Ah, mi si è anche fuso il PC.
Perché le belle notizie non arrivano mai sole, o no?
Ovviamente, almeno in questo caso, minimizzare è doveroso. Ne acquisterò un altro, anche se lo cerco disperatamente da tre giorni e non ne ho ancora trovato uno che mi convinca.
Ho divagato, lo so.
Ma con le confidenze non sono mai stata troppo brava.
Insomma, sto bene. E' stato un mese difficile e volevo dirvelo, ma sopravviverò. In tutti i sensi. ;)

52 commenti:

  1. Per fortuna hai preso in tempo questo problema. Mi spiace molto e spero ti possa riprendere presto al meglio. Vero, stare soli al Pronto Soccorso per questa questione del Coronavirus non deve certo essere stata una passeggiata, anzi…

    Per il resto, forza acquista un altro pc (da macuser convinto suggerirei il mac ovviamente :-))) )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io odiooooo il Mac!
      Il computer voglio acquistarlo, ma nei negozi vi sono solo un paio di modelli sempre troppo obsoleti o super accessoriatissimi.
      Insomma, da 300 euro con processori e hard disk imbarazzanti, oppure da 1000.
      Io vorrei una via di mezzo.
      Quanto al pronto soccorso, invece, il dolore era così forte che hi pensato poco alla compagnia.
      Il problema è stato sabato scorso, durante la TAC, quando ero lucidissima.

      Elimina
  2. L'importante è che vada tutto bene (detto così sembra quella retorica un po' sterile dei tempi dell'emergenza Covid-19). Svegliarsi di notte con i dolori lancinanti è una sensazione terribile. Mi ha fatto però sorridere la parola ASINTOMATICO usata fuori dal contesto coronavirus 😁.Il pc bene che si sia fuso. Ogni tanto bisogna cambiarli!!
    In bocca al lupo ❤

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah
      Non ci avevo mica pensato, sai?
      Effettivamente, ormai, asintomatico viene utilizzato solo in relazione al coronavirus. :)

      Elimina
    2. Mi associo a Riky! L'importante è che tutto vada bene. Ci hai fatto preoccupare! <3

      Elimina
    3. Voi siete stati tra i pochi sfortunati a conoscere le news in tempo reale.
      Altrimenti vi avrei tenuti all'oscuro di tutto, come ho fatto con Francesco. ;)

      Elimina
  3. Hai un angelo custode proprio bravo, sono sicura che ti era accanto anche se eri sola e che lo sia tutt'ora. Speriamo i tuoi problemi si risolvano al meglio. Un abbraccio Valeria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E sì. E' bravissimo.
      Mio padre è sempre stato un eroe. ;)

      Elimina
  4. Mannaggia, spero sia tutto risolvibile in modo non troppo invasivo... In bocca al lupo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sì! Io sono un'ottimista patologica. Quindi le cure basteranno.
      Diversamente, sarà la prima volta che ricorrerò alla chirurgia.
      Pur essendo stata in coma, con un grave edema cerebrale e trauma cranico, infatti, non ho mai subito interventi chirurgici e ho partorito anche naturalmente. ')

      Elimina
  5. Auguri di pronta guarigione 😘

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Max.
      Fai gli auguri anche al mio PC, sperando che si riprenda. Stamattina abbiamo provato a sostituire l'alimentatore e pare regga. Incrociamo le dita. 🤞😅

      Elimina
    2. Auguri di pronta guarigione pure al tuo PC😘

      Elimina
  6. Un abbraccio Claudia, a te, al tuo pc e al tuo angelo custode!
    Non smettere di sorridere, mai!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mio viso non supporta altre diapositive diverse da quella sorridente. ;)

      Elimina
  7. Cara Claudia, sai che da te si può imparare tanto e dico pure molto!!!
    Ciao e buona giornata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso 

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mica tanto, dai.
      Si impara ad essere irresponsabili?
      Scherzo, ovviamente. Un bacio.

      Elimina
  8. Claudia...
    meno male per quell'angelo custode, a questo punto.
    Meno male che tu abbia avuto quel dolore lancinante che ti ha mandata al pronto soccorso.
    Mi dispiace sapere che dovrai fare delle cure, spero non difficoltose, ma la bella notizia è che tutto si sistemerà.
    Un abbraccio grande grande.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No. Nulla di che.
      Giusto qualche compressa, da associare a regolari esami del sangue.
      Sono certa che entro pochi mesi sarà tutto superato.
      Un bacione.

      Elimina
  9. Sei stata fortunata, nella sfortuna di star male, perchè ti sei accorta di avere un problema e, adesso potrai tenerti sotto controllo. Ti auguro tanto bene , anche al tuo pc. Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Mirtillo.
      Quando si dice "l'altra faccia della medaglia"...
      Sono abituata a trovare lati positivi anche nelle tragedie che mi capitano (questa non rientra nella categoria. E' solo un piccolo incidente di percorso). ;)

      Elimina
  10. A volte non si è mai troppo scrupolosi, hai fatto bene e per fortuna è andato abbastanza bene <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io e la scrupolosità, quando si tratta della mia salute, siamo due pianeti opposti... 😅

      Elimina
  11. Tutto di notte capita.... Mi auguro che non sia niente di grave. Io sono in "regola" sia con il pap test che con la mammografia, anche se la paura c'è sempre. Davide ha fatto un prelievo ieri, anche mio marito ha degli esami alterati. Un bacione, e che tutto si risolva.♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io sono in regola col Pap-Test, ma il ginecologo di solito mi vede solo per quello.
      Non avevo mai fatto visite senza avere nessun sintomo di malessere.

      Elimina
  12. Mai sottovalutare i segnali... mia madre col mal di schiena si autodiagnosticò una lombalgia e si ritrovò con un crollo vertebrale, finendo in ospedale e non uscendone più. Ora non voglio portarti sfiga, solo renderti edotta :) io da parte mia ho una spalla mezza bloccata e non sto facendo nulla al riguardo... ahi ahi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In realtà se i dolori non fossero stati così forti, avrei pensato ad una semplice ovulazione, e avrei continuato a dormire.
      Ma nonostante io sopporti molto bene il dolore, ero piegata in due con le lacrime.

      Elimina
    2. Per la spalla prova almeno a sentire il medico di famiglia, se non vuoi fare una visita ortopedica.

      Elimina
    3. Sei mesi con il mal di spalla e mi sono rivolta ad un fisioterapista, non volevo andare dall' ortopedico. Ho fatto la risonanza e ho una lesione ai tendini dell'età.

      Elimina
    4. Io so perché me la ritrovo così: 40 anni a leggere sul letto poggiata sul gomito sinistro dovevano portare conseguenze, così come gli anni in motorino mi hanno regalato una tendenza alla sinusite

      Elimina
  13. Invece non sei strana, eh.
    Il non voler e volersi preoccupare è normalissimo.

    Moz-

    RispondiElimina
  14. Ora devi stare sotto controllo,stammi bene OLga

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì. Ho già fissato tutti gli appuntamenti per i prossimi mesi.

      Elimina
  15. Che tu avessi un angelo custode era cosa certa.
    Per il resto, mio nonno diceva che il suo miglior medico era lui stesso, quello vero gli serviva soltanto per farsi prescrivere le poche medicine che ha dovuto prendere in vita sua. Quindi bene non trascurare sintomi e sensazioni, al massimo che sia un controllo specialistico a smentirci, la prevenzione è importante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente anch'io, come tuo nonno, vado dal medico solo quando sono certa di avere qualcosa.
      E non mi faccio le auto diagnosi su Google, però. Lo giuro! ;)

      Elimina
    2. Io da Google non prendo in considerazione nemmeno le ricette da cucina! L'altro giorno, ricetta vegana e in cima agli ingredienti ci trovo "brodo di pollo"! 😒

      Elimina
    3. Non posso crederci.
      Mica esisteranno i polli veg? Ahahahahah

      Elimina
    4. Esiste una cotoletta Valsoia che puoi spacciare per petto di pollo impanato, ma di certo non ci puoi ricavare un brodo! Se mangio vegan non ho desiderio di sapori carnivori...

      Elimina
    5. Conosco la cotoletta Valsoia, anche se non l'ho mai mangiata.
      Mi sa che la panatura non andrebbe troppo d'accordo col brodo, però.
      E no, sicuramente non hai voglia di nulla che sappia di carne (pur non essendolo).

      Elimina
  16. Accidenti, mi dispiace! E spero che tu torni presto in piena forma.
    Ti capisco perchè anch'io sono una pessima malata, anch'io non chiedo aiuto a nessuno a meno che non mi ritrovi a rantolare sul pavimento, e vado dal medico solo quando sto davvero male. Atteggiamenti sbagliati, lo so bene, soprattutto considerando che con gli altri sono sempre molto scrupolosa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te l'ho detto che in comune non abbiamo solo il nome...
      Mannaggia a noi! :))

      Elimina
  17. Il mio è stato un percorso diverso dal tuo .Dolori al basso ventre ,
    il Ginecologo mi ha dato delle iniezioni che mi facevo quando i dolori
    erano forti . Dopo mesi ho dovuto operarmi . Tolta un'ovaia . Esame
    istologico negativo . Questo ancora prima di sposarmi .
    Quando già ero in menopausa , nuovamente dolori . Bisognava operare .
    Questa volta l'esito era positivo . Tumore . Il seguito lo immagini .
    Da anni sono sempre sotto controllo , anche altre parti del corpo .
    Tu ascolta e fai quello che ti dice il Ginecologo . Abbi cura di te e...
    chiamami se hai bisogno di aiuto...
    Ti auguro di rimetterti presto .
    Un caloroso abbraccio . Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Amore, che tesoro che sei.
      Grazie! ❤
      La TAC ha escluso il rischio di tumore, per fortuna, anche se i marcatori non sono buoni.
      Ma monitoreremo la situazione e ne verrò fuori.
      Ti abbraccio forte.

      Elimina
  18. Quando mi sopraggiunge qualche malessere, per fortuna capita rarissimamente, tendo a sempre a minimizzare, a dire: "Ma sì, passerà, non è niente". Non c'è un motivo particolare, è solo perché sono dannatamente pigro e non ho voglia di andare a farmi vedere. Quando mi arriverà qualcosa di grave, nascosto sotto le mentite spoglie di sintomi leggeri, passerò direttamente di là.
    Amen.
    Alcuni anni fa ho avuto coliche renali; lì mi sono arreso e sono corso al Pronto soccorso (anzi, mi ci hanno portato perchè io mi rotolavo in terra dal male) :-)
    In bocca al lupo per i tuoi problemi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che nel mio caso hanno ipotizzato una colica renale, proprio per i dolori, ma per fortuna i reni sono a posto.
      E sì, dovremmo imparare a non trascurare i sintomi.
      Grazie dell'augurio.
      Un bacio.

      Elimina
  19. Ciao Claudia mi fa piacere che l'allarme sia rientrato, riguardati che la vita è bella e tu ne sai qualcosa, quando sei rinata. I controlli oggi sono all'ordine del giorno perchè al minimo allarme si deve correre, lo so parlo io che non mi controllo mai niente, ma speriamo bene. Un abbraccio Angelo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fallo anche tu qualche controllo, allora.
      Anche se sei una roccia.
      Un bacione.

      Elimina
  20. nella borgata grande preoccupazione la Gabri per dolori allo stomaco è stata ricoverata e prima di accedere...tampone...preoccupati non solo per i suoi dolori ma per l'esito del tampone. Temevamo la sua positività che avrebbe messo tutti in quarantena dato che siamo tutti uno per l'altro e senza mascherina nei nostri contatti dopo aprile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Immagino che il tampone sia risultato negativo e spero che la Gabri si sia ripresa.

      Elimina
  21. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina

Per colpa di chi ne ha abusato, minando l'atmosfera familiare che si respira su questo blog, sono vietati i commenti anonimi, così come quelli polemici e offensivi.
Se non prendi la vita con filosofia e ami mettere zizzania, sei nel posto sbagliato.