venerdì 26 giugno 2020

Zanardi stabile ma grave: stop ai bollettini medici

Da venerdì 19 giugno, a causa di un gravissimo incidente stradale (la dinamica qui), Alex Zanardi si trova ricoverato all'ospedale "Le Scotte" di Siena, in coma farmacologico.
Da ieri, in accordo con i familiari dell'atleta, i medici hanno deciso di sospendere i bollettini giornalieri finché non vi saranno importanti novità.
La scelta per evitare assembramenti e confusione da parte di fan e giornalisti, davanti ad un ospedale impegnato comunque nella lotta al coronavirus.

Come detto, sin dal suo ricovero, le condizioni di Alex sono sempre state gravissime, ma stazionarie.
Quindi parenti e medici sarebbero ottimisti.
Va detto che l'atleta ha sempre dimostrato un'immensa determinazione e voglia di vivere, anche in seguito al terribile incidente automobilistico, avvenuto il 15 settembre del 2001, che gli aveva comportato l'amputazione di entrambe le gambe.

Da allora è sempre stato un'icona di forza e positività, tanto che tutti si aspettano di vederlo fuori pericolo in tempi brevi.
Non ci resta che attendere, dunque, rispettando il lavoro dei medici e le decisioni dei familiari, fiduciosi del fatto che questo sarà l'ennesimo brutto sogno per Alex, da cui si sveglierà più caparbio di prima.

Forza Alex! Non mollare!

38 commenti:

  1. Cara Claudia, seguo in silenzio di come vanno le cose, spero solo che vinca pure anche questa su ultima battaglia.
    Ciao e buona giornata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso 

    RispondiElimina
  2. Già, deve farcela anche questa volta!

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E allora sì che sarà l'emblema della voglia di vivere.

      Elimina
  3. In bocca al lupo ad Alex. E' stato già detto tutto: davvero un simbolo, non solo sportivo. Speriamo che riesca a vincere la morte per la seconda volta 🤞

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E speriamo che sia l'ultima prova che sarà costretto a vincere, però.

      Elimina
  4. Confidiamo che si riprenda anche questa volta.
    Ci sarebbero un bel po' di riflessioni da fare, alcune delle quali parecchio al di fuori di quello che sento normalmente, ma non mi pare che questo sia il posto giusto per esprimerle.
    Non posso però fare a meno di pensare con molta comprensione e vicinanza al camionista che, incolpevole, si trova immerso fino al collo in una vicenda pesante e da cui spero fortemente che riesca ad uscire senza troppe conseguenze psicologiche e morali.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono perfettamente d'accordo con te.
      Ho pensato anch'io al povero camionista additato sin dall'inizio come assassino.
      Per fortuna è risultato negativo ai test di alcol e droga, ed è stato dimostrato che guidava rispettando tutte le norme, quindi credo che se la caverà, sebbene come dici le conseguenze psicologiche non siano da sottovalutare.

      Elimina
  5. Speriamo che faccia l'impresa anche questa volta, l'impresa più importante e più difficile: vivere.

    RispondiElimina
  6. Sono d'accordo sulla decisione di non diramare altri bollettini.
    Ma Alex deve assolutamente farcela e ce la farà, è un leone.

    RispondiElimina
  7. Un campione di vita.
    Da giorni tengo le dita incrociate per lui. 🤞

    RispondiElimina
  8. Forza che ce la fai!
    Spero che tutto si risolva al meglio..
    E quando torni ti facciamo mettere dei freni alla bici ..così vai un po più piano ..un po ..non tanto 🤣
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah
      Chissà che almeno stavolta non si convinca a mollare le tre ruote.
      Ma ne dubito fortemente. ;)

      Elimina
  9. Ho fatto più volte quella strada non è una fra una strada difficile con curve ampie e ben rigata sia lateralmente che al centro non so cosa sia successo forse si è fatto prendere dalla mano dalla velocità Speriamo che superi questo momento critico e possa tornarci a donare tante altre imprese auguri Zanardi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo certi incidenti sono del tutto imprevedibili.
      Una minima distrazione può essere fatale.
      Speriamo che Alex stesso possa raccontarci cosa è andato storto.

      Elimina
  10. Forza Alex, non ti dico di non mollare, perché tu non molli mai. Potessi ti abbraccerei, per il senso della potenza della vita che dai a noi tutti.

    RispondiElimina
  11. Sono certa che ce la farà!! Ha troppo la stoffa del campione <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Magari ciascuno di noi avesse un quindicesimo della sua forza di volontà!

      Elimina
  12. Per lui niente è impossibile, e riprendersi può e deve.

    RispondiElimina
  13. E' giusto un po' di silenzio su Alex, del quale si è parlato anche troppo e spesso a sproposito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo era prevedibile, oltre che inevitabile, trattandosi di una persona amatissima e molto famosa.
      Se lo stesso incidente fosse accaduto a mio zio, non ne avrebbe parlato nessuno... ;)

      Elimina
  14. E' già stato detto tutto . Forza Alex , non arrenderti alla seconda volta di tragedia . Non puoi deluderci ....Ti vogliamo bene .
    Laura

    RispondiElimina
  15. Appena ho sauto la notizia ho pensato "Pero' con qualcuno la sorte si accanisce proprio..." Non arrenderti Alex siamo tutti con te...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È una cosa che penso da sempre.
      Anche sulla mia pelle.

      Elimina
  16. Ho ricevuto la terribile notizia lo stesso giorno in cui è morto Zafon. Una giornata infausta, da dimenticare. Mi dispiace per Zanardi, tanto! 😢

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo che nel caso di Zanardi si tratti solo di un incidente di percorso. In tutti i sensi.

      Elimina
  17. Mi sembra giusto sospendere il bollettino, se non ci sono novità. Io auguro a Zanardi tutto il bene possibile. L'ho ammirato per la sua forza e determinazione, nel risollevarsi, dopo l'incidente automobilistico. Spero che anche questa volta, possa farcela !! Forza Alex !!! Ciao Claudia.

    RispondiElimina
  18. Speriamo che ce la faccia. Credo che sia un grande campione non solo nello sport ma anche ne cuore. Tanti pensieri positivi per lui e un sorriso per t. Buona serata Claudia.

    RispondiElimina

Per colpa di chi ne ha abusato, minando l'atmosfera familiare che si respira su questo blog, sono vietati i commenti anonimi, così come quelli polemici e offensivi.
Se non prendi la vita con filosofia e ami mettere zizzania, sei nel posto sbagliato.