domenica 7 marzo 2021

Il 7 marzo del 1908 nasceva Anna Magnani

Sono tornata spesso sul tema dell'accettazione di sé.
L'ho fatto, ad esempio, in occasione del compleanno di Virna Lisi e di quello di Rita Pavone.
Oggi, però, ricorre quello di una delle attrici italiane più belle ed espressive di sempre, Anna Magnani, e non ho potuto fare a meno di condividere con voi quella che è in assoluto la sua frase più famosa.

Sebbene, nel tempo, la citazione abbia subito più di una modifica, il senso rimane lo stesso.
L'attrice, infatti, rivolgendosi al suo truccatore, gli disse:
"Lasciami tutte le rughe,
non me ne togliere nemmeno una.
C’ho messo una vita a farmele!".
Un aforisma destinato a fare storia, per la sua semplicità, ma soprattutto per il suo forte messaggio.

Perché una donna (così come un uomo) può essere bella con i capelli arruffati, le rughe, pochissimo trucco.
Quello che conta davvero è la sua personalità, e la Magnani ne aveva da vendere.

Quindi, buona domenica a tutti coloro che si preoccupano più di adornare l'anima che il viso. Di nascondere i pensieri malvagi, piuttosto che le rughe.
E buon compleanno alla splendida Anna Magnani. Ovunque ella sia. 

34 commenti:

  1. Ciao Claudia.
    27 febbraio o 7 marzo? Mi pare sia nata il 7 marzo, giusto? Scusa se mi intrometto...
    Comunque, Anna Magnani bravissima attrice, di una bellezza diversa dai canoni estetici, pure con tutte le sue rughe. E aveva ragione a non volere che le si nascondessero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mamma mia Mafiiii, fortuna che ci sei.
      Effettivamente è nata il sette marzo. Che disastro.
      Avevo preparato questo post con largo anticipo, per potermi godere le vacanze senza pensieri, e ho fatto un casino con le date.
      Effettivamente era per domenica prossima.
      Adesso lo modifico un po', salvando il salvabile.
      GRAZIE. ❤️

      Elimina
    2. Come non detto.
      Oggi è sette marzo. Sono così confusa che credevo di aver anticipato il post di una settimana, e invece ne avevo solo sbagliato il titolo.
      Almeno vi faccio sorridere, dai.
      Noi siamo tutti in versione pubblicità Costa Crociere. Cioè piangiamo per la nostalgia di essere tornati a casa, e vorremmo ripartire.
      Giuro che da domani ritrovo la bussola. 😅

      Elimina
    3. Se vuoi, cancella il mio messaggio, che adesso sembra non avere senso...😉 Almeno le prime righe. 😊

      Elimina
    4. No, ma scherzi?
      Si capisce che la casinista sono io, che non sapevo nemmeno se oggi fosse il 7 marzo o il 27 febbraio, e avevo combinato un pasticcio.
      Eliminando il tuo commento, sembrerebbe che io non ammetta i miei errori, quando non è così.
      Quindi, continua tranquillamente a segnalarmi i miei strafalcioni.
      Te ne sarò sempre grata.
      La correzione, però, è doverosa, se no chi non legge i commenti continua a pensare che io sia tonta. 😅

      Elimina
    5. 😂😂😂😂
      😘😘😘😘

      Elimina
  2. Perché una donna (così come un uomo) può essere bella con i capelli arruffati, le rughe, pochissimo trucco.

    Sono d'accordissimo.
    La bellezza è anche il contrasto tra punti forti e imperfezioni.
    Ed è una cosa naturale :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La bellezza è così soggettiva e, al tempo stesso, vasta, che davvero si può essere belli in tutti i modi possibili.
      L'importante è non arrendersi a dei canoni estetici stereotipati.

      Elimina
  3. Da ammirare la Magnani che si accetta con tutte le sue rughe!Ma erano altri tempi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo hai ragione.
      Probabilmente, oggi, sarebbe stata costretta a fare dei ritocchini, altrimenti i registi l'avrebbero dimenticata, nonostante il suo talento.

      Elimina
  4. Personalmente è, con Monica Vitti, la più grande attrice italiana di tutti i tempi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stupenda anche Monica Vitti, nonostante siano attrici di un'altra epoca, e quindi probabilmente non ho mai visto nessuno dei loro film, dato che, come ho ampiamente spiegato in un post a tema, non amo le pellicole del passato.

      Elimina
  5. Come puoi dire di non amare le pellicole del passato? "Il monello" e "Il grande dittatore di Chaplin le hai mai viste? E "I sette samurai" di Kurosawa? e "Rashomon"? per parlare della preistoria del cinema. Ma anche "Mediterraneo" e Nuovo cinema Paradiso"? E i film della Wertmuller? Fammi capire.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, non li ho visti e non intendo vederli. Ne ho già parlato in un post che puoi reperire facilmente, se ti occorrono spiegazioni.
      Se ho due ore libere, preferisco guardare un film che mi piaccia e non uno imposto dal buongusto collettivo.

      Elimina
    2. Scusami, Claudia; a me non piace troppo polemizzare. Andrò a leggere il post in questione se tu me ne darai gli estremi. Fossi stata una blogger di poco peso, avrei lasciato cadere la questione; ma siccome ti riconosco (e non sono il solo) uno spessore culturale ed umano di consistente rilevanza, mi vien fatto di chiederti: ma allora tu rifiuti di prendere in considerazione la Divina Commedia, I Promessi Sposi, I Malavoglia (per citarne solo alcuni) perché "imposti dal buongusto collettivo"?

      Elimina
    3. Assolutamente no.
      Un'opera mi piace o no, a seconda di fattori predeterminati.
      Ad esempio, adoro la Divina Commedia, ma i Promessi Sposi mi annoiano terribilmente e, se non me lo avesse imposto il mio percorso di studi, non ne avrei mai portato a termine la lettura.
      Qui nessuno vuole diffondere messaggo culturali fuorvianti, anzi.
      Difendo semplicemente il mio gusto personale e la libertà e il diritto che ho di guardare (o leggere) solo quello che mi piace.
      Non sono un'insegnante, né frequento ancora la scuola. Dunque, perché dovrei fare quello che mi impone la società? Non ci penso nemmeno.

      Il post è questo, e non voglio ripetermi.
      Sei liberissimo di leggerlo e commentarlo.

      https://chiscrivenonmuoremai.blogspot.com/2021/01/chi-non-ama-i-film-del-passato-e.html?m=0

      Elimina
    4. Ma se dici che Anna Magnani è "una delle attrici italiane più belle ed espressive di sempre..." avrai almeno visto qualcuno dei suoi film, che so, "Roma città aperta" o "Bellissima" oppure "Mamma Roma" o qualcun altro delle decine e decine di film che ha girato. Scusami ancora. Vado a leggere il tuo post e non ti importuno più.

      Elimina
    5. No. Non li ho mai visti.
      Lei è morta ben prima che io nascessi, ma ovviamente so di chi si tratta, essendo un'attrice famosissima. Così come conosco Totó (di cui non ho mai visto i film), e moltissimi altri.
      Non amo i film in bianco e nero e non intendo chiedere scusa al mondo per questo.
      Ognuno ha i propri gusti.
      Se tu fossi nato nella mia epoca, probabilmente non conosceresti nemmeno il nome di questi attori, così come magari non conosci il gruppo che ieri ha vinto Sanremo.
      Ma è una supposizione. Magari sei aggiornatissimo e conosci l'intera discografia dei cantanti attuali. Chissà. In questo caso, complimenti.

      Elimina
  6. allora come son andate le vacanze ? spero rilassamento e goduria a go go!!
    ed era una grande attrice ..se rideva la vedevi ridere ..al contrario disperata ..era disperata ..non come alcune attuali ..bellissime con corpo da urlo ..ma...che stiano piangendo ,ridendo ,disperate ,allegre ..sempre la stessa espressione!

    serena domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hanno sempre la stessa espressione perché, ormai, sono di plastica.

      Le vacanze sono andate molto bene. Martedì scoprirete i dettagli.
      Buona domenica a te. 😘

      Elimina
  7. Conoscevo il detto ma non che fosse stata Anna Magnani a dirlo .
    Come dice Gas 75 ; Anna Magnani e Monica Vitti erano le migliori
    di quei tempi . Oggi le attrici sono tutte uguali , anche nel recitare .
    Le persone sciatte non mi piacciono . Pulita , capelli in ordine ,
    naturale nel modo di porsi , la donna piace anche così .
    Forse ,inconsapevolmente mi sono descritta . Le rughe ? me le tengo ,
    esprimono il mio vissuto .
    Buona Domenica . Besos Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente, mentre leggevo la descrizione, pensavo proprio a te.
      Col tuo stile e la tua verve, saresti stata un'ottima attrice, sai?
      Una vera diva. <3

      Elimina
    2. Purtroppo ti sbagli , io riesco solo a essere me stessa .
      Non potrei mai immedesimarmi in qualcun altro .
      Grazie x i complimenti .
      Ein Kuss nur fur dich . Laura

      Elimina
    3. Beh, non è detto.
      Anch'io sono molto autentica ed empatica, ma molti anni fa, al liceo, frequentai un corso di teatro e il maestro diceva che ero bravissima e che avrei dovuto proseguire su quella strada.
      Ovviamente, ho fatto tutt'altro. Chissà cosa sarebbe accaduto nella mia vita se davvero avessi approfondito la recitazione.
      Magari sarei diventata famosissima. Ahahaha
      Scherzo, ovviamente.
      Un bacione a te e buona domenica.

      Elimina
  8. Vabbene! Allora aveva ragione Fantozzi quando urlava: "La corazzata Potëmkin è una cagata pazzesca".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah
      Quello l'ho visto, anche se non amo Fantozzi.
      E sì, aveva proprio ragione e meritava sessanta minuti di applausi. 😂😂

      Elimina
  9. Una grandissima donna!
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
  10. Se la meraviglia avesse un nome, beh, sarebbe quello di Anna Magnani. Una donna e attrice meravigliosa, una grandezza senza fine e un premio Oscar da portare nella memoria collettiva del nostro paese. Dobbiamo essere tutti orgogliosi di aver avuto una stella meravigliosa nel nostro cinema. Grazie per averla ricordata nel giorno del sua nascita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente sarebbe stato più giusto se a renderle omaggio fosse stato un appassionato di cinema come te, ma il mio almanacco della domenica ha pochissime pretese e, quindi, dà spazio anche ad artisti del calibro della Magnani, di cui però so poco o nulla.

      Elimina
  11. Grande attrice, splendida donna.
    Di quelle normali, senza bisturi, con le rughe, le occhiaie, i capelli non sempre freschi di parrucchiere.
    Buona domenica sera ;) bentornata.

    RispondiElimina
  12. Beh sì, la vecchiaia arriva per tutti, è inutile rifarsi il "trucco". Arrivare pieno di ricordi a quell'età non di silicone etc.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che poi, le donne inespressive a causa del botulino, per me sono proprio brutte.

      Elimina

Per colpa di chi ne ha abusato, minando l'atmosfera familiare che si respira su questo blog, sono vietati i commenti anonimi, così come quelli polemici e offensivi.
Se non prendi la vita con filosofia e ami mettere zizzania, sei nel posto sbagliato.