domenica 2 dicembre 2018

Addio ad Ennio Fantastichini. Aveva 63 anni

Da ieri il mondo del cinema e non solo piange la scomparsa di Ennio Fantastichini, a soli 63 anni, stroncato da un'emorragia cerebrale dovuta alle complicazioni della leucemia.

In tanti lo ricordano come un attore di talento, premiato anche con un David di Donatello nel 2010.

Nonostante la malattia, aveva sempre conservato una brillante dose di autoironia, che gli permetteva di continuare a lottare con coraggio.

Ciao Ennio.
Che la Terra ti sia lieve.

38 commenti:

  1. Lo ricordo per la recente splendida interpretazione del padre di De Andrè nel film trasmesso dalla Rai.

    RispondiElimina
  2. Notizia triste. Ottimo attore. Mi ricordo molte sue interpretazioni, come in "Mine vaganti". Ciao

    RispondiElimina
  3. La morte del direttore di "CHI", e del commentatore imparruccato mi aveva lasciato indifferente -a parte il rispetto dovuto ad ogni salma-, ma questa mi tocca un po' assai.
    Senza avere una conoscenza profonda della carriera del Fantastichini -ma che bel nome da artista, non è vero?- mi piaceva la sua faccia sobria da intellettuale rattrappito su se stesso, la sua grinta sofferente, la sua aria distaccata con cui dava volto e voce ai personaggi che interpratava.
    E poi era giovane, cazzo! Non si deve morire a capolavoro incompiuto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione. Era giovane.
      Ma a che età il capolavoro può considerarsi compiuto?

      Elimina
    2. Quando non ti riesce più a finirlo perché ti mancano le idee.

      Elimina
    3. Risposta degna di un bravo poeta quale sei. 🖤

      Elimina
  4. buon giorno, sinceramente non lo ricordo bene. Cercherò tramite TV di farmi tornare alla memoria di lui.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono certa che avrai visto uno dei suoi tanti successi.

      Elimina
  5. Un bravo attore, ricordo molto bene le sue interpretazioni.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ha dato molto anche a teatro, in quello che sembrava essere il suo vero regno.

      Elimina
  6. Ciao Claudia, un grande attore.
    Saluti da torino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uno di quelli che lasciano il segno.
      Buona domenica. 😘

      Elimina
  7. Cara Claudia, se ne è andato! però i suoi ricordi non mancheranno di sicuro.
    Ciao e buona domenica con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  8. Ho letto ieri sera la notizia e mi è dispiaciuto tantissimo.
    L'ho sempre apprezzato come attore. Non so perché ma mi è caro di più il suo ruolo nella fiction di qualche anno fa Le cose che restano, dove era il padre di Paola Cortellesi e Claudio Santamaria, in una storia familiare molto delicata e drammatica.
    Peccato davvero perché era ancora piuttosto giovane...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ricordo la fiction, ma sicuramente è stata una perdita prematura.
      Avrebbe potuto dare ancora molto al mondo del cinema e ai suoi cari.

      Elimina
  9. Tra Mercury , Battisti e gli ultimi due il tuo blog è na agenzia di pompe funebri.
    Pace all’anima loro...resteranno le cose belle che han fatto nel cuore di chi li ha amati.
    Polvere siamo e polvere ritorniamo

    RispondiElimina
  10. Davvero un bravo attore, peccato...che riposi in pace.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chissà se hai mai recensito un suo film..

      Elimina
    2. Sì l'ho fatto, ma adesso non li ricordo con precisione, ma era comunque bravo.

      Elimina
  11. Urca un altro. Ma perchè se ne vanno i migliori? Boh
    Abbraccio siempre

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Colpa tua che passi da qui ogni morto di..... vip! 😜

      Elimina
    2. Ahahahahah mi hai fatto ridere. Dolce notte

      Elimina
  12. Da grande amante di film come "saturno contro", "le fate ignoranti" e "mine vaganti", non posso fare altro che salutare Ennio con dolore. Ci mancherà.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Li ho visti tutti e tre, ma non ricordo più "Mine vaganti". Proverò a vederne degli spezzoni su youtube. Magari mi rinfresca la memoria.

      Elimina
    2. Dei tre è quello che preferisco.

      Elimina
  13. Lo ricordo nella parte di Giovanni Falcone qualche anno fa.
    Bravissimo attore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me quello è stato uno dei suoi ruoli più riusciti.
      Molto bravo.

      Elimina
  14. Un grande e umile attore che non va assolutamente dimenticato.

    RispondiElimina
  15. L'ho visto ed ascoltata un suo lavoro teatrale di prosa a Trieste. Non ricordo la commedia ma solo che l'ha sollevata dal grigiore di una regia pessima. Ciaooo buon viaggio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente lui avrebbe potuto risollevare qualsiasi copione.

      Elimina
  16. Che bello questo tuo ricordo ad un grande come Ennio Fantastichini!
    L'ho "conosciuto" anni fa nella fiction "Sacco & Vanzetti" e mi ha subito colpita... Il suo volto riusciva ad adattarsi benissimo a qualsiasi espressione, non so se erano gli occhi, le sopracciglia, la bocca... o forse tutto insieme, aveva una mimica facciale come pochi.

    RispondiElimina

Per colpa di chi ne ha abusato, minando l'atmosfera familiare che si respira su questo blog, sono vietati i commenti anonimi, così come quelli polemici e offensivi.
Se non prendi la vita con filosofia e ami mettere zizzania, sei nel posto sbagliato.