lunedì 31 dicembre 2018

Buona fine e buon principio

Eccoci arrivati all'ultimo dell'anno.
E' tempo, dunque, di bilanci, sebbene io non ami molto tirare le somme di questa vita che spesso non va come vorrei.
Quindi, spero che vi accontenterete di un blog-bilancio.
Questi mesi trascorsi tra queste pagine mi hanno dato la possibilità di conoscere tante nuove persone, virtualmente e poi anche dal vivo.
Nomi a cui oggi mi sento legata, per una ragione o per l'altra, e che attendo puntuale ogni volta che pubblico un nuovo post.

E pensare che era iniziato tutto per il desiderio di non appendere la penna al chiodo dopo anni di giornalismo. Mi sarei occupata, infatti, di cronaca e attualità, con qualche intermezzo culinario o musicale.
Presto, invece, è diventato una sorta di diario di bordo, con le mie storie, le vostre e quelle di anime sparse nel mondo che, per un motivo o per l'altro, catturano la mia attenzione.

A tutti voi, allora, auguro che quest'anno porti via con sé tutto quello che di triste ha avuto, lasciando spazio ad un domani migliore e in discesa.
Perché tutti meritiamo una vita in cui corriamo a perdifiato verso i nostri sogni, senza intoppi e senza dolore.

E sì, lo so che le favole non esistono.
Ma io ci credo sempre.

BUONA FINE E BUON INIZIO

40 commenti:

  1. Buon fine anno e buon 2019 Claudia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Fabrizio.
      Auguri anche a te e a tua moglie. 😘

      Elimina
  2. Mi è piaciuta tanto questa frase: "Perché tutti meritiamo una vita in cui corriamo a perdifiato verso i nostri sogni, senza intoppi e senza dolore."
    Hai ragione, ce la meritiamo proprio.
    Buon 2019 Claudia. Grazie per la tua presenza puntuale e costante, per la compagnia, per queste pagine di riflessione ed amicizia. Un abbraccio grande.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te, Sara, di essere qui sempre, e di regalarmi ogni giorno un piccolo tassello della donna che sei.
      Buon anno a te.
      Bacione

      Elimina
  3. Io, ormai, di bilanci non ne faccio più. Prendo la vita come viene. Tanti, tanti auguri.

    RispondiElimina
  4. Buona fine e BUON NUOVO ANNO A TE, Claudia cara... anche se io riesco sempre ad esserci a intermezzi per lo scarso tempo a disposizione, è sempre un piacere passare a farti un saluto :*
    TI AUGURO TUTTO IL BENE ED IL MEGLIO <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Irene.
      Non é la quantità degli interventi che conta, ma la qualità, e tu sai lasciare il segno.
      Buon anno anche a te.
      Un bacione

      Elimina
  5. E se correndo dovessimo pestare una cacca, imprechiamo (due o tre parolacce a caso) contro il padrone che non raccoglie, puliamoci le scarpe e riprendiamo la corsa.

    Le favole forse non esistono ma i miracoli sì. E anche la magia (lo so, l’ho provata)

    Buon anno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bella immagine (non quella della cacca 😂😂😂).
      Io la magia non l'ho ancora provata, ma ci spero sempre. ;)
      Buon anno.

      Elimina
  6. Cara Claudia, il mio augurio è buon fine e do un migliore inizio 2019.
    Ciao e rinnovo il buon anno con tutto il mio cuore, e con un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Tomaso.
      Ti rinnovo gli auguri anch'io.
      Un abbraccio.

      Elimina
  7. "Non appendere la penna al chiodo".
    Ecco, il mio desiderio per te non è riferito al 2019, può andare bene anche per il 2020, il 2021..
    Tuttavia mi piacerebbe che tornassi a fare giornalismo come una volta.
    Non perché spinga per la chiusura di questo blog o per affermare che questo blog sia di poco valore, anzi i numeri che fai (che tu non citi, ma io ne sono stato testimone e sono numeri altissimi) dimostrano il contrario.
    Però si tratta solo di un blog.
    Credo che tornare a fare la giornalista in una redazione, qualsiasi sia la mansione, possa essere molto gratificante perché avrai un bagaglio di esperienza in più.
    E poi potrei darti qualche consiglio <3
    Io ho fatto praticamente tutto da solo, imparando dai miei errori.
    Nonostante la mia scarsa esperienza, in passato, ho anche dato una mano a persone che erano ancora più indietro di me; e chissà se queste persone mi penseranno, nell'ultima notte dell'anno, quella che per molti è la notte del bilancio.
    Oggi invece posso dire di essere più fortunato, ho le spalle più larghe.
    So bene che mi dirai "Non tornerò più, al massimo farò un altro lavoro che mi permetta il sostentamento".
    Però perché lasciare spenta totalmente la fiammella della speranza?
    Giornalisti non si nasce, lo si diventa e una volta diventati giornalisti, si rimane.
    Poi non posso che augurarti il meglio, dal blog alla tua vita personale, a Lorenzo in particolare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fai vibrare una corda della mia anima molto intensa.
      Se il giornalismo dove io vivo non fosse solo sfruttamento, continuerei a scrivere, come ho sempre fatto.
      Oppure a fare radio, tv.
      Tutte esperienze meravigliose che mi porto sul curriculum ma, soprattutto, nel cuore.
      Ecco. In Puglia non si vive di giornalismo, purtroppo. Ed io ho smesso di inseguire i sogni di carta.
      Quando parli di me come una tua collega, mi fai molto emozionare, perché io titoli non ne ho e mai ne avrò.
      Conosci la mia determinazione.
      Quindi, buoni propositi falliti, a meno che non mi trovi una testata nazionale disposta a pagarmi il giusto. In quel caso rivaluto persino la possibilità di laurearmi. Ahaha
      Buon anno a te con la promessa che ci sono e ci sarò.
      E grazie. Ti voglio bene.

      Elimina
  8. Sono grato solo di averti incontrato, di aver scoperto questo blog e conosciuto te, grazie 2018 ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma cosa meravigliosa hai espresso in poche semplici parole.
      Allora sono grata anch'io a questo 2018 che mi ha condotta fino a te.
      Ti abbraccio forte.

      Elimina
  9. Risposte
    1. Grazie Juliette.
      Ed io lo auguro a te.
      Anzi, più a te che a me, dato che hai tanto bisogno di un po' di discesa.
      Dai, il concerto dei Back prevede bene.
      Almeno una gioia grossissima l'avrai. E sono certa che non sarà la sola. 🖤

      Elimina
  10. Buon anno. Ti auguro di scivere cose intelligenti, sempre.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie.
      A te auguro di leggerne. Qui o in qualsiasi altro posto.
      Buon anno.

      Elimina
  11. Auguri carissima, di cuore! Non appendere la penna al chiodo mi raccomando.
    Il tuoi scritti sono sempre piacevolissimi da leggere!
    Non me ne privare eh!!! E questa e' una minaccia! :-))
    Baciiii

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fiorella, che cara che sei.
      Mi fai emozionare.
      Tranquilla, si parlava di penna da giornalista, non da blogger. ;)
      Grazie per questo dolce pensiero che mi riempie di gioia e auguri a te. 😘

      Elimina
  12. Bisogna sempre credere in qualcosa che però non rappresenta un obbiettivo quello è diverso secondo me. Se ti piace scrivere è giusto che tu lo faccia nel modo e nel tempo che ritieni giusto. Anch'io quando ho creato il blog non avevo mai pensato di durare tanto a lungo ma credo che la scelta di non essere a monotema è stato il mio successo personale nel senso che ho così sempre qualcosa da raccontare che ovviamente, leggendo ascoltando ecc, ha catturato il mio interesse e non mi annoio mai. Certo ricevere dei commenti significa che qualcuno ti ha letta ma, ce anche chi legge ma non lascia traccia e va benissimo anche questo ma, non va bene se il commento diventa un rientro allora grazie ma non ha la stessa valenz. Sono felice di averti incontrata perchè anche se potresti essere mia figlia come età, il tuo pensiero e modo di essere mi trova in sintonia. Anch'io alle volte sono una presenza silenziosa ma solo perchè ci sono argomenti di cui si sa tra giornali tv ecc. ma che secondo sono da sviscerare... vis a vis. Scrivi molto bene ed è un piacere leggerti a differenza di me che faccio sicuramente ancora degli errori nella lingua italiana nonostante scuole e vita qui ma alle volte mi perdo nel modo di costruzione teutonico-ungherese che non ho mai dimenticato :( :( Sempre avanti cosi mia cara Claudia, ancora tanti auguri di salute, felicità e quello che desideri avvenga nell'anno 2019 che ormai bussa alla porta con l'impazienza della gioventù. Un abbraccio e bacione. Edvige

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Edvige, sei molto cara.
      Magari tutti scrivessero bene come te, altro che errori.
      Lo scambio dei commenti è un meccanismo noioso nel quale ho scelto di non entrare mai.
      Di solito leggo e commento solo quello che mi interessa, o mi capita di lasciare un saluto su un post che è nelle mie corde, perché sono affezionata a chi l'ha scritto.
      Anch'io son felice di averti incontrata e spero che il 2019 sia clemente con te e con la tua schiena. ;)
      Un bacione. A presto. ❤

      Elimina
  13. Cara Claudia, sono contenta anch'io di averti conosciuto. Purtroppo come vedi, non sono presente come vorrei... Passo tra blog e FB.
    Ti auguro tutto ciò che desideri, un anno nuovo in serenità e salute. Ti abbraccio di ♥

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come ho già detto ad Irene, la quantità non è importante.
      A me basta sapere che stai bene, e che non ti arrendi.
      Che sia quindi un nuovo anno denso di forza e di nuovi obiettivi da raggiungere.
      Ti abbraccio forte anch'io.

      Elimina
  14. Buon 2019 a te e alla tua scrittura!! :-)

    RispondiElimina
  15. Auguri ...si spera sempre x il meglio e te lo auguro
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Fiore.
      Speriamo che il meglio arrivi anche per te.

      Elimina
  16. Son contento sia arrivata la variazione "diario di bordo" che apprezzo molto! :D Ancora tantissimi auguri! Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie.. Anche se tu mi batti alla grande. 😉
      Un bacione

      Elimina

Per colpa di chi ne ha abusato, minando l'atmosfera familiare che si respira su questo blog, sono vietati i commenti anonimi, così come quelli polemici e offensivi.
Se non prendi la vita con filosofia e ami mettere zizzania, sei nel posto sbagliato.