mercoledì 26 dicembre 2018

Il mio successo più grande

Oggi Lorenzo si è bruciato il mento ed il nasino alla stufa a pellet.
Sa benissimo che non deve toccarla, ma l'ha fatto, sotto gli occhi miei, di mia madre e di mio fratello.
Siamo stati tutti tristi per ore, sebbene, per fortuna, sia rimasto solo un piccolissimo segno che, probabilmente, svanirà già domani.

Così mi è venuto in mente che spendo parole per tutti, ma raramente per lui.
Sarà che racconto sempre tutto e niente, ma sono molto gelosa del mio essere madre e delle mie preoccupazioni.

Allora stasera farò uno strappo alla regola, e gli dedicherò due righe.

Non credevo che nulla avrebbe mai potuto rendermi vulnerabile come la maternità.
Eppure me la cavo bene.
Riesco a non lasciarmi sopraffare dai dubbi e dalla paura.
Dal timore di non fare abbastanza,  e di non proteggerti dai pericoli di un'esistenza spesso poco indulgente. Con me, con noi, con tutti.
E non é vero che la vita di una donna finisce nel momento in cui si mette al mondo un figlio.
La mia, al contrario, sembra iniziata proprio con te.
Io che avevo già da tempo il lavoro che desideravo, il marito, la casa, gli amici.
Tu che, però, hai dato un senso nuovo al tutto, rendendomi più ricca di quanto non lo fossi mai stata.

Grazie amore mio.
A te che mi completi come nessun altro, e che mi rendi, ogni giorno, felice ed orgogliosa.
Come quando mi dici "Mamma tamo" per corrompermi, o per farti perdonare la tua ennesima marachella.
A te che dall'alto della tua perfezione, mi fai credere che se il Dio che tutti dicono esiste, t'assomiglia sicuramente.
A te che mi fai ridere un sacco e che mi ami più di ogni cosa al mondo.

E scusami.
Se a volte sono stanca e ti imploro di tacere, dopo che per due lunghi anni ho pregato tu parlassi.
Se ti educo alla semplicità, senza fuochi d'artificio.
Se t'insegno ad essere dolce e generoso, perché convinta, nonostante tutto, che la tenerezza vinca sul male.
Scusami per tutte le mancanze che ho avuto e che avrò, frutto di stanchezza, stress, malinconia, ma mai di poco amore.

Perché, su una scala da uno a dieci, io ti amo centottantatrè. Giusto per minimizzare. 😉
E nessun'altra stufa ti farà mai più del male. Anzi sì, purtroppo accadrà. Con cose, persone, circostanze.
Ti sbuccerai le ginocchia, i gomiti, il cuore.
Ma io sarò sempre lì a curarti le ferite, insegnandoti a rialzarti e a non arrenderti.
Parola di mamma.
Anzi.. Promessa di mamma innamorata.
Tua. ❤

20 commenti:

  1. Sarebbe bellissimo che Lorenzo, tra qualche anno, leggesse queste bellissime parole.
    Sarebbe veramente fiero della sua mamma.
    Pardon, avrebbe un ulteriore, grande motivo per essere fiero della sua mamma, perché di sicuro lo sarà, anzi lo è.
    Quanto è bello quel mamma tamo? Quanta felicità ti porta? Dì la verità, è bello farti corrompere, no? :D
    Quanto siete buffi nella foto :D, ma lo fai sedere per terraaaaaa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chiariamo che è lui che fa sedere me a terra.
      E "mamma tamo" gliel'ho insegnato io. Perché sono ghiottissima di coccole fisiche e verbali...... 😈❤❤❤

      Elimina
  2. Il mestiere di mamma e di genitore in genere è complicatissimo....

    RispondiElimina
  3. Cara Claudia, sono cose che succedono, solo così impara molte cose.
    Vedrai che lui farà esempio di quelle belle parole e diventerà molto bravo.
    Ciao e buona serata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono certa che saprà diventare un brav'uomo.
      Buona serata

      Elimina
  4. Emozionante, siete bellissimi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie.
      Il bello è lui.
      Io son profonda. E simpatica. 😉😗

      Elimina
  5. Cuore di mamma! 😍😍😍😍😍😍
    Un bacio di nonna Patri sulla bua 😙

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E no. Sulla bua no. Perché la parte più visibile è proprio sul musetto, e la mamma è gelosa.
      Facciamo sulla guancia.. 😉

      Elimina
  6. Bellissime parole..non ti preoccupare che dopo questa scottata mai più si avvicinerà alla stufa, lo ricorderà per sempre!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non conosci Lorenzo..
      Dopo un'ora era di nuovo lì che la studiava.
      "Amore, non toccare la stufa. Ti ricordi che ti sei bruciato?".
      "No mamma. Co dito, no co faccia!".. 😭😭😭😭😭😭😭

      Elimina
  7. Bellissimo questo "testamento"d'Amore . Bellissime le foto e bellissimi
    tu e Lorenzo . Come Mamma posso capirti in TUTTO .
    Per me , belle giornate ma faticose . 7 Parenti Tedeschi , full
    immersion in German Language . Questa notte sognavo in Tedesco .
    Che stress...
    All my love to Lorenzo , to you and family .In Inglese è più facile.
    Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La cosa terribile è che, nel corso della notte, il labbro è diventato tutto marrone e stamattina, sotto la doccia, è scoppiata la bolla.
      Ho ancora la pelle d'oca. Fortuna che non è un bimbo lamentoso, ma è messo malissimo, altro che "probabilmente, svanirà già domani". :((

      Elimina
    2. Accidenti , una bella scottatura . Una cremina x rigenerare la pelle velocemente ? Chiedi in Farmacia . Il labbro è delicato
      e doloroso .Personalmente ne so qualcosa...
      Mia figlia maggiore , x far sentire alla sorellina che il gas
      scotta , le ha messo la mano sopra e così si è (quasi)
      bruciata . Avevo crema in casa e in pochi giorni si è risolto
      il problema . Un bacione a Lorenzo . Laura

      Elimina
    3. Il problema è proprio il punto. Trattandosi del labbro finirebbe con l'ingerire tutto. Quindi sto trattando la zona con dell'olio di oliva.
      Sul mento, invece, ho messo la pomata per le scottature.

      Elimina
  8. Mi piace questo post, davvero tanto. Parla di te, di lui, del vostro amore, delle tue preoccupazioni materne. Credo non esista amore più grande e totale di questo. Ma fai bene a lasciarlo un po' fuori, ci sono sentimenti che non vanno neanche spiegati, solo vissuti.
    Un abbraccio e buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione Sara.
      E' per questo che sono gelosa del nostro legame.
      Però, alle volte, barcollo un po' e ho bisogno di dirlo. A lui e al mondo. Poi, però, torno presto in me. ;)
      Un bacio a te.

      Elimina
  9. Posso solo dire che siete bellissimi, e che sicuramente Lorenzo ti ami anche lui (e giustamente) a dismisura ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie. Ne sono certa.
      Se riesce a darmi i bacini anche col musetto sanguinante..... <3

      Elimina

Per colpa di chi ne ha abusato, minando l'atmosfera familiare che si respira su questo blog, sono vietati i commenti anonimi, così come quelli polemici e offensivi.
Se non prendi la vita con filosofia e ami mettere zizzania, sei nel posto sbagliato.