domenica 15 marzo 2020

Buona domenica di speranza

Buongiorno amici.
Questa settimana, per l'aforisma della domenica, ho scelto una frase che il premier Giuseppe Conte ha ripetuto spesso, negli ultimi giorni, agli Italiani.
"Torneremo ad abbracciarci". Non vedo l'ora, credetemi.
Io che ho sempre dato molta importanza al contatto fisico e che stringo continuamente coloro che amo.

Che sapore avranno quegli abbracci?
Un gusto dolcissimo di ritrovata libertà, mista alla vittoria, all'amore che trionfa, alla fiducia.
E allora coraggio amici.

Sui balconi e sulle bacheche Facebook, ultimamente, spopola l'hashtag #andràtuttobene, associato ad un arcobaleno sorretto da un bambino.
Qualche giorno fa ho scelto di partecipare anch'io, perché ho apprezzato molto l'iniziativa.
Quindi, posto anche qui una foto di Lorenzo che è ottimista e sempre sorridente, proprio come sua madre.
Sono certa che vederlo vi intenerirà e, magari, vi donerà un po' di speranza.
Vi abbraccio. (Tanto virtualmente ancora possiamo). ❤️

48 commenti:

  1. Per una che come me non ama il contatto fisico non è un sacrificio, anzi... 😂😂
    #andrà tutto bene

    RispondiElimina
  2. Nia, anche io sono come te!! Non amo il contatto fisico!! Ma pur di poter tornare al più presto alla "normalità" abbraccierei tutte le persone del mondo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah
      Anche quelle che ti stanno particolarmente sulle balle? 😉

      Elimina
    2. Sì perché vuol dire che abbiamo vinto! ☺️

      Elimina
  3. Everything will be okay soon <3

    RispondiElimina
  4. Uno splendore il tuo Lorenzo! Complimenti: certo che andrà tutto bene, coraggio!

    RispondiElimina
  5. Quanto mi manca il contatto fisico... 😕
    Adoro abbracciare, anche se lo faccio solo con determinate persone per me "speciali" e non con semplici conoscenti. Sto vivendo una forma di astinenza in tal senso (mi consolo un po' accarezzando i gatti, peraltro non molto amanti delle smancerie), ma non è nemmeno giusto lamentarsi dato che c'è gente in terapia intensiva che nemmeno può comunicare...

    Buona domenica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono fortunata a vivere col coccolone in foto, che mi strabacia anche quando sono raffreddata, ben sapendo che non dovrebbe.
      Torneremo presto alla normalità. 🤞

      Elimina
  6. ciao bellissimo bimbo !!
    tanti tanti baciotti ;))
    SICURAMENTE andrà tutto bene
    teniamo lo sguardo fisso sull'obbiettivo e non molliamo la presa
    Abbraccio grande

    RispondiElimina
  7. Che bello che è!
    Anche mia figlia ha fatto una bandiera con disegnato l’arcobaleno e la scritta “c’è la possiamo fare io sto a casa”.
    Pure il bambino del mio vicino di casa.
    Lui ha esagerato ha fatto un manifesto 😀!
    È una maniera per i ragazzini di impegnare il tempo.
    Un messaggio importante, ti confesso che all’inizio avevo minimizzato quello che poteva essere l’effetto sulla gente di questo virus.
    Avevo sottovalutato il Corona ora purtroppo mi devo ricredere.
    Son molto poco ottimista riguardo agli effetti che avrà sulla popolazione anziana e sui quei soggetti già debilitati di loro.
    Quindi i primi che devono stare attenti son quelle categorie e noi dobbiamo contribuire non dando al virus la possibilità di diffondersi seguendo appunto le imposizioni del governo a riguardo!
    Cara Claudia ne usciremo ma sicuramente non saremo gli stessi di prima e le nostre abitudini cambieranno.
    Cazzo ma su saremo e usciremo dovevo metterci la doppia?😀
    Buona domenica 😘

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah
      Nessuna doppia.
      Quanto al virus, confesso di averlo sottovalutato anch'io, ma resta che i provvedimenti presi per contrastarlo sono del tutto inadeguati, secondo me.
      Ci chiudono in casa come i sottaceti e poi continuano ad arrivare al sud treni colmi di settentrionali.
      Dovrebbero bloccare i trasporti, ma no. Trenitalia perderebbe troppi soldi. Tutte le piccole e medie aziende italiane sono in ginocchio e i colossi dei trasporti continuano a lucrare.
      Ecco, mi fa schifo tutto questo.
      Il virus si diffonde (anche) per colpa loro!

      Elimina
    2. Mah...da quello che so io meridionali che abitano al nord e hanno la casa giù...per essere precisi😀
      Comunque non cambierebbe niente anche se fossero del nord , siamo tutti nella stessa barca , siamo Italiani.
      Il governo mi sembra si stia adoperando per venire incontro anche alle piccole imprese.
      Mia moglie che ha una piccola impresa ha avuto la possibilità di mettere i due dipendenti in cassa integrazione su deroga ad esempio.
      I pagamenti sono stati bloccati , così pure la rata del mutuo ..poi vedremo quando sarà passato tutto se i soldi li vorranno indietro con gli interessi.
      Io cerco di pensare positivo...e meno catastrofico di te.
      Chi vivrà vedrà...comunque non mi fascio la testa prima del tempo😘

      Elimina
    3. I pagamenti sono stati SOSPESI.
      Ciò vuol dire che, finita l'emergenza, tua moglie e tutti gli imprenditori dovranno pagare ANCHE gli arretrati.
      Una misura giusta avrebbe previsto l'abbuono delle tasse per questo periodo, non il posticipo......

      Elimina
    4. Se va be te sogni...però non si sa mai.

      Elimina
  8. Messo la bandiera italiana sul terrazzo ieri.
    #andràtuttobene

    RispondiElimina
  9. Cara Claudia, tutti sappiamo, ne siamo certi che passerà questo momento difficile per tutti.
    Ciao e buona domenica con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso 

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti.
      Essere ottimisti è l'unica scelta che abbiamo.
      Buona domenica.

      Elimina
  10. Lorenzo è fortunato ad avere te per mamma, stavo pensano che ci saranno tanti bambini chiusi in casa con mamme paranoiche e in preda al panico che di sicuro scaricheranno sui piccoli una mole di stress e paura non indifferente. I cartelli con la scritta e l'arcobaleno li ho avvistati anche nel mio quartiere, fa bene al cuore vederli.
    Buona domenica e un abbraccio virtuale anche a te!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Guchi.
      Io cerco sempre di prendere tutto con filosofia, e di non gravare mai su di lui.
      Qui, con la cartuccia della stampante fuori uso, continuiamo a disegnare e colorare, ma soprattutto a cucinare.
      Finita questa quarantena sarò una palla di lardo. Ma felice. ;)

      Elimina
    2. Eh, sarò una palla di lardo pure io, mi sa!!

      Elimina
  11. Ma certo che andrà tutto bene! Il sorriso di Lorenzo parla chiaro :)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per questo ve l'ho fatto dire "direttamente" da lui... ;)

      Elimina
  12. Ora sì che sono fiducioso, e virtualmente perciò mando un bacetto a te e Lorenzo ;)

    RispondiElimina
  13. Bisogna che vada tutto bene, questo virus ci ha fatto capire l'importanza della sanità pubblica e soprattutto di essere uniti.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
  14. Lorenzo , con il suo bellissimo sorriso è un bellissimo bimbo .
    Ci fa' sperare per il meglio .
    Usciremo sì da questo tunnel buio , ma quando ?
    Niente Fasano , oggi ? Tua Mamma sarà molto dispiaciuta non vedervi .
    Quasi quasi vengo anch'io al Sud , magari a casa tua.....HaHaha
    Un "strucon" a te e Lorenzo .
    Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono stata a Fasano, per fortuna, lunedì scorso, proprio prima che iniziasse la quarantena, e non potrò tornarci finché tutto questo non sarà finito.
      Spero prestissimo.
      E no, in questo momento mi rifiuto di ospitarti. Anche se sei sana come un pesce. Ahahaha
      Bacione

      Elimina
    2. Ah ! , è questa l'ospitalità Pugliese ???

      Elimina
    3. Ahahah
      Ma no. Lo sai che ti ospiterei molto volentieri.
      Ma qui già dobbiamo lottare con gli imbecilli che tornano dal nord o che approfittano della quarantena per farsi le vacanze al sud.
      Ad esempio, un Monopolitano che, da anni, vive e lavora a Cremona, ha pensato di scendere per far visita alla sua vecchia zia 85enne e le ha mischiato il Coronavirus.
      Siamo al degrado più totale.

      Elimina
  15. Mah io peno che per ora presi dall'entusiasmo siamo tutti buoni comprensivi amici con tutti ...poi appena passerà, perchè passerà, ritorneromo ad essere gli ipocriti di sempre senza accorgersi del vicino che sta male che non si aiuta il prossimo ecc. ecc. sarò pessimista ma a mio parere questa è la realtà. Continueremo con i tagli che ci impongono la comunità oggi in emergenza assumiamo, perchè non si faceva prima, le nostr giovani mente che vanno via le dimentichiamo? sarà che mi sbaglio ma andrà sempre e solo come sempre. Siamo bravi a gestire l'emergenza, ma a programmare,niente zero.
    P.S. Il murales si trova a S.Erasmo un porticciolo di Palermo che stanno restaurando ed è veramente carino, da visitare in prossimità del porto, insieme alla cala che è un gioiellino. Nel mio blog trovi parecchia roba di questi posti. Ciao e buona domenica, Angelo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo sono perfettamente d'accordo con te.
      Questa emergenza non cambierà proprio nulla.
      Ne sono certa.
      I tagli alla sanità continueranno a verificarsi, così come l'astio tra vicini di casa, e simili.
      Noi, però, teniamo duro.
      Ammiro sempre le foto sul tuo blog.
      Un abbraccio.

      Elimina
    2. Complimenti per il bellissimo Lorenzo, preso dallo sconforto avevo dimenticato di farti i complimenti per il piccolo. Un bacio a tutti, Angelo.

      Elimina
    3. Non preoccuparti e, anzi, graziee! 😗

      Elimina
  16. Complimenti al tuo bellissimo Lorenzo che ci regala un bel disegno oltre che uno splendido sorriso.
    Un abbraccio e forza; andrà tutto bene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Stefania.
      Spero di avervi trasmesso un po' di ottimismo con la sua fotografia.
      Un abbraccio.

      Elimina
  17. Bello il mio nipotino virtuale!!!!!! Smack!

    Non ci abbracciamo adesso per poterlo fare domani, Claudia. Pensiamola così.
    Bacio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto. Domani ci stringeremo fino a toglierci il fiato... 😍😍

      Elimina
  18. Che cucciolo bellissimo che è. Vien voglia di strapazzarlo di coccole :)
    A me piacciono questi arcobaleni che colorano le finestre delle case. Ne ho anche uno di fronte, presso la dimora del mio dirimpettaio.
    Io non mi sono cimentata, non sono abbastanza creativa e non ho neppure dei colori in casa.
    Un abbraccio e buona domenica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non parlarmi di creatività, che qui da giorni non faccio che disegnare (e tu lo sai).
      Cosa non si fa per intrattenere i bambini, in modo che non ci stressino troppo.... 😉
      Un bacione a te.

      Elimina
  19. Che bello Lorenzo!
    Mi dispiace molto per gli anziani che vivono questi giorni come una sorta di giudizio universale e per i bambini, che sono costretti a rimanere a casa.
    Da bambino sarei stato malissimo senza vedere per settimane il mio amico Michele, tanto per dirne una.
    Già negli ultimi tempi avevo riscoperto il valore dell'abbraccio e quindi ora sono "doppiamente" in attesa di ritornare a questa bella normalità.
    ps se chi sai tu quest'estate non mi dovesse dare un bell'abbraccio, dovrei depennarla questa volta 😁

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E speriamo che sia la volta buona. (Che la depenni, non che ti abbracci)...
      Perché dovresti mirare molto più in alto rispetto al solo abbraccio.......................................!

      Elimina

Per colpa di chi ne ha abusato, minando l'atmosfera familiare che si respira su questo blog, sono vietati i commenti anonimi, così come quelli polemici e offensivi.
Se non prendi la vita con filosofia e ami mettere zizzania, sei nel posto sbagliato.