venerdì 13 marzo 2020

Il coronavirus e le fake news: ma basta!

Da giorni non faccio che ricevere su Whatsapp, da amici e parenti, link o immagini con notizie catastrofiche inerenti al coronavirus.
Ci è cascata persino mia madre che non è esattamente una webete, anzi.
E allora il mio sconforto ha toccato livelli inverosimili.
A preoccuparla il fatto che, a causa del virus, l'INPS le avrebbe ridotto la pensione di aprile del 50%, per poi restituirle la parte mancante ad agosto.


Stavolta devo dire che, effettivamente, l'assenza di orrori ortografici e il logo in bella vista dell'Ente potevano trarre facilmente in inganno. Tutti, ma non me, s'intende. Il mio sesto senso femminile tocca nel caso di specie livelli altissimi.
Difatti, quando mia madre mi ha inviato quest'immagine stavo cenando e non avevo tempo di verificare la notizia, ma le ho risposto che ero pronta a scommettere la mia casa che si trattasse di una bufala.
Mezz'ora dopo, le ho confermato la mia ipotesi, con tanto di prove.

Purtroppo, però, quella della pensione ridotta è soltanto una delle innumerevoli fake news che girano in questi giorni e che fanno preoccupare gli Italiani, già messi in ginocchio dai disagi della quarantena.
Avete letto, ad esempio, che il Covid-19 vive 30 minuti nell'aria e viaggia per 4,5 metri?
A stabilirlo è stato addirittura uno studio scientifico cinese pubblicato sul Practical Preventive Medicine Journal.
La notizia ha mandato in allarme migliaia di persone, considerando che le disposizioni ministeriali invitano gli Italiani a rispettare la distanza di sicurezza di un metro.
Quindi, se il virus colpisce per una lunghezza molte volte maggiore significa che siamo tutti potenzialmente contagiati?
E allora la psicosi dilaga impetuosa.
NO! La verità è che lo studio è stato magicamente ritirato, poiché considerato del tutto errato e fuorviante.

Che ne pensate, poi, di quelli che acquistano mascherine di carta ad un prezzo seimila volte superiore a quello di fabbrica, pensando di proteggersi dal virus?
Anche in questo caso è colpa delle bufale, perché altrimenti saprebbero che quelle mascherine servono a poco o a nulla, a differenza di quelle con filtro FFP2 e FFP3 conformi alla EN 149 che comunque hanno un'efficacia filtrante del 92% e del 98% (rispettivamente).
Ad ogni modo, sapevate che le persone sane che non accudiscono contagiati da coronavirus o categorie a rischio, e che quindi non presentano sintomi influenzali, non hanno alcun motivo di indossarne una?
Non a caso, sul sito del Ministero della Salute, potrete leggere che:
"L’Oms raccomanda di usare la mascherina di protezione solo se si sospetta di aver contratto il nuovo Coronavirus e si presentano sintomi quali tosse o starnuti, oppure se ci stiamo prendendo cura di una persona con sospetta infezione da nuovo Coronavirus. L’uso della mascherina aiuta a limitare la diffusione del virus ma deve essere adottata in aggiunta ad altre misure di igiene respiratoria e delle mani. Non è utile indossare più mascherine sovrapposte. L'uso razionale delle mascherine è importante per evitare inutili sprechi di risorse preziose.".
In questo caso, però, non me la sento di prendermela solo con coloro che abboccano a qualsiasi notizia gli venga propinata, perché posso testimoniare che, dalle mie parti, in alcuni supermercati (ad esempio) non ti fanno entrare se non indossi la mascherina chirurgica o, addirittura, per strada le forze dell'ordine ti invitano ad utilizzarla. Parliamo ovviamente di persone giovani ed in perfetta salute.
Di chi è la colpa, quindi?
Voi andate a far la spesa con la mascherina? Siete riusciti ad acquistarne un po' prima che scomparissero dal mercato, o le state pagando 125 euro?
Io, onestamente, riesco a farne ancora a meno, ma esco di casa al più una volta alla settimana e solo per fare la spesa.
Eppure possiedo una dozzina di mascherine che conservo da anni.
Le acquistai subito dopo il parto, per non infettare Lorenzo durante l'allattamento, quando mi veniva il raffreddore. Ho promesso alla mia amica Sabrina, immunodepressa, che le custodirò nell'armadietto per lei. ❤️

39 commenti:

  1. Che squallore... Se tu hai intercettato la bufala dell'INPS, io ho beccato quella dell'assegno individuale una tantum di 350€ per fronteggiare l'emergenza.

    Purtroppo quando la diffusione di notizie può partire da chiunque grazie ai canali social, c'è da aspettarsi casi del genere.
    E allora ripeto, per lo meno a me stesso, "Buonsenso".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quella dell'assegno me l'ha inviata ieri sera una mia amica, ma il post era già scritto e programmato, quindi non l'ho aggiunta. 😅

      Elimina
  2. Dalle mie parti la mascherina è d'obbligo solo nelle condizioni riportate sopra (malato o a contatto con malati); però non c'è mascherina che tenga contro lo sciacallaggio degli infami che si divertono così tanto sulla pelle della gente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non dalle tue parti, ma OVUNQUE.
      Il problema è l'ignoranza che porta ad una libera interpretazione delle leggi.

      Elimina
    2. Intendevo dire che qui non c'è nessuna disposizione locale che inasprisca quella nazionale; in alcuni posti invece potrebbero averla emanata, anche se non ne ho notizia.

      Elimina
    3. Sicuramente, ma non nella mia città.
      Qui è solo la psicosi dilagante.

      Elimina
  3. no non si trovano e poi quelle veramente utili per chi è sano come hai correttamente riportato tu sono le ffp2 e ffp3. Di bufale e di bastardi che giocano sulla paura della gente ce ne sono molte, ma in questo caso le trovo ancora più ripugnanti vista la serietà della questione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se questo è ripugnante, cosa vogliamo dire di quelli che rubano le mascherine negli ospedali per rivenderle?
      Hai letto bene. Privano medici e infermieri delle mascherine per poterci lucrare.
      Gli darei l'ergastolo senza condizionale.

      Elimina
  4. Sottoscrivo: qui addirittura sono circolate bande di malviventi che si presentavano alla porta delle abitazioni sostenendo di essere incaricati del Comune per interventi di sanificazione. La cosa è successa a Barra ed il locale sindaco ha dovuto dare pubbliche smentite e mettere in guardia i cittadini! Purtroppo ci sono sempre quelli pronti ad approfittare delle altrui debolezze. Una cosa sconfortante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caspita.
      Giorno fa vidi un servizio di Striscia la notizia in cui mostravano finti volontari della Croce Rossa o simili che entravano in casa degli anziani con la scusa di fargli il tampone per il coronavirus, ma con l'intento di derubarli in un momento di distrazione.
      Che schifo!

      Elimina
  5. che fortuna avere amici e conoscenze che ti inondano di messaggi e vignette citrulle...Non avevo mai avuto tante interruzioni nel mio lavoro.
    Chiuso ai messaggi e rispondo solo alle chiamate.
    Ho scoperto che c'è un pulsante che cancella tutto anche prima di leggere e a mezzogiorno ne approfitto-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non conosco questo pulsante, ma mi sembra molto interessante.
      Andrò subito a cercare notizie in merito.

      Elimina
  6. Anche io ho visto la lettera dell'INPS ma mi sono data subito da fare per accertare che fosse vera, manca solo che mi diano metà pensione e l'altra metà ad agosto !!! Purtroppo c'è sempre chi, invece di aiutare, pensa subito a come truffare. Buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chissà se queste vicende accadono solo in Italia.
      Sarà che davanti alla truffa tutto il mondo è Paese?
      Buona giornata anche a te.

      Elimina
  7. A me hanno girato l'invito a prendere Cebion e mangiare kiwi per contrastare il virus 😆
    Meno male che sono abituata a barricarmi in casa nel weekend, perché non esco da lunedì. Non ho la stampante per l'autocertificazione e oggi dovrei fare spesa e buttare la monnezza, l'amuchina mi è scaduta nel 2016 e non intendo alimentare gli speculatori, ho una mascherina da giardinaggio ma uscirò solo coi guanti. Ma le mascherine si possono conservare per un tempo indefinito?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Onestamente non lo so. La mia confezione non riporta nessuna data di scadenza. Però, visto l'utilità che hanno, meglio tenere le mie che quelle vendute a due euro l'una (identiche).
      Effettivamente l'autocertificazione è un bel problema per chi non possiede una stampante.
      Io ho finito la cartuccia proprio stamattina.
      Spero di trovare il negozio aperto nel pomeriggio.

      Elimina
  8. Ma allora , gli imbecilli e i delinquenti sono aumentati con il
    Coronavirus ? Mi fanno venire il voltastomaco . Venisse a loro....
    E' da Sabato scorso che non esco di casa . Un po' di scorta di viveri
    l'ho fatta , esce mio marito in caso di necessità .
    Qui hanno detto che di notte sorvolano gli aerei e lasciano cadere
    disinfettanti . Penso anche questa sia una fake news .
    Ti auguro comunque una buona giornata .
    Kisses Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so se è una fake news.
      Nella mia città stanno facendo davvero la disinfestazione, ma l'ha annunciato il sindaco, non gli sciacalli del web.
      Quindi non escludo che possa essere vero anche da te.
      Un bacione.
      A presto.

      Elimina
  9. L'unica volta in vita mia che ho indossato una mascherina è stato durante uno dei miei viaggi in Giappone perchè avevo la tosse e la mia amica me la fece mettere (loro la indossano spessissimo per riguardo verso gli altri, per non infettare gli altri insomma); fu un tale disagio che adesso non mi passa nemmeno per la testa di mettermela, a parte che la sua utilità è quasi nulla.
    Riguardo a chi mette in giro le bufale, è un peccato che sia praticamente impossibile risalire ai responsabili, diversamente bisognerebbe punirli severamente. E' abominevole che in un periodo come questo in cui le persone sono spaventate a prescindere ci sia chi ne approfitta per creare ancora maggior panico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credevo che Cinesi e Giapponesi utilizzassero le mascherine a causa dell'elevato inquinamento delle loro città, sai?
      Comunque i bufalari fanno davvero schifo.
      Se il karma esiste saprà ripagarli con la stessa moneta.

      Elimina
    2. Confermo. E l'ho scoperto anch'io grazie ad un viaggio in giappone. Tutti pensano che laggiù le mascherine siano così diffuse per via dell'inquinamento ma la realtà è che, essendo molto più oculati di noi, ogni volta che qualcuno si becca il raffreddore la prima cosa di cui si preoccupa è di non far ammalare gli altri.

      Elimina
    3. Strano, però, perché le indossano praticamente tutti.
      Come fanno ad ammalarsi così spesso, allora, se riducono al minimo i contagi?

      Elimina
    4. Non è che le indossano tutti: è solo l'immagine dei giapponesi che arriva qui da noi. Non è diverso dall'immagine degli italiani che mangiano solo la pizza, come ci vedono all'estero

      Elimina
  10. Cara Claudia, tutti quelli che scrivano tanto per dire qualche cosa, sarebbe meglio che si informassi seriamente, oppure non dicano niente, fanno solo danno!!!
    Ciao e buona  giornata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me, invece, lo fanno apposta a diffondere notizie fasulle.
      Non ho mai capito cosa ci guadagnino materialmente, ma non credo che si tratti solo di ignoranza.

      Elimina
  11. Io mi domando quale imbecille sia a livelli tali di imbecillità quando crea una notizia falsa ad hoc, per destabilizzare. Eh sì che oggi è facilissimo crearne.
    Mascherina: io mi sono coperta con una sciarpa quando sono andata a fare la spesa, credo sia il minimo che si possa fare. Non ho acquistato mascherine e non credo di acquistarne. Del resto, in questi giorni esco solo una volta a settimana per arrivare al supermercato e tornare indietro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io esco solo una volta alla settimana.
      E la sciarpa mi sembra una buona via di mezzo per coloro che, diversamente, ti guarderebbero con disprezzo.
      Perché quello che ancora non è chiaro è che gli strani e superficiali sono quelli che indossano le mascherine chirurgiche o che le realizzano in casa vantandosene, piuttosto che noi che ne facciamo GIUSTAMENTE a meno.

      Elimina
  12. Purtroppo in queste situazioni c'è sempre qualcuno che ne approfitta.

    RispondiElimina
  13. Hanno rotto le scatole.
    Qui sono giorni che dicono di tenere animali e bucato in casa di notte perché devono sanificare non si sa bene cosa con gli elicotteri. E la gente ci casca. Ma del resto di cosa ci sorprendiamo? se la gente non ha nulla da fare durante i periodi normali figuriamoci in questo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah quindi questa voce gira anche da te.
      E' la stessa cosa che diceva Laura.
      Comunque hai ragione. La quarantena dev'essere dura per quelle "povere" persone che sono abituate ad andare di bar in bar, ad esempio, mentre adesso devono restare chiuse in casa a non far nulla. ;)

      Elimina
  14. C'è una frase attribuita direttamente ad Albert Einstein che recita più o meno così:"Le due cose più diffuse nell'Universo sono l'idrogeno e l'idiozia, ma sull'idrogeno non sono poi così sicuro". Ecco direi che questa espressione sugli idioti si adatta benissimo a chi mette in circolazione tutte queste fake news.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaha
      Neanch'io sarei troppo sicura dell'idrogeno. ;)

      Elimina
  15. Esatto, fai bene a dire questa cosa delle mascherine.
    È giusto che le indossi chi è direttamente a contatto con la gente (farmacisti, cassieri, e via dicendo) ma noi per fortuna ancora non ne abbiamo bisogno.
    Io sto a casa, e la spesa la si fa non ogni momento ma cercando di comprare quanto più possibile per la settimana, hai detto bene^^

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io sto a casa. Ma capita di dover uscire per forza. Oggi, ad esempio, ho finito le cartucce della stampante e tra autocertificazioni e schede da colorare per Lorenzo, mi serviva sostituirle con urgenza.
      Infatti, sono appena rientrata e ne ho viste di tutti i colori.
      Potrai leggere i dettagli su Fb. 😅

      Elimina
    2. Ma io non ho face-book !!! Non posso vedere tutti i colori......
      Mannaggia !!!

      Elimina
    3. Hai ragione.
      Allora ti copio qui il mio post.

      AGGIORNAMENTO MASCHERINE.
      Ho visto un ragazzo, da solo in auto, che indossava una maschera antigas identica a quella della foto.
      Eccesso di zelo o di idiozia? Chissà.
      POI.
      Mascherine sul mento per fumare, mascherine sulla bocca col naso scoperto, mascherine in testa dove io metto gli occhiali da sole, mascherine appese all'avambraccio come il casco del ciclomotore.
      Mascherine ovunque, ma mai nel posto giusto.
      In piazza solo tre ultra sessantenni a chiacchierare amabilmente senza la minima distanza, nè protezione.
      Ah, sono andata dai Cinesi (perché praticamente aprono solo loro e avevo rotto lo scolapasta).
      Il prezzo delle mascherine chirurgiche è aumentato. Ora costano 1.50€ l'una e la gente le compra ancora a bustine da dieci.
      Una signora: "Io ho un metodo infallibile. Le sciacquo velocemente ogni giorno e le stendo sul balcone. In tv hanno detto che se non sono ben sterilizzate non servono a niente".
      Qualcuno mi spieghi come si lava la carta. 😭😭😭

      Elimina
  16. In questi giorni uso la mascherina solo a lavorare, per disposizioni aziendali.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nelle aziende mi sembra giusto, ma non per strada...

      Elimina

Per colpa di chi ne ha abusato, minando l'atmosfera familiare che si respira su questo blog, sono vietati i commenti anonimi, così come quelli polemici e offensivi.
Se non prendi la vita con filosofia e ami mettere zizzania, sei nel posto sbagliato.