martedì 24 marzo 2020

Abolita la pena di morte in Colorado

Abbiamo parlato varie volte, su queste pagine, della pena di morte, con pareri contrastanti che prescindono dalla religiosità di ciascuno di noi, ma dipendono più che altro dall'atrocità dei reati commessi.
In ogni caso, in tanti considerano la pena capitale una vera sconfitta per l'umanità. Costoro (e non solo) potranno tirare un sospiro di sollievo apprendendo che il Colorado ha ufficialmente abolito questo genere di esecuzione.

Si tratta del 22esimo stato Usa ad abrogare la pena capitale, sostituendola col carcere a vita senza nessuna possibilità di libertà condizionale.
Il governatore democratico Jared Polis, ha firmato il nuovo disegno di legge SB20-100 nella giornata di ieri, 23 marzo, (nonostante la proposta fosse stata avanzata ed approvata lo scorso 26 febbraio), estendendolo anche ai tre uomini attualmente rinchiusi nel braccio della morte in Colorado.
Dal 1976 ad oggi, lo Stato aveva eseguito una sola condanna a morte nel 1997, ai danni dell’omicida e stupratore Gary Lee Davis.

Ecco il comunicato diffuso dal governatore: “Queste commutazioni, seppure relative a persone colpevoli che non hanno mostrato cambiamenti straordinari nella loro vita in carcere, sono coerenti con l’abolizione della pena di morte nello Stato del Colorado e con la constatazione che la pena di morte non può essere e non è mai stata applicata con equità nel nostro Stato”.

Di seguito qualche dato inerente alla pena di morte negli Usa, preso dal sito "Osservatoriodiritti".
"In altri 28 Paesi la pratica è ancora legale, tra cui la grande maggioranza di quelli del Sud e molti dell’Ovest.
Nel 2019 in America le persone nel braccio della morte erano 2.656. Può sorprendere forse che lo Stato in cima alla classifica, con 729 persone in attesa di condanna, fosse proprio la liberale California, dove però il governatore democratico Gavin Newsom ha imposto una moratoria che di fatto impedisce il compiersi delle esecuzioni sotto il suo mandato.
Con questa presa di posizione Newsom ha sfidato la volontà dei cittadini che, interrogati con ben due referendum, sia nel 2012 sia nel 2016, si sono espressi a favore della pena di morte. La moratoria è stata introdotta anche in Oregon e Pennsylvania.". 

23 commenti:

  1. Cara Claudia, ecco un argomento che mi piace dire la mia, per me sono totalmente contrario.
    Penso però che la pena si dovrebbe scontare completa, dunque l'ergastolo e la pena per me massima, però senza più condoni devono stare e sapere che non verranno mai graziati,
    solo così potranno riflettere su ciò che hanno fatto!!!
    Ciao e buona serata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo.
      La certezza della pena è fondamentale e dovrebbe essere sempre garantita.

      Elimina
  2. Posso soltanto confermare quanto scrissi commentando l'articolo che hai linkato: "la pena per la soppressione di una vita deve essere l'ergastolo."
    Purtroppo il Colorado rientra in una repubblica abitata da gente che all'allarme coronavirus ha risposto acquistando armi: si sarà trattato di una minoranza, ma è sufficiente una testa matta per compiere una strage. E gli Stati Uniti di teste matte ne hanno svariate, anche nei posti di potere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io cerco ancora di capire a cosa gli servirebbero le armi.
      Vogliono uccidere gli zombie?

      Elimina
  3. contrario alla pena di morte ma non contrario a pene anche corporali
    Una bella sculacciata pubblica potrebbe essere una tale vergogna da far pensare. Tempi addietro il codice penale Romano prescriveva la flagellazione e poi il processo se uno colto in fragranza...forse qualche piccolo delinquente almeno quelle sculacciate le prenderebbe.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Onestamente non credo che qualche sberla ben assestata dissuaderebbe i criminali dal commettere reati.

      Elimina
    2. La pubblica umiliazione temo renda ancora più recidivi, altro che pentiti, come a dire "ormai ho perso ogni dignità, tanto vale vendere cara la pelle."

      Elimina
    3. T farei vedere io certe punizioni che inventerei, con tanto di diretta Youtube e popcorn gratis per tutti... ti suicidi di vergogna subito dopo, quindi pena di morte ma... morte con le tue mani^^

      Moz-

      Elimina
    4. Una persona colpevole di qualcosa che gli costa l'ergastolo non si suicida così facilmente.
      Poi mi spieghi come fai una diretta Youtube di una pubblica punizione senza che ti chiudano l'account. 😁

      Elimina
  4. Come cattolica sono contraria alla pena di morte . I detenuti io li farei
    lavorare all'interno delle carceri ;pulire , lavare , cucinare , rammendare,
    stirare , ecc... almeno si guadagnino il pane che mangiano .
    Mi viene una rabbia quando qui da noi danno fuoco perchè sono in troppi
    in un carcere . La colpa è loro , nessuno li ha obbligati a delinquere ,il
    carcere se lo sono andati a cercare . Giustamente devono pagare .
    Buona serata . Smack . Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E certo. Invece hanno pure il coraggio di lamentarsi, come adesso col coronavirus.
      Io non avrei nessuna pietà con loro e non sprecherei nemmeno le mascherine che possono tornare molto più utili a medici ed infermieri!

      Elimina
  5. Sono anni che firmo petizioni contro la pena di morte, molti innocenti hanno pagato con la vita.
    Serena notte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora questo sarà un successo anche per te.
      Buonanotte.

      Elimina
  6. Io sono contrario, a grandi linee, ma non farmi parlare che sennò mi esce il nazismo.
    Diciamo che darei punizioni molto pesanti. Tipo, per farti capire: la gente che appicca incendi distruggendo flora e fauna? La costringi ad appiccare il fuoco alla propria abitazione, auto o qualunque proprietà. Sempre in diretta sui social.
    Poi ovviamente segue la galera.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che i lavori forzati sarebbero già un'ottima alternativa...

      Elimina
    2. Dare fuoco a una casa o a un'auto aggiunge inquinamento...

      Elimina
  7. in tutto questo delirio mi sono perso la notizia

    RispondiElimina
  8. Argomento sempre spinoso...diciamo che è un bene da una parte e male dall'altra...se capisci cosa voglio dire.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho capito perfettamente e credo che in molti la pensiamo come te.

      Elimina
  9. E' una buona notizia, secondo me.
    Non mi addentro nel merito della discussione che si potrebbe far spinosa, ma sono comunque felice che anche in Colorado sia stata abolita. E' una vittoria in un momento storico orribile.
    un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente è bello pensare che fra molti anni questo periodo storico sarà ricordato anche per qualcosa di positivo.

      Elimina

Per colpa di chi ne ha abusato, minando l'atmosfera familiare che si respira su questo blog, sono vietati i commenti anonimi, così come quelli polemici e offensivi.
Se non prendi la vita con filosofia e ami mettere zizzania, sei nel posto sbagliato.