mercoledì 6 febbraio 2019

Come passare da profilo Google + a Blogger

Buongiorno amici.
In seguito all'imminente  e anticipata chiusura di Google+, negli ultimi giorni mi è capitato che alcuni amici blogger mi chiedessero consiglio su come scollegare il proprio blog da Google+.
Quindi, dopo averlo spiegato a ciascuno di loro, ho pensato che potesse servire anche ad altri di voi.

Ho notato, infatti, che alcuni  di voi hanno ancora il profilo G+ anziché Blogger, e forse non hanno capito la necessità di modificarlo al più presto.
Dunque, vi spiegherò come procedere con tre semplicissimi passaggi.

Dal vostro pannello di controllo vi basterà cliccare su "Impostazioni", in basso a sinistra. Dopodiché selezionate "Impostazioni utente".
Nella schermata che si aprirà noterete la possibilità di scegliere tra profilo Blogger e Google+.
Vi basterà flaggare il primo, seguire la procedura e salvare le impostazioni. Tutto il resto verrà automaticamente.
Vi segnalo anche che sotto la dicitura Blogger vi è "Modifica". Cliccandovi potrete aggiornare il vostro profilo, inserendo tutte le informazioni che desiderare.

Insomma, Google + è ormai morto e quasi sepolto.
Avete già trovato un'alternativa per promuovere i post del vostro blog?

57 commenti:

  1. Già pronto per seppellire Google +! Nonostante l'abbia usato negli anni, non l'ho mai capito. Tra l'altro ho chiesto proprio lì come pensano di muoversi dopo la chiusura, e nessuno ha risposto, tanto è morto come social!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Seppelliamo, seppelliamo :D!

      Elimina
    2. I proprietari delle community stanno indirizzando i loro membri su una nuova piattaforma.
      Si chiama Me.We, ma non mi alletta per niente..

      Elimina
  2. Io li condivido da sempre con gli altri social (FB, IG, Twitter), Google+ non l'ho mai direttamente utilizzato... :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E non ti sei persa niente.. 😉

      Elimina
    2. Anche perché hanno solo scopiazzato dagli altri social, se non fai qualcosa di originale è ovvio che non funzioni!

      Elimina
    3. Secondo me la morte di Google Plus son stati i troppi profili fake e l'assenza di controlli.
      Sembrava di stare su Youporn.
      Tette e culi ovunque, e la gente magari si è stufata.

      Elimina
  3. Io sono sempre stato soltanto profilo blogger. Hai fatto molto bene a fare questo post.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io invece cambiai qualche mese fa, senza problemi, per fortuna.

      Elimina
  4. Carissima grazie del post. Il dilemma è sempre lo stesso. Dopo il passaggio del profilo da Google+ a Blogger, le foto caricate nei blog sono salve o c’è una procedura da seguire? Le foto del blog le devo salvare nel sistema operativo? Non ho ancora capito bene la procedura perché nel messaggio inviato a tutti c’è scritto di salvare l’album foto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti rispondo subito.
      Non perdi nulla.
      Google ti invita a salvare tutti i dati pubblicati direttamente su g+. Quelli, infatti, andranno cancellati.
      I post e le foto del blog, invece, vengono trasferite automaticamente su Blogger. È più facile a farsi che a dirsi. Tranquilla.

      Elimina
  5. Io sono già profilo blogger, non perderò nulla.. il blog l'ho sempre promosso da Instagram e ultimamente pure da Twitter..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che ho provato ad iscrivermi a Twitter ma non ho capito come muovermi?
      Quindi esperimento fallito..

      Elimina
    2. Io ci ho twittato per anni e non è male. Se hai dubbi scrivimi pure ^^

      Elimina
    3. Dici? Io l'ho tenuto giusto due o tre giorni, ma non mi seguiva nessuno e non capivo come promuovere il mio profilo, quindi ho lasciato perdere e l'ho cancellato. Ahahaha

      Elimina
    4. E va bhe i seguaci si fanno utilizzandolo costantemente. Non è come fb. Devi darti da fare. Commentare. Retweetare, mettere cuori 😂

      Elimina
    5. Vi lascio con il mio decalogo non autorizzato del web.



      1) Il web è una repubblica fondata sull’auto-celebrazione, in cui devi per forza dimostrare classe: anche sparare cavolate va bene purché ad altri piacciano.

      2) Il lecchinismo è un’arte che devi saper dosare: un po’ dai e un po’ ti pigli senza troppo riposo.

      3) I timidi o i moderati non fanno parte del carattere dei social: devi avere le tue idee e le devi saper esprimere in modo deciso e conciso ma all’occorrenza elastico! E soprattutto ironico.

      4) Seguire le celebrità non vi porterà da nessuna parte: loro non vi guarderanno se non per ottenere qualcosa (le varie starlette o cantanti per esempio): non lo fanno per male ma per loro è come andare in tv o alla radio o sui giornali, per la maggioranza di loro è lavoro! Facciamocene una ragione. Puntate invece sui vostri veri interessi e i vari social vi spalancheranno un mondo di gente interessante che non sapevate di conoscere e che vi seguirà senza tirarsela troppo.

      5) Se sei all’inizio e ti seguono... seguili… subito… non facciamo i preziosi, loro non ci mettono troppo a non seguirti più.

      6) Su twitter, a differenza di facebook (dove se ti cancelli, ti rimetti, fai il giro del mondo e ritorni: hai gli stessi amici al 99%), la possibilità di ritrovare gli stessi follower del dell’1% è così, più non lo usi e più rimani solo: è impegnativo! Se ci tieni.

      7) Vuoi essere letto da più persone? impara ad usare l’hashtag, ovvero –> # seguito subito dal nome senza spazi o punteggiatura.

      8) Sempre su twitter esiste pure il #ff. Cos’è? è una menzione d’onore che serve a dichiarare che questa persona che io seguo o questa cosa merita l’attenzione di tutti (in pratica non serve a niente ma fa piacere :)) I retweet sono delle condivisioni dei vostri tweet, più volano di rtw in rwt più vi seguiranno. I dm, i messaggi diretti.

      9) Una regola d’oro per la privacy è questa: fatti un account fake in ogni social e usalo per verificare la privacy del tuo account reale, per lo stalkeraggio ed il collegamento ai vari giochini e app senza il disturbo che vedano le tue cose. Ma ricorda che la prima regola del profilo fake è che non esiste nessun profilo fake. Ci siamo capiti?

      10) Non disperarti se hai pochi seguaci… anche Gesù ne aveva solo 12 all’inizio!

      Buon web a tutti ;)

      Elimina
    6. Rido per i dodici seguaci.
      Grazie del decalogo, ma per il momento sto a posto così. 😉

      Elimina
  6. perfetto. Quindi se una persona non ha mai caricato foto su Google+ ma solo su blogger non perde nulla e restano nel "Google archivio album"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esattamente. Perdi solo i post e le foto pubblicati direttamente dalla bacheca di Google+.

      Elimina
  7. Cara Claudia, grazie della chiarificazione, io lo ho già fatto.
    Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  8. grazie Claudia ora controllo perchè non mi ricordo come ho fatto ....sembra facile ... che ce vo'?... specie quando qualcuno lo spiega così squisitamente ....baciotti

    RispondiElimina
  9. ahahahahahah...nel senso, ve lo spiego a tutti insieme così non mi rompete più... :P
    Comunque ancora grazie per l'aiuto :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah
      E dai. Non ti avevo nemmeno citata. È stato solo un piacere. 😉
      Poi tu mi fai così ridere che potresti chiedermi un favore al giorno.. ❤

      Elimina
  10. Ciao Claudia, approfitto di questo post che hai scritto per ringraziarti di avermi spiegato la procedura privatamente qualche giorno fa. Credo di aver fatto tutto giusto :)
    Sei stata gentilissima. Un abbraccio e buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai sistemato tutto perfettamente, ho appena controllato.
      Anche nel tuo caso, non ti avrei citata, perché scriverti in privato è stata una mia idea, e comunque l'ho fatto con piacere.
      Un abbraccio

      Elimina
  11. Ciao Claudia, ho fatto come hai indicato tu, spero di aver fatto bene, grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti confermo che va tutto bene.
      Ricordati solo di aggiungere qualche dettaglio al tuo profilo, se ne hai voglia.
      Altrimenti va benissimo così. ;)

      Elimina
  12. Sto tentando di entrare nelle spire di Linkedin.
    È impegnativo ma se ce la fai può essere redditizio^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma LinkedIn non è un social circoscritto al mondo del lavoro?
      Che attinenza avrebbe con i nostri blog?

      Elimina
    2. Fai conoscere i tuoi scritti/articoli o quello che sai fare. Certo non tutto ciò che pubblichi magari quello che pensi ne valga la pena. Magari qualche azienda ti nota ... hai visto mai^^

      Elimina
  13. Contentissimo di non aver MAI implementato i commenti G+, oggi sarebbero andati persi... Per il resto, ci vediamo su MeWe o come cazzo si chiama, con tutte le clone :D

    Moz-

    RispondiElimina
  14. Sempre tenuti divisi, speriamo in un rilancio dei blog.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
  15. Risposte
    1. Ma la modifica interessa solo i blogger.
      Mi sono persa qualcosa? 😜❤

      Elimina
  16. Ecco...mi sembrava!
    Troverò qualche altra maniera per commentare.
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda che è semplicissimo commentare senza G+.
      Mia madre qualche mese fa ha eliminato il profilo e chiuso il blog, ma continua a commentarmi loggandosi semplicemente con gmail. Esce persino la foto.
      Provaci. È semplice.

      Elimina
  17. O per i semplici lettori non cambia niente?
    Io Google + lo uso solo per postare commenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cambia che da aprile verrà chiuso definitivamente. Quindi non esisterà più e non potrai utilizzarlo.

      Elimina
    2. Sai quanti sarebbero contenti se non commentassi più...!!😀
      Ci penserò al momento cosa fare ...ciao

      Elimina
    3. Io proprio NO!
      E degli altri non me ne frega niente. Quindi vedi di organizzarti! 😜❤

      Elimina
  18. Purtroppo è una grave perdita, sto già subendo gli effetti, sto condividendo su parecchie pagine di cinema su Facebook, ma niente in confronto...tuttavia va bene dai ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero che col tempo comincerai a raccogliere i frutti delle tue condivisioni.
      Io ti consigliai già mesi fa di passare a Facebook.
      Purtroppo prima o poi sarebbe stato inevitabile.

      Elimina
  19. Mi sembra di non averlo mai usato, comunque vado a controllare le impostazioni. Grazie Claudia. Baci.

    RispondiElimina
  20. Non ho mai scelto Google+ sempre solo blogger poi come mai mi sono trovata anche li è un mistero ma sempre cose in automatico oppure.....Io sono su Twitter da parecchio dove in automatico vengono pubblicati i post del blog ma confesso che non ci vado mai non mi è mai piaciuto e sinceramente l'ho sempre trovato troppo arzigogolato....termine forse non perfettamente in lingua... su IG ci sono ma non mi do da fare anzi mi diverte vedere che da 700 follower sono scesa e ogni volta che entro sono di meno... segui da piattaforme palestre, pizzerie del sud che manco ci potrei arrivare o ordinare, diete, salutisti, ecc. che non seguirò mai ovviamente poi tolgono il seguimi. Ma quello che mi chiedo...vedono che vivo nel FVG come possono pensare che vado in palestra a Palermo, a mangiare la pizza a Napoli e dintorni, freguentare benessere in Sardegna.... l mondo è bello perchè vario. Ciaoooo bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah
      Io credo che a loro interessino solo i numeri, e seguono chiunque nella speranza di venire ricambiati.
      Per questo uso pochissimo Instagram. È un social molto falso..

      Elimina
  21. Prima ti iscrivono a forza a G+, poi ti ci cacciano a calci! Good job Google.
    Per fortuna (ehm) sto su blogger da prima che esistesse G+, quindi non devo fare passaggi strani!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io che sono una "novellina", invece, ho iniziato proprio tramite G+.
      Ma mi sono svincolata facilmente. 😉

      Elimina

Per colpa di chi ne ha abusato, minando l'atmosfera familiare che si respira su questo blog, sono vietati i commenti anonimi, così come quelli polemici e offensivi.
Se non prendi la vita con filosofia e ami mettere zizzania, sei nel posto sbagliato.