sabato 20 aprile 2019

Cheesecake alle fragole

Buon sabato amici ed eccoci qui col mio appuntamento goloso della settimana.
Chi mi conosce sa che non mangio formaggi freschi, quindi non ho mai realizzato una cheesecake, perché non potrei assaggiarla. In verità, persino l'odore dei formaggi mi crea problemi, quindi non potrei prepararla neanche per terzi.
Qualche giorno fa, però, la mia amica Mara ha pubblicato su Facebook la fotografia che vedete in alto, e non ho resistito...
Le ho chiesto la ricetta, ed eccola qua.
Che dite, ho fatto bene?

Ingredienti:
per la base
- 200 grammi di biscotti tritati,
- 100 grammi di burro fuso.
per l'impasto
- 3 uova,
- 180 grammi di zucchero semolato,
- 250 grammi di mascarpone,
- 100 grammi di robiola o formaggio fresco a piacere,
- 2 vasetti di yogurt alla fragola (da 125 grammi),
- 70 grammi di farina,
- 1 bustina di vanillina,
- scorza di un limone.
per la copertura
- 250 grammi di fragole,
- succo di un limone,
- 3 cucchiai di zucchero.

Per cominciare, tritate i biscotti con l'ausilio di un mattarello o di un mortaio, o semplicemente frullandoli nel mixer.
Lavorate adesso la polvere di biscotti col burro fuso, fino ad ottenere un composto piuttosto sabbioso, che verserete in una tortiera foderata di carta forno, e compatterete con le mani formando una base sottile ed omogenea.
A questo punto riponete la tortiera in frigorifero e cominciate a preparare il composto per la farcitura.

Separate gli albumi dai tuorli, montate a neve ferma i primi e teneteli da parte.
In una ciotola, invece, sbattete lo zucchero con i tuorli, la vanillina e la scorza del limone.
Quando l'impasto sarà diventato sufficientemente schiumoso, unite la farina, il mascarpone, lo yogurt e il formaggio, e terminate la lavorazione mescolando per un paio di minuti.
Infine, versate gli albumi e amalgamate il tutto con un cucchiaio di legno, con movimenti lenti dal basso verso l'alto, per non rischiare di smontare il composto.

Adagiate adesso il tutto all'interno della base di biscotti, livellando con una spatola, e cuocete in forno statico preriscaldato, a 170 gradi, per circa 50 minuti.

Nel frattempo preparate la glassa per la farcitura.
Innanzitutto lavate accuratamente le fragole e tagliatele a pezzetti.
Versatele in un pentolino assieme al succo del limone e allo zucchero, e cuocete a fuoco dolce per circa cinque minuti.

Quando la vostra cheesecake sarà ben raffreddata, potrete guarnirla con la marmellata di fragole appena realizzata, e spolverizzarla con dello zucchero a velo, a seconda dei gusti.

26 commenti:

  1. Mi sembra strano vederti all'opera tra robiole e mascarponi... un po' di burrata nella ricetta e saremmo dovuti intervenire con un allergologo esperto!! ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah
      Sei allergico al lattosio?
      Tranquillo, il mascarpone è l'unico formaggio che riesco a mangiare, perché è completamente insapore.
      Robiola e simili..... no, grazie!

      Elimina
    2. Io no!! Sei tu quella aformaggica.. ahah.. pensa alla torta di Pasqua che sicuramente ti perdi... ;)

      Elimina
    3. Ahahaha
      Ma nooooo. Come ho detto a Nyu, a me i formaggi fanno schifo.
      Non li mangio per scelta.
      E per Pasqua nessuna torta. Sarò sola soletta per ragioni di lavoro e di salute, quindi dieta! ;)

      Elimina
  2. Io adoro le cheesecake; anche se preferisco quelle che non hanno bisogno di cottura. :p

    Mi spiace per il tuo problema con i formaggi.. oggi però ci sono tante alternative vegetali!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, no.. Nessun problema.
      Forse mi sono espressa male.
      Mi fa schifo il gusto. Non ho allergie alimentari.
      Non mangio formaggi freschi, panna da cucina, besciamella e salsette varie.
      Solo cibi solidi.. 😂😂

      Elimina
    2. Nuooo... io adoro quella robina! xD

      Elimina
    3. Io morirei di fame piuttosto.. 😜

      Elimina
  3. un attentato ai valori normali di glucosio :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah
      Ma almeno tu con una bella corsa ti rimetti a posto, no? 😉

      Elimina
  4. Cara Claudia, non ti conoscevo come una così brava massaia, un pezzo per me!!!
    Ciao e buona Pasqua con un abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stavolta il merito non è mio, però.
      Auguri a te. Un bacio

      Elimina
  5. Ha un aspetto delizioso, complimenti alla tua amica :)

    RispondiElimina
  6. Splendida questa torta , brava alla tua Amica , ma anche a te che l'hai postata , così possiamo farci gli occhi come si dice.

    Un abbraccio cara Claudia , per una buona e Serena S.Pasqua a te e famiglia .

    Rosy

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E sì dai.
      Pensa che mentre ci facciamo gli occhi non ingrassiamo neppure... :)))
      Buona Pasqua a te.
      Un bacione

      Elimina
  7. Io sono del partito "no cheescake" :D.
    Mia cugina invece è sempre lì a farle, ad esempio :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E chi è questa cugina di cui non mi hai mai parlato?
      Invece a Lucia piacciono?

      Elimina
  8. È avanzata una fetta? Adoro la cheesecake io l'ho fatta la settimana scorsa! Buona Pasqua!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bisognerebbe chiedere a Mara.
      Per me sarebbe rimasta intatta.. 😉
      Buona Pasqua a te. 😗

      Elimina
  9. A questa mi spiace è no...nonostante adori le fragole...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Troppa panna per te.
      Non assaggeresti nemmeno il tiramisù che ho preparato ieri e che prima o poi pubblicherò?

      Elimina
    2. Ma non è solo per la panna, è il burro e il formaggio...
      Al tiramisù non dico mai di no, qualunque cosa ci sia dentro ;)

      Elimina
    3. Meno male va.
      Prima o poi te lo preparo. Ma al caffè, che è più facile.. 😂😂

      Elimina
  10. Sembra una squisitezza Claudia! Complimenti e buona Pasqua!

    RispondiElimina

Per colpa di chi ne ha abusato, minando l'atmosfera familiare che si respira su questo blog, sono vietati i commenti anonimi, così come quelli polemici e offensivi.
Se non prendi la vita con filosofia e ami mettere zizzania, sei nel posto sbagliato.