martedì 13 agosto 2019

Quando un amico è meglio di un fratello

Domenica mattina, alle 9, il mio appartamento si è allagato per colpa di un'intasamento del sistema fognario condominiale.
Abito al secondo piano di sei, e tutta la fogna del palazzo fuoriusciva dai water e dalle docce dei miei due bagni.
La mia prima telefonata è stata per avvisare mio marito che aveva portato Lorenzo in masseria, ma il telefono non prendeva.
Poi ho cominciato un tran tran di chiamate per implorare l'intervento di qualche tecnico, ma tutti mi davano picche, trattandosi di giornata festiva.
Dopo venti minuti ho telefonato a Vito, disperata, perché lui sa sempre cosa fare in caso di emergenza.
Mi ha risposto solo "arrivo!".
Non volevo che venisse a casa mia. Abitiamo in due città diverse e oltretutto lui ha una marea di responsabilità tra famiglia e lavoro.
Ma tanto non accetta un no.
In dieci minuti era già lì ad abbracciarmi col suo solito "ci penso io".

Abbiamo letteralmente raccolto a mano escrementi e liquidi fognari per nove ore, prima che uno dei tanti tecnici interpellati risolvesse il problema.
Io, Vito e Leo.
Con l'acqua fino alle caviglie, i miei pianti isterici, le urla verso i tanti che accorrevano ad osservare ma senza che nessuno si sporcasse le mani per raccogliere un grammo di urina.
Ma non è tutto.
Arginata l'emergenza, Vito ha preteso di restare a casa mia per aiutarmi a ripulire tutto il letame accumulato, e ad igienizzare gli ambienti.
L'ho letteralmente cacciato alle 20, perché era ridotto in uno stato pietoso...
Oltretutto eravamo a digiuno e distrutti sia psicologicamente che fisicamente.
Premetto che quel disgraziato maledetto ha anche una marea di acciacchi alla schiena e alle ginocchia, dovuti ad interventi mal riusciti e a molta trascuratezza di sé.
I suoi piedi a fine giornata
Felice, il tecnico che ha risolto tutto, era convinto che fosse mio fratello o mio cognato.
Non si spiegava come un estraneo potesse spezzarsi la schiena in quel modo ed abbracciarmi continuamente, senza che vi fosse un legame di sangue tra di noi.
Non sapeva che molte volte i legami che si scelgono sono ben più solidi di quelli tra parenti, imposti dalla natura.

Allora vorrei spendere due parole per Vito, anche se l'ho già fatto in passato, ma abbondare (in questi casi) è per me inevitabile.
Lui è "una di quelle persone che si incontrano quando la vita decide di farti un regalo". La frase non è mia, ma rende perfettamente l'idea.
Chi mi conosce sa che questa vita mi ha tolto tanto. Anzi, consentitemi, troppo. E non mi riferisco solo a mio padre, ma ai tantissimi dolori che mi ha riservato e che continua a "regalarmi" ogni giorno.
Io, però, tendo capovolgere sempre le circostanze, cercando di tirare fuori il meglio da ogni tragedia e pensando al tanto che di buono c'è.
Ecco, l'aver incontrato lui, proprio in uno dei periodi più difficili per me, significa che ho una ragione in più per essere grata al fato, nonostante tutto.
L'idea di avere una persona che scatti come una molla davanti ad una mia improvvisa richiesta d'aiuto e che non mi faccia mai sentire sola o in pericolo, mi aiuta ad essere più serena.
Ovviamente, la cosa è reciproca e lui sa bene che attraverserei a nuoto un oceano, se servisse a risolvere uno dei suoi guai.
Però, spero che imparerà ad ascoltarmi, prima o poi.
Perché l'altro giorno doveva andar via alle 18 o anche prima, senza rimetterci la salute ancora di più.

Allora lo punisco con questo post.
Toh, leggilo e piangi. Ben ti sta!
Ti voglio bene amico mio.
E grazie. Per tutto quello che hai fatto per me, fai e farai.
Perché sempre sarai.

Adesso vado a prendere due fazzoletti che qua la piagnona sono io, altro che... ❤️

34 commenti:

  1. Sei molto fortunata ad avere un amico come vito. Chapeau. ❤

    Come ben sai l'argomento amicizia, anche se velato o sottopelle, è sempre presente nei miei post. Vuoi per le cantonate prese, vuoi perché come te sono grato di queste persone che sono "come fratelli", anche se per scaramanzia mai mi sentiranno dire tale frase (in quanto ogni volta detta è sempre finita male).

    Per una volta non voglio paragonare Vito a vari amici (pochi, che si contano sulla mano) o alle mie esperienze, ma...a mio padre.
    Nonostante il rapporto perennemente da cane e gatto che abbiamo, ho imparato un grande valore da parte sua: Quello appunto dell'altruismo e dell'amicizia (idem mia madre ovviamente).
    Come lui anche "Cech Senior" non conosce il significato della parola "no". Solo di recente, ma va detto che dopo tanti gesti ricchi d'altruismo ora come non mai sta prendendo cura di sua madre 88enne. E i no più recenti sono inviti da parte mia a concerti di gruppi del suo periodo.
    In questo caso però l'altruismo verso gli amici spesso invade anche le responsabilità familiari. Ma ormai conosco il "personaggio" e l'accetto così com'è. Anche perché con me effettivamente nei momenti di vero bisogno c'e sempre stato, pronto a confortarmi o preoccuparsi in certi casi. A modo suo nulla da rimproverargli.

    Ora non voglio fare paragoni ne metterlo sul piedistallo. Ma mentre rileggevo questo messaggio mi è caduto l'occhio sul tag "il mio fratello acquisito". Ho allargato l'obbiettivo sulla parola fratello, su mio padre e, per riflesso anche su di me: Entrambi siamo figli unici e come lui (anche se devono essere gli altri a dirlo), anche io spesso alzo la mano urlando "presente" per traslochi, passaggi e chi più ne a più ne metta. Questo non per celebrarmi o quant'altro...

    ...ma per celebrare i valori imparati da mio padre. Sono tanto critico nei confronti del mio paese, nei vari post.
    Lui a differenza mia si fa voler bene. Da sempre, e questo affetto si vede (e sono contento per lui quanto per voi) ! 😊


    P.S. Inizialmente, forse per la commozione finale del post, volevo scriverti queste righe via mail con qualche parola di conforto e magari strappandoti qualche sorriso come mio solito, ma...ho optato per rispondere al post da bravo mattiniero 😁 Ci sarà modo per chiacchierare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora. Premetto che io un fratello ce l'ho e lo adoro.
      Ma non credo, onestamente, che se non fosse stato al lavoro sarebbe corso da me per raccogliere quella latrina.
      Ci aiutiamo sempre in caso di bisogno, ma certe cose vanno oltre il limite del "suo stomaco", e di quello di mezzo mondo.
      Vito, invece, come me, non bada all'entitá del pericolo o allo schifo delle cose, ma si prodiga per aiutare tutti, in special modo me e la mia famiglia.
      Ecco, anche mio padre avrebbe fatto lo stesso, senza ombra di dubbio. Mia madre idem. Infatti mi ha aiutata a ripulire tutto fino a tarda serata, ma mi ha raggiunta nel pomeriggio per motivi lavorativi.
      Insomma, i valori di cui parli mi sono stati trasmessi da loro e sì, lu abbiamo assorbiti alla grande.
      Però resta che la meraviglia sta nel fatto che un "estraneo" possa amarti in quel modo, senza secondi fini.
      Ed anch'io ne ho prese di fregature.
      Ma continuo a chiamare fratello chi merita. Senza paura..

      Elimina
    2. Hai detto delle parole meravigliose.

      Ed è difficile replicare, onestamente. Cerco sempre di spiegare questo mio stile di vita da te descritto in queste ultime righe, quell'amare senza secondi fini pur essendo un estraneo.
      Difatti con un due persone in particolare...sono anche io così e capisco questo amore, lo sento dentro. Non per determinati gesti o aiuti a loro rivolti.

      Ma per la semplice voglia di poterli abbracciare, soprattutto uno di questi e suo padre. Senza motivo. In questo caso, un gesto vale più di mille parole ❤

      Elimina
    3. E sono proprio quei gesti silenziosi a darci la forza di amare la vita.
      Come dico sempre, "nonostante tutto"...... <3

      Elimina
    4. Decisamente!


      ...meriti un fortissimo abbraccio! ;) ❤

      Elimina
    5. Grazie. Me lo prendo tutto... :*

      Elimina
  2. Cara Claudia, vedo e sento che non sempre sei fortunata, capitano tanti guai nella vita,
    per fortuna che hai trovato un vero amico che ha potuto aiutarti.
    Parlando di questa notte è stato pure coperto dalle nuvole, dunque niente stelle!!!
    Qui fa freddo i termosifoni sono accesi, in questo momento fuori temperatura 14 gradi.
    Ciao e buona giornata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che invidia.
      Qui non si respira, nemmeno con l'aria condizionata accesa.
      Alle sette c'erano già 30 gradi.
      Aiutoooooo!!

      Elimina
  3. Bravo Vito!
    Qualche settimana fa si è intasata la fogna anche nella mia palazzina, ma ha allagato solo un vano cantina. Purtroppo è successo di sera, al termine di una giornata piuttosto pesante di sgomberi e pulizie, ed essendo saltato il salvavite, ispezione e svuotamento con le torce dei cellulari non è stato il massimo. Quindi capisco benissimo la situazione drammatica...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siete stati comunque fortunati.
      Vedere la tua casa sommersa dal letame, che distrugge i tuoi mobili e devasta le pareti perennemente brillanti di pulito, è svilente.
      A maggior ragione se la cosa va avanti per ore ed ore.
      No, non lo auguro nemmeno al mio peggior nemico.

      Elimina
    2. Sì, siamo stati fortunati, senz'altro.
      Più di te, e più dei condomini del piano terra, quando abbiamo sistemato il loro tubo di scarico che passa dalla mia cantina, e l'acqua di scarico ha iniziato a uscire dai loro bagni. A quel punto hanno capito che era il caso di chiamare qualcuno del mestiere per sturare la fogna!

      Elimina
  4. Che splendida persona Vito.
    Veramente la sua presenza non può che essere vissuta come un meraviglioso regalo della vita. Chi mai sarebbe accorso a fare quello che ha fatto lui, per così tante ore, poi?
    E' vero che le persone che più contano, per noi, non sono necessariamente quelle con cui abbiamo un vincolo di parentela.
    Tienitelo sempre stretto come in quella foto. Un abbraccio ad entrambi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sempre.
      A vederci insieme sembriamo davvero fratelli, perché ci abbracciamo spesso. Ed è meraviglioso.
      Sì, lo terró stretto per i prossimi sessant'anni e più.
      Dici che basteranno? ❤

      Elimina
  5. Tutta la mia stima a Vito . L'avessi io un'amico così , bacerei , in questo
    caso , anche i poveri piedi .
    Quello che ho capito , questa situazione sgradevole , è successa solo a te,
    e gli altri appartamenti ??? Quello sotto , quello sopra ?
    Avrebbe dovuto aiutarti tutto il caseggiato . La fogna è in comune .
    Dimmi , Lorenzo come l'ha presa ?
    Un bacione one one . L.A.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo l'ostruzione è avvenuta proprio sopra al mio bagno, quindi la fogna si tappava completamente e non sgorgava sotto, mentre quella dei piani superiori defluiva da casa mia. Insomma, sì.. Il problema si è verificato solo da me ed è stato disastroso.
      Come ho detto, tutto il palazzo osservava, ma nessuno interveniva, oltre che telefonando ai tecnici per implorarne l'intervento.
      Dai, chi si sporcherebbe le mani e i piedi di merda per un estraneo? Io sicuramente lo avreo fatto. Per chiunque.
      Ma sono nata fessa e tale morirò.

      Lorenzo è rimasto tutta la giornata dai miei suoceri. Ha patito un po' il distacco da me, ma a parte brevi episodi di tristezza, è rimasto abbastanza sereno.

      Elimina
  6. Ma Felice è il nome del tecnico?
    Pensavo fosse felice perché lo sporco del lavoro l’avevate fatto voi...😀!!!
    Che dirti avete passato proprio una giornata de merda :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah
      Sì, è il nome del tecnico. Ed effettivamente anche il suo stato d'animo, visto che gli abbiamo dato una grooooossa mano.
      Anche se la parcella è stata ugualmente altissima.
      Ma pazienza.
      E sì, una vera giornata di merda.. 😅

      Elimina
  7. È si ci è riuscita a farmi commuovere... ringrazio tutti per le parole spese nei miei riguardi... Non sono un "superoe", ma semplicemente una persona che aiuta se c'è bisogno a prescindere da tutto... Io, come tutti, purtroppo, abbiamo avuto batoste dalla vita, che ci fanno sprofondare e pian piano si risale... avendo qualcuno che ti offre una mano nella risalita, anche se minima, a mio parere, da la forza per farcela... ricordo spesso le parole che la mia nonnina mi diceva sempre:" fai bene e scorda, fai male e pensa.."
    P.s. scusate se la dialettica non è delle migliori, non sono un gran ché nella scrittura... ho Amiche che lo fanno anche per me... ihihih

    Ti voglio bene Claudia, e ci sarò SEMPRE!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chissà chi sono queste amiche..
      Scommetto che ne conosco almeno due.. 😂😂😂
      E sì che sei un supereroe, altro che. Trovalo un altro che si spacca la schiena per gli altri.
      Perché a prescindere dalla profonda amicizia che ci lega, sono certa che l'avresti fatto per chiunque. CHIUNQUE.
      Perché sei un animo buono. E il mondo sarebbe certamente migliore se esistessero più persone come te. ❤

      Elimina
  8. No vabbè ribadisco, ma tutte a te? Comunque per fortuna che c'è lui, e che tutto si può sistemare ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, tutte a me.
      E meno male che Vito c'è..
      Tanto per usare un jingle famoso.. 😉

      Elimina
  9. Nella casa di campagna dei miei suoceri , la calderina non funziona ,
    lo scarico d'acqua del WC non funziona . la chiave della cantina si
    è rotta a metà , non si riesce aprire . Non abbiamo trovato NESSUNO
    disposto a venire e aggiustare . Pensi che Vito verrebbe ?
    Sono amica tua . Offro vitto , alloggio e aria di pineta .AhAhAh...
    Besos . L.A.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. É qui con me adesso.
      Ha detto che ti consiglia di azionare una bomba a tempo al centro della casa e di uscire di corsa. 😂😂😂😂

      Elimina
  10. Vito , è un condominio di 16 famiglie , che faccio ? Evacuare tutti ?
    E po dove li sistemo ? In pineta ?
    Nessuno mi vuol aiutare nemmeno tuuuuuu....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Povera Laura.
      Abbandonata persino da un santo ragazzo come Vito. Ahahahha 😂😂

      Elimina
  11. "[...] molte volte i legami che si scelgono sono ben più solidi di quelli tra parenti, imposti dalla natura."

    Mai espressione fu più vera!! 👏🏻👏🏻😊😊

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ne sono convinta da sempre. 😗

      Elimina
    2. Porca miseria comunque che cacchio di guaio schifoso!! 😯😯

      Quando la mia compagna lavorava fuori e risiedeva fuori capitò che gli inquilini della palazzina dove stava in affitto avessero scaricato di tutto e di più...tanto che la fogna settica si intasò. Il primo dell'anno. Di ritorno da una bella giornata insieme (una bella gita nelle terre di Canossa) che per fortuna era di festa anche per lei che sennò lavora sempre, ci siamo ritrovati con palle di m***a nel cesso e schizzi, senza nemmeno essere stati a casa! Ma il fatto dei vicini di casa zozzi e menefreghisti del prossimo lo abbiamo capito solo dopo...lì per lì pensavamo fosse un problema del cesso di casa!
      Così i giorni successivi, tanto che già facevo i lavori a casa sua con l'antimuffa durante le mie ferie per aiutarla, mi sono auto promosso a idraulico e mentre la poverina andava a lavorare io sgorgavo...e sgorgavo...in teoria ci potevi mangiare da quanto era pulito a suon di acidi e detergenti! Peccato che si ri-intasava in continuazione!

      Elimina
    3. Una mattina ci svegliamo prestissimo con un rumore bestiale: era l'auto spurgo fuori che provvedeva col tubo...ci hanno ritrovato STROFINACCI DA CUCINA. 😱

      Elimina
    4. Ma perché oggi finiamo sempre a parlare di merda io e te?
      Non sarà che il mio blog ti ispira? 😂😂😂😂😂😂
      Comunque i pezzi non sono nulla in confronto a 40 centimetri di liquidi fognari misti a pezzi di varia natura.......m 🤢

      Elimina
    5. 😫😫😫😫 un disastro! Ai limiti del trasloco, cacchio!

      Elimina
    6. Tutto questo parlare di m...ci porterà fortuna spero!!

      Elimina
    7. Come sei dolce con quei puntini..
      Si dice merda, merda!
      Adesso questo post avrà un'indicizzazione di "merda" su Google.. 😂😂

      Elimina

Per colpa di chi ne ha abusato, minando l'atmosfera familiare che si respira su questo blog, sono vietati i commenti anonimi, così come quelli polemici e offensivi.
Se non prendi la vita con filosofia e ami mettere zizzania, sei nel posto sbagliato.