venerdì 30 agosto 2019

In arrivo il musical sulla vita di Lady Diana

Vi avevo già detto in più occasioni che ho molto a cuore la compianta principessa Lady Diana, tanto che "Candle in the wind" è una delle mie canzoni preferite.
Domani ricorre il 22esimo anniversario della sua morte, e sarà una giornata triste per tutti coloro che le volevano bene.
Chissà se questi sanno che la sua storia sbarcherà a Broadway, nel musical "Diana", in scena a New York nel marzo 2020.

Qualora dovesse approdare in Italia, a maggior ragione se in una città non troppo lontana da casa mia, sarò sicuramente felice di correre a teatro per ammirarlo dal vivo.
Insomma, nonostante siano state diffuse solo pochissime notizie in merito allo spettacolo, sono pronta a scommettere che sarà un successo.

Ad interpretare la Principessa triste sarà Jeanna de Waal. Roe Hartrampf, invece, darà un volto al Principe Carlo, Erin Davie a Camilla Parker Bowles e Judy Kaye alla Regina Elisabetta.
Il musical è scritto da Joe Dipietro e David Bryan e diretto da Christopher Ashley.

Insomma, guardereste questo spettacolo o le vicende di Lady Diana non vi sono mai interessate?
Che ricordo avete della sua scomparsa?

Intanto, per ricordarla, VideoNews ha realizzato due puntate, a cura di Lavinia Orefici, in onda domani 31 agosto e nella prima settimana di settembre, su La5, in prima serata.

31 commenti:

  1. Una donna che deve avere molto sofferto e la cui morte è ancora oggi avvolta nel mistero

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'omertá che ruota attorno alla sua morte è immensa. Purtroppo.

      Elimina
  2. Rimangono ancora troppi misteri sulla sua morte.
    Sereno giorno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Troppi. Ma che il suo ricordo sia eterno è la giusta punizione per chi le ha sempre remato contro.

      Elimina
  3. La vicenda di Diana getta ombre indelebili sulla casa reale britannica, altro che ci fanno vedere i matrimoni dei suoi figli e i completini pastello della ex suocera. Non ho creduto neppure un istante all'incidente accidentale, per me si è trattato di omicidio premeditato. Ci sono, in questo momento, colpevoli a piede libero.

    Il musical dovrebbe essere interessante, più che altro mi chiedo se sbarcherà mai nel Regno Unito.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io ho sempre pensato che si sia trattato di omicidio.
      E intanto Carlo poté sposare la sua amata di sempre Camilla, e i sudditi accettarono volente o nolente la nuova "regina".
      Sarà il karma che, però, a 70 anni suonati non l'ha ancora fatto salire al trono?
      Io spero davvero che Elisabetta abdichi in favore di William. Almeno il sangue di Diana salirà al trono, e non l'uomo che in un modo o nell'altro ne ha causato la morte..

      Elimina
    2. Non so se la regina possa cedere direttamente il trono al nipote senza una causa tangibile e per la "stabilità del regno", ma sarebbe giusto.

      Elimina
    3. Da tempo si vocifera in merito alla salita al trono di William per accontentare i sudditi, ma non conosco la legislazione in materia.
      Intanto, considerando che Queen Elizabeth sembra eterna, potrebbe restare regina per altri vent'anni.. 😅

      Elimina
    4. Sì c'è tutta una legislazione a riguardo... Me ne parlò un conoscente tempo fa, a ricordarmi cosa disse... 😁

      Elimina
  4. https://images.app.goo.gl/EUuEVRJMTfL9EbwV9

    queste ce le avevo in casa tempo fa...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah
      Per metterci i piedi mi sembrano perfette.. 😉

      Elimina
    2. a volte le mettevo anch'io, poi i piedi hanno iniziato a crescere...

      Elimina
    3. Adesso che vedo l'immagine dal pc mi viene il dubbio che la donna sia proprio Diana.
      Caspita! Dal cellulare mi era sembrata Camilla, per questo dicevo che stavano bene ai piedi.
      Povera Principessa........

      Elimina
    4. sì, è Diana...
      ai tempi ci stava, una delle tante caricature che si usano fare sui personaggi politici...

      Elimina
    5. Per Camilla, effettivamente, le pantofole sarebbero state un complimento..
      Meglio la carta igienica. 😅

      Elimina
  5. Cara Claudia, è bello parlarne della principessa Diana, una storia che non morirà mai!!!
    Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono sempre stata affascinata dalla sua vita.
      Buona giornata a te. 😘

      Elimina
  6. Ciao Claudia! Eccomi di ritorno dal mio periodo di vacanza :-)
    Sono d'accordo con Gas: la vicenda della principessa Diana dimostra che aria tira davvero nella famiglia reale inglese, al di là di royal weddings, servizi fotografici familiari da favola e quant'altro. La relazione con Dodi era sicuramente malvista e, chissà, forse è anche vero, come alcuni sostenevano, che volesse rifarsi una vita con lui.
    Il musical, comunque, è una bella idea per ricordarla!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per la prima volta sembrava felice al fianco di Dodi, ma la famiglia reale non l'avrebbe mai accettato.
      In un certo senso, però, il principe Harry ha vendicato sua madre sposando Meghan, divorziata e persino Afroamericana. Ecco perché mi piace tanto quella coppia e faccio il tifo per loro.
      Il musical sarà grandioso, ne sono certa.

      Ah, bentornata. 😗

      Elimina
  7. Con tutto il rispetto, ma basta! Vabbè che è un musical e mai lo vedrò, però anche basta con i film sulla sua vita, ne esce uno ogni anno quasi, la sua storia è ormai nota, purtroppo per lei.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma come???
      Passi interi pomeriggi a guardare serie tv con trame trite e ritrite e ti lasci infastidire da un musical sulla povera Principessa Diana??

      Elimina
  8. nuooooooo!!!! e io ho da fare! :-)

    RispondiElimina
  9. E' incredibile che riescano ancora a far soldi sul corpo di questa donna.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vista sotto quest'ottica è molto triste. Non ci avevo mai pensato.. 😓

      Elimina
  10. Sulla principessa Diana si è detto di tutto e il contrario di tutto... di certo nonostante ricchezze e onori non deve avere avuto una vita felice, o almeno così ci fanno credere le cronache. Però non posso fare a meno di pensare a tutte quelle donne che hanno avuto vite altrettanto tribolate e dovevano pure tirare la cinghia, per cui penso che in ogni caso fosse una privilegiata...però è bello sognare e credo che il musical avrà successo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente una privilegiata, ma voglio credere che a contare per lei fosse l'amore e non il denaro.
      Ecco, in questo sicuramente Carlo e l'intera famiglia sono stati molto carenti..

      Elimina
  11. Lady Diana è mia nonna!
    Nel senso che ogni volta che sento parlare di lei mi torna in mente la cara nonnina sempre così presa dalle vicende della ex principessa del Galles.
    È stata una figura importante, sfortunata .
    Ma penso che nelle sua vita abbia sempre cornificato Carlo quanto l’ha fatto lui con Camilla e chissà quante altre.
    Ha fatto bene eh...!
    Non ho mai capito perché sempre triste...con tutti quei soldi che teneva..avrei voluto anch’io essere triste come lo è stata lei.😀
    No il musical no .
    Salvo Candle in the wind.
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come dicevo a Carmen ci sono persone che hanno priorità diverse dal denaro, e Diana magari era una di queste.
      Dolce tua nonna a fare il tifo per lei. È ancora viva?
      Portala a vedere il musical! 😅

      Elimina
  12. Se lo guarderà...dovunque sia in questo momento 😇

    RispondiElimina

Per colpa di chi ne ha abusato, minando l'atmosfera familiare che si respira su questo blog, sono vietati i commenti anonimi, così come quelli polemici e offensivi.
Se non prendi la vita con filosofia e ami mettere zizzania, sei nel posto sbagliato.