mercoledì 9 ottobre 2019

Liberi di essere gay

Sabato scorso discutevamo in merito al fatto che molti vip negano la propria omosessualità, oppure ci ricamano su senza smentirla, per catalizzare l'attenzione dei fan.
Il giorno dopo, durante la trasmissione "Domenica In", Mara Venier ha intervistato Gabriel Garko provando a scucirgli una confessione o una secca smentita.
Da tempo, infatti, circolano voci in merito alla sua omosessualità e al fidanzamento col collega Gabriele Rossi, che però Dario Oliviero definisce "un amico speciale".

Insomma, perché non ammettere pubblicamente di essere innamorato di un uomo o, al contrario, chiarire senza mezzi termini la propria eterosessualità.
Ma la vera domanda è perché questo dovrebbe interessare ai fan.

Ci siamo mai chiesti se il nostro cantante preferito preferisce mangiare carne bianca o legumi? Dubito fortemente che ciascuno di noi conosca le abitudini alimentari del proprio "paladino".
Allora, perché le preferenze sessuali dovrebbero essere più importanti?
Un vip non sarà libero di amare chi vuole, senza rendere conto ai fan?

Eppure, come detto, molti personaggi noti ci ricamano su, per destare curiosità mediatica.
In fondo, come insegna Oscar Wilde, "bene o male, purché se ne parli", dunque la visibilità fa sempre comodo.
Se pensiamo a quanti prima di Gabriel Garko hanno lasciato un alone di mistero sul proprio orientamento sessuale, o continuano a farlo, ci viene in mente una lista infinita di nomi.
Vi ricordate gli esordi di Renato Zero, ad esempio?
Cosa dire, poi, di Marco Carta, Tiziano Ferro, Amanda Lear, Marco Mengoni, Gerardina Trovato, Riky Martin, Scialpi, Michael Jackson, Elton John, Miguel Bosè, ecc.
Molti di loro, ancora oggi, glissano le domande specifiche sul tema, preservando l'ambiguità che ruota attorno alla vicenda. Altri, invece, hanno scelto di fare coming out o di smentire categoricamente.

Resta che, come detto, ai fan dovrebbe importare quanto questi professionisti siano bravi a cantare o recitare, piuttosto che con chi amano accompagnarsi sotto le lenzuola.
La curiosità morbosa, si sa, non è mai sana.
Sbaglio?

43 commenti:

  1. A me non interessa se un AMICO è etero o gay, figuriamoci un personaggio che al massimo conosco per come recita o canta.
    L'attenzione mediatica dovrebbe rivolgersi altrove...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esattamente.
      Forse, però, gli attori o i cantanti molto belli e gettonati hanno paura di perdere consensi tra le teenagers dichiarando la loro omosessualità, e quindi cadere nel dimenticatoio..

      Elimina
    2. Non so quanto influisca sulla popolarità l'orientamento sessuale... Lucio Dalla o George Michael non mi pare abbiano mai perso consensi... Ma forse loro appartengono (uso volutamente il presente) a una generazione con valori differenti da quelli attuali.

      Elimina
    3. Infatti la mia era un'ipotesi.
      Se vogliamo parlare del presente, non credo che Tiziano Ferro abbia perso consensi, anzi.
      Allora non mi spiego perché nascondere a lungo una verità tanto genuina, posto che comunque (e lo ripeto) non è affare dei fan.

      Elimina
  2. dovremmo interessarci x il loro lavoro ..bravo attore /cantante /scrittore etc..il resto è vita loro ..PRIVATA .
    però anche il fatto che se ne parli ..per loro è sempre "pubblicità"

    ..piccolo dubbio di alcuni cantanti o attori si conosce solamente la loro vita pubblica ..insomma quello che fanno ..la vita privata ..nessuna notizia ..ed è giusto così è la LORO vita!!..domanda come mai ? probabilmente perchè non ricorrono a questi mezzi per farsi conoscere ..
    insomma tutto fa interesse .. pubblicità ..purchè se ne parli !...poi non lamentarti per invasione alla privacy ...se non vuoi visibilità per i fatti toi non ti fai vedere .
    serena giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai pienamente ragione.
      Esistono moltissimi vip famosi della cui vita privata non si sa nulla. Alcuni riescono persino a sposarsi senza informare i giornali e, quindi, i fan.
      Le copertine sono sempre un'arma a doppip taglio, inutile nascondersi dietro a un dito.
      Se vuoi vivere la tua storia d'amore serenamente (etero o omosessuale che sia), basta tenerti lontano dai paparazzi........

      Elimina
  3. La curiosità morbosa, si sa, non è mai sana. Sbaglio?
    Claudia non sbagli!!!
    Buon mercoledi.

    RispondiElimina
  4. Buongiorno Claudia :-)

    Questo tema mi ha sempre stimolato a scrivere un post o qualcosa di affine e spero di trovare la giusta ispirazione per farlo. Soprattutto le parole giuste, come questo commento mi auguro. Evitando possibili fraintendimenti.

    Sono dell'idea che gli esseri umani, a prescindere se impiegati, artisti, muratori, insegnanti o quant'altro, devono imparare ad essere se stessi con tutti. Anche se la società spesso punta il dito o vive di pregiudizi.
    Fare coming out per vendere dischi o avere un seguito è sbagliato. Come scritto da altri utenti sopra di me a prescindere dal genere c'interessa la materia prima, il prodotto che fai (Anche Rob Halford dei Judas Priest è omosessuale dichiarato e i Judas...beh, spaccano!!). Il resto è indifferente. C'è chi si batte per i valori in cui crede e chi...beh, sorvola i valori e pensa solo a se stesso. Cercando si una via di fuga con una maschera creata per le telecamere. Dove un po' qua e un po' la lascia intendere si qualcosa ma ha sempre paura. Paura Nel 2019 (o siamo ancora nel 1919? )
    Parafrasando una frase scritta in un mio post recente "L'identità (televisiva/mediatica) è un comodo rifugio per chi, probabilmente, ha paura di se stesso."

    Siate liberi di essere voi stessi, amare chi volete con la gioia e il sorriso che solo lui o lei vi possono donare. Giocate con voi stessi e con il mondo. Usando se potete dell'autoironia se vi aiuta. Non fate outing televisivo, perché è come passare dalla cella d'isolamento della propria mente -e che vi ha isolato per i primi anni- ad un carcere con le visite pubbliche. Certo, dalla vostra bocca uscirà "sono gay" e vi sentite un pochettino liberi. Ma sarete circondati dai media. Perché si tratta sempre di una metaforica "cella", una volta entrati in determinati show.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando ho ricevuto la notifica del tuo commento ho pensato che mi avresti rimproverata per aver postato la notizia oggi poiché, è risaputo, gli gnocchi vanno bene il giovedì.. 😅
      Tornando seri, però, la libertà di essere se stessi è per me imprescindibile, tant'è che ho sempre fatto della schiettezza il mio peggior pregio (ossimoro non scelto a caso).
      In ogni caso, vorrei ripetere che qui non si parla di poveri adolescenti che temono di essere ripudiati dalla famiglia e dagli amici, ma di strategie ben studiate a tavolino per fare audience.
      E non mi sento troppo maligna..

      Elimina
    2. Lo so che non si parla di adolescenti, il mio messaggio se hai fatto attenzione era mirato proprio sull'argomento :-)

      Elimina
    3. Diciamo che mi hai confusa col concetto di paura.
      Questi vip non hanno paura. Non credo proprio.
      Quindi essere nel 2019 o nel 1119 fa pochissima differenza.
      Per me ci ricamano e basta.

      Elimina
  5. Io sono completamente fuori dal coro, non seguo mai nessun gossip e programma tv. Guardo film, ascolto canzoni... mi piaccio e non mi piacciono, complimenti o meno a chi li fa; quello che accade nella loro vita privata non mi interessa. È come quando vado a comprare il pane: prendo quello che mi piace ma di certo non mi interessa che fa il panettiere a casa sua.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che tu sei una telespettatrice sana, oltre che una persona giusta.
      Credimi, puoi considerarti una vera rarità ormai..

      Elimina
  6. No, non sbagli ma forse non è così, forse per certi fan questo conta purtroppo o forse ancora molti artisti non ritengono sia importante dichiarare la loro omosessualità, anche perché nessun artista etero dichiara la propria eterosessualità, semplicemente vive la sua vita sentimentale liberamente così come quella artistica. Il dover fare coming out secondo me prova come ancora ci siano dei pregiudizi e delle discriminazioni sui gay perché altrimenti ai fan della vita sessuale e sentimentale dei loro beniamini non dovrebbe minimamente interessare, e quindi per me si raggiungerà una vera parità quando un artista un vip , chiunque non debba rilasciare alcuna dichiarazione sui propri gusti sessuali perché solo allora potremo dire che essere etero o gay non farà differenza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo credo che questi pregiudizi non moriranno mai.
      E lo dico con profonda amarezza.

      Elimina
  7. Il mistero intriga.
    Aggiungiamoci che una cosa del genere è ancora tabù presso un certo tipo di pubblico.
    Anche se sdoganata, forse conviene comunque il mistero... perché fa parlare di te ;)
    Fa parte del gioco.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era proprio quel che dicevamo di Gerardina Trovato, no?

      Elimina
    2. Non proprio, perché lei NON è lesbica; qui, invece, a quanto pare, la verità è un'altra e ci si gioca sopra^^

      Moz-

      Elimina
  8. Ma guarda, proprio ieri leggevo che la ex coppia Jolie/Pitt lascia che la loro figlia di 13 anni abbia deciso di cambiare sesso e farsi cambiare nome in John e fare il maschietto.
    Da una parte penso che ostacolare sia peggio ma dall'altra bho mi pare ancora piccola per decidere chi vuole essere.
    Quindi non saprei.
    Per i vari vips è tutto un business e anche un po' dove cojo cojo quindi fatti loro e del popolino che si intriga.
    Comunque che Cecchi pavone si fosse dichiarsto bisex mi è scaduto un po'

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Conoscevo la vicenda della figlia di Brad Pitt e mi è dispiaciuto perché trovo come te che sia troppo presto.
      A 13 anni sono ancora dei bambini.
      Io volevo fare l'astronauta. Avrebbero dovuto spedirmi sulla luna? 😅
      Scherzi a parte, penso che una volta divenuta maggiorenne potrà prendere una decisione più consapevole.
      Di Cecchi Paone, invece, l'ho sempre saputo, ma mi sta così sulle balle che cambio canale ogni volta che lo becco.
      Quindi si sposi con chi vuole, ma stia lontano da me. 😂😂

      Elimina
  9. La domanda secondo me non è perché non dichiarare esplicitamente qualcosa, ma perché doverlo fare.
    Davvero una persona per lavorare deve scendere a questi ricatti? Raccontare alla gente i fatti suoi, dare in pasto le proprie emozioni all'intervistatrice di turno?
    I gusti sessuali delle persone, vip o meno, non dovrebbero essere oggetto di discussione da parte degli altri. Per me non solo non ha senso, ma è addirittura offensivo voler entrare sempre in modo tanto violento nell'altrui intimità.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravissima.
      Offensivo e fuori luogo.
      Trovo certe interviste fortemente diseducative per i telespettatori.

      Elimina
  10. Cara Claudia, credo che siamo arrivati in una epoca dove tutto è più difficile!!!
    Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso 

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente "si stava meglio quando si stava peggio"...
      Buona giornata a te.

      Elimina
  11. Io sono curiosa di natura e se uno sta con una o uno mi interessa solo per sapere con chi sta 😅 a prescindere dai gusti sessuali. Però c'è chi mette attenzione morbosa solo a quelli!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarai una suocera terribile. Lo sai, vero? Ahahah
      Ricordati di passare da qui domani.
      Ho programmato un post sul quale avrai mooooooolto da dire. Scommettiamo? ;)

      Elimina
  12. Sinceramente vivo benissimo anche senza sapere i gusti sessuali dei vari attori, registi,artisti e VIP veri o presunti che siano...
    Per quanto mi riguarda quando si tratta di persone adulte, libere e consenzienti la cosa riguarda solo loro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Decisamente.
      Ma cosa possiamo pretendere da una società che fa le pulci persino ai single che sono tali da "troppo" tempo?
      Come se ciascuno di noi fosse costretto dalla legge a fare coppia con qualcun altro. Uomo o donna che sia.

      Elimina
  13. Però, il caso: anche una delle ex storiche di Garko, Eva Grimaldi, ha scoperto di essere lesbica! Chè uno mica lo capisce subito di che orientamento sessuale è, lo scopre dopo avere avuto centinaia di relazioni, qualche film fallito alle spalle, nessuno più che se lo fila! E come la devono attirare l’attenzione sti poverini! In fondo, sono carne da gossip!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh dai, lei si è sposata.
      Non voglio credere che sia anche questa solo una scelta di marketing, ma che si sia innamorata davvero di Imma Battaglia, proprio come ha più volte dichiarato.

      Elimina
  14. Il mio concetto è sempre lo stesso, ognuno deve sentirsi d'amare liberamente.
    Sereno pomeriggio.

    RispondiElimina
  15. Non amo i pettegolezzo, di nessun tipo, figuriamoci per una cosa così personale !
    Anche se poi c'è chi su queste ambiguità ci costruisce una carriera! Forse perché il vero talento è scarsino e la gente se ne potrebbe accorgere??? Chiediamocelo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Maligna ma non troppo.
      Effettivamente dove il talento abbonda non c'é bisogno di utilizzare mezzucci, no? 😉

      Elimina
  16. Secondo me in queste circostanze ci sono attenzioni positive e negative: ci sono fan che magari vogliono conoscere la sessualità del proprio vip preferito, per sentirsi più vicino, per rispecchiarsi nella sessualità e nella vita del vip; altre sono negative, ovvero il mero gossip da bar e parrucchiere, per spettegolare 10 minuti, o peggio, fan che non tollererebbero se il loro beniamino sia omosessuale (ci sono). Su Garko il "mio problema" è che lui ci ha giocato troppo con questa storia e lo trovo un po' ridicolo, ma puoi immaginare quanto io pensi a lui (e lui a me). Aggiungo che se parli con un addetto ai lavori (agenti, produttori, personaggi dello spettacolo ecc) sanno già tutto, quindi diventano segreti di pulcinella.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo pienamente con le tue parole.

      E confermo il fatto di alcune (o alcuni fan) che non tollerano determinati coming out di vari artisti: mi ricordo ancora una presa di posizione surreale da parte di una mia amica nei confronti di Duncan James dei Blue. Un modo di fare (di questa presunta amica, perché non si è mai comportata come tale) che mi aveva e ha lasciato un amaro in bocca pari a quello del peggior caffè bevuto in vita mia.

      Elimina
    2. Caspita ragazzi! Mi ero persa i vostri preziosi commenti.
      Vado per gradi.
      Concordo con Pier che Garko stia esagerando, e mi vien da pensare che dopo la fine de "L'onore e il rispetto", chi parlerebbe di lui se non per mero gossip?
      Trovo, però, aberrante che alcuni fan possano smettere di adorare un vip in funzione del suo orientamento sessuale, proprio come è accaduto "all'amica" di Mirko.
      Insomma, come ho scritto nel titolo, liberi di essere gay, di dirlo e non dirlo, ma senza gonfiare troppo la vicenda.

      Elimina
    3. Purtroppo capita, perché l'omofobia non è del tutto superata, e colpisce tutti. In alcuni casi credo non sia esattamente omofobia, ma semplice immaturità, ma chi può dirlo

      Elimina
  17. Sai che penso?
    Credo che questi atteggiamenti forse non aumenteranno i pregiudizi sulla omosessualità ma nemmeno portano beneficio a chi la discriminazione sessuale la vive fuori dai riflettori.
    Detto questo per me ognuno è libero di andare con chi vuole sempre consenzientemente e nella maggiore età.
    Garko da “gay o presunto tale sotto i riflettori “ poteva giocarsi la carta in maniera differente per soddisfare quella parte di pubblico che voleva sapere morbosamente con chi andasse a letto.
    Senza deludere nessuno soprattutto chi sperava o fosse stato convinto che gli piacessero le donne ( ha giocato sotto quest’aspetto per anni ..giustamente visto come la sua immagine pubblica veniva percepita- sciupa femmine ) poteva affermare di essere bisex!😀
    Sarebbero stati tutti contenti no?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente l'essere bisessuale avrebbe allargato al cento per cento delle possibilità i suoi pretendenti veri e presunti. Ahaha
      Mica male. Non ci avevo pensato! 😅

      Elimina
  18. Se io dico che lui è un attore pessimo, non è perché è gay o meno, lo è a prescindere..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah
      Vorrei contraddirti, ma quando hai ragione, hai ragione.. ;)

      Elimina