mercoledì 2 ottobre 2019

Auguri a tutti i nonni

Oggi, 2 ottobre, si celebra la festa dei nonni.
Solo pochi mesi fa parlavamo del ricordo che ciascuno di noi si porta nel cuore di questa figura parentale così speciale e importante. Ve lo ricordate?
Molti di voi mi lasciarono la propria dolcissima testimonianza, arricchendo il mio post, anzi, l'intero blog.
Non ho molto da aggiungere, quindi, considerando che di mia nonna vi ho già parlato.

Approfitto, però, per fare gli auguri a mia madre che è una nonna dolce e presente, e a tutti coloro che lo sono col cuore e non solo sulla carta.

Ho scelto questa citazione di un giovane scrittore, perché sintetizza perfettamente la figura del nonno.
Ve ne lascio, però, delle altre che ho molto apprezzato.

Ciò di cui i bambini hanno più bisogno sono gli elementi essenziali che i nonni offrono in abbondanza. Essi danno amore incondizionato, gentilezza, pazienza, umorismo, comfort, lezioni di vita. E, cosa più importante, i biscotti. (Rudolph Giuliani)

Ci sono padri che non amano i loro figli, ma non c’è nessun nonno che non ami suo nipote. (Victor Hugo)

I nonni ti vedono crescere, sapendo che ti lasceranno prima degli altri. Forse è per questo che ti amano più di tutti. (Anonimo)

42 commenti:

  1. ringrazio il cielo di aver permesso hai miei figli di conoscere l'amore dei nonni e di sapere che da lassù qualcuno veglia sempre accanto a loro. Ciao Valeria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lorenzo ha ancora due bisnonni. Pero non ha mai conosciuto mio padre.... :(

      Elimina
  2. oggi la chesa festeggia gli angeli custodi e chi meglio dei nonni è un angelo per i propri nipoti?
    Appello ai nipoti....
    anche se i vostri genitori sono in attrito con i propri genitori voi non allontanate i vostri nonni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giustissimo Andrea.
      Il rapporto con i nonni dovrebbe essere al di sopra di tutto.
      Intanto, auguri a te se lo sei. 😘

      Elimina
  3. Auguri a tutti i nonni, testimoni di un'epoca che non abbiamo vissuto, e dei cui ricordi ci fanno tesoro.

    Molto bella la frase di Hugo. ❤️

    Approfitto per ricordare il cartone animato "Peline Story", tratto dal romanzo "In famiglia" di Hector Malot, in cui c'è proprio questa ricerca del nonno paterno da parte della protagonista rimasta orfana. Una ricerca ricca di emozioni e sorprese... Un nonno che, sebbene sia stato severo col figlio, non può non amare la nipote.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non conosco il cartone, ma sono pronta a scommettere che verserei fiumi di lacrime......

      Elimina
    2. È molto probabile. L'autore è lo stesso di Remì...

      Elimina
    3. Ecco, già solo al nome "Remì" mi si stringe lo stomaco.. 😭😭

      Elimina
  4. Molto toccante l'enunciato dell'Anonimo, mi ha colpito particolarmente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È vero. Racchiude un'enorme tristezza, ma parla d'amore.

      Elimina
  5. Cara Claudia, purtroppo qui da noi non è tanto conosciuta questa festa, noi italiano cerchiamo di trasmettere c queste abitudini, vediamo che stanno praticando piano piano.
    Noi siamo fortunati come nonni e nostri nipoti ci adorano.
    Ciao e buona giornata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sarebbe impossibile non adorare te e Danila.
      Auguri a voi, allora!
      Un bacio.

      Elimina
  6. Sei il mio tatone...questo il messaggio da mio nipote Pietro.
    Buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissimo.
      Molto tenero.
      Buona giornata a te e auguri!

      Elimina
  7. Ho un bellissimo ricordo del 2 ottobre 2007: proprio in quella giornata, e per puro caso, ho visto tutti e 4 i miei nonni.
    E non è scontato, visti i kilometri di differenza :D

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wow.
      Chissà che ricorrenza era.
      Bellissimo che ne conserverai il ricordo eternamente. <3

      Elimina
  8. Risposte
    1. Bellissima.
      Magari fra dieci anni troveremo in rete anche la tua citazione. ;)

      Elimina
  9. I miei sono morti da tempo ma sono felice di averli conosciuti ed avuti nella mia vita.

    RispondiElimina
  10. Rinnovo anche nel tuo blog, gli auguri a tutti i nonni del mondo.
    Saluti a presto.

    RispondiElimina
  11. Affettuosi auguri e un abbraccio a tutti i nonni.
    Felice serata
    Un abbraccio
    enrico

    RispondiElimina
  12. Auguroni a tutti i nonni, fortunato chi li ha ancora, buona serata

    RispondiElimina
  13. Claudia,
    Mia nonna Lourdes è sempre un personaggio presente nelle mie cronache. Ho amato (e ancora amo) mia nonna, quindi scrivendo, ho trovato il modo di onorare questa donna importante nella mia vita.
    Mi è piaciuto il tuo stile di scrittura e seguirò il tuo blog!
    Baci!
    Douglas

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bello il tuo ricordo.
      Grazie per gli apprezzamenti e benvenuto a bordo!
      Buonanotte. 😘

      Elimina
  14. Purtroppo li ho persi tutti, però certo, il loro ricordo è sempre ben presente :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E questo genere di ricordo fa sempre bene al cuore.... :*

      Elimina
  15. Certi nonni dovrebbero farli santi.
    Alcuni li conosco, mi chiedo come facciano a reggere il peso di certe famiglie. E invece bene o male ce la fanno, seppur con fatica.
    Io dei miei non posso parlare. Nonni uomini morti entrambi prima che nascessi. Nonna materna viveva lontana ed è morta prima che io facessi 4 anni. Nonna paterna ha reso la vita di mia madre un inferno.
    Insomma, non ho avuto esempi come quelli che ho descritto poco sopra :)
    Auguri ai nonni per ieri, comunque.
    E un bacione a te.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quindi sei la dimostrazione vivente che non tutti i nonni sono degni del proprio ruolo.
      Sono certa, però, che i tuoi genitori saranno migliori rispetto all'esempio che hanno avuto.
      Baci

      Elimina
  16. Ciao Claudia! Già sai quanto tengo ai nonnini 😊😊
    Domani andrò a trovare la mia quasi 99enne "highlander" 😃❤❤❤

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo, lo so bene.
      Infatti ti aspettavo su questo post.. ;)
      Complimenti alla tua Highlander. Strapazzala di coccole.

      Elimina
    2. 😃 Non mancherò! Ho anche qualche pensierino da portarle, di solito quado vado a fare spese se trovo anche un ninnolino, una cosettina che può piacerle la compro e la metto da parte così quando vado a trovarla gliela porto...

      Stanotte ho sognato una carissima amica dell'altra nonna che se n'è andata l'anno scorso. L'ho sognata come era nelle foto degli anni 70 e mi abbracciava e consolava mentre piangevo per aver perso la mia nonna.
      Lei sebbene di qualche anno più giovane se n'era già andata da qualche anno per via di una malattia ed era una donna spettacolare per il suo sorriso e la sua bontà. Ha avuto una vita familiare travagliatissima non certo per causa sua. Con un marito mezzo alcoolizzato, un figlio morto che io avevo sei anni a causa dell' eroina (quindi puoi immaginare anche i trascorsi precedenti fra scenate in casa, notti insonni e quant'altro) e una figlia finita risucchiata dai Testimoni di Geova che si rifiutò di farle una trasfusione di sangue "perché loro non lo ricevono e non lo danno". Le volevo molto bene, come fosse un'altra nonna.

      Elimina
    3. Che dolce che sei a legarti così tanto anche all'amica di tua nonna.
      Quello dei Testimoni di Geova, però, è un tasto dolentissimo di cui mi sono già occupata in passato.
      Ogni giorno le cronache ci raccontano storie di donne morte per non aver accettato una trasfusione salvavita, o ripudiate dalla famiglia per averne accettata una.
      Assurdo. Davvero assurdo.
      Che rabbia mi fa! Ma non voglio inquinare questo post con riferimenti a quella che resta una setta e non una religione!

      Elimina
    4. Nono per carità, ci mancherebbe! Era una storia che volevo raccontarti...
      Per tornare a riderci un po' su posso raccontarti di quella volta (anzi quelle volte) in cui andavano allo stadio a vedere le partite...
      L'unica volta che decisero insieme di andare in trasferta col bus organizzato dovettero correre per non prenderle dai tifosi avversari! Dovevi sentire quando nonna raccontava questo aneddoto: sembrava l'offensiva delle Ardenne del 1914!

      Elimina
    5. Ahahah
      Questa è un storia che piacerebbe molto a Riccardo.
      Dovrai farti raccontare i dettagli. ;)

      Elimina
    6. Beh immaginati la voce narrante di nonna Caterina da "Istituto Luce" «[...] io e la Palma ci siamo messe a correre a testa bassa, dovevi sentì i sassi come FISCHIAVANO sopra le teste....» 😂😂😂

      Elimina
    7. Ci rideva sempre anche papà tutte le volte che sta storia tornava fuori «Si, o' ma' ... Saranno stati du' imbecilli che strillavano! Te pare che se mettono a corre dietro proprio a voialtri due»

      Elimina
    8. E no, cattivo il babbo a sminuire il racconto. Non si fa!!!

      Elimina
    9. Certo, figurati se cedeva allo sminuimento...allora sì che caricava i toni! «Eh ma tu che ne sai, c'eri? Dà retta, io da alòra c'ho messo la croce sopra!» Perentoria! 😄😄
      Infatti tutte le volte che poi allo stadio ci andavo la domenica con papà «State attenti. Non date confidenza. Tornate prima che fa buio. Non me fate stà in pensiero. Magnate poco che dopo ve 'mpanzanite e ve rovinate la cena.»

      Elimina

Per colpa di chi ne ha abusato, minando l'atmosfera familiare che si respira su questo blog, sono vietati i commenti anonimi, così come quelli polemici e offensivi.
Se non prendi la vita con filosofia e ami mettere zizzania, sei nel posto sbagliato.