mercoledì 16 ottobre 2019

'Mi curo di te', l'importanza dell'equitazione integrata

E' in corso nella capitale il progetto sperimentale di equitazione integrata "Mi curo di te", realizzato nella Tenuta presidenziale di Castelporziano, grazie a un protocollo d’intesa sottoscritto dal Segretariato generale della Presidenza della Repubblica, Roma Capitale e FISE - Federazione Italiana Sport Equestri.
A promuoverlo l'assessore alla Persona, Scuola e Comunità solidale di Roma, Veronica Mammì, attraverso i suoi canali social.

"Ogni settimana, la Tenuta apre le porte a giovani minorenni con disabilità, disagio sociale e affidati a case-famiglia, per svolgere attività gratuite di equitazione integrata. Si alterneranno cinque diversi gruppi, uno a settimana, fino al 1° novembre.
Ci sono lezioni teoriche e pratiche, con attività anche all’aria aperta, scandite dal lunedì al venerdì dalla mattina fino alle 16.30, e a conclusione di ogni settimana viene consegnato ai giovani ospiti un attestato di partecipazione. Il tutto è offerto gratuitamente, compresi i pasti.
Lo sport rappresenta un potente strumento di socializzazione e crescita individuale e collettiva. Questa iniziativa unisce le infinite potenzialità dello sport all’opportunità di trovarsi in un’area naturale di grande pregio dove creare occasioni di inclusione e integrazione.".

Insomma, un progetto che non solo permette a bambini e adolescenti "meno fortunati" di avvicinarsi al mondo degli animali, ma rimarca l'importanza della pet therapy.
Il tutto, come detto, gratuitamente.

Sarebbe bello poter scrivere ogni giorno notizie del genere. Chissà se altre amministrazioni locali o regionali prenderanno esempio dalla capitale e riusciranno ad organizzare iniziative analoghe.
Io ci spero!

12 commenti:

  1. Cara Claudia, veramente una bella iniziativa, mi pare che qui da noi esiste già una cosa del genere, chi desidera inscriversi può farlo, sicuro che questa è una coso molto buona.
    Ciao e buon pomeriggio con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Il contatto con gli animali, specie se non sottoforma di pietanza con contorno di patate, è senza dubbio benefico, a piena conferma dell'efficacia della pet therapy. I cavalli, poi, sono esseri meravigliosi: maestosi, eleganti, dotati di una sensibilità che noi umani a stento immaginiamo.
    Benvenga questa iniziativa totalmente gratuita. 😊

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mentre leggevo questa notizia ti pensavo e volevo segnalartela.
      Poi, però, mi son detta che avrei fatto bene a scriverla in prima persona, per portare anche sul mio blog un po' di sano amore per gli animali.

      Elimina
    2. Hai fatto bene, non ho mica l'esclusiva su certe notizie. 😀
      Ho anzi segnalato questa pagina a dei contatti che ho dalle parti di Roma, magari sono interessati...

      Elimina
    3. Ma no, figurati. Quale esclusiva.
      Semplicemente sai parlarne meglio di me perché conosci ed ami la materia.
      Ma questa era una notizia abbastanza semplice e alla portata di tutti.

      Elimina
  3. Sai qui da me, succede con gli asinelli.
    Ciao Valeria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bellissimo.
      Gli asinelli sono molto dolci, proprio come i cavalli.

      Elimina
  4. E' una bella iniziativa.
    Credo molto nella pet therapy e nella capacità degli animali di agevolare la vita di tutti fornendo un appiglio anche a chi sta male.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci credo anch'io, un po' come credo nella terapia del sorriso.
      Chi sta male ha bisogno di pochissimo, alle volte.

      Elimina
  5. Gratuita è sempre meglio, cacciassero i soldi le istituzioni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il problema è che troppo spesso preferiscono spenderli per il proprio tornaconto...

      Elimina