venerdì 11 ottobre 2019

Conoscete i benefici dello yoga della risata?

E' in corso in questi giorni (dal 10 al 13 ottobre), al Parc Hotel di Peschiera del Garda (VR), un congresso dedicato all'importanza dello yoga della risata, che vedrà come ospiti speciali il medico indiano Madan Kataria e sua moglie Madhuri (fondatori nel 1995 della disciplina).
Onestamente, non ne avevo mai sentito parlare prima d'oggi, dunque mi sono documentata e ho scoperto diversi aspetti interessanti.

Innanzitutto, lo yoga della risata viene utilizzato a scopo terapeutico, su malati di Alzheimer, pazienti oncologici e moltissime altre categorie, (si parla di 3 milioni di persone in oltre 106 Paesi), al fine di migliorarne il benessere fisico e psicologico.
E' scientificamente provato, infatti, che ridere per più di dieci minuti filati apporti degli importanti benefici all'organismo.
La risata è antidepressiva, regola la pressione arteriosa, rafforza le difese immunitarie e allevia persino la percezione del dolore.

In cosa consiste tecnicamente questa disciplina?
Come per "il classico yoga", le sedute avvengono in gruppo e hanno la durata di un'ora.
Non mancano esercizi di riscaldamento e di meditazione, ma il vero fulcro degli incontri è, appunto, la risata.
I partecipanti si allenano a ridere per almeno 10-15 minuti, fragorosamente, ovvero utilizzando il diaframma.
Considerando che il cervello umano non distingue una risata vera da una indotta, si producono tutti i benefici di cui sopra, e molti di più.
Ricordiamo, infatti, che le risate naturali non durano mai più di qualche secondo, e che questi non sono sufficienti ad apportare cambiamenti fisiologici e biochimici nel corpo.

Dunque, i sorrisi di circostanza non saranno più solo un rimedio per nascondere le nostre antipatie, ma potranno dar vita a vere e proprie sessioni di benessere.
Perché non provarci?
Io di sicuro farei pochissima fatica, visto che rido sempre e comunque. Voi?

28 commenti:

  1. a me, ma il discorso è lungo e serio, il rinchiudere in gabbia atteggiamenti posticci, ha sempre fatto "paura". se ridere fa bene (partendo se non altro dal presupposto che non faccia male) preferisco uscire con gente ilare e farmi una, due, tre, cento risate fragorose, reali, spontanee, vissute.

    è che per ridere come idioti occorre una viva intelligenza. e non è detto che queste versioni riviste dello yoga sia intelligenti abbastanza

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oppure puoi telefonarmi.
      E vedi come ti sganasci.. 😂

      Elimina
  2. Conoscevo i benefici della risata, ma non che rientrasse tra le attività di yoga.

    RispondiElimina
  3. Cara Claudia, io sapevo che ridere fa bene, ma che fosse pure nella yoga no!!!
    Ciao e buona giornata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu sorridi sempre, quindi potresti fare l'istruttore..
      Buona giornata 😘

      Elimina
  4. Me ne parlò mia sorella che anni fa fece una seduta di prova. Anche a me l'idea di provocarsi ilarità per 10 minuti lascia perplessa...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me vedere altri che ridono "per forza" ti fa scoppiare a ridere naturalmente. 😅

      Elimina
  5. Ciao Claudia! Anche a me sembra un po' strano sforzarsi a ridere, ma tutto sommato una risata fa sempre bene. Comunque lo yoga è un'attività - a quanto mi hanno detto - impegnativa, quindi dovrebbe far bene a corpo e anima.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Immagino che sia parecchio impegnativo, infatti io non ho mai pensato di avvicinarmi ad una disciplina del genere, perché ho ,'elasticità di un pezzo di metallo... :)))

      Elimina
  6. Un tempo si rideva spesso perchè si era sempre in bella compagnia. Poi è arrivato il progresso, gente chiusa in casa davanti alla tv oppure su internet e cosi non si conosce piu nessuno se non (virtualmente). Io penso che si stava meglio quando si stava peggio.
    Buon venerdi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente caro Giancarlo.
      Una volta le risate erano autentiche, e non solo quelle...

      Elimina
  7. Ciao
    ho provato solo una volta Yoga e devo dire che mi sono talmente concentrato che dopo non capivo più nulla, però contemporaneamente quella sensazione mi ha anche spavetanto.
    Credo che ridere faccia davvero bene al cuore e che dovremmo ricercare in ogni momento della giornata una risata magari con qualcuno accanto
    a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente ridere con qualcuno accanto fa bene al cuore, oltre che al corpo e alla mente.
      Sarebbe il segreto della felicità, più che del benessere.
      In assenza della giusta compagnia, però, si può sempre provare a farsi del bene da sé. ;)

      Elimina
  8. Se è così semplice basterebbe qualcuno che ti faccia il solletico per 10 minuti al giorno, no!?!?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qualcuno chi? Un'amica.
      Perché se fosse il compagno si rischierebbe di fare moooolti figli.. :P

      Elimina
    2. I solletichi facciamoceli fare dai figli!!
      Io, di figli, direi anche basta!
      PS: io avevo scritto solletici, ma me lo ha corretto con solletichi: anche oggi ho imparato qualcosa!

      Elimina
    3. Con i figli non c'è mica bisogno che ci facciano il solletico per farci ridere.
      Almeno col mio viene assolutamente naturale. ;)

      Elimina
  9. So dell'esistenza di questa tecnica ma anch'io la penso sostanzialmente come Digito, la risata deve essere spontanea e non forzata, ma se per alcuni funziona no problem, con me non funzionerebbe.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora con te bisognerebbe ricorrere alle maniere forti, come consiglia LaPerfezione.
      Vai di solletico!!! ;)

      Elimina
  10. Lo yoga si differenzia in tante diverse "branchie". Non conoscevo questo così particolare, della risata. Ma di sicuro ridere non fa male mai e lo yoga pensa alla salute ed al benessere prima di ogni altro aspetto.

    RispondiElimina
  11. Il rischio di sembrare tutti ebeti ritardati c'è, ma credo ne valga la pena :)
    In fondo... una risata ci seppellirà, comunque vada.

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chi ti dice che non sembriamo ebeti e ritardati anche senza questa disciplina? Ahahaha

      Elimina
  12. Ha ragione Digito, non c'è bisogno di yoga della risata, bastano solo sane risate :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora do a te lo stesso consiglio che ho dato a lui.. 😜

      Elimina
  13. Il problema è, perché dovrei pagare per fare dei corsi? Mi alleno e faccio pratica a casa, guardando qualche film di Stanlio ed Ollio, oppure uno di Totò, Franco e Ciccio, risate a perdifiato ;)

    RispondiElimina

Per colpa di chi ne ha abusato, minando l'atmosfera familiare che si respira su questo blog, sono vietati i commenti anonimi, così come quelli polemici e offensivi.
Se non prendi la vita con filosofia e ami mettere zizzania, sei nel posto sbagliato.