mercoledì 7 aprile 2021

Caso Denise Pipitone: basta strumentalizzazioni!

 
Da qualche giorno ha ripreso a tener banco il caso della scomparsa di Denise Pipitone, avvenuta 17 anni fa, a Mazara del Vallo.
Secondo una televisione russa che ha raccolto l'appello di Olesya Rostova, ragazza coetanea di Denise, rapita da piccola, la sua vera identità potrebbe essere proprio quella della figlia di Piera Maggio.
Da allora, diverse trasmissioni televisive e giornali si sono occupati della vicenda, superando, a mio avviso, ogni limite di buonsenso.

Non solo le foto della ragazza sono state analizzate da chiunque, alla ricerca della minima somiglianza, ma le congetture sulla realtà dei fatti non sono state di certo risparmiate.
Nelle ultime ore, poi, si è toccato, secondo me, davvero il fondo.

La televisione russa che gestisce i dati di Olesya, infatti, si sarebbe rifiutata di comunicare ai genitori di Denise il gruppo sanguigno della ragazza, chiedendo che lo stesso possa essere svelato nel corso di una trasmissione in diretta che andrà in onda (ora italiana) alle 19 di oggi, 7 aprile, sulla loro rete.

Com'è possibile, insomma, che dopo centinaia di appelli e segnalazioni, questa madre possa finalmente essere ad un passo così dal riabbracciare sua figlia, ma debba sottostare al gioco dell'audience?
Eppure, in Italia, non è andata neppure meglio. Come detto, ad occuparsi del caso sono state, tra le altre, trasmissioni quali "Chi l'ha visto?" e "Pomeriggio 5", come se fosse normale sviscerare la questione in diretta, senza alcun rispetto per i protagonisti.

A quanto pare, però, l'avvocato della mamma di Denise, Giacomo Frazzitta, non ci sta e ha posto come condizione della sua partecipazione in collegamento telefonico alla diretta della tv russa che il gruppo sanguigno di Olesya venisse comunicato anticipatamente alla sua assistita, in attesa dei risultati dell'esame del DNA.
Pare che la sua richiesta sia stata accolta.

Insomma, the show must go on
Che amarezza! Davvero il possibile ritrovamento di una ragazza separata dai suoi genitori ben 17 anni prima deve generare tutta questa corsa agli ascolti?
Perché illudere una madre che ha già sofferto in un modo disumano?

Non so come si possa sopravvivere col peso sul cuore di non sapere se la propria figlia sia viva e serena in una qualsiasi parte del mondo, o abbia ormai lasciato questa Terra.
Allo stesso modo, non vorrei essere nei panni di Piera ogni volta che una delle tantissime segnalazioni ricevute negli anni si è verificata fasulla.

Sarebbe bello se Olesya fosse davvero la sua amata Denise.
Io che, però, per natura sono molto scettica, temo che non sarà così.
Intanto, un abbraccio a questa madre interrotta, con l'augurio che questo orribile teatrino mediatico possa avere l'esito sperato.

59 commenti:

  1. Vorrei poter dire che in questa circostanza si è toccato il fondo ma purtroppo so che non sarà così e tutto questo mi nausea. Spero davvero che sia dis figlia e che questo calvario termini presto con un lieto fine. I media sono sciacalli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ovviamente sapevo bene che i media fossero degli sciacalli, ma davvero non mi aspettavo tutto questo.
      Per me è aberrante.

      Elimina
  2. Sono allibito da questa società dello spettacolo, non si gioca con i sentimenti delle persone. Mi auguro che ci sia un lieto fine, sarebbe una delle più belle notizie degli ultimi anni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche per me sarebbe una notizia super fantastica, ma temo che se quella ragazza fosse stata davvero Denise, lo avrebbero detto subito, invece di ricamarci su per giorni.
      Gli speciali e le interviste le avrebbero fatte dopo e sai quanti ascolti!

      Elimina
  3. Buongiorno Claudia, me lo faceva notare la mia Lei di questa storia. Troppo impegnato per stare alla Tv e al PC, stamani eccezione mi fanno il vaccino alle 11 per cui a casa in attesa. Credo che la signorina vorrebbe lasciare la Russia per godersi un po' di Italia e ci giurerei che la Piaciona la inviterà al suo programma sulla 5 dopo le 17,

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dunque secondo te sarebbe tutta una messa in scena per far approdare in Italia quella ragazza? Chissà.
      Di sicuro, come dici, la Barbarella nazionale le darebbe da mangiare per mesi!

      Elimina
  4. Tutta questa spettacolarizzazione è un'indecenza,spero che almeno abbia un lieto fine!

    RispondiElimina
  5. spero che si concluda bene questa storia (un pò strana ..)..ma la vedo dura ..
    comunque lo auguro di cuore a questa mamma ,che non si è mai arresa !
    ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che la continua ricerca di sua figlia sia proprio ciò che è riuscito a farla sopravvivere in questi anni.

      Elimina
  6. da mamma sono vicina alla signora Piera, tutto questo è vergognoso. Vorrei abbracciarla Valeria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nessuna madre dovrebbe subire un dolore così lacerante.

      Elimina
  7. Cara Claudia, mi sembra che si potrebbe dire, la storia infinita!!!
    Ciao con un forte forte abbraccio,
    Tomaso

    RispondiElimina
  8. Ottimo post da fare leggere a chi mi chiede perché non seguo più la televisione.
    Trasformare un fatto di cronaca, il dramma di una madre in un evento mediatico... Che sciacallaggio!

    Spero solo che Piera possa riunirsi a sua figlia, dato che la somiglianza è forte... 🙏

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io ho pensato che la somiglianza sia lampante, ma le foto che hanno mostrato della ragazza russa da bambina, non hanno nulla a che vedere con il volto di Denise.
      Poi, si dice che ognuno di noi abbia sette sosia nel mondo, o no?

      Elimina
    2. Non so se i sosia siano sette ma i miei sono quasi tutti famosi anche se non tutti "degni" di somigliarmi. 😅

      Elimina
    3. Wow.
      Io, invece, non ho mai "conosciuto" nessuno dei miei. :)
      Anche se c'è un'attrice che dicono mi assomigli molto, e mi pare sia vero, ma ho completamente dimenticato il suo nome.

      Elimina
  9. Mah...non so?
    Guarda proprio adesso su Storie vere ( Rai 1) dicono che l’avvocato della Pipitone sappia già da ieri i risultati del DNA ma si riserva di rivelarlo stasera nel programma russo.
    Già il fatto che si riservì fino a stasera ...fa pensare a cose positive( però è pure vero che l’avvocato interverrebbe lo stesso al di là dell’esito dei risultati.).
    Sul circo mediatico sono d’accordo fino ad un certo punto ...per me tutti i mezzi sono validi per arrivare alla verità’.
    Ricordo che Chi l’ha visto ha svelato non pochi misteri riguardo agli scomparsi.
    Da quello che dicono se stasera il risultato fosse che i gruppi sanguigni sono uguali ..si dovrebbe poi fare un altra puntata e dovrebbero intervenire le polizie.
    Stiamo a vedere..ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il fatto che l'avvocato sappia ma che abbia accettato di rivelarlo in diretta è già abbastanza assurdo.
      Un clamore mediatico, a mio avviso del tutto ingiustificato.
      La notizia andrebbe data da certa. E la signora Piera e il suo legale contattati privatamente.
      Al contrario, ritengo che la spiegazione di Andrea non sia poi così inverosimile.

      Elimina
    2. Non capisco il senso dello scandalo mediatico ...quando la prima a voler stare sotto le scene mediatiche è sempre stata Piera la madre di Denise.
      Che dici?
      E ha fatto bene aggiungo ...ha usato ogni mezzo possibile per trovare la figlia.
      Sulla Scazzi più che il fatto di aver scoperto la morte della figlia in diretta ( la madre di Sarah ha sempre voluto essere presente a Chi l’ha visto..anche qua quelli che si lamentano dovrebbero parlare con cognizione di causa..)
      mi fan schifo chi va ad Avetrana per turismo macabro
      E la non è mica colpa della tv , la colpa è della gente bacata al cervello dai...


      Elimina
    3. La colpa, secondo me, è anche della tv che, con tutti quei servizi e documentari sugli assassini, riesce ad umanizzarli, quando per me dovrebbero scontare fino all'ultimo giorno di carcere nel silenzio più assoluto e senza la minima possibilità di interagire con l'esterno.

      Quanto al caso della piccola Denise, invece, anch'io, al posto di sua madre, avrei mosso mari e monti per attivare le ricerche e rendere il caso di fama internazionale.
      Però, quando è troppo è troppo.
      Difatti non credo che lei sia totalmente vittima della vicenda odierna, sebbene abbia cercato di defilarsi.
      Avrebbe dovuto gestire la cosa diversamente, secondo me.

      Elimina
    4. Beh no MAX: un conto è un genitore che sfrutta ogni mezzo per sapere che fine abbia fatto una figlia, un altro discorso è che delle televisioni strumentalizzino la cosa di propria iniziativa, probabilmente con l'obiettivo di monetizzare l'evento mediatico, il che è di una grettezza vergognosa.

      Elimina
    5. Mah...è colpa della TV russa allora ?
      Non so che dirti...non ci vedo tutto sto sciacallaggio, alla fine son tutti adulti mi sembra i protagonisti di questa vicenda.
      Consenzienti.
      Vedilo un po’ come una specie di Carramba
      che sorpresa...a beneficio forse di una madre.
      Sperando che sta tizia ne trovi una😂
      Tutto qua

      Elimina
    6. Per ora pare abbia trovato sua sorella. E che non abbia nulla a che vedere con la famiglia Pipitone. 😔

      Elimina
    7. Intendo che i media dovrebbero fare informazione in modo professionale e sempre previo consenso delle persone coinvolte. Non credo a qualcuno piacerebbe dover aspettare una certa trasmissione televisiva per sapere se è stata ritrovata sua figlia.
      Carramba faceva rincontrare persone finite per decenni lontane, non prendeva certo fascicoli di denunce per andare a trovare persone scomparse. Inoltre spesso faceva incontrare un vip a un suo fan, tutt'altro taglio.

      Elimina
  10. Credo sarebbe stato meglio risolvere privatamente tutta la questione. Anche se capisco sarebbe difficile. Ormai tutto si fa in tv o sui social. Di privato rimane ben poco, purtroppo.
    Mafi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di privato, ormai, non c'è proprio più niente. Hai ragione. :(

      Elimina
  11. Mi piacerebbe molto che Olesya fosse Denise, la somiglianza con la mamma la vedo, ma le sopracciglia mi sembrano troppo diverse rispetto a quelle di Denise. Andrebbero confrontate anche le orecchie.
    Parli di teatrino mediatico... ma ricordi come fu gestito il caso Sarah Scazzi? Con la madre che apprese in diretta del ritrovamento nel pozzo, e tutte le illazioni successive? Quello sì che fece schifo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche in quel caso mi venne da vomitare.
      Per non parlare del fatto che lo zio Michele divenne un fenomeno mediatico e social, quasi come se avesse pubblicato una hit di successo, invece di uccidere una bambina, o comunque di contribuire alla sepoltura del corpo.
      Mi vengono ancora i brividi se ci penso!

      Elimina
    2. Michele Misseri è diventato un VIP ridicolo ma per come i media hanno gestito il suo personaggio. Del resto come fermi migliaia di utenti social dal fare caricature a una persona? Mi chiedo però se un criminale che diventa noto a tutta la nazione possa rientrare tra gli obiettivi di una satira come si fa con i politici e personaggi dello spettacolo. Secondo me non c'è molto di legale, ma come fermi una mandria di persone che in pochi secondi fanno un fotomontaggio e lo pubblicano in tutto il mondo?

      Elimina
    3. Come dicevo più sopra a Max, questa gente non dovrebbe neppure avere il diritto di parlare davanti alle telecamere.
      Dovrebbe morire in carcere nell'oblio più assoluto.
      E allora vedi come la satira non saprebbe neppure di chi si tratta...

      Elimina
  12. Mi associo al tuo scetticismo in merito alla soluzione della vicenda. Per come è stata presentata a me pare una strana operazione mediatica, di un marketing di cui non riesco a capire la vera utilità. Per la stampa e i social è una manna che distrae (o tenta di distrarre) da ben altri problemi che affliggono il mondo intero. Questo affidare a un programma televisivo gli esiti di esami fatti in luoghi che non hanno fama di trasparenza (e che, anzi, della 'riservatezza' hanno fatto virtù), non lascia perplessi, indigna proprio. Dirò di più: con le possibilità e capacità manipolative dei DNA, mi stupirei affatto se i risultati fossero confacenti... a quanto programmato in sede di stesura del palinsesto televisivo. Da chi e perché non ho idea, ma già il fatto dello sciacallaggio in atto è rivoltante. E sono altresì stupito che la mamma della bimba abbia aderito a un dialogo così nebuloso.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che nei panni della madre, anch'io avrei accettato qualsiasi diktat (logico o meno) pur di avere anche solo una remota possibilità di riabbracciare mia figlia.
      E no, non la sto giustificando, ma sto provando a calzare le sue scarpe.
      Per il resto, spero davvero che non si arrivi a falsare i risultati degli esami, pur di permettere a questa vicenda di tener banco ancora per qualche settimana.
      Sarebbe disumano.

      Elimina
  13. A parte tutto lo schifo mediatico, sono convinto che quella non sia Denise! Denise non la troveranno mai più. Già poco tempo fa si stava creando un caso simile con un'altra ragazza di non so dove.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso anch'io che dopo 17 anni sia impossibile trovarla.
      Ammesso che sia ancora viva.
      Ecco, purtroppo, diffido anche di questo.

      Elimina
    2. hai detto una cosa che io non avevo il coraggio di dire "ammesso che sia viva". Intanto è ufficiale: non è lei!

      Elimina
    3. Credo che tutti abbiamo pensato che possa essere morta molti anni fa.
      È triste, ma inevitabile.

      Ho letto le anticipazioni dei vari giornali. Non mi sono stupita circa il fatto che non fosse lei, ma spero che adesso la D'Urso, la Sciarelli, Matano, ecc. la piantino di ricamarci su.

      Elimina
  14. Hai ragione, questa vicenda è stata trattata malissimo. Da un dramma, ne è uscito uno spettacolo per attirare audience. Doveva restare un fatto privato, in privato si appurava se era veramente Denise e, poi, nel caso fosse lei, si poteva far festa. Io non credo proprio che sia Denise, probabilmente questa ragazza dovrebbe ricordare almeno qualche parola in italiano, se fosse lei; in più mi sembra che, pur somigliando un pochino , abbia dei tratti da ragazza dell'Est. Probabiilmente di Denise non se ne saprà mai più niente e mi spiace profondamente per la sua mamma. Buona giornata.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Va considerato che quando fu rapita, aveva poco meno di quattro anni.
      Quindi non di certo un lessico chissà quanto ricco.
      Pertanto, se fosse davvero stata portata in Russia e non avesse ascoltato mai più nessuno parlare in italiano, deduco che lo avrebbe completamente rimosso.
      Resta che, comunque, per me non si tratta della stessa persona.
      Purtroppo.

      Elimina
  15. Uno scempio sì, comunque anch'io non credo che sia Denise, ma di storie incredibili è pieno il mondo.

    RispondiElimina
  16. davvero una storia senza fine, non riesco nemmeno ad immagianre il dolore di questa povera famiglia

    RispondiElimina
  17. A casa mia si dice "è tutto un magna magna".
    Questa tizia non sarà neanche Denise, ma spero comunque che possa riabbracciare la sua famiglia.
    Intanto le trasmissioni hanno trovato nuova verve. Sciacalli schifosi. Sempre più felice di non accenderla più.
    Un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco sì.
      Hai toccato un punto importante che avevo del tutto dimenticato.
      Spero che Olesya possa ritrovare i suoi genitori, chiunque essi siano.

      Elimina
  18. Io che guardo poco la TV , ho appreso da te la vicenda di Denise nel
    mondo mediatico .
    Neppure io credo che dopo 17 anni sia Denise e in Russia poi !!!
    Auguro comunque a Mamma Piera che sia sua figlia . Attendiamo....
    Alles gutes . Laura ***

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero che questa storia si concluda stasera, anche se temo che ne sentiremo parlare ancora per molto tempo.
      Bacione.

      Elimina
  19. Mercificare vite umane: che schifo!
    Questa donna è l'esempio della speranza che non muore mai.
    Le auguro il miglio lieto fine del mondo, possibilmente senza telecamere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco sì, senza telecamere.
      Così dovrebbe essere.
      Ma è troppo tardi, ormai.
      Inoltre, già girano indiscrezioni secondo cui la ragazza si chiami Angela e abbia già riabbracciato sua sorella.
      Insomma, come sospettavo non si tratterebbe di Denise.
      Peccato.

      Elimina
  20. Concordo pienamente con tutto quello che hai detto... è veramente orribile strumentalizzare una vicenda così tragica, ma purtroppo credo che non ci si debba aspettare nessun tipo di "rispetto" o "compassione" da parte dei media ora come ora...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo i media sono diventati senza scrupoli.
      O forse lo sono sempre stati?

      Elimina
  21. Povera donna! Che vita infelice, un incubo che non avrà mai fine. Secondo me la bimba non c'è più :(

    RispondiElimina
  22. È molto probabile che sia morta uccisa dalla matrigna e dalla sorellastra e che le istituzioni siciliane lo sappiano benissimo ma le coprono per fare sensazionalismo e per grossi introiti economici che sicuramente hanno come per tutti i casi simili, o che proprio la Maggio l'abbia uccisa e come la Franzoni ci abbia lucrato per suo bisogno malato di fama.
    Alla pista degli zingari non ci credo una palla per nascondere la verità chiara e semplice.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non voglio pensare che la Maggio abbia potuto uccidere Denise.
      Davvero, mi rifiuto di crederlo.
      L'altra ipotesi, invece, mi pare più credibile, sebbene sia assurdo che non abbiano ritrovato il suo corpo, nonostante le ricerche intense.

      Elimina
    2. Secondo me sapevano dove era il cadavere ma per fare spettacolo hanno taciuto intendo i carabinieri, la polizia, gli investigatori e tutti quelli coinvolti e l'hanno lasciato dov'era o fatto sparire definitivamente. O ipotesi molto debole che non credo dopo essere stata uccisa è stata gettata in un fiume che l'ha trascinata e portata a fondo o sotterrata non solo in un terreno ma anche in qualche edificio e magari le hanno fatto molto di peggio che possiamo immaginare sappiano come vanno queste cose, e per questo non lo trovano.

      Elimina
  23. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'erano alla base i profondi litigi e odio famigliare tra la Maggio e la ex moglie e la figlia maggiore del marito che volevano vendicarsi del suo tradimento e della nuova storia con lei più chiaro di così....

      Elimina

Per colpa di chi ne ha abusato, minando l'atmosfera familiare che si respira su questo blog, sono vietati i commenti anonimi, così come quelli polemici e offensivi.
Se non prendi la vita con filosofia e ami mettere zizzania, sei nel posto sbagliato.