venerdì 23 aprile 2021

77enne derubata, ritrova la sua bici: il bel gesto della polizia

 
La vicenda che vi racconto oggi può sembrare banalissima, ma in realtà è speciale.
Siamo a Padova. Un'arzilla signora 77enne va a fare la spesa ma, all'uscita dal supermercato, non trova più la sua bicicletta, fedele compagna di avventure da oltre quarant'anni.
Disperata e con le buste pesanti, scoppia a piangere, attirando l'attenzione di alcuni poliziotti che la raggiungono per soccorrerla.

Appurati i fatti, gli agenti si offrono innanzitutto di accompagnare a casa la nonnina, e poi le promettono che ritroveranno la sua bici.
La promessa è presto mantenuta e la signora non riesce a contenere la sua gioia, per aver ritrovato la bicicletta che le era stata regalata in occasione della nascita della sua primogenita e che , dunque, aveva anche un forte valore affettivo oltre che pratico, ma anche e soprattutto per aver incontrato tre nuovi amici, che le hanno scaldato il cuore in un momento di debolezza.
Così, per ringraziarli con maggiore calore, la donna decide di inviare un SMS ad uno di loro.
La storia è stata raccontata sulla pagina Facebook Agente Lisa, gestita dalla polizia di stato, e regala agli Italiani la consapevolezza di non essere soli, proprio come scrive Annamaria.

Intanto, mi piacerebbe sapere cosa avrebbero potuto farsene i ladri di una vecchia bicicletta arrugginita.

20 commenti:

  1. Il tuo quesito conclusivo è forse anche la ragione per cui sono stati bravi ma anche fortunati gli agenti a ritrovare la bicicletta in questione, ma poco importa, l'essenziale è che llei aveva un profondo legame affettivo con essa e pertanto il ritrovamento da parte degli agenti della sua bici è stato un gesto importantissimo che ha donato nuovamente il sorriso e la gioia sul volto di questa donna.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente il valore affettivo della bicicletta ne supera esponenzialmente quello materiale.
      In ogni caso, per una persona di quell'età, non è facile accettare un furto.
      Se già è difficile per noi giovani, immaginiamo cosa accade nella mente di un anziano indifeso.

      Elimina
  2. La gente non riesce mai a tenere le mani a posto.
    Per fortuna è finita bene.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il top sarebbe stato se avessero anche arrestato il ladro.
      Ma vabbé... Meglio di niente. 😅

      Elimina
  3. Amica :le viene regalata da figlie bici nuova per compleanno ..bellissima !!può girare per le vie senza prender auto ..la personalizza cestino con fiori ,paperetta sonora e quant'altro ..e per un pò gira con la bici nuova mah..un giorno entra in un negozio chiude con lucchetto prima , ma quando esce la bici non c'è più!!!
    va alla polizia municipale piangendo e fà denuncia ..al che le dicono :gira per le vie e vedrai che tra un mesetto la ritroviamo..lei fà questo ..ma niente ::ma gira che ti rigira dopo circa 3 mesi va in posta e la vede !! chiama vigili ..nel frattempo esce una tipa e tenta di inforcare bicicletta ..la bici è MIA!! ..nasce diatriba ,spintoni ..vien buttata a terra ,ma si attacca alla bici e FINALMENTE arrivano vigili ..la tipa continua a dire che la bicicletta è sua !! lei ricorda che nel cell ha foto di lei con bici ..al che la tipa se la dà a gambe levate ... adesso la bici la chiamiamo sudore che ha fatto per ritrovarla e sangue visto che con lo spintone si era sbucciata ginocchio !! ;))
    e sicuramente anche la signora quà del post ci teneva tanto ..certe cose che possediamo magari non han valore in denaro ..ma moltissimo in affetto !!
    poi è MIA!! con che diritto te ne impossessi ?

    ciaooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma tu pensa che stronza la ragazza della posta.
      Cioè sapeva che la bici era rubata e faceva finta di niente.
      Che storia!
      Dai, fortunata anche la tua amica a ritrovare "sudore".
      Però cattivi gli agenti a non provare nemmeno a cercarla.

      Elimina
  4. finalmente una buona notizia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una notizia "piccolissima", ma che per Annamaria e la sua famiglia ha significato tanto.

      Elimina
  5. Ma è una notizia bellissima che fa bene al cuore.
    Buona giornata Valeria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buona giornata anche a te, cara Valeria.
      Sono felice di regalarti un po' di tenerezza. 😘

      Elimina
  6. capita di tutto e bello quello che finisce bene
    Nella nostra borgata non passano mai i carabinieri nemmeno per una deviazione dalla provinciale di 300 m. e dispiace, non è mancato l'invito ripetuto più volte. La notte siamo terra di nessuno escluso pepe un cane che abbaia anche se tira vento per cui non ci si può fidare.
    Grazie di aver ricordato la cosa Claudia a questi giorni poco tempo per il web.
    Buona giornata

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero che, però, la micro criminalità sia del tutto assente nella tua borgata.
      Forse è per questo che le forze dell'ordine non si fanno mai vedere.
      Buona giornata a te.

      Elimina
  7. Il gesto dei poliziotti esprime benissimo il senso di essere "al servizio dei cittadini" prima che delle istituzioni, anche in gesti relativamente semplici ma che possono fare la differenza e aggiustare una giornata storta. Plauso a loro per l'aiuto immediato e l'impegno profuso per ritrovare la bicicletta.

    Di furti assurdi se ne stanno sentendo parecchi, evidentemente anche perché quando li beccano non li passano per la pubblica gogna ma restano anonimi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Troppe volte questi episodi rimangono impuniti.
      Quindi, non escludo che ladruncoli di quartiere possano rubare cose di poco valore per "divertimento".

      Elimina
  8. Tutto è bene quel che finisce bene, almeno quando è possibile. Comunque davvero incredibile, bicicletta arrugginita ma perché?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come dicevo a Gaspare, non escludo che lo facciano solo per passatempo, per poi abbandonarla qualche isolato più lontano.

      Elimina
  9. Mi fa piacere che , che grazie agli agenti sia stata ritrovata la bicicletta
    della Signora . A una certa età ,le cose che ci appartengono , specialmente
    se associate a ricordi diventano preziose .
    A me hanno rubato la bicicletta sotto casa mentre facevano alcuni lavori
    nel condominio . Il portafoglio è sparito due volte sul bus .
    A parte i soldi , ho dovuto rifare TUTTI i documenti .
    Bene , questa storia è finita bene . Brave le forze dell'ordine .
    Buona giornata . Laura ***





















    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ricordavo i due furti sull'autobus, ma la storia della bicicletta mi mancava.
      Chissà se l'hai poi ritrovata.

      Per fortuna le forze dell'ordine sono provvidenziali in situazioni del genere, anche se non sempre accade.
      Un bacione a te.
      Buona giornata.

      Elimina
    2. No , la bicicletta mai più vista ed era anche seminuova .
      Sicuramente uno degli operai se l'è presa ma , senza prove non
      potevo incolpare nessuno . Pazienza , vado a piedi....

      Elimina
    3. Fattene regalare una nuova da Roberto, dai.
      Ma per sicurezza lasciala nello sgabuzzino e non in strada. ;)

      Elimina

Per colpa di chi ne ha abusato, minando l'atmosfera familiare che si respira su questo blog, sono vietati i commenti anonimi, così come quelli polemici e offensivi.
Se non prendi la vita con filosofia e ami mettere zizzania, sei nel posto sbagliato.