domenica 19 luglio 2020

Il 19 luglio 1992 moriva Paolo Borsellino

Il 19 luglio 1992, Paolo Borsellino e quattro agenti della sua scorta persero la vita nella strage di via D'Amelio, a Palermo.
Tra loro anche Emanuela Loi (prima donna a far parte di una scorta e prima poliziotta a cadere in servizio). L'unico agente sopravvissuto fu Antonino Vullo.

A distanza di 18 anni, le ferite di quell'attentato sono ancora aperte, non solo per i Siciliani e per i parenti delle vittime, ma per chiunque ami davvero l'Italia.

Per omaggiare il giudice Borsellino, ho scelto di condividere con voi la sua citazione che preferisco in assoluto, seppur consapevole che sia molto inflazionata sul web.
Per me, però, si tratta di una vera massima di vita.

"Chi ha paura muore ogni giorno,
chi non ha paura muore una volta sola".

Io, infatti, non ho mai avuto paura di niente e ritengo che il coraggio sia l'unico modo per sopravvivere alle traversie della vita.
Siete d'accordo?

24 commenti:

  1. A giudicare da questa Italia, sembra sia morto invano, ma almeno è morto una volta sola; a differenza di tanti, troppi, che muoiono (credendo di vivere) nell'ipocrisia e nell'ignavia.
    Buona domenica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo credo anch'io che sia morto invano.
      Siamo ancora troppo lontani dal raggiungimento dei suoi ideali.
      Buona domenica a te.

      Elimina
  2. Appoggio il pensiero di Franco. Dopo le stragi di mafia, speravo cambiasse qualcosa in più dei nomi di qualche via, piazza e aeroporto...

    Forse il sacrificio di Borsellino, di Falcone, Impastato, padre Puglisi, andrebbe trasmesso nelle scuole alle nuove generazioni ancora incorrotte...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Temo che neppure parlandone a scuola cambierebbe davvero qualcosa.
      La mafia è come il cancro.
      Si racconta da anni che una cura esista, ma la gente continua a morire...

      Elimina
    2. Legittimo il tuo pessimismo/scetticismo a riguardo.
      Io sono pessimista circa le potenzialità degli adulti di oggi in generale, vedendo chi votano e quanto sono insensibili alle serie tematiche del pianeta; non posso che sperare nelle nuove generazioni.
      Utopia? Mi costa poco sperare.

      Elimina
    3. Non farmi pensare alla politica.
      Vogliamo parlare del successo che Salvini sta riscuotendo al sud con i suoi comizi?
      Mi vengono i brividi. E come pretendi che questa gente si preoccupi dell'ambiente....

      Elimina
    4. A proposito di Salvini, non so se la notizia è stata diffusa dai media... Salvini a Matera di venerdì 17...

      Elimina
    5. Non saprei.
      A Fasano, comunque, i contestatori erano molto più numerosi dei supporter.
      Attendo di vedere le immagini che mostrerà sulla sua pagina Fb. Almeno avrò la prova del fatto che facciano riprese strategiche per far sembrare i comizi affollati.
      Io ho visto la diretta di un amico (contestatore) ed erano davvero quattro gatti.

      Elimina
  3. Cara Claudia, ricordiamo il sacrificio de due magistrati!!!
    Ciao e buona domenica con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso 

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un sacrificio purtroppo inutile, come dicevamo con Gaspare e Franco. 😔
      Buona domenica.

      Elimina
  4. Le varie mafie hanno tentacoli da per tutto , anche in politica ,
    impossibile sconfiggerle . Implicato anche l'ex nostro sindaco...
    Quando penso alle stragi di mafia , metterei i colpevoli in galera
    subito , senza processo , non lo meritano .
    Ricordo perfettamente quando accadde questa strage , come quella di
    Dalla Chiesa ed altre . E' migliorato qualcosa ???
    Giusto , sono morti invano .
    Buona Domenica . Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No Laura. Non è migliorato nulla. Purtroppo.
      Buona domenica a te.

      Elimina
  5. Sì, diciamo il coraggio di affrontare a testa alta le difficoltà della vita.
    Beh, citazione inflazionata, ma melius est abundare quam deficere, visto il valore dell'uomo e la necessità di insegnare alle giovani generazioni :)

    RispondiElimina
  6. Un grande uomo, e diceva davvero bene.

    RispondiElimina
  7. Ricordo quel giorno, stavo al campeggio in attesa di festeggiare il compleanno e me lo disse un amico, affranto perché aveva uno zio magistrato. Non credo che la mafia verrà mai estirpata, dovelo Stato latita...

    RispondiElimina
  8. Un uomo importante ... ma molti l'hanno capito o hanno fatto finta di capirlo solo dopo la sua morte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come avviene quasi sempre in questi casi. È più comodo così...

      Elimina
  9. Borsellino e Falcone sono i due personaggi simbolo della lotta alla MAFIA, rendergli omaggio non è solo un dovere ma un onore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come dice Gaspare, andrebbero studiati e omaggiati anche a scuola, ma i programmi ministeriali continuano ad escludere la storia moderna dell'Italia e non solo.

      Elimina
  10. Il coraggio è fondamentale. Credo che si debba essere coraggiosi utilizzando insieme la ragione e il sentimento.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dici bene.
      Anche se ragione e sentimento non vanno quasi mai a braccetto.

      Elimina

Per colpa di chi ne ha abusato, minando l'atmosfera familiare che si respira su questo blog, sono vietati i commenti anonimi, così come quelli polemici e offensivi.
Se non prendi la vita con filosofia e ami mettere zizzania, sei nel posto sbagliato.