giovedì 9 luglio 2020

Superenalotto: a Sassari arriva il 6. Cosa fareste con 60 milioni di euro?

Il 7 luglio scorso, a Sassari, con una schedina del valore di tre euro, un fortunato vincitore si è aggiudicato il jackpot del Superenalotto, portando a casa circa 60 milioni di euro (59.472.355€).
La sestina vincente è: 16, 24, 29, 53, 73, 88. Jolly: 62. Superstar: 50.
Dall'inizio del 2020 si tratta della seconda vincita milionaria.
Il primo 6 era stato centrato ad Arcola (La Spezia) il 28 gennaio, e aveva fruttato al vincitore poco più di 67 milioni di euro.

Cosa ne pensate di Lotto, Superenalotto, Gratta e Vinci e simili?
Che rapporto avete con questo genere di concorsi?
Siete soliti tentare la fortuna, o preferite non sperperare denaro, visto che le vincite non sono poi così frequenti?

Personalmente, in tutta la vita avrò speso al massimo venti euro in questo genere di "giochi", proprio perché diffido dal sistema e non voglio gettare al vento i miei sacrifici.
Non credo, infatti, che riuscirei mai ad aggiudicarmi un jackpot milionario, poiché la Dea bendata è donna e, come tale, non va troppo d'accordo con me. 😉

Scherzi a parte, quando vedo la fila delle persone al tabacchino con un fascio di schedine in mano (prevalentemente pensionati, ma non solo), oppure dei giovani davanti alle slot machine, mi incupisco.
Un paio di miei parenti hanno avuto seri problemi di dipendenza dal gioco d'azzardo, e con tutto l'impegno possibile, non siamo riusciti a tirarli fuori dal tunnel.
Sarà per questo che aborro questo genere di lotterie.

Ma pensiamo alle cose belle.
Cosa fareste se vi cadessero dal cielo 60 milioni di euro sulla testa?
Ve l'avevo già chiesto due anni fa, ma all'epoca ero agli esordi come blogger, e non avevo nessun seguito.
Quindi mi piacerebbe aprire un dibattito adesso che ho la fortuna di avere molti lettori (e commentatori) affezionati.
Scommetto che i più si comprerebbero una casa, o aiuterebbero genitori in difficoltà.
Io, però, ne possiedo già una, e per fortuna mia madre non ha bisogno di nulla.
Dunque, credo che avere troppi soldi da gestire mi creerebbe più ansia che soddisfazione, fosse solo per l'eccesso di tasse e burocrazia a cui star dietro, e per il rischio di essere presa di mira da criminali e hater (quelli veri, non gli stolti del web).

57 commenti:

  1. 60 milioni sono proprio tanti, così tanti che non saprei neanche come sono fatti.oltre a sistemare le cose pratiche e la beneficienza credo farei tanti tanti viaggi. Non credo smetteri di lavorare, il mio lavoro mi piace, ma sicuramente non lavorerei più così tanto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo sia sciocco smettere di lavorare.
      In fondo, non ci si annoia a stare tutto il giorno "senza far niente", seppur circondati dal lusso?
      Magari un part time sarebbe perfetto.

      Elimina
    2. Non pretendo neanche il part time, mi accontenterei delle 8 ore 5 giorno a settimana.
      Comunque no, non mi annoierei senza lavorare, anzi, ho talmente tante cose da fare per cui non trovo il tempo che occuparei tranquillamente una vita intera

      Elimina
  2. Sai Claudia domenica un mio amico ha trovato un quadrifoglio e me l'ha regalato perchè diceva che così gli avrebbe portato fortuna. E' stato così ha comprato un gratta e vinci e ha vinto trecento euro...Ha pagato da bere. Io non gioco, non l'ho mai fatto, mio marito qualche gratta e vinci l'ha comprato.
    Cosa farei?
    Una piccola casa di riposo per anziani.
    Mi piacerebbe gestirne una e sarebbe un opera utile per la mia comunità. Ciao Valeria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bel progetto.
      E di sicuro gli anziani sarebbero trattati con amore e non come vediamo spesso nei telegiornali. ❤

      Elimina
  3. Penso che una parte della vincita se ne andrà in tasse, comunque anche se ne restassero 50 milioni non mi farebbero schifo. Mi comprerei casa col box di sicuro, penso sempre nel mio quartiere, forse cambiarei macchina e motorino anzi me ne comprerei un paio d'epoca, e non smetterei di lavorare. Mi opprime l'idea degli squali che mi girerebbero intorno dicendo "e dammi un po' di soldi che ne hai tanti" per coprirsi i debiti. Mio figlio poi, si farebbe comprare di tutto. Però il mutuo di mia sorella lo estinguerei volentieri. Infine credo che cercherei un consulente finanziario e farei beneficenza dove posso toccare con mano cosa ci fanno coi miei soldi. Ah, se volessi restare al mio campeggio cercherei una piazzola libera più grande della mia e sostituirei la mia roulotte dell'84 con una nuova di pacca. Per viaggiare ci vuole la compagnia giusta e sto diventando sempre più sedentaria, quindi non mi pongo obiettivi: se vorrò partire, partirò.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che le tasse sarebbero tantissime negli anni, non sono nell'immediatezza, ma considerando che i soldi son caduti dal cielo, che ci frega di restituirne una buona parte allo stato.
      Gli sciacalli, invece, non li sopporterei e finirei col trasferirmi su un'isola deserta con tutta la mia famiglia. 😅

      Elimina
  4. Sicuramente qualcosa farei, non solo a livello personale.
    Sereno giorno.

    RispondiElimina
  5. Anche a me incupisce quando vedo tante persone in fila a giocare i numeri o alle slot. Una volta entrai in un bingo con un paio di amici e tutti abbiamo avuto una sensazione così brutta, di un'aria così angosciosa, che siamo andati subito via. 60 milioni, anche tolte le tasse, credo li reinvestirei in qualcosa che possa aiutare anche gli altri, magari che dia lavoro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io sono stata un paio di volte al bingo e l'atmosfera è tristissima.
      Gente che acquista anche dodici cartelle a turno, e che non vince nemmeno un euro.
      Una mia vicina di casa rischiò di divorziare a perdere la sua famiglia, a causa del vizio del bingo.
      Per fortuna pare che, adesso, si sia disintossicata.
      E uso il verbo senza virgolette, in quanto si tratta di una vera droga.

      Elimina
  6. E' una bella domanda ed ogni tanto mi capita di pensarci, ma su cifre molto inferiori a quella.
    Penso che per le mie esigenze, probabilmente già con un paio di milioni me ne starei tranquillo. Sono stato educato ad essere accorto col denaro e sono uno che per natura raramente butta qualcosa, quindi sono soddisfatto con uno stile di vita abbastanza semplice.
    Quello che mi prenderei sarebbe una casa in un posto silenzioso (odio la gente caciarona, che urla come tono di voce standard e purtroppo attualmente devo sorbirmela, quindi...), poi un bel PC e del materiale per il mio hobby del modellismo che al momento considero troppo costoso (resine particolari, scanner e stampante 3D ed alcuni attrezzi per il taglio). Poi qualche piccolo sfizio ogni tanto tipo modellini eccetera. Casa a parte, per il resto partirebbero solo poche migliaia di euro.
    Ah si, poi farei una bella donazione ad un centro che aiuta gli Orangutan in Borneo.
    Il rimanente lo farei fruttare e vivrei di rendita. Per fare questo, un paio di milioni credo sarebbero abbastanza: di 60 in assoluta onestà non saprei cosa farne, se non trarne la consapevolezza di avere il sedere coperto nei secoli dei secoli (certo, con più soldi potrei sempre comprare una casa anche mia madre ed al suo compagno e fare loro qualche regalo, che se lo meritano) XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente un paio di milioni di euro sarebbero già abbastanza, ma di sicuro non ti permetterebbero di vivere di rendita per sempre, al netto delle tasse.
      Quindi facciamo almeno dieci? 😅😉

      Elimina
    2. Ahahaha ma si dai, esageriamo :D

      Elimina
    3. Ah, dimenticavo... Nella mia formazione al riguardo, a parte l'educazione ricevuta, ho scordato di citare anche il mitico film con Banfi e Calà "Al Bar dello Sport": quel film è una vera guida di sopravvivenza per quando si vince qualcosa di grosso e mi è rimasto sempre impresso XDXDXD

      Elimina
    4. Non credo di averlo mai visto, perché non è il mio genere.
      Ma scommetto che Riccardo lo conosca a memoria.

      Elimina
  7. Nel 2006 o 2007 ho provato a fare due schedine alla Snai, ho speso poco e guadagnato nulla.
    Da ragazzetto ho fatto qualche schedina, il massimo è stato un undici.
    Gratta e vinci si conteranno sulle dita di un mano...
    Mai affiderei alla sorte la possibilità di cambiare la vita..ma allo stesso tempo penso che per alcuni la ludopatia non sia provocata dalla volontà di voler vincere denaro, ma da altro...
    60 milioni? E' una somma mostruosa :D, ci devo pensare un attimo, ahha

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si infatti, la motivazione è più subdola. Sostanzialmente è per il rischio: è gente che si ritrova assuefatta alle sostanze che il corpo rilascia durante i momenti di tensione estrema, come le situazioni di vita o di morte oppure come appunto quando ci sono molti soldi in ballo. In effetti chiamarla "dipendenza" è quantomeno appropriato.

      Elimina
    2. Sono d'accordo con Alex.
      Difatti, prima di leggere il suo commento, ho parlato di disintossicazione, senza paura di essere contraddetta.

      @Riccardo, tu spenderesti almeno 5 milioni in visite mediche specialistiche, vista la tua risaputa ipocondria. 😜

      Elimina
  8. Oooohhh siiii!!! Dunque, io ho le idee chiarissime: primo mi compro una quindicina di appartamenti tutti dislocati tra il centro e la zona universitaria di Roma (per affittarli e campare di rendita :P). Poi mi apro una libreria *_* una cosa piccola, una specie di farmacia dei libri di cui da qualche parte ho letto. Per me prendo una villa con uno studio tutto mio, una biblioteca tutta mia, una stanza armadio tutta mia, una cucina super attrezzata tutta mia, una stanza dei giochi per i bambini + giardino, piscina e cane dentro al giardino (per fare contenta Vitto). Dopo aver sistemato tutte ste faccende, vorrei partire, girare il mondo, andare dove non sono mai stata... A mia madre assumo una schiera di collaboratori e qualcuno di interessante che le faccia compagnia... E poi, certo, tanti regali pure in contanti per tutti! Parenti, amici, conoscenti, gli elemosinanti di sempre e chiunque abbia bisogno e capiti sulla mia strada ^_^ Non so quanto durerebbero in mano mia 60 milioni ma a me la cifra non mi inquieta affatto.

    p.s. ah! poi sponsorizzerò la produzione di un film ponendo come condizione che il protagonista sia Michele *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. dimenticavo! una volta ho vinto al gratta e vinci 1000 euro. Ero sola a ferragosto a Roma, lavoravo. Il mio fidanzato (fabio) era andato a rilassarsi in Sicilia con la sua mamma (doooolceeeee). Era furiosa. Entro in un tabacchi per le sigarette, la tizia invece del resto mi da un gratta e vinci da 5 euro. Gratto e...per poco non mi prendeva un colpo.
      Ovvio che sono andata a spendermi tutto in settimana con la mia amica più cara in centri benesseri e shopping. Ci siamo troppo troppo divertite! *_*

      Elimina
    2. Hai fatto bene a dissipare la vincita alla faccia di Fabio! Ahahah
      Ma tra tutti questi regalini, un pensierino per me uscirebbe?
      Sto ancora aspettando la tua cartolina da Genova. Ahahah

      Elimina
    3. Ceeertoooooooo!!! Ci andiamo insieme a Genova e ti regalo un negozio di cartoline :DD

      Elimina
    4. Ahaha
      Il viaggio a Genova lo accetto.
      Ma invece del negozio, mi accontento di uno smartphone nuovo, visto che il pc l'ho già comprato.
      Sono una di poche pretese io... 😉

      Elimina
    5. In attesa che io diventi milionaria, vai a correre sotto la pioggia una domenica pomeriggio con l'attuale e vecchiotto cellulare in mano. E dopo costringi tutti i familiari a una tempestiva colletta post-compleanno per la sostituzione smartphone ormai andato. Ti assicuro che funziona! :DDDD

      Elimina
    6. Io mi ero ripromessa di fare la colletta pre compleanno per il notebook, ma alla fine me lo sono comprato da sola.
      Io e i regali (ricevuti) abbiamo un rapporto complesso. Detesto chiederne e, combinazione, i desideri o le necessità sbucano proprio a ridosso del mio compleanno.
      L'anno scorso una settimana prima esatta comprai la macchina fotografica. Fu il mio regalo per me stessa. Avrei potuto farla pagare a mia madre o a mio marito? No. Non ne sono capace. 😅

      Elimina
  9. Io ci lavoro da oltre 10 anni quindi, per una questione di conflitto d'interessi, evito di dire la mia.
    Sono troppo dentro la questione per poterne parlare come tra conoscenti al bar.

    Felice per il fortunato vincitore.
    Buona giornata :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero che prima o poi un vincitore miliardario si aggiudichi il premio proprio presso la tua tabaccheria.
      Sai quanta pubblicità gratuita?
      Te lo auguro veramente. 😘

      Elimina
    2. E' già successo :D sono passati 10 anni.
      Il mio compagno e suo fratello stavano facendo il passaggio di proprietà con i vecchi gestori. Capitò in quel momento di lavoro in comune.

      Elimina
  10. Anni fa' sognai mio padre che ritornava dopo 6 anni di assenza e dovevo
    preparare la tavola per 8 persone . Aggiunsi i suoi anni e per la prima
    volta giocai al Lotto . Uscirono il 6 e l'8 . Non fu una grossa vincita
    ma sufficiente per pagare per me e mia madre una settimana in montagna .
    Ero incinta della primogenita .
    Sinceramente avrei difficoltà a gestire una cifra così grossa .
    Parecchi soldi in beneficenza , ne darei alle mie figlie e per noi
    qualche viaggio , magari , una volta tanto , in un albergo di lusso....

    Mai comperato un gratta e vinci , ho riprovato qualche volta il Lotto
    ma non ho più vinto . Mio marito giocava la schedina totocalcio tutte
    le settimane . Ha vinto spesso con un 12 ma , mai grosse cifre .
    Simpatico questo post . Besos . Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho provato una volta a giocare dei numeri che mi aveva dato papà in sogno, ma non sono usciti.
      Dicono che si giocano tre volte, ma io smisi alla prima e non controllai le successive estrazioni.
      Giocai solo perché mi sarei sentita di contravvenire ad un desiderio di mio padre, qualora non l'avessi mai fatto.
      Comunque, non m'intendo di Totocalcio, ma mi pare che 12 sia un ottimo risultato. Strano che tuo marito non abbia portato a casa grosse cifre.
      Un bacione.

      Elimina
    2. Normalmente è con il 13 che vinci tanto , comunque , anche con il 12 ,
      qualche Milioncino in Lire , assommati , li ha vinti .

      Elimina
    3. Allora non vince da un secolo, porello. :P

      Elimina
    4. Non vince perchè ormai sono diversi anni che non gioca più .
      Porello....Ora gioca con le biglie....Hahahah

      Elimina
  11. Io non gioco mai a niente perchè parto già dal presupposto che, tanto, non vincerò !! Anni fa facevo la schedina , insieme ad alcuni colleghi ma era solo così, per stare in compagnia, perchè di calcio non me ne intendevo e mettevo risultati a caso. A volte mi viene voglia di comprare qualche gratta e vinci ma , poi, lascio sempre perdere, pensando che son soldi buttati.
    Non saprei proprio come spendere 60 milioni di euro , credo che ne destinerei una parte agli enti che aiutano coloro che sono in difficoltà, animali compresi. Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quindi fai parte di quelli come me che dicono "tanto non vincerò mai".
      Se ci pensi, ipotizzando di giocare una schedina alla settimana, con tutti i soldi risparmiati nella vita siamo già molto più ricche di chi vince (poco) raramente o una tantum. O no? ;)

      Elimina
  12. Mah...come forse ti avevo già risposto nella prima di questo post tempo fa ...mio suocero diceva che le lotterie sono le tasse degli imbecilli.
    E secondo me c’aveva pure ragione.
    Se vincessi 60 milioni di euro di sicuro non andrei più al lavoro .
    Ciaoi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel post di due anni fa che ho linkato non ci sono commenti, quindi magari me l'avrai detto in altre occasioni che, ovviamente, non ricordo.
      Tuo suocero aveva ragione.
      E tu cosa faresti tutto il giorno senza lavorare? Non ti sentiresti un vecchio pensionato? :P

      Elimina
    2. Perché vecchio?
      Se potessi aldilà della vincita andrei in pensione subito

      Elimina
    3. Perché di solito in pensione ci vanno, appunto, gli anziani.
      Una volta ci si andava a 50 anni, ma adesso se non arrivi intorno ai 70 (salvo dipendenti pubblici) te lo puoi sognare.

      Elimina
    4. Me ne frego di cosa pensano gli altri..ripeto ho 50 anni e se potessi andare in pensione domani sarebbe quasi meglio di vincere i 60 milioni😀
      Quasi

      Elimina
    5. Già ti immagino a curare un orto per passare il tempo. Ahahaha
      Oppure, magari, apriresti un blog. Chissà...
      Io sarei la lettrice numero uno. ;)

      Elimina
  13. Mi fanno ridere quelli che "non saprei come spenderli", dateli a me che mi durano tre giorni!!!...posso spendere qualsiasi cifra... ahahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E la miseria! Tre giorni???
      Non oso immaginare cosa ne faresti. Compreresti altri quadri per la tua nuova casa le cui pareti sono così spoglie? :P

      Elimina
    2. ahah!... de tutto de più..!

      Elimina
  14. Ahahahah, io non ho mai vinto manco alla lotteria della parrocchia!!
    Con una cifra così grande penso che anch'io mi comprerei una casa; una seconda casa, per essere precisi. Niente di lussuoso, ma un bel casale rustico in collina, che è da sempre il mio sogno - destinato a non realizzarsi XD
    E poi viaggerei, tantissimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo sai che, invece, io vinco sempre alla tombola di Natale in famiglia?
      Infatti tutti i parenti "mi odiano", perché sanno che non ce n'è per nessuno e il malloppo è tutto mio. Ahahahah

      Elimina
  15. Realizzerei il mio sogno: fare la filantropa!
    Li userei per finanziare qualunque attività meriti un contributo: cooperative sociali, associazioni culturali, laboratori artistici, microcredito alle attività emergenti...e chi più ne ha ne metta!
    Vuoi mettere quante cose si possono fare con tutti quei soldi??
    Però non userei neppure un centesimo per comprare la casa del vicino: quella se la può tenere!
    PS: considera che io non gioco a nulla, quindi non c'è alcuna possibilità che io vinca manco due euro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che stavo per dirti di dare un milione al tuo vicino per togliertelo dai maroni?
      Ma effettivamente con tanti soldi faresti meglio a svendere la tua casa alla peggiore delle famiglie, in modo che questa gli dia filo da torcere fino all'ultimo dei suoi giorni. Ahahahahaha
      Quanto sono perfida da uno a dieci? ;)

      Elimina
  16. Io prendo ogni tanto gratta vinci ..1 volta al mese..vinto max 20 €..dunque il problema non si pone🤣🤣🤣 farei .casa x figlio..aiuto ai miei bambini..seguo famiglia africana e do una mano quando posso ..poi a qualche associazione che so io ..
    Viaggio ...più di 1..poi vivrei come al solito..però senza Affanno se mi arriva pagamenti inattesi..
    Ma come ho scritto . Sto problema non si pone x adesso😄😄🤣😄🤣😄

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh dai, almeno tu ogni tanto tenti la fortuna, quindi mezza possibilità di vincere ce l'hai.
      Io zero spaccato. 🤣🤣🤣

      Elimina
  17. A me ha sempre spaventato l'ipotesi di una vincita così alta. Preferirei qualcosa di più gestibile (un milioncino?), perché è innegabile che una somma del genere potrebbe davvero farti uscire fuori di testa.
    Comunque, cosa ci farei? Semplicemente vivere come mi pare, viaggiando molto, cercando di aiutare il più possibile chi ne avesse bisogno; il minimo per sentirmi meno in debito con quel colpo di fortuna spropositata. :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente a ricevere una cifra così esosa verrebbe proprio da sentirsi in colpa verso i tre quarti e mezzo delle persone che conosciamo.
      Dunque un milioncino sarebbe più gestibile?
      Ma sì! 😉

      Elimina
  18. Giocato raramente e mai vinto niente di importante, ma neanche di poco conto. Cosa farei comunque con 60 milioni? Prima mi darei alla pazza gioia, ne spenderei un po' per comprare qualcosa (una casa?) e poi li metterei in banca. Per fare ciò potrebbero pure bastarne 1.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche tu ti accontenti di "poco", allora. 🤣🤣😉

      Elimina
  19. mah non lo so sono davveo tanti, sicuramente aiuterei i miei e la mia famiglia e anche chi è in difficoltà. Poi mi prenderei una tenuta e fare il vino, l’agricoltore insomma nel verde, magari aprirei anche una bella libreria una cosa a cui penso sempre...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wow.
      Una bella libreria all'aperto in un orto immenso. Pensa che piacere leggere al profumo degli alberi da frutto.

      Elimina

Per colpa di chi ne ha abusato, minando l'atmosfera familiare che si respira su questo blog, sono vietati i commenti anonimi, così come quelli polemici e offensivi.
Se non prendi la vita con filosofia e ami mettere zizzania, sei nel posto sbagliato.