martedì 17 luglio 2018

Offendersi nella blogosfera


Tutto è cominciato due giorni fa, quando il mio amico Moz ha pubblicato questo post di denuncia.
Non ho mai dato peso alle dinamiche dei blogger.
Infatti, ho sempre letto solo quello che reputavo interessante, commentato seguendo lo stesso criterio, e risposto a tutti coloro che amano affacciarsi da me.
Eppure, le leggi in questo ambiente sono molte, e silenziose.
La prima che ho appreso è stata quella del "se ti commento sempre, mi aspetto che tu faccia altrettanto". La seconda il "ti seguo se mi segui", e poi altre.
Ma io non seguo mai i copioni, quindi ho continuato a far di testa mia, conscia di poter risultare antipatica o, semplicemente, autentica.

In ogni caso, torno al tema del discorrere.
Secondo Moz, alcuni blog sarebbero gestiti dalla stessa persona che se le canta e se le suona da sola, per dimostrare di essere influente nell'ambiente e ottenere maggiori consensi, o per ragioni che non ho ancora appreso.
Nella sua lista di consigli su come riconoscere queste persone, ho trovato un parallelismo perfetto con una blogger con cui, negli ultimi mesi, ho scambiato decine di mail, parlando di me, di lei e di tutto, ma senza mai ricevere sue foto o dettagli verificabili circa la sua vita.

In realtà, non avevo dato peso alla cosa poiché, in buona fede, ho creduto che ci fossero davvero una serie di ragioni per nascondere la sua identità.
Ieri sera, però, le ho chiesto spiegazioni, ed ho ricevuto decine di offese e un addio.
Credo mi abbia bloccata, proprio come si fa sui social network.
Una volta, ci si staccava i mignolini.

Quindi, cari amici blogger.
Se fate parte di un circuito come quello descritto da Moz, accomodatevi tranquillamente all'uscita.
I teatrini non fanno per me, né le bugie.

Quanto all'amicizia, quella vera, sapete già come la penso.
Siamo tutti buoni a tenerci compagnia, a leggerci ed a consigliarci, me i rapporti veri sono un'altra cosa. E chi mi è nel cuore, lo sa. E spero vorrà restarci.

Buon pomeriggio a tutti voi. E fate i bravi.
Su con la vita. Tanto non se ne esce vivi... 😜

51 commenti:

  1. Le 'leggi' dei blogger non sono altro che uno specchio delle regole che muovono la nostra vita nel complesso. Il lavoro è ad esempio pieno di compromessi e di comportamenti da manuale Cencelli.

    Però lo hai detto tu stessa: ci sono persone che sono destinate a incontrarsi.

    Magari tra qualche mese come ci siamo incontrati, ci scontreremo. E andremo ognuno per la sua strada. Questa è la vita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E no Riky... Questi commenti filosofici non mi piacciono.
      Mi stai sbolognando anche tu? Ahaahah
      Ricordati che il mio libro nero è sempre aperto. :P
      Ma sono pronta a scommettere che non ci entrerai mai.

      Elimina
    2. Ahahah, pensare che volevo essere consolatorio XD. Ma lo dico per me: sono io quello difficile da sopportare, alla lunga. Se vuoi ti posso portare un manifesto con più di cento firme a sostegno XD.

      Tra X anni ci sarà anche la tua XD.

      Però sai che ti voglio bene <3

      Elimina
    3. Fermo che il rumore delle unghie sullo specchio mi fa troppo senso..
      Ahahaha
      Ma sì, dai. Correrò questo rischio.
      Io comunque prima di firmare qualsiasi cosa leggo tutto, eh? Anche le note a margine in carattere 6pt. :P

      Elimina
    4. Ma sììììì.
      Come vedi, anche se il post parla di chi si offende (che fa l'amore col serpente), la foto rappresenta due mignolini che fanno pace.
      Sono innocua, lo sai. :*

      Elimina
  2. Beh, non so se a questo punto, visto il comportamento avuto con te (offese e addio), è una ammissione indiretta di colpa! XD
    Probabilmente ti sono stato d'aiuto, hai trovato anche tu una clone-blogger!
    Chissà se dopo il mio post usciranno allo scoperto con spiegazioni e giustificazioni non richieste! XD

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo scopriremo presto..
      Al momento ho 74 lettori fissi. Chi sarà il prossimo ad eliminarsi perché, probabilmente, si sentirà smascherato?
      Dovrai fare una campagna acquisti per me, per farti perdonare.
      Proprio come nel calciomercato.
      Ahahahah 😜

      Elimina
    2. Noto anche io che sono stato defollowato da qualcuno tra ieri e oggi... :O
      Mo vedo chi, probabile sia qualcuno che nemmeno sospettavo fosse clone, e si scoprirà tale!

      Moz-

      Elimina
  3. Cara Claudia, come ho detto a Miki mi domando a che pro un atteggiamento del genere, secondo me sono persone che hanno tempo da perdere perché, anche a pensarci, non trovo un significato a un simile atteggiamento. Misteri dell’animo umano! Buona continuazione di giornata.
    sinforosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E chi lo sa.
      Io a quest'amica avevo solo inviato il link del post di Moz, chiedendole se si sentisse chiamata in causa, date il completo parallelismo, e si è offesa a morte.
      Vabbè. Me ne farò una ragione... ;)
      Buon pomeriggio a te.

      Elimina
  4. Io non credo nei rapporti virtuali in generale. Anche se ho in stima alcuni blogger.
    Quindi non faccio la caccia alle streghe finché non si rivelano.
    E poi valuto come agire.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io credo nei rapporti in generale. Ovunque essi nascano.
      In ogni caso, resto dell'idea che la migliore soluzione sia il dialogo, laddove ci sia davvero voglia di chiarirsi.

      Elimina
  5. Cara Claudia, ti confesso che io non penso mai alle così dette regole, io vado da tanti per un mio semplice commento, poi se questo si senti in dovere di ricambiare, va bene ma se non lo farà io ripasserò ancora, a me piace questi contatti. Diciamo che ho del tempo e mi distraggo molto, così non pensa a tante cose che non vanno troppo bene.
    Ciao e buona serata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto Tomaso.
      La penso proprio come te. Però è triste appurare che persino negli ambienti di svago come questo debbano esserci dei conflitti o delle rivalità.
      Un abbraccio.

      Elimina
  6. Cara Claudia, il post di Miki ha innescato una serie di ragionamenti e di domande un pò in tutti noi che lo seguiamo, mi sa.
    Mi rattrista molto sapere che tu abbia avuto questa delusione, posso immaginare come ti sia sentita, ma alla fine forse è meglio che tu abbia potuto capire che in questa persona c'era qualcosa di finto o comunque di non del tutto genuino.
    L'amicizia può nascere anche nella blogosfera, io l'ho sperimentato in questi anni (più di 8) da che ho aperto il mio blog. Ma ci deve essere sincerità e chiarezza, se no resta sempre qualcosa di vago, di non definito...
    Io avrò tanti difetti, ma nel blog mi sono sempre presentata così come sono nella vita reale, pur magari non mostrando immagini private (ma questa è una scelta personale che non c'entra con l'essere genuini o sinceri).
    L'augurio è che chi come me o te o tanti altri fa blogging per il gusto di condividere e di relazionarsi con gli altri in semplicità e senza altri fini possa continuare a farlo divertendosi e intessendo una bella rete di rapporti che arricchisca ognuno di noi.
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Maris, il tuo intervento è sempre prezioso per me.
      Come ben sai rientri tra quelli che seguo molto volentieri, e leggere le storie dei tupi monelli mi riempie il cuore di fiducia e di speranza.
      Non sono i selfie che fanno di noi delle persone genuine.
      Quindi continua tranquillamente a fare blogging come credi, conscia che a me e a tanti il tuo modo piace.
      Quanto all'amicizia ho più volte dichiarato che, grazie al blog, ho conosciuto diverse persone VERE e leali.
      Questo mi basta per pensare di essere sulla strada giusta.
      Un abbraccio.

      Elimina
  7. Che tristezza!!! Ho incontrato qualche blogger con “la canna da pesca” per vedere se diventavo sua follower solo per accumulare “amici” come si collezionano i francobolli cancellandosi dal mio se non lo diventavo o subito dopo avermi conquistata (comportamento molto sviluppato in Instagram e su Google+). Ho avuto sospetti generici da parte di qualcuno che aveva come scopo quello di fare qualche soldino con i click ma non ho sospettato a dei cloni. Io non posto mai foto o storie privatissime per mia scelta. Mi presento non con il nome anagrafico ma con il mio vero soprannome … infatti chi mi conosce realmente e di persona mi trova tranquillamente senza problemi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo è un altro conto.
      Tu esisti, c'è traccia di te nel mondo, ma non sul blog. 😉
      Comunque, non abbassare la guardia.
      Buona serata.

      Elimina
  8. Il brutto della rete è che circolano persone di questo tipo, dall'ambiguo al patologico ed è difficile discernere chi è timido da chi invece è pazzo. Moz ha smosso un buon punto, ma come dicevo a lui temo che sia una piaga che non si debella facilmente

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ricordiamoci che combattiamo da anni contro un'unica persona o al massimo due che si spalleggiano.
      Secondo me j'amo dato na bella botta e per un po' le jene stanno a cuccia XD

      Moz-

      Elimina
    2. Hai ragione Pier, ma voglio credere che anche Moz ne abbia quando sostiene che per un po' staranno a bada.
      Vedremo..

      Elimina
  9. Con un account si possono creare diversi blog ma compare sempre lo stesso nick. Se in un blog dice una cosa e in un altro si smentisce è decisamente cretino.
    Se ha per ogni blog ha un account diverso, cosa molto difficile perché Google non si fa uccellare, il soggetto è paranoico e quindi pericoloso. In questo caso si può scoprire solo utilizzando programmi che rivelano l'IP di chi scrive.
    Moz ha sicuramente scoperto qualcosa di concreto.
    Chi ciurla nel manico non scrive usando la posta elettronica perché sarebbe scoperto facilmente.

    http://www.valuelab.it/blog-eventi-news/blog/e-mail-scopri-da-dove-arriva-e-chi-la-manda.html

    Ciao Claudia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tecnicamente non me ne intendo, ma mi fanno tanta pena.
      Buona serata Gus.

      Elimina
  10. L'unica cosa che mi viene da dire è: ma bisogna sempre complicarsi la vita? Sinceramente non riesco neanche a immaginare lo sbatti di avere trentamila account con cui parlare da soli. Voglio dire, il blogging è bello perché si creano delle community, perché c'è uno scambio di idee in tranquillità e con educazione e perché si può avere uno spazio in cui condividere i propri pensieri del giorno.
    Sarà che non ho tempo, ma non capisco. Ahahaha

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ps. Prima di blogger, tanto tempo fa, ero un'utente splinder. Anche lì se ne vedevano delle belle. Alcune persone si iscrivevano solo per venire a "spiare" il tuo blog sperando di ricavarne interessanti informazioni. Poi scoprivi che si trattava di una tua compagna di classe che ti odiava o cose del genere.
      Pensavo che almeno qui non ci fossero questo tipo di cose. In ogni caso, penso che basta selezionare i propri lettori e le proprie conoscenze..se poi ti accorgi di cose strane (tipo persone che sembrano non avere una vita) chiudi i contatti e ciao! :D

      Elimina
    2. Esattamente Diana.
      Ma forse queste persone hanno uno scopo più ampio, tipo vendere qualcosa, guadagnando più consensi possibile.
      Non lo so e preferisco non saperlo.
      Buona serata a te. 😘

      Elimina
    3. Diana, le miserie del reale sono anche nel virtuale.
      Per quale motivo le bassezze dovrebbero scomparire nel virtuale?
      Anche io vengo da Splinder. Come dice Calvino:


      "L'inferno dei viventi non è qualcosa che sarà; se ce n'è uno, è quello che è già qui, l'inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme. Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l'inferno e diventarne parte fino al punto di non vederlo più. Il secondo è rischioso ed esige attenzione e apprendimento continui: cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all'inferno, non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio.”

      Elimina
    4. Rispondendo a Gus: l'inferno è già qui, e anche il paradiso. Ed ho detto quasi tutto, mi pare.

      Elimina
    5. Claudia, non ho idea di quali siano gli scopi e la cosa non mi interessa, mi associo! :)

      Gus, ottima osservazione. Ma suvvia, un momento di positività è sempre bene conservarlo. Penso stia a noi ritagliarsi gli angoli di non inferno. Concordo con Calvino.

      Elimina
  11. Mi viene un po' da ride perché io non riesco a stare appresso a me stesso...figurati metter su un paio di cloni...ahahah

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sei solo, Franco.
      Pure io non ci riuscirei.
      E facciamocela sta risata, va.. 😜

      Elimina
    2. Un paio? Solo? Ahahah... Qua siamo ben oltre!

      Moz-

      Elimina
  12. Come dicevo ieri a te e Ricky, Offendersi per una domanda, o un'affermazione o una banale curiosità, dimostra manchevolezze... Si palesa in un auto snascheramento ... Se di ciò si può parlare. L'offesa su una banalità è soprattutto mancanza di spina dorsale; se non hai problemi perché reagire così? Un conto è dire "sono solo riservato/a" un conto è cercare di attirare l'attenzione "con magheggi" sterili e giri di parole vuote. E ripeto:Tranquilla, qualunque cosa accada, ciò che perdiamo è solo perché ormai ha fatto il suo corso, il suo tempo... si perdono solo coloro che non hanno più nulla a che vedere con noi ... Un forte abbraccio 🤗

    RispondiElimina
  13. *ovviamente era smascheramento

    RispondiElimina
  14. Io non sono follower di nessuno (non so come funzioni quella cosa) ma seguo molti di voi,Moz compreso e vi ho linkati sul mio blog. Quanto alla questione che anch'io ho letto da Moz, è un problema serio e bisogna essere vigili.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noi invece ti seguiamo tutti, con gran piacere. 😘

      Elimina
  15. Scrivo sui blog da tanti anni ma mi sono sempre rifiutata di entrare all'interno di questi subdoli meccanismi. Non fanno per me, semplicemente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti.
      Spero tu ti riferisca solo ai blog cloni e non alla possibilità di stringere amicizie vere.
      Un bacio.

      Elimina
  16. Ne ho scovati alcuni anch'io che però mi stanno commentando sempre più di rado. Spero non si ripresentino anche perché non è piacevole credere di avere un piccolo seguito e poi scorpire che per es 5 persone sono solo una sic

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chissà se commentano tutti la stessa cosa, o si mettono pure in discussione l'uno con l'altro.. 😂😂😉

      Elimina
  17. Toc toc... io posso entrare? :)
    Uso un nick ma son vera e reale, citofonare Mikimoz ahahahahh

    Io mi domando solo una cosa. C'è già tanto da arrabbiarsi nella vita reale pure qui sul web dobbiamo farlo? Ma non possiamo vivere sereni almeno questa vita virtuale che poi comunque dietro ha sempre una persona in carne e ossa?

    Io ne ho le scatole piene e quindi, cesoie alla mano, poto i rami secchi. Continuo a seguire i blog/blogger che mi ispirano fiducia e coi quali ho trovato modo di "chiacchierare" e scambiare pareri, parole, battute. Gli altri... via dell'inferno? E' di là!
    Ciaoooo Patri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah
      Che carina che sei. Prego, è aperto. 😉
      Ho letto spesso dei tuoi commenti, ma non ho mai avuto il piacere di "conoscerti".
      Hai ragione, comunque.
      Nella vita reale poto sempre i rami secchi.
      Vedrò di inizare a farlo anche qui.. 😉
      Buona giornata.

      Elimina
  18. Io faccio parte di una categoria bizzarra, se te la smetti di commentarmi, ti riempio di commenti! 😆
    Scherzooo!! Ne abbiamo già parlato per email su come al penso 😉

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi riempi di commenti pieni zeppi di parolacce?
      Ahahahah
      Ma sì. Tu rientri nei blogger che "conosco", visto che possiamo scambiarci opinioni anche direttamente. E possiamo anche mandarci a fanculo senza troppi giri di parole. 😉

      Elimina
    2. Ma infattiiii! Fanculizzarsi in amicizia è la cosa più bella!

      Elimina
    3. Aspetta che ti devo rispondere, se no poi mi minacci. Ahahah
      Scherzo! 😜

      Elimina
  19. Stai sicura che io non sono tra quelli...e comunque non ti seguo perché me l'hai chiesto ma perché trovo te e il blog interessante ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sì, figurati.
      Era un discorso molto ampio legato al post di Moz.
      Tu sei raccomandato da Riky, quindi non mi preoccupo. 😉

      Elimina
  20. Ciao Claudia.
    Io invece, sono una "vecchia" blogger. E di questi meccanismi ne ho le tasche piene.
    Nonostante ciò, mi è capitato e mi capiterà ancora di prendere delle gran cantonate. Perché tutti i giorni se ne inventano di nuove.
    Stare attenti è il primo passo da fare. Il post di Miki ha detto quello che c'era da dire. Ci ha messo al corrente ( o come nel mio caso ha dato un senso ai miei sospetti) di quanto possa esserci di falso e subdolo anche nel mondo blog.
    Non smetterò di dare fiducia a chi si affaccia nel web, la stessa che diedero a me all'inizio. Ma tenendo sempre un occhio aperto e uno chiuso come diceil mio poeta preferito.
    A presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo il marcio esiste nel mondo reale, così come in quello virtuale.
      Effettivamente meglio tenere sempre un occhio aperto. O forse entrambi.
      Buonanotte.

      Elimina

Per colpa di chi ne ha abusato, minando l'atmosfera familiare che si respira su questo blog, sono vietati i commenti anonimi, così come quelli polemici e offensivi.
Se non prendi la vita con filosofia e ami mettere zizzania, sei nel posto sbagliato.