mercoledì 28 novembre 2018

Attenzione alle fake news nel campo della salute

Confessate... E' capitato a tutti di cercare una diagnosi che corrispondesse ai vostri sintomi sul più noto motore di ricerca.
Invece di telefonare al medico di famiglia, infatti, ecco ricorrere all'aiuto del dottor Google, attivo h24 e, soprattutto, gratis.
Il problema sorge, però, quando ci si imbatte in fake news megagalattiche che i più incauti lettori non riescono a riconoscere.
E vai col festival delle banalità.

Lo sapevate, ad esempio, che il miele e il bicarbonato di sodio curano il cancro?
Così come il digiuno e alcuni integratori alimentari.
Dunque, è possibile, seguendo semplicissimi consigli alimentari, far regredire il tumore senza alcuna cura scientifica o chemioterapia.

CAZZATE!!!
Perdonate il francesismo, ma ci stava tutto.
Eppure, c'è chi ancora continua a credere agli asini che volano, mettendo in dubbio l'efficacia della scienza e della medicina, in favore dei classici rimedi della nonna.

Per ovviare a questi fenomeni, sei mesi fa nacque il sito Tumore ma è vero che, a cura della Fondazione AIOM (Associazione italiana di oncologia medica).

"Internet è lo strumento principale con cui i cialtroni fanno leva sulle speranze dei pazienti: in particolare i social media non sono controllabili, non filtrano le notizie e troppo spesso attribuiscono credito a messaggi fuorvianti, le cosiddette fake news. L’approssimazione scientifica talvolta caratterizza anche i consigli che, in assoluta buona fede, i pazienti si scambiano utilizzando i social network.
Da qui la decisione di Fondazione AIOM e AIOM (la società scientifica che riunisce più di 2.500 oncologi medici) di realizzare per la prima volta in Italia un portale esclusivamente dedicato a contrastare la disinformazione in oncologia" si legge nell'editoriale a cura del presidente Fabrizio Nicolis.

26 commenti:

  1. Un post importantissimo il tuo, un vero e proprio post di servizio pubblico. In rete si trova di tutto ed il campo della medicina non fa differenza purtroppo, solo che qui si parla della salute della gente. Giusto sia denunciare questo fenomeno che dar luce e far conoscere a tutti il sito che hai menzionato nel post. E poi, mi associo al tuo messaggio, rivolgiamoci a bravi dottori e specialisti sempre perché con la salute non si scherza e non si improvvisa. Brava davvero un grande post!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Daniele.
      I tuoi apprezzamenti mi lusingano un sacco.
      Spero davvero che questo post possa tornare utile a qualcuno.
      Grazie ancora.

      Elimina
  2. il dottor google è da prendere a sberloni,
    anzi da prendere a sberloni chi cerca queste consulenze.
    Un colpo di telefono al dottore di fiducia: più o meno il tempo di cercare su google.
    Ovviamente se i sintomi sono pesanti è necessaria la visita.
    Comunque sì, fai bene a ricordare il proliferare delle fake news, soprattutto in campo medico.
    E' sempre bene rinfrescare la memoria.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eppure in tanti continueranno a sostenere che su internet si trovano le risposte a tutto.
      E a "curarsi" da sé.
      Bella storia il progresso....

      Elimina
  3. Sono sempre più convinta che "La madre degli stupidi è sempre
    incinta " Un po di buon senso e andare dal medico di base costa
    così poco . Bel post , Claudia , speriamo che qualcuno ti ascolti.
    Buona giornata . :) Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo sì.
      Grazie anche a te per averlo apprezzato.
      Un bacione

      Elimina
  4. Brava .
    È giusto ricordarlo.
    Io ad esempio se sento puzza di Fake in una notizia ...la digito su Google è il motore di ricerca stesso mi avvisa della veridicità o meno della cosa😀
    Purtroppo la speranza ti fa credere agli asini che volano soprattutto nelle persone più fragili.
    Le truffe ai danni di chi sta male sono ignobili:
    Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto.
      Mi fanno rabbia quelli che non verificano le notizie prima di metterle in pratica.
      Poi penso alle persone che si rivolgono ai sensitivi, ad esempio, per avere un contatto con un loro caro morto troppo prematuramente, e capisco.
      Il dolore fa compiere scelte oltre ogni logica.
      Purtroppo.

      Elimina
  5. Io mi chiedo come facciano a guardarsi allo specchio coloro che per lucro producono e diffondono quel tipo di contenuti, sapendo benissimo di sfruttare la disperazione di tante persone e dei loro cari.

    RispondiElimina
  6. Quando si sta male bisogna andare dal medico, punto.
    Non esistono altre vie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eppure in tanti pensano ancora di potersi curare da sé, rivolgendosi ad internet o ai consigli della nonna....

      Elimina
  7. Qua si apre un vero vaso di pandora, altroché.
    Anche il sito "dottore ma è vero che..." cerca di fare chiarezza, è stato creato dalla FNOMCeO, Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e Odontoiatri, è un organo ausiliario dello Stato e la principale istituzione medica in Italia.
    Consiglio di darci un'occhiata :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo guarderò immediatamente.
      Grazie per avercelo segnalato.

      Elimina
  8. È un guaio, davvero...
    Va bene che tanto la gente crede comunque alle stesse cose, pure se passano in tv...

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma trovare articoli e trattati che avvalorino queste tesi malsane, può essere molto pericoloso.

      Elimina
  9. Che hanno studiato a fare i medici???? Università, tirocinio, praticantato per cosa??? Doctor Google è pure gratis!
    Lasciamo perdere! Ma il problemaa non è tanto delle fake news quanto dei fessachiotti che ci credono. Finchè ci sarà un solo credulone le fake news esisteranno.

    Tu pensa che un avviso sul genere del tuo era appeso nello studio del nostro veterinario. Assurdo!

    Anni fa mi era venuta la candida in bocca. Il medio mi aveva dato un medicinale ma siccome io sono allergica a molte cose avevo cercato n rete gli ingredienti. ERo così capitata su un articolo che diceva he era il primo sintomo di un cancro!
    Non ho neanche più cercato quello che mi interessava e li ho mandati affanc...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se può consolarti, io per Google sono morta almeno vent'anni fa..
      Però, per essere uno zombie, sono carina, dai.. 😂😂

      Elimina
    2. Più che carina direi bella! Hai il sole dentro :)

      Elimina
    3. 😢😢😢
      Grazie stella (come dici tu). ❤

      Elimina
  10. Mai consultato Google e mai lo farò.
    Se non credo di dover farmi analizzare sangue e urine, mi curo da solo.
    Conosco parecchi medicinali ed ero piuttosto bravino all'Universirà della Sapienza.
    Riesco a tenermi sotto controllo e come vedi non sbaglio. A giudizio della mia medica di casa ho i valori di un quarantenne che se la passa bene. Mi si sono molto dimagrite le gambe che adesso sono normali mentre prima erano troppo muscolose. Ebbene sono andato a fere una visita da un flebospecialista, un chirurgo primario nell'Ospedale più grande di Karlsruhe che mi dice dopo l'esame che non aveva mai trovato una situazione venosa come la mia in gente della mia generazione.
    E tu vorresti che io mi affidassi a Google?
    Mica sono matto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma tu sei troppo saggio per affidarti a Google.
      E ti stimo anche per questo.

      Elimina
  11. Non sai quanto io ringrazi Google a volte quando ho bisogno di cercare una risposta veloce su qualcosa, ma so bene che si può facilmente (troppo facilmente, purtroppo) incappare in queste fake-news. Perciò mi guardo bene dal cercare informazioni in campo medico, che sono quelle che possono causare maggiori danni.
    Dovrebbe essere chiaro a tutti, eppure quanti vi cascano... e alcune poi di queste news sono così palesemente fake, così assurde!
    Pazzesco.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io chiedo spesso informazioni a Google.
      Pensa che ho trovato il numero di una persona speciale che volevo rincontrare dopo 16 anni.
      Ma non aggiungo altro.
      Lo scoprirete presto in un post.. 😉

      Elimina
  12. Basta vedere Striscia per rendersi conto che c'è chi ancora crede alle favolette, di maghi e fattucchiere farlocche, ma come si fa?!

    RispondiElimina

Per colpa di chi ne ha abusato, minando l'atmosfera familiare che si respira su questo blog, sono vietati i commenti anonimi, così come quelli polemici e offensivi.
Se non prendi la vita con filosofia e ami mettere zizzania, sei nel posto sbagliato.