mercoledì 14 novembre 2018

'Dammi la password dello smartphone o sparo!'

Non è il titolo di un nuovo film in uscita al cinema.
Non è neppure una barzelletta.
Dopo avervi varie volte parlato di mogli gelose, e dei pericoli dell'amore possessivo, la cronaca mi induce a scriverne ancora.
Stavolta, una moglie ha minacciato il marito con una pistola. Una vera s'intende.

E' accaduto a Correggio, in provincia di Reggio Emilia.
Una donna di 40 anni è stata denunciata con l'accusa di minaccia aggravata nei confronti del marito.

Secondo una prima ricostruzione, infatti, la moglie avrebbe puntato una pistola contro il marito, per costringerlo a fornirle la password del suo cellulare.
Da qualche tempo, il rapporto tra i coniugi non andava più bene, e la donna si era insospettita a causa dei frequenti messaggi che arrivavano sul telefono di lui, e di strani like e commenti sul suo profilo Facebook.

L'uomo, per proteggere la sua privacy, o forse le sue scappatelle, aveva pensato bene di impostare una password sullo smartphone, con oltretutto riconoscimento dell'impronta digitale.
La cosa, quindi, non era andata giù alla sua sposa che, nel tentativo di controllargli il telefono, aveva notato dei messaggi provenienti da una donna nel menu a tendina, ma non aveva potuto leggerli a causa delle impostazioni di sicurezza.

Così la 40enne, tirata fuori una pistola (regolarmente detenuta dal marito) dalla cassaforte, gliel'ha puntata addosso per ottenere le credenziali del telefono e fare chiarezza sulla questione.
L'uomo, per salvarsi, ha finto un malore, si è chiuso in bagno ed ha immediatamente chiamato il 112.

Come detto, i carabinieri hanno denunciato la donna e sequestrato pistola e munizioni.

E voi, controllate il telefono del vostro partner?

29 commenti:

  1. Dopo Ligabue, Correggio ci porta un'altra perla.
    Io non controllo manco il mio, di telefono, figurati... XD

    Moz-

    RispondiElimina
  2. Io non sono una che controlla. Anche con mia figlia lo controllo poco. Lo faccio a random. Con un possibile compagno anche.

    Ma in questo caso di cronaca non era mancanza di fiducia, c'erano evidenti sospetti da verificare.
    Quindi In questo caso senza arrivare alla pistola se non mi avrebbe mostrato il cellulare senza password lo avrei considerato colpevole.
    Fine della storia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensavo che, senza arrivare alla pistola, lo avresti picchiato.. 😂😂😂

      Elimina
    2. 🤣 bhe se mi saliva la nebbia al cervello credo che la pistola me l'avrebbe data lui 😅

      Elimina
  3. Credo di averlo fatto non più di due volte e senza un motivo particolare...o meglio non per gelosia ma per farmi i fatti suoi...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io più di due volte, per lo stesso motivo.
      Ma confesso sempre. Tipo "sto prendendo il tuo telefono", oppure "ho guardato il tuo telefono". 😉

      Elimina
  4. Titolo splendido :D.
    La signora ha un pochino esagerato...ma decisamente c'è un problema di coppia. Parlarne no eh?
    Ma come si suol dire, gli amanti non sono cosa rara...

    Venendo alla tua domanda, io non controllerei nulla.
    Perché la gelosia per me non esiste: se lei flirta con un altro, evidentemente non mi vuole più.
    Non è che se io becco il tizio con cui parla, lei mi tornerà a volere bene come prima...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me farebbe piacere scoprirlo, invece, soltato per porre fine alla relazione e guardare oltre.
      Non sono mai stata il tipo da scenate di gelosia.
      Apprendo la verità e chiudo la porta.
      Anche se, per fortuna, non ho mai scoperto tradimenti.
      Sebbene non escluda di averne subiti, in passato.

      Elimina
    2. Non sopporto a prescindere che mi si controlli, ci sia o non ci sia un sospetto, non condivido l'invadenza. Nel caso di specie, trovo sconcertante che si arrivi a tanto, a mio avviso questa donna ha seri problemi di mente. Do ragione a Riccardo, la penso allo stesso modo, aver conferma del sospetto non restituisce l'amor perduto.

      Elimina
    3. Tu sei un caso anomalo a parte e non fai testo. 😜

      Elimina
  5. Non sono curiosa nè gelosa x carattere . Mai controllato il cellulare
    di mio marito . Cuore non vede , cuore non duole e vivo tranquilla .
    Buenas noche querida Claudia . Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Effettivamente leggendo la cosa in questi termini, ha senso.
      Io, però, preferirei sempre conoscere la verità.
      Bacione a te.
      Buonanotte

      Elimina
    2. Devo aggiungere che mio marito non mi ha mai dato nessun motivo
      per dubitare di lui e lui di me . Siamo una coppia rispettosa
      e ci stimiamo a vicenda . Siete guariti finalmente.....L.A.

      Elimina
    3. Sì, Laura.
      Finalmente. Non se ne poteva più. Anche se adesso è mio marito ad essere raffreddato. Ma in una forma lievissima, sebbene per gli uomini sia la fine del mondo.. 😉

      Elimina
    4. Come ti capisco!!!.....

      Elimina
  6. Controllare il telfono di mio marito? Mai passato per la testa di farlo. E so che per lui è lo stesso.
    Se ci sono cose che abbiamo sempre condiviso sono la stima e il rispetto reciproci.
    Diciamo che la signora di Correggio è stata un tantino esagerata... per usare un eufemismo.
    Ma che rapporto di coppia è se si pensa di poter minacciare il partner per farsi dare la password del cellulare??

    Un bacio senza più virus, ma ancora deboluccio ;)
    Buonanotte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho quasi paura a dirlo, ma anch'io sono finalmente senza virus.. e soprattutto Lorenzo.
      Speriamo duri..
      Un bacione a te e buonanotte.

      Elimina
  7. Ellamadonna, mi pare una reazione un filo esagerata, quella della donna XD
    Non controllo i messaggi della mia ragazza, non mi verrebbe mai nemmeno in mente XD tutti hanno diritto ad uno spazio di riservatezza, ci mancherebbe anche che mi mettessi a vedere con chi si scrive XD
    Lo stesso vale per me, non mi guarda i messaggi intenzionalmente, semplicemente quando siamo insieme e uno usa il telefono, l'altro guarda tranquillamente, non abbiamo mai avuto problemi con ste storie XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non te li guarda, o magari non te lo dice........ 😈😈
      Scherzo.
      Fate bene. Il vero amore dovrebbe andare oltre queste frivolezze.

      Elimina
  8. mai controllato niente e nessuno, mai avuto password sul telefono. anche perché dimentico il pin del bancomat, figurati il resto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non dirlo a me.
      Il pin del bancomat lo scrivo ovunque, ed ogni volta che devo usarlo (raramente in verità, perché qui da me si paga tutto in contanti) controllo sull'agenda.
      Quello di serie della sim lo disattivo appena la inserisco. E sul telefono, meglio di no.
      Altrimenti dovrei acquistarne uno alla settimana........

      Elimina
  9. Trovo terribile arrivare a tanto.
    Esiste una cosa chiamata privacy. Se ne parla tanto e se ne possiede sempre meno.
    No, non controllo il telefono del mio compagno, né il suo computer. E non tocco la sua roba a parte quella che gli lavo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi hai appena fatto ricordare che mio marito ha password dappertutto, mentre io no.
      Per fortuna, però, non possediamo armi da fuoco. ;)

      Elimina
  10. E ci credo sia gelosa se poi lui gli mette lucchetto e catenaccio, avrà certamente qualcosa da nascondere..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaha
      "Lucchetto e catenaccio" è bellissimo.
      Mannaggia sua..

      Elimina
  11. Io non ho una password nel cellulare, sarà almeno fin'ora perché non ci ho mai tenuto nulla nascosto e non ne ho mai sentito l'esigenza XD
    La mia ragazza in effetti l'ha messa, e la conosco anche. Nonostante ciò fortunatamente non ho mai avuto l'istinto di guardarci dentro :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh le password dichiarate non valgono. Quelle servono tutt'al più per i fratelli o i genitori impiccioni e rompiballe.
      Quindi cosa dovresti guardarci a fare? 😉

      Elimina

Per colpa di chi ne ha abusato, minando l'atmosfera familiare che si respira su questo blog, sono vietati i commenti anonimi, così come quelli polemici e offensivi.
Se non prendi la vita con filosofia e ami mettere zizzania, sei nel posto sbagliato.