venerdì 9 novembre 2018

Vegani vs onnivori: guerra aperta

Una figlia minaccia sua madre con un coltello, perché non prepari più il ragù. Essendo diventata vegana, infatti, l'odore della carne in cottura le provoca ribrezzo, e la infastidisce.
No, non è l'inizio di una barzelletta, né tantomeno la trama di un film comico.
Si tratta di una vicenda realmente accaduta nel Modenese, nel 2016.
La novità è che il giudice di pace Nadia Trifilò ha disposto che la figlia 47enne vegana versi alla madre 69enne un risarcimento di 400 euro, oltre ad un'ammenda di 500 euro.

Dunque, lunga vita al ragù della nonna, anzi, in questo caso... della mamma.
Vegani vs onnivori = 0 a 1.

Ma cosa non mangiano i vegani?
Si fa sempre più fatica, infatti, a distinguerli dai vegetariani, fruttariani, crudisti e chi più ne ha più ne metta.
Stando a Wikipedia, i vegani non mangiano carne, latticini, pesce, uova e qualsiasi prodotto di origine animale, compreso, ad esempio, il miele.
Alla base della loro scelta, ci sarebbero ragioni etiche ed anche grossi benefici naturali.
In linea di massima, infatti, i vegani sarebbero più snelli degli onniveri, e incorrerebbero molto più raramente in problemi cardiaci, o disturbi ipertensivi.
Eppure, la loro alimentazione sarebbe carente di vitamina B-12 e di acidi grassi omega-3.
Dunque, per mantenere un ottimale stato di salute, occorrerebbe integrarla con alghe e latte di soia.

Insomma, non è certo questa la sede giusta per sancire se il veganismo sia una scelta giusta o sbagliata, ma è importante specificare che uno stile di vita sano aiuti a star bene in salute, a prescindere da qualsiasi corrente nutritiva si decida di adottare.

34 commenti:

  1. Amica mia, stendiamo un velo pietoso su questo argomento perché di guerre coi vegani ne ho combattute parecchie. Il loro non è solo un PROBLEMA alimentare, ma anche una questione politica intrisa di un moralismo bigotto che trascende il limite della sopportazione umana. Io rispetto i loro principi, del resto ognuno fa ciò che vuole, ma quando si relazionano a noi, succede il finimondo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho sempre pensato che i vegani e i no-vax fossero figli della stessa madre.. Probabilmente una di quelle sempre incinte..
      Esagero? 😜

      Elimina
    2. Non confondere la cioccolata con la cacca dai! :D

      Elimina
    3. Ahahah
      E perché no? Sarai mica vegano?
      Per me i vegani sono estremisti, che vanno contro ogni logica scientifica.
      I no-vax idem..

      Elimina
  2. Uno stile di vita sano ovviamente prevede tutti gli alimenti,
    ad ogni modo ogni singolo è giusto che faccia la sua dieta...ma senza rompere agli altri :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giusto.
      Ma per la stessa teoria, tu non dovresti rimproverarmi quando dimentico di nutrirmi... 😂😂

      Elimina
  3. Ciao.
    Io son cresciuto con la convinzione che per stare bene in salute bisognerebbe seguire la classica dieta mediterranea associata a dello sano sport o comunque movimento fisico.
    I vegani dicono che le proteine animali non servono ...( ma prova te a far crescere un bambino senza latte animale ?).
    I vegani più estremisti ti guardano male e ti insultano se dici che ti piace mangiare il salame con il pane .
    Per loro tu non potresti neanche mangiare la gallina e nemmeno le uova .
    Il banco del pesce al mercato per loro è un tavolo settorio pieno di cadaveri.
    Quelli che seguono il veganesimo ( veganismo?) per moda sono costantemente “inculati” dai ristoratori che gli propinano le stesse cose che danno ai vegetariani facendole passare per vegane.
    E questi se le mangiano pure di gusto .
    Lo so per esperienza personale.
    Sono dei pazzi!!!
    Ho visto su Rai 3 un reportage su un nucleo di persone vegane a Roma me sembra.
    Li hanno seguiti nella loro giornata con le telecamere.
    Ricordo che lavavano i piatti con il limone ( niente detersivo o cose chimiche) mangiavano bho..? Guarda mi son rimasti impressi perché in tre non facevano 50 kg..sembravano i deportati nei campi nazisti.
    È forte il paragone ma serve a farti capire ...l’impressione.
    Ma che salute?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaha
      Allora, innanzitutto pare si possa dire sia veganismo che veganesimo (io li ho trovati entrambi e non ho capito se uno è più corretto dell'altro).
      Poi, la cosa che mi ha sconvolta di più delle ricerche che ho fatto per scrivere il post è che i vegani non mangiano il miele.
      E va bene le uova che, stando alla loro teoria, sarebbero dei potenziali pulcini ammazzati, ma il miele???????
      Mah.
      Infine, è meglio che non ti racconto cos'accade nei ristoranti anche agli onnivori, se no rischi di non andarci mai più. 😂😂😜

      Elimina
    2. È quasi da default..andare a mangiare al ristorante e sapere che in una maniera o in un altra riescono sempre a fregarti😀!
      Ma ci può stare !
      Son convinto di questo .
      Corro il rischio.

      Elimina
    3. Ti confesso un segreto..
      Io al ristorante ci vado lo stesso.
      Occhio non vede, cuore non duole. 😉

      Elimina
    4. Frega poco che mi freghino al ristorante: se ci mangio da Dio (o comunque quella è la percezione sensoriale) ci torno pure mille volte.. ahahah

      Elimina
  4. Fortunato o fiuto nella scelta degli amici degli amici. Niente begani e vegetariani. Scendiamo con cura di che tipo di carne fatti togliere delle belle tailgate: mucca chianina, frisone, maremmana,... tutto il fare dell uomo e'bello e buona nn demoniaco. Buon fine settimana.

    RispondiElimina
  5. Io mangerei pure i vegani (con patate, eh)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaha
      Ovviamente in un bel sandwich.. 😉

      Elimina
  6. Sono vegetariana da 15 anni (insomma non ne avevo neanche 18) per motivi etici.
    Penso che la cosa migliore sia il rispetto e la tolleranza.
    Non reggo i vegetariani che fanno proselitismo e non tollero gli onnivori che mi incalzano dicendomi "anche la carotina soffre, lo sapevi?".
    Su questo argomento come ogni altro bisogna essere tolleranti e rispettosi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Parole sante! :) Ci vuole rispetto reciproco!

      Elimina
    2. Ma i vegetariani evitano solo la carne, o anche il pesce?
      Con tutte le varianti moderne non ci capisco più nulla.
      Comunque hai ragione.. Il rispetto e la tolleranza dovrebbero sempre essere un must.
      P.S. Questa storia della carotina che soffre non l'avevo mai sentita. Ma davvero esiste gente così? 😅

      Elimina
  7. Sono stata vegetariana 7 anni.
    e privarmi della carne che adoravo è stata dura..
    pensa l'ho fatto per Mark dei Take..per essere come lui..
    una monaca mi disse"ma non è che te lo dice il demonio?"..per dire..
    comunque mi sono beccata una grave anemia e sono stata ben contenta di ritornare a carne e pesce...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non sapevo di questa tua esperienza.
      E non sapevo neppure che Mark fosse vegetariano.. Ma per me potrebbe esserlo anche Dio in Terra.. Continuerei lo stesso a mangiare quello che mo va. 😉

      Elimina
  8. A me rimbalza poco la querelle, mangio quello che mi piace e gli altri possono fare quello che vogliono, basta che non rompano.
    (parafrasando Voltaire) ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto.
      Che ognuno mangi quel che vuole senza scassare i cabbasisi agli altri. 😆

      Elimina
  9. Altro che vegano... Ieri sera per colpa di qualcuno si è cenato con pane azzimo ed erbette selvatiche...

    RispondiElimina
  10. Ho un paio di amiche vegane, e poi una cliente.
    Io penso che ciascuno possa scegliere liberamente ciò che è meglio per sé, purché poi non vada a rompere le scatole agli altri. E mi pare che questa sia diventata una sorta di lotta.
    "No la carne fa bene, tu sei pazzo che non la mangi"
    "No il pazzo sei tu che incentivi gli allevamenti intensivi"
    E via discorrendo. Sono discorsi in cui cerco di non addentrarmi mai.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi trovi d'accordo.
      Non sopporto chi viene a dirmi cosa devo fare. Figuriamoci cosa devo anche mangiare..

      Elimina
  11. (Dato che ieri era una giornata uggiosa, ho pensato di movimentarla
    un po'con una forte tachicardia. Pronto soccorso . Mi hanno rivoltata
    un bel po' , aghi e iniezioni , ho trascorso là la notte e verso
    mezzogiorno sono ritornata a casa come nuova .)
    Noi mangiamo poca carne e bianca , con qualche eccezione .
    Le mie amiche olandesi sono vegetariane , mangiano carne di soia ,
    pesce , uova e altro. Quando vengono qui , x loro niente carne .
    Quando andiamo da loro , mangiamo anche noi carne di soia che tra
    l'altro ci piace . Nessuno cerca di convincere l'altra cos'è meglio
    mangiare . Ci rispettiamo . Così deve essere . Buona serata . L.A.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ho capito se sei andata in pronto soccorso perché avevi il battito troppo accelerato, o se la tachicardia ti è venuta per lo spavento.
      Comunque spero che tu stia bene, ora.
      Mangia carne bianca, di soia, o qualsiasi cosa, ma fallo e vedrai che ti riprenderai più in fretta. ❤

      Elimina
  12. Figurati, spaventarmi io , l'unica volta che mi sono spaventata è
    quando mi hanno detto che avevo un tumore . Operata , dopo 20 anni
    sono ancora qui. Niente può farmi più paura . Forse ero solo annoiata
    e volevo un diversivo . Ecco , la tachicardia è stato un diversivo.
    Stò bene , devo solo farmi delle iniezioni al pancino e nei prossimi
    giorni vedere il cardiologo . Sono tranquilla . Besos . Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non avevo dubbi circa la tua forza, però a volte alcune situazioni prescindono dalla nostra volontà.
      In ogni caso, le punture nella pancia sono molto fastidiose.
      Abbi cura di te.
      Bacione one one

      Elimina
  13. Ahah, in tal caso gli sta bene :D
    Comunque se dovessi diventare vegano probabilmente morirei, a me la verdura non fa proprio bene..

    RispondiElimina
  14. Io ho sempre detto bisogna rispettare le idee basta che non ti impongano di fare tue le loro. Io sono stata molto addentro nel campo agroalimentare essendo anche perita in diversie branchie incluso come coloniali il caffè. Se i vega s'informassero moolto bene di come viene prodotto quello che acquistano io credo che ci sarebbe una piccola rivoluzione in tutti i sensi incluso il chiedersi..cosa abbiamo mangiato fin'ora....Abbiamo bisogno di tutto ma naturalmente senza eccedere e cambiare quindi io posso gustare il vegano se lo desidero gli altri si sono castrati.. scusa non trovo altro aggettivo. Buona serata cara un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi pare tu abbia usato l'aggettivo giusto, altro che.
      Comunque sì, il rispetto delle idee è alla base di tutto.
      Baci

      Elimina